DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Splendori di Licia, Cilicia e Panfilia

Durata 12 giorni, 11 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 1456
  • Europa World
  • QExperience

Esclusiva Europa World

Descrizione del tour

Incantevoli ed inaspettati tesori, bellezze uniche e panorami mozzafiato: un itinerario che ripercorre, al di fuori delle rotte più turistiche del paese, la lunga costa turca, dalla Cilicia alla Caria. Terra dalla antiche origini e dal ricco patrimonio storico ed archeologico che vi emozionerà e stupirà passo dopo passo.

Luoghi visitati

Adana, Karatepe, Kizkalesi, Elaiussa Sebaste, Silifke, Rovine dell'antica Olba, Alanya, Side, Aspendos, Perge, Antalya, Termessos, Phaselis, Olympos, Myra, Kas, Patara, Letoon, Fethiye, Bodrum

Note informative

** IMPORTANTE **
- Il presente viaggio è garantito con un minimo di 10 partecipanti e soggetto a riconferma 21 giorni precedenti la data di partenza. (Art.92, comma 3 del Cod.Cons.).
In mancanza del raggiungimento del numero minimo, sarete contattati entro i 21 giorni precedenti la partenza per una proposta alternativa. In caso contrario la presente partenza è da ritenersi confermata.

- I Siti oggetto di visite potrebbero essere in fase di restauro o manutenzione.

-Gli orari di apertura di siti e musei sono soggetti alla stagionalità. Pertanto programma ed ordine delle visite potrebbero subire variazioni. Sarà cura della guida comunicare in loco eventuali modifiche.

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia / Adana

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Sheraton Adana 5*, o similare Cena fredda e pernottamento

Partenza per Adana con voli di linea Pegasus Airlines, via Istanbul. All'arrivo in aeroporto incontro con un incaricato per il trasferimento in albergo. Sistemazione nelle camere riservate. Cena fredda e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La leggenda vuole che questa sia la città chiamata Coa, dove Re Salomone comprò i suoi cavalli, come testimoniato dalla Bibbia. Città ricca di storia, fondata dai Greci, conquistata successivamente dagli Ittiti, poi dagli Assiri e quindi dai persiani; nel I secolo fu parte dell’Impero romano di Pompeo Magno. Citata anche nell'Iliade di Omero, Adana è la quarta città turca per popolazione, e con molto da visitare. Come la Grande Moschea, Sabanci Merkez Camii, risalente al 1513 con la facciata in marmo nero e bianco e in grado di accogliere 28.000 fedeli,  la torre dell’orologio di epoca ottomana, del 1882, l’antico bagno turco del 1519 e il ponte romano di pietra, lungo 310 metri e alto 13, che congiunge le due sponde della città divisa dal fiume Seyhan.

 Il Museo di Archeologia, ospita una ricca collezione di statue romane e l'interessante sarcofago di Achille, risalente al II sec. A.C.

Il mercato coperto, più piccolo del Gran Bazaar di Istanbul, è molto ricco.


2

Adana / Karatepe / Anazarbus / Adana

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Sheraton Adana 5*, o similare Pensione completa

Prima colazione. Partenza per il sito archeologico di Karatepe, collina fortificata sulla riva occidentale del fiume Ceyhan. Celebre per il ritrovamento di una dimora signorile fortificata risalente al secolo VIII a.C., si tratta di un vero e proprio museo all'aperto ricco di sculture, bassorilievi ed altorilievi, incisioni ed un lungo testo fenicio. Pranzo in ristorante. Visita di Anazarbus, antica città di epoca pre-romana, conquistata dai Romani e rinominata Cesarea. La città è dominata dalle rovine di un castello raggiungibile tramite 400 scalini. Cena e pernottamento in albergo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Karatepe è un sito archeologico sulla riva occidentale del fiume Ceyhan (Piramo) dove si trovano le rovine dell’antica cittadella di Azatiwataya, un centro di frontiera di epoca tardo ittica del regno di Adana, che fungeva da punto di controllo di una via carovaniera. Il sito è composto dai resti di un insediamento che risale al IX – VIII secolo a.C. circondato da mura e da due monumentali porte di accesso, adornate da bassorilievi con figure mitologiche che rimandano a vari luoghi esterni all'Anatolia come Egitto, Cipro, Fenicia ecc.  Sono state rinvenute delle iscrizione bilingue (fenicia e ittita) di grandi dimensioni in cui il sovrano descrive il suo regno come periodo di felicità e benessere. Questo testo ha permesso  la decifrazione dei geroglifici ittiti fino ad allora praticamente sconosciuti. La cittadella ebbe breve vita e fu invasa e distrutta da un incendio prima ancora che ne fosse ultimata la decorazione scultorea.


3

Adana / Kizkalesi / Elaiussa Sebaste / Silifke

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Altin Orfoz 3*Sup., o similare Pensione completa

Prima colazione in albergo. Partenza per la visita del Castello di Kizkalesi o "Castello della Fanciulla", costruito, secondo la leggenda, per proteggere la figlia di un re armeno dall'avvelenamento predetto da una veggente. Il castello è situato su un isolotto a 200 metri dalla spiaggia, raggiungibile in barca. Visita dell'antica Elaiussa Sebaste laddove, fra gli scavi condotti da La Sapienza di Roma, spiccano il teatro, l'agorà ed il palazzo bizantino. Trasferimento in albergo a Silifke e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento in albergo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il castello di Kizkalesi, conosciuto anche come il "castello della principessa" o della “vergine”, si trova sulle coste della Cilicia e fu costruito come punto di avvistamento dei pirati per difendere quella che un tempo era la colonia greca di Korykos. Secondo la leggenda all'interno vi sarebbe stata rinchiusa una principessa alla quale un indovino aveva predetto che un giorno sarebbe morta a causa del morso di un serpente. Il re suo padre la fece rinchiudere per proteggerla, ma un giorno in un cestino di uva recapitato alla giovane si nascose un serpente che la uccise, avverando la profezia. Il castello si può raggiungere in barca navigando per un brevissimo tratto perché dista circa 200 metri dalla costa. La cittadina di Kizkalesi è un famoso centro turistico, tipicamente balneare e l'atmosfera che si respira è accogliente e rilassata.


4

Silifke / Seleucia al Calicadno / Olba / Silifke

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Altin Orfoz 3*Sup., o similare Pensione completa

Prima colazione. Panoramica di Silifke, antica Seleucia al Calicadno, sul fiume Goksu, l'antico Calicadno, ove nel 1190, durante la terza crociata, annegò Federico Barbarossa. Visita del museo laddove sono esposti reperti archeologici ritrovati sulle montagne circostanti, statuette greche, bronzi, una collezione di vetri ed il Tesoro di Gulnar, composto da 5.125 pezzi d'argento. Pranzo in ristorante. Passando per le vicinanze delle grotte naturali di Cennet e Cehennem Deresi, frutto dell'azione erosiva di corsi d'acqua sotterranei, si giungerà a Kanlidivane, antica città bizantina fondata da Teodosio, al cui ingresso sorge la torre di guardia. Visita delle rovine dell'antica città di Olba, fondata dagli ittiti, dove sarà possibile ammirare il teatro, il Tempio di Zeus, la Porta Romana e la torre ellenistica. Cena e pernottamento in albergo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Le rovine dell'antica città di Olba, nel sud della Turchia, sorgono in un sito tra piantagioni di viti e frutteti nel cuore di un villaggio, abitato per lo più da contadini e pastori. Il sito non è recintato ed è per questo motivo, più unico che raro. Di origine ittita e fondata da Seleuco I, questo luogo era sacro a Zeus. Qui si trova il Tempio di Zeus Olbius, che conserva una ventina di colonne ancora in piedi. Le strutture più importanti furono costruite dai Romani, come il teatro e l'arco della porta della città, ma verso nord, attraversando il villaggio, ci si imbatte in costruzioni appartenenti al periodo ellenistico, come, ad esempio, la Grande Torre di vedetta di cinque piani con una strada romana alle sue spalle. Più in basso, sorge l'antica necropoli con tombe rupestri.


5

Silifke / Anamur / Alanya

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Turtas Beach Club 4* o similare, nostro giudizio 3* Sup. Pensione completa

Prima colazione in albergo. Partenza per Anamur, le cui rovine si protendono su un bellissimo promontorio, laddove le montagne del Tauro arrivano fino al mare. Pranzo in ristorante. Proseguimento verso la Panfilia fino ad Alanya, una delle località di mare più famose della Turchia, situata su un promontorio roccioso alto 250 metri, circondato da belle coste frastagliate. Visita esterna della Torre Rossa, costruita per proteggere il porto, interessante esempio di architettura militare selgiuchide. Trasferimento in albergo ad Alanya per la cena ed il pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Famoso centro turistico balneare, Alanya, oltre che a essere una delle mete più gettonate per le vacanze al mare, è interessante anche per il suo ricco patrimonio storico e culturale. Nel corso dei secoli, è stata fu una importante città portuale per il commercio con Egitto e Cipro. Oggi la sua cittadella è meta quotidiana di visitatori; da non perdere la torre rossa (kizil kule) un edificio di 5 piani costruito nel 1226 come luogo di avvistamento e la fortezza, dove si trovano il mercato coperto e la Moschea Suleymaniye.

C’è anche una curiosità romantica, perché pare che la regina Cleopatra si bagnò e prese il sole nella baia con una lunga spiaggia di sabbia circondata da acque turchesi, durante la sua luna di miele con Marco Antonio e che non a caso si chiama Cleopatra Beach. Il nome le venne dato da Ataturk nel corso di un soggiorno nella città: la casa dove lo statista turco visse durante quel periodo, oggi è una casa-museo con i suoi oggetti personali e ricordi.


6

Alanya / Side / Aspendos / Perge / Antalya

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Best Western Khan 4*, o similare Pensione completa

Prima colazione. Percorrendo la costa della Panfilia, si raggiunge il sito archeologico di Side, parzialmente in restauro, città fondata nel VII sec. a.C. e nota per una battaglia navale a cui partecipò anche Annibale. Di grande impatto è il teatro, risalente al II sec. d.C., con una capienza di 15.000 spettatori. Proseguimento e visita di Aspendos e Perge: la prima è celebre per il teatro (170 d.C.), forse il meglio conservato del mondo, l'agorà e l'acquedotto romano, il più bello di tutta l'Anatolia; la seconda incanta per il suo imponente teatro greco-romano con capienza di 15.000 posti, uno stadio tra i più grandiosi dell'antichità, le terme, l'agorà, la basilica romana, il Tempio di Artemide ed il ginnasio. Pranzo in ristorante. All'arrivo ad Antalya visita del Museo Archeologico. Cena e pernottamento in albergo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il sito archeologico dell’antica città di Side, a una sessantina di chilometri da Antalya, si trova in una bella posizione affacciato sul mare.  Grazie alla sua ubicazione e al porto, la città in passato era un importante centro commerciale, il cui sviluppo fu particolarmente favorito all’epoca della dominazione romana.  In seguito, sotto il regno di Bisanzio, divenne uno dei maggiori centri di diffusione del Cristianesimo. Attraversata la grande Porta Orientale, si possono visitare i resti di un teatro, il più grande della Panfilia costruito secondo lo stile degli anfiteatri romani e capace di ospitare circa 15.000 spettatori, il Tempio di Dionisio, un acquedotto e l’agorà, dove si svolgeva il mercato degli schiavi, e un bel museo.

Side è anche un centro turistico con belle spiagge e una vivace vita notturna.


7

Antalya / Termessos / Olympos / Phaselis / Antalya

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Best Western Khan 4*, o similare Pensione completa

Prima colazione. Salita al sito montano di Termessos, antica città con un teatro sospeso su uno sperone roccioso, i ginnasi ellenistici e la necropoli. Pranzo in ristorante. Visita di Olympos, collegata al mare da un canale che sfocia in una caletta sabbiosa e Phaselis, dalla splendida combinazione di rovine archeologiche, vegetazione mediterranea ed incantevoli viste sul mare. Cena e pernottamento in albergo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

A una trentina di chilometri da Antalya, si trova Termessos, lungo le pendici del Monte Gulluk, nel parco nazionale omonimo, dove oltre a preziose vestigia archeologiche, è molto suggestivo anche dal punto di vista naturale, con canyon dove vivono aquile e camosci. Fondata dai termessiani,  Termessos ha visto passare tanti personaggi storici dell’epoca, anche Alessandro Magno, che però non la conquistò; fu abbandonata in seguito a un violento terremoto. Il punto principale è la "Via del Re", che attraversa le mura di cinta e arriva fino al centro.

Si vedono l’agorà,  il teatro di forma semicircolare in stile ellenico che poteva ospitare fino a 700 persone sedute edificato durante il regno dell’imperatore Augusto, dove si svolgevano i combattimenti tra gladiatori e animali, la cisterna e l’acquedotto, una palestra per gli atleti, la splendida tomba di Amintas, scavata nella roccia, intorno al V secolo a.C. Oggi la nuova Telmessos si chiama Fethiye, vivace località turistica.


8

Antalya / Myra / Kekova / Kas

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Habesos 3*, o similare Pensione completa

Prima colazione in albergo. Visita del sito archeologico di Myra, con le sue grandiose tombe rupestri costruite dai sovrani Lici, dal V sec. a.C. con le facciate incastonate sulle montagne. La città è legata a San Nicola il quale vi sostò lungo il suo viaggio verso Roma e la rese un importantissimo centro per la diffusione del cristianesimo. Visita della Basilica del santo. Pranzo in ristorante. Escursione in barca verso Kekova, le cui acque trasparenti lasciano intravedere le rovine di un’antica città sommersa, distrutta da un terremoto durante il II sec. d.C. La giornata si conclude a Kas, stazione balneare di fronte all'isola greca di Kastellorizo. Sistemazione, cena e pernottamento in albergo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L'antica città di Myra, oggi conosciuta come Demre o Kale, è un'antica città ellenica che si trova nel territorio della Licia, in una posizione strategica che favoriva il commercio, e deve la sua importanza a San Nicola. Myra fu sede vescovile nel IV sotto la guida di San Nicola e divenne anche capoluogo della Licia. Il suo declino iniziò nel 1087 dopo la conquista degli Arabi e le spoglie del santo vennero trafugate e portate a Bare. Oggi sono conservate nella Basilica di san Nicola. L’unicità del sito sta nella necropoli con le tombe scavate nella roccia, realizzate per la sepoltura dei nobili e che un tempo erano dipinte in colori molto sgargianti. Le facciate hanno ancora frontone e colonne. Il teatro romano, le terme ed una basilica bizantina dell'VIII sec dedicata a San Nicola sono state parzialmente riportate alla luce.


9

Kas / Patara / Tlos / Letoon / Fethiye

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Marina "boutique" Pensione completa

Prima colazione in albergo. Visita del sito archeologico di Patara, importante porto in epoca romana; dalle dune di sabbia di una magnifica spiaggia emergono i resti del portale monumentale e del teatro. Proseguimento verso Tlos, secondo la mitologia greca patria di Bellerofonte, eroe la cui impresa più grande fu quella di uccidere la Chimera, mostro che descrisse con la testa di un leone, il corpo di una capra e la coda di serpente. Visita della tomba dell'eroe con la facciata scolpita nella roccia. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio si raggiunge Letoon, uno dei principali centri religiosi dell’antica Licia, con il suo importante santuario. Trasferimento in albergo a Fethiye. Cena e pernottamento in albergo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Patara, oltre a essere famosa per il suo sito archeologico legato al culto di Apollo, lo è anche per la sua grande spiaggia di sabbia fine e bianca, talmente bella da meritars in diverse occasioni il titolo di “spiaggia più bella del mondo”.  Infatti questo villaggio si trova nella splendida Costa Turchese della Turchia, nel cuore della Licia, dove il mare è davvero di un colore straordinariamente limpido. Secondo una leggenda, Pataro, figlio di Apollo fondò Patara e per questo fu costruito in suo onore un grande Tempio.

Patara fu anche un importante porto della Licia e San Paolo soggiornò qui per un lungo periodo durante il suo viaggio di evangelizzazione. Il sito archeologico è molto ricco e interessante con una necropoli, il Teatro, quel che resta del Tempio di Apollo, l'Agorà e poi il Granaio di Adriano, formato da 8 locali per conservare i cereali.


10

Fethiye / Telmessos / Kaunos / Stratonicea / Bodrum

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Goddes of Bodrum 4*, o similare Pensione completa

Prima colazione in albergo. Visita dell'antica Telmessos, attuale Fethiye, uno dei siti più interessanti della zona, una delle più grandi necropoli licie scolpite nella roccia. Visita al Museo Archeologico. Pranzo in ristorante. Trasferimento a Dalyan per visitare le rovine dell'antica Kaunos, in uno stupendo contesto paesaggistico fatto di paludi circondate da scogliere dove si ammirano tombe rupestri scavate nella roccia ed un bel teatro greco ben conservato. Trasferimento nella regione della Caria per la visita del sito di Stratonicea, città nota per il santuario di Zeus Panamaros le cui feste facevano affluire pellegrini da tutta l'Asia Minore. Arrivo in serata a Bodrum e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento in albergo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Tra le più frequentate località turistiche della costa mediterranea turca per le sue bellezze naturali e paesaggistiche, vanta anche un passato di tutto rispetto che risale al V secolo a.C., quando fu fondata da popolazioni provenienti dall’interno dell’Anatolia con il nome di Telmessos, per diventare in breve tempo uno dei centri più potenti della Licia. A parte il sito archeologico dell’antica città, nel quale spiccano le Tombe scavate nella roccia, nella baia di Fethiye ci sono una dozzina di isolette che la rendono unica, tutte raggiungibili in barca. Nelle vicinanze, anche il bel villaggio di Oludeniz, alle pendici del monte Baba, la valle delle Farfalle, dove da giugno a settembre si riempie di questi insetti colorati e la splendida Blue Lagoon.

Merita una visita il Museo Archeologico, che ha anche una sezione etnografica, dove si possono ammirare reperti che datano fino al 3.000 a.C., provenienti dai numerosi scavi ancora in corso in tutta la zona.


11

Bodrum

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Goddes of Bodrum 4*, o similare Pensione completa

Prima colazione in albergo. Giornata dedicata alla visita di Bodrum, antica Alicarnasso, città piena di vita, dal paesaggio e dai colori tipicamente mediterranei. Celebre è la tomba del potente satrapo Mausolo, una delle Sette Meraviglie del mondo antico. Visita del Castello di S. Pietro, costruito su una penisola vicina al porto, ospitante un museo che illustra la storia della città. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio tempo libero a disposizione per la balneazione, shopping o relax. Trasferimento di rientro in albergo libero. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Considerata la Saint-Tropez della Turchia, Bodrum sorge sulla costa sud-occidentale proprio di fronte all’isola greca di Kos. L'antica Alicarnasso, punto d’incontro delle civiltà della Grecia e dell’Anatolia, fu capitale della Caria e diede i natali a molti importanti personaggi del passato, tra cui Erodoto. Oggi la città, bohémienne di giorno, e vivace la notte, ospita numerose gallerie d'arte, boutique di kilim e souvenir, taverne, localini alla moda.

Sull’ampia baia dove Mar Egeo e Mar Mediterraneo si incontrano, domina il Castello di San Giovanni, un tempo avamposto dei Cavalieri di Rodi sul suolo ottomano, che ospita un importante Museo di Archeologia Marina, con reperti che risalgono all’età del bronzo e tesori rinvenuti a bordo delle navi affondate al largo delle coste. La tradizione dei suoi cantieri navali risale a tempi antichi e ancora oggi gli artigiani locali sono famosi per le gulette, tradizionali barconi dalla poppa arrotondata.


12

Bodrum / Italia

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Prima colazione

Prima colazione in albergo. Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia, via Istanbul.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Considerata la Saint-Tropez della Turchia, Bodrum sorge sulla costa sud-occidentale proprio di fronte all’isola greca di Kos. L'antica Alicarnasso, punto d’incontro delle civiltà della Grecia e dell’Anatolia, fu capitale della Caria e diede i natali a molti importanti personaggi del passato, tra cui Erodoto. Oggi la città, bohémienne di giorno, e vivace la notte, ospita numerose gallerie d'arte, boutique di kilim e souvenir, taverne, localini alla moda.

Sull’ampia baia dove Mar Egeo e Mar Mediterraneo si incontrano, domina il Castello di San Giovanni, un tempo avamposto dei Cavalieri di Rodi sul suolo ottomano, che ospita un importante Museo di Archeologia Marina, con reperti che risalgono all’età del bronzo e tesori rinvenuti a bordo delle navi affondate al largo delle coste. La tradizione dei suoi cantieri navali risale a tempi antichi e ancora oggi gli artigiani locali sono famosi per le gulette, tradizionali barconi dalla poppa arrotondata.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare