DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Destinazione Sudafrica (cat. Silver)

Durata 14 giorni, 11 notti
Natura
QUOTE A PARTIRE DA: Su richiesta
  • Il Diamante
  • Viaggio di nozze
  • QExperience

Descrizione del tour

Per scoprire la vera essenza di questo splendido paese, lasciatevi ispirare dal nostro "Destinazione Sudafrica", un viaggio pensato per esaltare le bellezze e le atmosfere di questa incredibile Nazione, terra di grandi emozioni !

Luoghi visitati

Johannesburg, Pretoria, Dullstroom, Blyde River Canyon, Bourke's Luck Potholes, Kruger, Parco Nazionale Kruger, Cape Town, Hermanus, Swellendam, Grotte Cango, Outeniqua Pass, George, Knysna, Plettenberg Bay, Tsitsikamma National Park, Port Elizabeth

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia / Johannesburg

Partenza dalla città prescelta con voli di linea via scalo internazionale. Pasti e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


2

Johannesburg / Pretoria / Dullstroom (Mpumalanga) (295 km)

All'arrivo disbrigo delle formalità d'ingresso. Incontro con la guida/autista di lingua italiana e partenza in veicolo riservato per la provincia del Mpumalanga. Visitiamo lungo il percorso Pretoria, la Capitale amministrativa del Sudafrica ammirando, dall'esterno, il maestoso complesso architettonico degli "Union Buildings". Arrivo a destinazione nel pomeriggio. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Gli Union Buildings, imponenti edifici governativi di arenaria rossa, si trovano a Pretoria, in posizione elevata sulla collina di Meintjieskop, e sono la sede del governo sudafricano e ospitano anche gli uffici presidenziali. Progettati nel 1908 e completati nel 1913 in stile monumentale inglese e lunghi 285 metri, hanno una forma semicircolare, con le due ali ai lati, a rappresentare l'unione di un popolo precedentemente diviso. Ci vollero circa 1265 artigiani, operai e operai per quasi tre anni per costruirlo, utilizzando 14 milioni di mattoni per le pareti degli uffici interni, mezzo milione di piedi cubi di pietra da taglio, 74.000 metri cubi di cemento.

Qui il 10 Maggio 1994 si tenne la cerimonia d'insediamento di Nelson Mandela con il suo indimenticabile discorso alla Nazione e al resto del Mondo. Nei giardini ci sono statue di diversi ex primi ministri, il monumento commemorativo della prima guerra mondiale e una statua che omaggia le forze di polizia sudafricane.


3

Dullstroom / Graskop / Blyde River Canyon (Panorama Route) (285 km)

Splendida giornata interamente dedicata alla visita di questa ricca regione. Iniziamo al mattino le visite dirigendoci verso Graskop. Qui ammiriamo la gola e una bella cascata. Proseguiamo poi verso "Bourke's Luck Potholes", pozze naturali scavate dall'erosione fluviale, prima di giungere al punto panoramico di Three Sisters per ammirare il possente Blyde River Canyon, il terzo al mondo in ordine di grandezza e l'unico con le sponde vegetate. Arrivo nel pomeriggio al lodge. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Panorama Route si snoda dalla catena montuosa del Drakensberg fino al Parco Nazionale Kruger, toccando punti panoramici formidabili, come God’s Window, la “finestra di Dio” che offre una vista incomparabile, Bourke’s Luck Potholes, delle particolari formazioni rocciose a forma di cilindro, The Rondavels, rocce simili a coni, e ancora le cascate Berlin e Lisbon, il meraviglioso Blyde River Canyon, il terzo canyon più profondo al mondo e Pinnacle Rock, un blocco di quarzite di 30 metri di altezza in una gola verde.

Tra tanta natura c'è anche una cittadina famosa, Pilgrim’s Rest, villaggio – museo dedicato ai cercatori d'oro. La Panorama Route è ideale per chi ama lo sport attivo, con possibilità di scalate, canyoning, esplorazione di caverne, rafting, bungee jumping, percorsi con fuoristrada, equitazione, motociclismo, quad e un’infinità di sentieri di trekking.


4

Blyde River Canyon / Parco Kruger (100 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Tour con guida in italiano (Silver) Mdluli Safari Camp Cena, pernottamento e prima colazione

Dopo la prima colazione si procede verso il Parco Kruger completando, se necessario, le visite lungo la Panorama Route. Arrivo al Lodge in tempo utile per il pranzo (non incluso). Da questo momento in poi l'assistenza viene fornita dal personale del lodge (di lingua inglese). Nel pomeriggio primo entusiasmante safari in veicoli 4x4 aperti accompagnati da esperti ranger di lingua inglese all'interno del Parco Kruger. Il rientro è previsto dopo il tramonto, cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Le Three Rondavels, dette anche le tre sorelle, si trovano nel Blyde River Canyon e sono tre massicci rocciosi a forma di tradizionali capanne africane, con cime a cupola ricoperte di vegetazione e pareti scoscese con licheni che ne danno il colore arancione. Il nome rondavels deriva proprio da quello delle capanne dei nativi locali. Si possono vedere lungo la Panoramic Route di Mpumalanga, nel Blyde River Canyon e sono composte in quarzite e scisto. Si trovano in uno dei punti panoramici più significativi del Canyon e la vista della quale si gode è considerata una delle più belle del Paese.


5

Parco Kruger

Categoria Sistemazione Trattamento
Tour con guida in italiano (Silver) Mdluli Safari Camp Pensione completa

Pensione completa. Splendida giornata dedicata ad un safari dell'intera giornata nel Kruger sempre in veicoli 4x4 aperti accompagnati da esperti ranger. Prevediamo delle soste presso i rinomati "Rest Camp" del parco per rifocillarsi e pranzare. Questa giornata offrirà una bella occasione non solo per scorgere gli animali nel loro habitat naturale ma anche per ammirare i diversi paesaggi di questo splendido Parco Nazionale, il più rappresentativo del Sudafrica. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

È il parco per eccellenza del Sudafrica, e anche il più esteso, su un'area di circa 20.000 chilometri quadrati. Il Parco Nazionale Kruger misura 350 chilometri da nord a sud e 67 chilometri da est a ovest. Confina a ovest e a sud con le province sudafricane di Mpumalanga e Limpopo, a nord con lo Zimbabwe e a est il Mozambico e lo Swaziland. Il Kruger è entrato a far parte del Great Limpopo Transfrontier Park, con il Gonarezhou National Park in Zimbabwe e il Limpopo National Park in Mozambico e fa parte di "Kruger to Canyons Biosphere", dell'UNESCO. Fondato nel 1926 e aperto nel 1927, nel parco si possono vedere, oltre ai Big Five, molti altri mammiferi, come ghepardi, licaoni, zebre, giraffe, ippopotami, iene, antilopi e gnu. Si trovano anche 120 specie di rettili, serpenti, pesci e anfibi e oltre 500 di volatili. Negli anni Novanta furono rimosse le staccionate che delimitavano il parco, così gli animali sono stati liberi di muoversi nelle riserve private vicine.


6

Kruger / Kruger Mpumalanga Airport / Cape Town (80 km)

All’alba è previsto un ultimo safari. Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto (il servizio è organizzato dal Lodge con autista di lingua inglese). Partenza con volo di linea per Città del Capo. All'arrivo incontro con la guida/autista locale di lingua italiana e trasferimento in auto privata in hotel. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Capitale legislativa del paese, Cape Town è la più bella e vivace metropoli del Sudafrica, ubicata in uno scenario unico al mondo tra la Table Mountain e la splendida baia, ed è chiamata anche "The Mother City", la prima città fondata dai coloni nel 1.652. Da non perdere, oltre al The Houses of Parliament, il Castle of Good Hope, il più antico palazzo del Sudafrica, costruito tra il 1666 e il 1679, sede del museo militare, il South African Museum con fossili e una galleria dedicata alle balene, e Robben Island con la sua ex-prigione trasformata in museo, dove per 27 anni fu recluso Nelson Mandela. Per lo shopping, il Green Market Square, con i prodotti d'artigianato locale, il mercatino del quartiere malese, St George's Mall, una strada piena di gioiellerie e di diamanti.

Da non perdere, il Victoria & Albert Waterfront, la zona del vecchio porto restituita al suo originario splendore, con ristoranti, bar, locali di musica dal vivo, centri commerciali e il grande acquario, Two Oceans.


7

Cape Town - la Penisola del Capo (150 km)

Intera giornata dedicata alla visita della bellissima Penisola del Capo, un lembo di terra che separa virtualmente le acque di due oceani e che riserva scenari di grande suggestione. Il tour attraversa le zone residenziali di Clifton e Camps Bay sino ad Hout Bay dove è inclusa un'escursione in barca appena fuori la baia per ammirare Duiker Island e le sue otarie del capo. Se aperta percorriamo poi una delle strade panoramiche più belle del Sudafrica: la Chapman's Peak Drive che ci condurrà nel cuore della Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza. Si arriva in cima al vecchio faro di Cape Point (286 mt sul livello del mare) con una funicolare (biglietto incluso). Al termine pranzo a base di pesce, incluso, per poi procedere con la visita della simpatica colonia di pinguini di Boulders' Beach. L'ultima sosta è prevista ai Giardini Botanici di Kirstenbosch ai piedi della Table Mountain. Rientro in hotel nel pomeriggio inoltrato.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Penisola del Capo è una delle mete naturalistiche più sorprendenti del Sudafrica, una penisola rocciosa che occupa 460 chilometri quadrati, da Città del Capo fino al Capo di Buona Speranza, dal quale naturalmente prende il nome. La maggior parte del territorio appartiene al Table Mountain National Park. Nella penisola si trovano diverse attrattive turistiche: sulla costa occidentale, la cittadina di Hout Bay, famosa per la pesca dei gamberi, Duilker Island, con le colonie di otarie del Capo, la strada panoramica di Chapman's Peak Drive, il celeberrimo Capo di Buona Speranza l'estremità più a sud della penisola e Cape Point, dal suggestivo paesaggio.

La costa orientale si affaccia su False Bay e qui si trovano numerose cittadine balnerari e spiagge per il surf. Come Muizenberg, famosa già in epoca vittoriana, con frequentatori celebri come Kipling, Simon's Town, con la colonia di pinguini jackass, che vivono nella spiaggia di Boulders Beach.


8

Cape Town

Prima colazione. La giornata odierna è a disposizione per attività a carattere facoltativo e/o per shopping. Consigliamo, qualora le condizioni meteo fossero favorevoli, di prevedere la risalita in cabinovia della Table Mountain, dalla cui sommità, nelle giornate più limpide, si gode di un panorama incredibilmente bello. Per chi è affascinato dalle atmosfere romantiche, consigliamo una passeggiata nel grazioso villaggio di Stellenboch, nel cuore della regione dei vigneti, dove il tempo sembra essersi fermato. Qui tra splendidi esempi di architettura "Cape Dutch", Olandese antico del Capo, è possibile degustare i rinomati vini sudafricani. Per gli amanti dei paesaggi marini e della botanica, ricordiamo che Agosto e Settembre sono i mesi della fioritura che soprattutto nell'area della West Coast, a nord di Città del Capo, regala sublimi scenari da cartolina. Ricordiamo inoltre che nel Waterfront la scelta di negozi, ristoranti, musei è pressoché illimitata. Per godere dall'alto di un paesaggio strepitoso, consigliamo anche un sorvolo in elicottero sulla baia di Cape Town

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La zona dei vigneti per antonomasia in Sudafrica si trova nell'area sud ovest del paese, grazie alle ottime condizioni climatiche e del terreno per la viticoltura. Sono numerose le principali regioni di produzione, tutte facilmente raggiungibili da Città del Capo. Quest’area fu colonizzata nel ‘600 dagli ugonotti francesi, che portarono con sé la loro preziosa esperienza di viticultori. La maggior parte delle fattorie e delle tenute vinicole hanno nomi francesi. Le tre che fanno da padrone sono Stellenbosh e Paarl, famose per i vini rossi corposi, e Franschhoek per il Méthod Cap Classic, la bollicina sudafricana. Seguono a ruota Cape Point, Wellington e Tulbag Tygerberg, dove si producono Shiraz, Cabernet Sauvignon e Chardonnay.

Una regione molto bella anche da visitare, non soltanto per le infinite distese di vigneti ma anche per le cittadine, come Stellenbosch, famosa per la sua architettura in stile “Olandese del Capo” e per i viali alberati con le enormi querce.


9

Cape Town / Betty's Bay / Hermanus (180 km)

Prima colazione. Incontro con la guida/autista di lingua italiana e partenza in auto privata per un mini-tour della Garden Route che inizia oggi con la spettacolare costa oceanica percorrendo a nostro avviso una delle strade più belle del Sudafrica, la R44, che corre parallela all'oceano e tutt'intorno alla Kogelberg Nature Reserve. Tempo permettendo si potrà visitare la colonia di pinguini di Stony Point (ingresso a pagamento) prima di giungere ad Hermanus. Questa regione nel periodo da Luglio a Novembre è rinomata al mondo per il "Whale-Watching", gli avvistamenti delle balene franco-australi che in questo periodo raggiungono la costa sudafricana per dare alla luce i piccoli. Sistemazione in albergo, pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


10

Hermanus / Swellendam / Route 62 / Oudtshoorn / George (485 km)

Dopo la prima colazione partiamo per l'esplorazione del vero cuore di questa magnifica provincia sudafricana. Attraversiamo il caratteristico paese di Swellendam, un vero e proprio gioiello nascosto di questa regione, prima di iniziare a percorrere la panoramica Route 62. Entriamo così nell'area conosciuta come "Little Karoo", una sorprendente zona semi-arida dove monti, vallate ed ampi pascoli caratterizzano il paesaggio. Qui l'agricoltura e l'allevamento sono le voci principali dell'economia locale e si respira ovunque un'autentica atmosfera pionieristica. Oggi prevediamo la visita delle affascinanti Grotte Cango, ricche di stalattiti e stalagmiti, e di un allevamento di struzzi nel piccolo villaggio di Oudtshoorn, la Capitale sudafricana degli allevamenti di struzzi. Di seguito attraversiamo lo spettacolare passo montano di Outeniqua tornando così sulla costa. Sistemazione in albergo, pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Route 62 è la strada per eccellenza per esplorare le bellezze naturalistiche della Provincia del Capo Occidentale (Western Cape), da Swellendam fino al piccolo centro di Oudtshoorn. Il percorso prende nome proprio dalla statale R62 che di fatto, dopo Montagu, diventa la porta d'ingresso all'arida regione del Little Karoo, non prima di aver attraversato degli spettacolari passi montani. Lungo il percorso si attraversano diversi villaggi quali Ladysmith che sorge ai piedi del Towerkop, che, secondo la leggenda, è una montagna magica popolata da fate. Meritano una visita anche le storiche missioni di Amalienstein e Zoar, mentre Calitzdorp è un'altra piccola città famosa per i suoi vini da dessert, le pitture rupestri dei San e le insolite colline rosse ricche di acque termali.


11

George / Knysna (65 km)

Prima colazione. Proseguiamo il viaggio verso Knysna, la perla della Garden Route, meta vacanziera per eccellenza e rinomata per la sua bella laguna interna. Potrete valutare con la guida le varie attività da qui disponibili, come ad esempio un'escursione alla "Featherbed Nature Reserve" (che si raggiunge in battello) per scorci indimenticabili sulla laguna e sulla costa oceanica. Potrete anche valutare un pomeriggio di relax tra passeggiate e shopping nel Waterfront di Knysna. L'auto con la guida sarà comunque a Vostra disposizione. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Riserva Naturale di Featherbed, lungo la Garden Route, è una delle mete da non mancare durante il soggiorno nella cittadina di Knysna. La riserva si può raggiungere solo in barca dopo una breve navigazione sulla laguna. Grazie ad un sistema di trasporto caratteristico si raggiunge il punto più elevato da dove poter ammirare dall'alto tutto il sistema lagunare e godere di bellissimi scorci sulla costa oceanica. Si discende poi a piedi percorrendo diversi percorsi alla scoperta del "fynbos", la tipica flora endemica del posto con molte piante medicinali.


12

Knysna / Plettenberg / Tsitsikamma / Port Elizabeth (280 km)

Prima colazione e proseguimento del nostro viaggio verso Port Elizabeth percorrendo così l'ultimo tratto della Garden Route. La prima sosta la prevediamo nella bella Plettenberg Bay e successivamente presso la foce del fiume Storm nei pressi del Parco Nazionale di Tsitsikamma. Se amate le escursioni in mare da non mancare a Plettenberg un'uscita in mare per andare alla ricerca dei delfini durante la stagione estiva locale e delle balene durante quella invernale. L'arrivo a Port Elizabeth è previsto nel tardo pomeriggio. Si saluta qui a Port Elizabeth la guida che farà rientro a Cape Town. Sistemazione nell'hotel prescelto.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Plettenberg Bay è una delle mete più apprezzate lungo la Garden Route. Si trova a circa metà strada tra Knysna e il Parco Nazionale Tsitsikamma e si affaccia su una incantevole baia che fu battezzata Bahia Formosa dai primi esploratori portoghesi. Come tutti i centri di vacanza, offre molte attività ricreative, da uno dei più alti bungee jumping del mondo (216 metri) sul Bloukrans River al santuario degli elefanti. E naturalmente la possibilità di praticare whale-watching, per ammirare le balene franco-australi che da luglio a ottobre lambiscono le coste sudafricane.


13

Port Elizabeth / Italia (5 km)

Prima colazione. In giornata trasferimento privato in aeroporto (autista di lingua inglese). Partenza per l'Italia via scalo internazionale. Pasti e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


14

Italia

Arrivo a destinazione in giornata

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


Media

Benvenuti a Cape Town
Safari in Sudafrica

Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare