DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Sulla rotta di Rjurik - San Pietroburgo, Novgord, Pskov

Durata 8 giorni, 7 notti
Arte e Architettura
QUOTE A PARTIRE DA: 1620
  • Il Diamante

Esclusiva il Diamante

Descrizione del tour

Sulla rotta di Rjurik è il tour Novità 2019 in esclusiva Il Diamante dedicato a San Pietroburgo e alla scoperta della più antica ed affascinate città della Russia: Novogorod la Grande, fondata da Rjurik il principe Varjago e che ci porta fino ai confini con l’Estonia, per ammirare il possente Cremlino di Pskov e il favolistico Monastero di Pechory.

Luoghi visitati

San Pietroburgo, Velikiy Novgorod

Note informative

A proposito di Russia
La Russia è un Paese che non è assimilabile a nessun altro paese altro Paese al Mondo: per le distanze, per la lingua, per la fruizione dei servizi in genere, per il modo più in generale di percepire il tempo e lo spazio.
L’itinerario proposto si snoda in un percorso complessivo di 700 km circa su strade statali con lunghe tratte in bus (sia per il rigoroso limite di kilometraggio orario imposto: 50 km/h in genere, 30 km/h nei centri abitati), sia per la tipologia delle strade spesso sconnesse e/o dissestate, ricordiamo quindi che i tempi di percorrenza sono molto dilatati (il tempo e la strada sembrano non terminare mai)… Avvisiamo quindi che l’intero circuito non prevede percorsi su strade a scorrimento veloce come le nostre autostrade, presenti invece nei Paesi europei.
Segnaliamo per esempio che per la prima tratta da Pietroburgo a Novgorod , ci sono circa 200 km ed impieghiamo in media circa 5 ore e 30 per arrivare a destinazione

QUANDO IL BOSCO RUSSO è un valore aggiunto…
In Russia il concetto di autogrill come lo intendiamo noi, non esiste, esistono delle piazzole di sosta dove troviamo degli spacci o izbe adibite a bar o botteghe con bagno a parte, non sempre consigliato, ecco perché le nostre guide suggeriscono di fare la sosta necessaria nei boschi russi: scoprendo così una tappa “bucolica” , autentica divagazione naturalistica al programma.
Note operative
* Su certe partenze, in caso di chiusura per turno di alcuni complessi museali, potrà accadere che gli stessi vengano sostituiti con complessi di pari interesse.
** Segnaliamo che l’ordine delle visite può subire delle modifiche pur rispettando l’integrità del programma.

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia / San Pietroburgo

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Holiday Inn Moskivskye Vorota Cena e pernottamento

Partenza da Milano Malpensa con voli di linea per S. Pietroburgo. Arrivo in serata e trasferimento in albergo. Cena e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

San Pietroburgo con circa 5 milioni di abitanti (2012), è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione nonché il porto più importante. È inoltre una città federale russa. Fondata dallo Zar Pietro il Grande sul delta della Neva, dove il fiume sfocia nel Golfo di Finlandia, fu a lungo capitale dell'Impero russo, sede della Corte degli Zar ed oggi è uno dei principali centri artistici e culturali d'Europa. Lo Zar Pietro il Grande fondò la città il 27 maggio (16 maggio nel calendario giuliano allora in vigore) 1703 dopo aver conquistato all'Impero svedese i territori attraversati dalla Neva. Diede alla città il nome del suo santo patrono, l'apostolo Pietro. Il nome originale di Sankt Piter burkh era stato conferito in lingua olandese poiché Pietro il Grande aveva vissuto e studiato sotto mentite spoglie in Olanda per un periodo di tempo ed era divenuto un grande ammiratore della corte e dell'architettura olandese. Le fortezze svedesi di Nyen e successivamente di Nöteborg avevano in precedenza occupato l'area, nelle paludi dove la Neva sfocia nel Golfo di Finlandia. I servi della gleba fornirono gran parte della manodopera per il progetto ideato dall'architetto Domenico Trezzini di Astano. L'edificazione della città, che avvenne contestualmente alla bonifica delle paludi, venne affidata ad architetti torinesi, come testimoniano d'altronde le notevoli somiglianze tra le due città. Secondo alcune stime morirono per l'intera esecuzione dell'opera circa 30.000 persone.


2

San Pietroburgo

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Holiday Inn Moskivskye Vorota Prima colazione, pranzo e pernottamento

Prima colazione in albergo. Pranzo in ristorante. Cena libera. Mattinata dedicata alla visita panoramica della città alla scoperta dei fasti e dell’architettura dell’antica capitale, quali la “Strel’ka” ovvero il Piazzale delle Colonne Rostrate, da cui si gode di una splendida vista dell’Hermitage e dei prestigiosi palazzi sul Lungo Neva, la centralissima Prospettiva Nevskij, il Campo di Marte, la Piazza del Palazzo d’Inverno, la Piazza dei Decabristi e la Cattedrale di S. Isacco (esterni) la cui cupola dorata è visibile da tutti i punti della città. Pomeriggio libero. Pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La prospettiva Nevskij (ossia "Viale della Neva") è la strada principale che attraversa la città di San Pietroburgo, partendo dalla Piazza del Palazzo, dove si affacciano il Palazzo d'Inverno e lo Stato Maggiore, e l'Ammiragliato, sulle rive del fiume Neva, incrocia prima la Mojka, il Canale Griboedov all'altezza della Cattedrale di Kazan'. All'angolo con la Fontanka si trova il Palazzo Aničkov, poi il viale prosegue per giungere alla Ploščad' Vosstanija, piazza sulla quale si affaccia la stazione ferroviaria Moskovskij con al centro un obelisco eretto per celebrare la fine dell'Assedio di Leningrado e la fine della Grande guerra patriottica. Dopo aver leggermente curvato, inizia il tratto conosciuto come Staro-Nevskij che porta al Monastero di Aleksandr Nevskij, per una lunghezza totale di circa 4,5 km. Venne richiesta da Pietro il Grande come l'inizio della strada che avrebbe collegato la città a Velikij Novgorod dapprima e quindi a Mosca. Sull'imitazione degli Champs-Élysées di Parigi venne subito progettata con una larghezza di varie corsie, pur non raggiungendone la magnificenza. La strada che attraversa anche alcuni dei canali della città, venne presto contornata da palazzi come la Biblioteca Nazionale Russa, il Caffè letterario o il Palazzo Stroganov e chiese di svariate confessioni, fra cui la chiesa armena di Santa Caterina. Anche la letteratura ha spesso citato la prospettiva Nevskij e lo scrittore Nikolaj Gogol' le ha dedicato il racconto La prospettiva Nevskij (in Racconti di Pietroburgo), dove racconta la vita di questa arteria cittadina.


3

San Pietroburgo/Novgorod Velikij (205 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Park Inn by Radisson Velikij Novgorod Pensione completa

Pensione completa. Al mattino partenza per la visita del Palazzo d’Inverno, sede dell’Hermitage, il più grande museo al Mondo e uno dei più importanti ed interessanti. Le sue origini risalgono alla seconda metà del XVIII secolo, durante la reggenza di Caterina II che fece erigere un edificio a due piani, con la facciata sul Lungo Neva, chiamato Piccolo Hermitage per ospitare la prima importante collezione. Gli zar Alessandro I e Nicola I incrementarono ulteriormente le collezioni e nel 1852 venne costruito appositamente il Nuovo Hermitage; nello stesso anno il Museo fu aperto al pubblico. Dopo la Rivoluzione di Ottobre le collezioni si arricchirono nuovamente. La visita si snoda tra le prestigiose sale di rappresentanza e le sezioni dedicate agli innumerevoli capolavori esposti di arte figurativa, dove spiccano fra tutti la Madonna Litta e la Madonna Benois di Leonardo da Vinci. Le eleganti sale del Palazzo rappresentano lo scenario ideale delle grandi opere di Raffaello, Caravaggio, Tiziano. Nel primo pomeriggio partenza in autobus per Novgorod Velikij, la più antica città della Russia, fondata dal principe variago Rjurik. All’arrivo sistemazione e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Museo dell'Ermitage si trova in Russia a San Pietroburgo e ospita una delle più importanti collezioni d'arte del mondo; l'edificio in origine faceva parte dell'importante reggia imperiale che per due secoli ospitò le famiglie degli zar, fino al 1917, anno dell'inizio della Rivoluzione d'Ottobre. Il museo espone opere di: Caravaggio, Francesco Casanova, Paul Cézanne, Leonardo da Vinci, Jacques-Louis David, Edgar Degas, Paul Gauguin, Fra Filippo Lippi, Henri Matisse, Claude Monet, Pablo Picasso, Pierre-Auguste Renoir, Rembrandt, Pieter Paul Rubens, Tiziano, Vincent Van Gogh, Jacob Van Ruisdael, Diego Velázquez, Paolo Pagani e molti altri.


4

Novgorod Velikij /Jurevo / Novgorod

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Park Inn by Radisson Velikij Novgorod Pensione completa

Pensione completa. In mattinata visita panoramica della città, divisa in due dal fiume Volchov: la riva di Santa Sofia dove sorge il Cremlino e l’antica Cattedrale omonima (ingresso incluso), e la riva di Jaroslavl’, o corte dei mercanti. Nel pomeriggio visita al Monastero Jurevo e all’affascinate Museo di Architettura all’aperto . Pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città fu fondata nel 1221 dal duca Juri II di Vladimir e nel 1392 fu incorporata nello stato di Moscovia, durante il periodo dell'Impero russo fu capoluogo del Governatorato di Nižnij Novgorod. Dal 1932 al 1991 ha avuto il nome di Gor'kij, dal celebre scrittore suo concittadino Maksim Gorkij.


5

Novgorod Velikij /Pskov (214 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Hotel Pokrovsky Pensione completa

Pensione completa. In mattinata partenza per Pskov, una tra le più antiche città russe e che vanta 1100 anni di storia. All’arrivo visita della città e del Cremlino dalle possenti mura. Pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città fu fondata nel 1221 dal duca Juri II di Vladimir e nel 1392 fu incorporata nello stato di Moscovia, durante il periodo dell'Impero russo fu capoluogo del Governatorato di Nižnij Novgorod. Dal 1932 al 1991 ha avuto il nome di Gor'kij, dal celebre scrittore suo concittadino Maksim Gorkij.


6

Pskov /Pechjory / Izborsk /Pskov (53 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Hotel Pokrovsky Pensione completa

Pensione completa.In mattinata partenza in direzione dell’Estonia per la visita ad uno dei monasteri piu’ importanti della Russia : il monastero Pskovo-Pečerskij Uspenskij , fondato da monaci eremiti ortodossi nel XV secolo . Uno dei rarissimi monasteri attivi anche durante l’epoca sovietica. Durante il percorso sosta ad Izborsk, per ammirare una delle più importanti e imponenti fortezze medievali della Russia occidentale. Il villaggio si trova a una trentina di chilometri a ovest di Pskov, poco lontano dal confine estone. Al termine della visita rientro a Pskov e tempo libero a disposizione. Pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città fu fondata nel 1221 dal duca Juri II di Vladimir e nel 1392 fu incorporata nello stato di Moscovia, durante il periodo dell'Impero russo fu capoluogo del Governatorato di Nižnij Novgorod. Dal 1932 al 1991 ha avuto il nome di Gor'kij, dal celebre scrittore suo concittadino Maksim Gorkij.


7

Pskov /San Pietroburgo (293 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Holiday Inn Moskivskye Vorota Prima colazione, pranzo e pernottamento

Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante durante il percorso. In mattinata partenza per il lungo trasferimento in direzione di San Pietroburgo. All’arrivo sistemazione in hotel e pernottamento. Cena libera.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

San Pietroburgo con circa 5 milioni di abitanti (2012), è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione nonché il porto più importante. È inoltre una città federale russa. Fondata dallo Zar Pietro il Grande sul delta della Neva, dove il fiume sfocia nel Golfo di Finlandia, fu a lungo capitale dell'Impero russo, sede della Corte degli Zar ed oggi è uno dei principali centri artistici e culturali d'Europa. Lo Zar Pietro il Grande fondò la città il 27 maggio (16 maggio nel calendario giuliano allora in vigore) 1703 dopo aver conquistato all'Impero svedese i territori attraversati dalla Neva. Diede alla città il nome del suo santo patrono, l'apostolo Pietro. Il nome originale di Sankt Piter burkh era stato conferito in lingua olandese poiché Pietro il Grande aveva vissuto e studiato sotto mentite spoglie in Olanda per un periodo di tempo ed era divenuto un grande ammiratore della corte e dell'architettura olandese. Le fortezze svedesi di Nyen e successivamente di Nöteborg avevano in precedenza occupato l'area, nelle paludi dove la Neva sfocia nel Golfo di Finlandia. I servi della gleba fornirono gran parte della manodopera per il progetto ideato dall'architetto Domenico Trezzini di Astano. L'edificazione della città, che avvenne contestualmente alla bonifica delle paludi, venne affidata ad architetti torinesi, come testimoniano d'altronde le notevoli somiglianze tra le due città. Secondo alcune stime morirono per l'intera esecuzione dell'opera circa 30.000 persone.


8

San Pietroburgo – Pushkin /Italia

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Prima colazione

Prima colazione in albergo. Pranzo libero. Mattinata dedicata alla visita della residenza imperiale estiva a Pushkin (un tempo conosciuta con il nome di Zarskoe Selo, letteralmente il Villaggio degli Zar, a circa 30 km da Pietroburgo), per ammirare il parco e il palazzo che appartennero a Caterina II. Il Parco di 600 ettari è ricco di padiglioni, grotte, chioschi secondo il gusto dei giardini di fine ‘700. Il palazzo, dalla lunghissima facciata, in stile barocco russo tendente al rococò, è dipinto in turchese e impreziosito da colonne bianche, tetti aggettanti, stucchi, capitelli e fregi dorati. Il palazzo è considerato capolavoro di architettura, opera del grande architetto italiano Bartolomeo Rastrelli, al suo interno si potranno ammirare le opulenti sale imperiali, tra le quali l’elegante Sala d’Ambra (visita), recentemente restaurata. Trasferimento in aeroporto. Partenza con voli di linea per Milano Malpensa.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

San Pietroburgo con circa 5 milioni di abitanti (2012), è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione nonché il porto più importante. È inoltre una città federale russa. Fondata dallo Zar Pietro il Grande sul delta della Neva, dove il fiume sfocia nel Golfo di Finlandia, fu a lungo capitale dell'Impero russo, sede della Corte degli Zar ed oggi è uno dei principali centri artistici e culturali d'Europa. Lo Zar Pietro il Grande fondò la città il 27 maggio (16 maggio nel calendario giuliano allora in vigore) 1703 dopo aver conquistato all'Impero svedese i territori attraversati dalla Neva. Diede alla città il nome del suo santo patrono, l'apostolo Pietro. Il nome originale di Sankt Piter burkh era stato conferito in lingua olandese poiché Pietro il Grande aveva vissuto e studiato sotto mentite spoglie in Olanda per un periodo di tempo ed era divenuto un grande ammiratore della corte e dell'architettura olandese. Le fortezze svedesi di Nyen e successivamente di Nöteborg avevano in precedenza occupato l'area, nelle paludi dove la Neva sfocia nel Golfo di Finlandia. I servi della gleba fornirono gran parte della manodopera per il progetto ideato dall'architetto Domenico Trezzini di Astano. L'edificazione della città, che avvenne contestualmente alla bonifica delle paludi, venne affidata ad architetti torinesi, come testimoniano d'altronde le notevoli somiglianze tra le due città. Secondo alcune stime morirono per l'intera esecuzione dell'opera circa 30.000 persone.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare

Il Quality Group