DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Il Fascino del Sudafrica

Durata 12 giorni, 9 notti
Family Tour
Natura
QUOTE A PARTIRE DA: Su richiesta
  • Il Diamante
  • Viaggio di nozze

Descrizione del tour

Un viaggio straordinariamente affascinante dalla Riserva di Mabula alla Garden Route senza dimenticare Cape Town, una delle città più "trendy" al mondo. Il Sudafrica si candida come una delle destinazioni "top" per i viaggi in famiglia sia per l'alta qualità dei servizi che per il fascino degli animali che riesce ad ammaliare grandi e piccini. Da Luglio a Novembre questo itinerario percorre la rotta delle balene per ammirare questi splendidi giganti buoni. Questo itinerario è da anni uno dei circuiti più apprezzati anche dalle coppie in viaggio di nozze.

Luoghi visitati

Johannesburg, Mabula Game Reserve, Cape Town, Penisola del Capo, Hermanus, Capo Agulhas, Swellendam, Route 62, Oudtshoorn, Knysna, Plettenberg Bay, Port Elizabeth

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia / Johannesburg

Partenza dalla città prescelta con voli di linea via scalo internazionale. Pasti e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


2

Johannesburg / Mabula Game Reserve (Waterberg, Limpopo) (210 km)

All’arrivo disbrigo delle formalità d’ingresso ed incontro con la guida locale (di lingua italiana) e trasferimento in auto privata verso la Riserva di Mabula, situata a nord di Johannesburg nell'area conosciuta come "Waterberg" nella Provincia del Limpopo. Siamo a due ore d'auto dall'aeroporto di Johannesburg. All’arrivo sistemazione nel lodge della categoria prescelta. Da questo momento in poi l’assistenza è fornita dal personale del lodge di lingua inglese. I safari, in veicoli 4x4 aperti appositamente modificati, si svolgono al pomeriggio (fin l'ora del tramonto) e al mattino alle prime luci del giorno. Ogni safari dura all'incirca un paio d'ore. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La riserva privata di Mabula Game Reserve si trova vicino a Bela Bela, Limpopo, e occupa 12.000 ettari di una zona Malaria Free, e per questo adatta anche ai bambini e agli anziani. Qui si trovano oltre 60 mammiferi (Big Five compresi) 300 specie di volatili, 100 di piante e numerosi rettili e insetti. Oltre ai safari tradizionali si possono fare anche safari a piedi, a cavallo e in mongolfiera.


3

Mabula Game Reserve

Oggi sono inclusi due safari al giorno, al mattino presto e nel pomeriggio. La Riserva ospita tutti i “Big Five”, i cinque grandi mammiferi africani (leoni, leopardi, rinoceronti, elefanti e bufali) considerati alla fine degli anni ‘800 i più avvincenti da cacciare. Da qui anche il nome “big game”, letteralmente “grande gioco”, con cui spesso sentirete chiamare i grandi esemplari. Fortunatamente le cose sono cambiate e oggi quando di parla di “Big Five” si intendono gli animali sopra citati, di fatto i più caratteristici della savana, e anche i più difficili da fotografare.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La riserva privata di Mabula Game Reserve si trova vicino a Bela Bela, Limpopo, e occupa 12.000 ettari di una zona Malaria Free, e per questo adatta anche ai bambini e agli anziani. Qui si trovano oltre 60 mammiferi (Big Five compresi) 300 specie di volatili, 100 di piante e numerosi rettili e insetti. Oltre ai safari tradizionali si possono fare anche safari a piedi, a cavallo e in mongolfiera.


4

Mabula / Johannesburg / Cape Town (250 km)

All’alba si effettua l’ultimo safari. Prima colazione e trasferimento in veicolo riservato con autista di lingua inglese all'aeroporto di Johannesburg si prosegue con volo di linea per Città del Capo. Trasferimento in hotel in auto privata con autista in inglese. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Con la sua altezza di 1.086 metri, Table Mountain, ovvero la Montagna della Tavola è il simbolo e principale attrazione di Città del Capo e dalla sua cima si gode di una straordinaria veduta non solo sulla città sottostante e la sua baia, ma a 360°C in tutta la sua ampiezza, sulla Penisola del Capo. La sua particolarità è di essere una montagna piatta, sulla quale le nubi spesso ne avvolgono la cima, come una tovaglia, coerentemente con il suo nome. Una moderna cabinovia rotante, la Cableway, collega rapidamente, ogni mezz'ora, dall'alba al tramonto, la base alla sommità in pochi minuti. La vegetazione è composta dal fynbos, vegetazione molto vasta e varia, tipica del Capo: qui si trovano oltre 1470 tipi di piante, soprattutto protee, il fiore simbolo dell'area. mentre tra gli animali si trovano porcospini, manguste e il tipico roditore irace.

Table Mountain è entrata a far parte delle Nuove sette meraviglie naturali del mondo.


5

Cape Town - La Penisola del Capo (150 km)

Prima colazione. Incontro con l'autista/guida di lingua italiana e partenza in veicolo riservato per un'intera giornata di escursione lungo la bellissima Penisola del Capo in un susseguirsi di paesaggi a dir poco suggestivi. La prima sosta è ad Hout Bay per un’escursione in barca (30 minuti circa) all’isola delle otarie appena fuori la baia. Da qui si prosegue per i bellissimi giardini botanici di Kirstenbosch situati sulle pendici della Table Mountain. Ci si dirige poi verso il Capo di Buona Speranza così chiamato perchè chi riusciva a circumnavigare questo capo aveva buone speranze di raggiungere la propria destinazione sano e salvo. A “Cape Point” si ammira il punto virtuale d’incontro di due oceani. Pranzo (incluso) e nel pomeriggio visita ad una simpatica colonia di pinguini a Boulders Beach prima di far rientro in hotel nel pomeriggio inoltrato.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Capo di Buona Speranza, battezzato anche dagli antichi navigatori come il “Capo delle Tempeste”, per via della difficoltà a superarlo, dovuto all'impatto della fredda corrente oceanica del Benguela con l’aria calda e umida proveniente dall’Oceano Indiano, fu raggiunto per la prima volta dal navigatore portoghese Bartolomeo Diaz nel 1487, ma fu Vasco da Gama, nel 1497, a portare a termine per la prima volta il tragitto verso le Indie. Oggi l'area è Parco Nazionale che protegge la fynbos, la ricca vegetazione locale, tipica della Provincia del Capo Occidentale. Dal 2004 il parco è entrato a far parte dei beni dell'umanità protetti dall'UNESCO con il nome di Area protetta della Regione Floreale del Capo. Il punto più elevato è Cape Point, che si raggiunge in funicolare, è battezzato con il nome simbolico di Flying Dutchman, il vascello fantasma che solcava i mari senza meta.

 


6

Cape Town

Prima colazione. La giornata odierna è a disposizione per attività a carattere facoltativo e/o per shopping. Consigliamo, qualora le condizioni meteo fossero favorevoli, di prevedere la risalita in cabinovia della Table Mountain, dalla cui sommità, nelle giornate più limpide, si gode di un panorama incredibilmente bello. Per chi è affascinato dalle atmosfere romantiche, consigliamo una passeggiata nel grazioso villaggio di Stellenboch, nel cuore della regione dei vigneti, dove il tempo sembra essersi fermato. Qui tra splendidi esempi di architettura "Cape Dutch", Olandese antico del Capo, è possibile degustare i rinomati vini sudafricani. Per i nostri clienti più avventurosi ricordiamo che, poco distante da Cape Town, è possibile effettuare adrenaliniche immersioni in gabbia per avvistare il grande squalo bianco. Non è richiesta alcuna preparazione specifica da sub in quanto la gabbia viene calata a pochi centimetri sotto il livello del mare permettendo così questa incredibile esperienza praticamente a tutti. Se il Vostro viaggio si svolge da Luglio ad Ottobre, si potrebbe prendere in considerazione anche un'escursione al villaggio di Hermanus, uno dei siti più indicati per l'avvistamento delle balene che qui è possibile ammirare anche da terra. Per gli amanti dei paesaggi marini e della botanica, ricordiamo che Agosto e Settembre sono i mesi della fioritura che soprattutto nell'area della West Coast, a nord di Città del Capo, regala sublimi scenari da cartolina. Ricordiamo inoltre che nel Waterfront la scelta di negozi, ristoranti, musei è pressoché illimitata.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Con la sua altezza di 1.086 metri, Table Mountain, ovvero la Montagna della Tavola è il simbolo e principale attrazione di Città del Capo e dalla sua cima si gode di una straordinaria veduta non solo sulla città sottostante e la sua baia, ma a 360°C in tutta la sua ampiezza, sulla Penisola del Capo. La sua particolarità è di essere una montagna piatta, sulla quale le nubi spesso ne avvolgono la cima, come una tovaglia, coerentemente con il suo nome. Una moderna cabinovia rotante, la Cableway, collega rapidamente, ogni mezz'ora, dall'alba al tramonto, la base alla sommità in pochi minuti. La vegetazione è composta dal fynbos, vegetazione molto vasta e varia, tipica del Capo: qui si trovano oltre 1470 tipi di piante, soprattutto protee, il fiore simbolo dell'area. mentre tra gli animali si trovano porcospini, manguste e il tipico roditore irace.

Table Mountain è entrata a far parte delle Nuove sette meraviglie naturali del mondo.


7

Cape Town / Hermanus / Cape Agulhas (362 km)

Dopo la prima colazione, incontro con la guida/autista di lingua italiana e partenza per un mini tour che ci vedrà percorrere nei prossimi giorni tutta la Garden Route. Il percorso odierno esplora l'area conosciuta come "Overberg", una delle più spettacolari lungo la "Rotta delle Balene". Infatti questo tratto di costa oceanica, da Luglio a Novembre, è rinomata per essere una delle zone più indicate per l'avvistamento delle grandi balene franco-australi che si avvicinano alla costa per dare alla luce i cuccioli. Ci spingiamo sino al punto più estremo del continente africano, Cape Agulhas, il capo delle guglie. E' proprio in questo punto che le acque dell'Oceano Indiano incontrano le acque dell'Oceano Atlantico. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Hermanus si trova a circa 115 chilometri a sud-est di Città del Capo, e si affaccia direttamente sulla Walker Bay, una delle baie più famose per l'osservazione delle balene che durante l'inverno e la primavera (da luglio a novembre) si avvicinano alle coste sudafricane per partorire. Questa caratteristica ha fatto di Hermanus la capitale degli avvistamenti di balene in Sudafrica. Uscire in barca per il whale watching è un'esperienza emozionante, perché con salti, spruzzi e giri vorticosi di pinne e code, le balene danno vita a uno spettacolo unico, arrivando spesso in prossimità della costa. A Hermanus ogni anno si festeggia l'arrivo delle balene con l'Hermanus Whale Festival, un festival artistico e ambientale che coniuga natura, musica, sport, divertimento e relax.

E c'è una tradizione che è diventata attrazione turistica, il “whale crier”, una sorta di annunciatore di balene, che al primo avvistamento soffia con forza in un corno per segnalare il miglior punto di osservazione.


8

Swellendam / Route 62 / Oudtshoorn (300 km)

Prima colazione. Il viaggio prosegue oggi verso il cuore della Western Province, esplorando così la bella regione del Little Karoo. Percorriamo la panoramica Route 62 in un alternarsi di ampie vallate, passi montani e caratteristici villaggi che sembrano essersi fermati al periodo della colonizzazione olandese. Arriviamo nel paesino di Oudtshoorn, la capitale sudafricana degli allevamenti di struzzi, ove si potrebbe visitare un tipico allevamento di struzzi e/o le bellissime grotte Cango. Le visite, non incluse, possono essere decise e concordate in loco con la guida in base al tempo a disposizione e ai vostri interessi. Pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Swellendam si trova nella Provincia del Capo Occidentale, a circa 220 chilometri a sud di Città del Capo. Fondata all'epoca della Compagnia Olandese delle Indie Orientali nel 1743, è la terza città più antica del Paese, dopo Cape Town e Stellenbosch e vanta più di 50 monumenti nazionali il più dei quali sono edifici derivanti dall'architettura tipica 'Cape Dutch'. Per un breve periodo di tempo nel 1795 la città si autoproclamò Repubblica di Swellendam e Hermanus Steyn fu il suo presidente. Nelle vicinanze ci sono alcune riserve naturali come quelle di Marloth e Sanbona e il parco nazionale di Bontebok, che prende il nome dell'antilope un tempo a rischio di estinzione per la cui protezione il parco stesso fu costituito. Qui vivono anche zebre di montagna, babbuini e anche leopardi.

Witsand, una piccola città costiera a circa 50 km da Swellendam, è uno dei migliori punti di osservazione delle balene sulla costa meridionale in Sudafrica.


9

Oudtshoorn / Knysna (130 km)

Prima colazione. Terminate le visite nella regione del Little Karoo, attraversando il passo montano di Outeniqua, si torna sull'Oceano sino a raggiungere la bella località di Knysna, di fatto il centro turistico di maggior popolarità lungo questo percorso. Knysna si è sviluppata tutt'intorno la sua incredibile laguna, riserva marina protetta e famosa al mondo anche per gli allevamenti di ostriche. La laguna è racchiusa e protetta dall'oceano aperto da due incredibili promontori (The Heads, le teste). Quello più occidentale può essere meta di un'escursione. I dintorni di Knysna sono bellissimi e molto lussureggianti. Se amate il bird watching qui potrete ammirare uccelli rari e molto colorati e non mancano svariate attrattive pensate anche per le famiglie. Ricordiamo che l'auto con la guida sono a Vostra disposizione per poter svolgere visite di approfondimento in base anche ai Vostri desideri. Da non mancare una passeggiata nel Watefront della città se amate lo shopping e la vita mondana. Pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

A circa 30 chilometri da Oudtshoorn, le Grotte Cango, che si trovano lungo il percorso della Garden Route, sono una delle attrazioni naturalistiche più importanti della regione. Scavate nel calcare precambriano delle pendici della catena montuosa dello Swartberg, offrono numerosi e lunghi tunnel e ampie caverne che si snodano per oltre quattro chilometri, anche se soltanto una parte è visitabile. Le grotte furono scoperte nel 1780 da un contadino di nome Jacobus Van Zyl e la grotta in cui scese la prima volta, lunga come un campo di calcio, porta il suo nome. Dopo la scoperta, le grotte divennero un popolare luogo turistico. Si dice che nel 1898 Johnny van Wassenaer, la prima guida ufficiale delle grotte, abbia camminato 29 ore prima di incontrarne la fine. Storia o leggenda?

Le formazioni di stalattiti e stalagmiti sono incredibilmente belle, alcune sale anche illuminate con effetti scenici di grande suggestione. Anche l'acustica è fenomenale.


10

Knysna / Plettenberg Bay / Tsitsikamma / Port Elizabeth (275 km)

Altra bella giornata lungo la Garden Route. In base alla data del vostro viaggio potreste anche valutare, dalla vicina Plettenberg, un'uscita in barca per andare alla ricerca della fauna marina (delfini durante l'estate locale, balene durante l'inverno). Lungo il percorso potrebbe meritare una sosta il Parco di Tsitsikamma dove la foresta arriva a lambire l'oceano. Arrivo nel pomeriggio inoltrato a Port Elizabeth (ora chiamata Gqeberhans). Termina qui il nostro percorso lungo la Garden Route. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Lo Tsitsikamma National Park, inaugurato nel 1964, è un parco lungo e stretto che segue per 75 chilometri la costa dell’Eastern Cape, lungo la Garden Route. Creato per proteggere la zona boschiva costiera e l’ambiente marino, il parco è attraversato da sette fiumi tra i quali gli imponenti Bloukrans e Storms. L’acqua è l’elemento principale dello Tsitsikamma, che in lingua khoisan significa infatti "luogo con tanta acqua". Lo Tsitsikamma è stato il primo parco nazionale marino d’Africa. La vegetazione è caratterizzata dai giganteschi alberi di Outeniqua Yellowwood, che svettano con i loro 50 metri di altezza in mezzo alla vegetazione. La foresta ospita diversi tipi di uccelli e animali selvatici. Il Parco offre ai visitatori la possibilità di praticare numerose attività all’aria aperta per scoprire una natura autentica e incontaminata.


11

Port Elizabeth / Italia

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto con autista di lingua inglese. Rientro in Italia con voli di linea. Pasti e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


12

Italia

Arrivo previsto in giornata.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare