DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Gran Tour della Russia (2019)

Durata 11 giorni, 10 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 2265
  • Il Diamante
  • Viaggio di nozze

Esclusiva il Diamante

Descrizione del tour

Ideale per chi desideri avere una visione completa del paese, approfondendo la conoscenza della Russia anche al di fuori delle sue grandi metropoli: l’anello d’oro con le sue antiche città e la meravigliosa campagna russa…
Minimo 10 partecipanti

Luoghi visitati

Mosca, Serghiev Posad, Rostov Velichi, Jaroslavl, Kostroma, Suzdal, Vladimir, San Pietroburgo

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Mosca

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Hilton Moscow Leningradskaya Cena e pernottamento

Partenza da Milano Malpensa con voli di linea per Mosca. All’arrivo trasferimento in albergo. Cena. Pernottamento

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Mosca è (dal 5 marzo 1918) la capitale nonché il principale centro economico e finanziario della Federazione Russa. Sorge sulle sponde del fiume Moscova, e occupa una superficie di 1.081 chilometri quadrati. Con oltre 10 milioni di abitanti (14 milioni nell'area metropolitana) è la prima città d'Europa per popolazione e la residenza di circa 1/10 dei cittadini russi nonché terza per estensione superficiale, sempre per quanto concerne il continente europeo. Mosca fu fondata nell'anno 1147 da Jurij Dolgorukij. Il suo perimetro si estese nel 1960 fino a includere i paesi limitrofi di Babuškin, Kuncevo, Ljublino, Perovo, Tušino e (nel 1986) di Solncevo.


2

Mosca/Sergev Posad/Rostov Velikij/Jaroslavl (265 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Jubilenaja Pensione completa

Pensione completa. Partenza per Sergev Posad e sosta per la visita alla Lavra o Monastero della SS Trinità di S. Sergio, cuore pulsante della cristianità ortodossa. Proseguimento per Rostov Velikij (la Grande) e sosta per la visita al più bel Cremlino di Russia. Al termine proseguimento per Jaroslavl. All’arrivo sistemazione in albergo e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Sergiev Posad è situata circa a 75 chilometri a nord-est di Mosca, lungo la storica strada che collega la capitale a Jaroslavl'. Il clima è molto rigido d'inverno e tiepido d'estate. Infatti, nel mese di gennaio si raggiungono anche i -20 °C; a luglio, invece, si arriva fino a 25 °C. Da novembre a marzo la temperatura può scendere sotto zero. Le nevicate nella stagione invernale sono piuttosto frequenti: da ottobre a maggio le nevicate sono presenti. Il mese più piovoso è luglio, con circa 80 mm di pioggia. Sergiev Posad è conosciuta soprattutto per il Monastero della Trinità di San Sergio (Troice-Sergieva Lavra), fondato nel 1340 e fra i più importanti della Russia; la cittadina cresciutagli attorno divenne città nel 1742. Il nome della città significa all'incirca "insediamento di Sergio" (il posad era, in epoca imperiale, una specie di zona commerciale), e si riferisce a San Sergio di Radonež; questa derivazione religiosa fu il motivo per cui rivoluzionari bolscevichi nel 1930 la ribattezzarono Zagorsk in memoria del rivoluzionario Zagorskij. La denominazione originaria venne ripristinata nel 1991, con la caduta dell'Unione Sovietica.


3

Jaroslavl/ Kostroma/Jaroslavl (88 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Jubilenaja Pensione completa

Pensione completa. Mattina dedicata al tour panoramico della romantica città, adagiata sulle rive del Volga, con ingresso al Monastero della Trasfigurazione (antico Cremlino della città) e alla Chiesa del Profeta Il’ja. Partenza per Kostroma e proseguimento delle visite con il tour panoramico della città e visita del monastero Ipatevskij con la cattedrale della Trinità. Al termine rientro a Jaroslavl. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Kostroma è una città della Russia europea centrale, a nord-est di Mosca, alla confluenza del fiume Kostroma nel Volga; è capoluogo della provincia omonima. Fa parte dell' Anello d'Oro. La città viene citata per la prima volta nelle cronache nel 1213, anche se pare sia più antica di circa mezzo secolo essendo stata fondata dal principe Jurij Dolgorukij di Kiev; sembrerebbe quindi essere all'incirca contemporanea di Mosca. Similmente a molte altre città della Russia europea, anche Kostroma è stata messa a sacco dai popoli nomadi che scorrazzavano nella zona, primi fra tutti i Mongoli. Più recentemente, nel 1773, un violento incendio la demolì pressoché interamente. Come tutte le città dell'Anello d'Oro, anche a Kostroma rimangono molte testimonianze del passato (importante il monastero Ipat'ev); ne deriva una certa importanza turistica, anche internazionale (questa zona è il punto focale del turismo in Russia)


4

Jaroslavl/Suzdal (201 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Heliopark Pensione completa

Pensione completa. In mattinata partenza per Suzdal, città-museo, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, con più di 25 monasteri, un numero infinito di chiese e di altri monumenti. All’arrivo, visita della città, con il Cremlino, il Monastero di S. Eufemio ed il Museo dell'architettura lignea. Sistemazione in albergo e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Le prime notizie storiche su Suzdal' risalgono al Codice di Novgorod, nel quale le prime notizie di Sudzal' risalirebbero al 999. Nel Manoscritto Nestoriano la città viene inoltre citata in una narrazione sugli eventi verificatesi nell'anno 1024. Nel XII secolo Suzdal' Jurij Dolgorukij la elesse come capitale del Principato di Rostov-Suzdal', che si trasformerà nel Principato di Vladimir-Suzdal', con la fondazione della città di Vladimir da parte di Andrea I e il conseguente spostamento del capoluogo del regno in quest'ultima. Fu la capitale del Principato di Suzdal' dalla metà del XIII secolo fino al 1392, anno in cui fu incorporata nella Moscovia. Durante il XVI secolo furono ampliati e costruiti nella città undici monasteri che fecero diventare Suzdal' un importante centro religioso. Nel 1796 diventò parte del governatorato di Vladimir.


5

Suzdal/Vladimir/Mosca (220 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Hilton Moscow Leningradskaya Pensione completa

Pensione completa. Al mattino partenza per Mosca. Sosta a Vladimir per la visita dell'antica città e della Cattedrale dell'Assunzione (o Dormizione), di San Demetrio (esterni), della Porta d'Oro (esterni). All'arrivo a Mosca, sistemazione in albergo e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Vladimir è una città della Russia europea centrale, situata 190 km a nordest di Mosca sulle sponde del fiume Kljaz'ma; è il capoluogo dell'omonima oblast'. Vladimir è una delle città più antiche della Russia, essendo stata fondata nell'anno 1108 da Vladimiro il Monomaco; fino alla metà del XII secolo fu una votčina del principe Andrej Bogoljubskij, mentre dal 1157 passò sotto il principato di Vladimir-Suzdal'. La città fu capitale della Russia dal 1169 al 1238, allorquando cadde sotto il giogo dei mongoli; continuò tuttavia ad essere considerata capitale dello stato russo fino al XIV secolo, quando questo ruolo passò alla città di Mosca. Tuttavia, fino al 1431 i principi russi venivano incoronati a Vladimir. Entra in seguito nell'orbita della Moscovia, in seguito all'affermazione di quest'ultima come centro dello stato russo, mentre successivamente seguì le sorti dell'Impero russo; diventa nel 1796 il capoluogo dell'omonimo governatorato, mentre dal 1944 è capoluogo della oblast' (regione) omonima.


6

Mosca

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Hilton Moscow Leningradskaya Prima colazione e pranzo

Prima colazione in albergo. Pranzo in ristorante, cena libera. Mattinata dedicata alla visita della città: la piazza Rossa, la Piazza Teatral'naja, una delle più armoniose della capitale, al cui centro si erge il celebre teatro Bolshoj; la via Tverskaja, arteria principale della città, la via Novyj Arbat, le Colline dei passeri, da cui si apre un indimenticabile panorama della città. Nel pomeriggio, passeggiata sulla via Arbat e rientro in hotel in metropolitana, per poterne ammirare alcune delle stazioni più rappresentative. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Piazza Rossa è la piazza principale di Mosca. È adiacente al muro orientale del Cremlino, sede istituzionale del presidente russo. La piazza separa il Cremlino, ex cittadella zarista ed attuale residenza del Presidente della Repubblica Russa, da uno storico quartiere di mercanti, conosciuto come Kitay-gorod. Dato che le principali vie di Mosca nascono da qui e vanno in ogni direzione (divenendo poi autostrade una volta fuori dalla città), la Piazza Rossa è considerata la piazza centrale di Mosca e di tutta la Russia. Il nome "piazza rossa" non deriva né dal fatto che gli edifici e le costruzioni attorno ad essa sono per lo più di colore rosso, né dal collegamento fra il colore rosso e l'ideologia comunista. In realtà, il nome deriva dalla parola russa красная (krasnaja), che significa sia "rosso" sia "bello": l'aggettivo fu originariamente applicato (col significato di "bello") solo alla Cattedrale di San Basilio, e successivamente esteso alla piazza in cui essa sorgeva. Si ritiene che la piazza abbia acquisito il suo nome attuale nel XVII secolo (in precedenza, essa era chiamata Požar, ovvero "posto bruciato", poiché gli edifici in legno che vi si affacciavano erano facilmente soggetti agli incendi).


7

Mosca

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Hilton Moscow Leningradskaya Prima colazione e pranzo

Prima colazione in albergo. Pranzo in ristorante. Cena libera. In mattinata, visita del Cremlino (lett. Fortezza), da sempre il cuore della vita politica ed economica del Paese, ubicato proprio nel centro geografico della città, sulle rive del fiume Moscova (Moskva Reka) da cui la città di Mosca prende il nome. Si visiteranno le cattedrali e si potranno ammirare i monumenti più significativi: lo zar dei cannoni, la zarina delle campane, così come i palazzi che ospitano la Presidenza della nazione russa. Visita dell’Armeria, che conserva i preziosi tesori degli zar: troni, scettri, carrozze, le celeberrime uova Fabergé ed una collezione di doni ricevuti dai diversi ambasciatori stranieri. Pomeriggio a disposizione per visite individuali o relax. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Cremlino di Mosca, il più famoso dei cremlini, è una cittadella fortificata posta nel centro geografico e storico della città di Mosca, sulla riva sinistra del fiume Moscova, sulla collina Borovickij. È la parte più antica della città ed è sede delle istituzioni governative nazionali della Russia, nonché uno dei più importanti complessi artistici e storici della nazione. Quello di Mosca non è l'unico cremlino della Russia, benché all'estero quello moscovita sia il Cremlino per antonomasia. La parola russa kreml' significa fortezza e sono molte le città russe sviluppatesi nel corso della storia attorno al proprio cremlino. La parte occidentale del Cremlino è circondata dai Giardini di Alessandro, uno dei primi parchi pubblici moscoviti.


8

Mosca/S. Pietroburgo

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Courtyard Marriott West Pushkin Pensione completa

Prima colazione in albergo. Pranzo in ristorante. In mattinata, visita della Galleria Tretjakov al Krymskij Val, che espone i capolavori del XX sec. dei grandi artisti russi del realismo e delle storiche avanguardie, per arrivare sino alle opere recenti degli anni '90 dello scorso secolo. Un viaggio virtuale nella storia dell'arte moderna da Kandinskij e Malevich a Pimenov ed Ekster, attraverso tutte le sperimentazioni stilistiche degli ultimi 100 anni. Nel pomeriggio trasferimento alla stazione ferroviaria. Treno per S. Pietroburgo. All'arrivo trasferimento in albergo, cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

San Pietroburgo con circa 5 milioni di abitanti (2012), è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione nonché il porto più importante. È inoltre una città federale russa. Fondata dallo Zar Pietro il Grande sul delta della Neva, dove il fiume sfocia nel Golfo di Finlandia, fu a lungo capitale dell'Impero russo, sede della Corte degli Zar ed oggi è uno dei principali centri artistici e culturali d'Europa. Lo Zar Pietro il Grande fondò la città il 27 maggio (16 maggio nel calendario giuliano allora in vigore) 1703 dopo aver conquistato all'Impero svedese i territori attraversati dalla Neva. Diede alla città il nome del suo santo patrono, l'apostolo Pietro. Il nome originale di Sankt Piter burkh era stato conferito in lingua olandese poiché Pietro il Grande aveva vissuto e studiato sotto mentite spoglie in Olanda per un periodo di tempo ed era divenuto un grande ammiratore della corte e dell'architettura olandese. Le fortezze svedesi di Nyen e successivamente di Nöteborg avevano in precedenza occupato l'area, nelle paludi dove la Neva sfocia nel Golfo di Finlandia. I servi della gleba fornirono gran parte della manodopera per il progetto ideato dall'architetto Domenico Trezzini di Astano. L'edificazione della città, che avvenne contestualmente alla bonifica delle paludi, venne affidata ad architetti torinesi, come testimoniano d'altronde le notevoli somiglianze tra le due città. Secondo alcune stime morirono per l'intera esecuzione dell'opera circa 30.000 persone.


9

San Pietroburgo

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Courtyard Marriott West Pushkin Prima colazione e pranzo

Prima colazione in albergo. Pranzo in ristorante, cena libera. Intera giornata dedicata alla visita della città: il piazzale delle Colonne Rostrate, la prospettiva Nevskij, il Campo di Marte, la Piazza del Palazzo dove sorge il Palazzo d'Inverno, la Piazza dei Decabristi e, dall'esterno, la cattedrale di S. Isacco. Visita della fortezza dei Santi Pietro e Paolo (la "Bastiglia russa"), che sorge sulla piccola isola delle Lepri nel fiume Neva. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Fortezza di San Pietro e San Paolo (nota anche come Fortezza di Pietro e Paolo) è la cittadella di San Pietroburgo, edificata a partire dal 1703 su progetto dall'architetto Domenico Trezzini, per ordine di Pietro il Grande. La posa della prima pietra avvenne il 16 maggio (secondo il calendario giuliano, 27 maggio secondo il calendario gregoriano) del 1703 sull'isola delle Lepri, sul fiume Neva. La fortezza, nata come avamposto durante la Grande guerra del nord, in realtà mai usata a scopi militari, in origine era provvista di sei bastioni in terra e legname, eretti nell'arco di un anno, venne poi ricostruita in pietra dal 1706 al 1740. Dal 1720 la fortezza venne usata come comando militare per la guarnigione cittadina ma anche come prigione per detenuti di alto rango, come nel caso dei decabristi. Il bastione Trubetskoy, costruito nel 1870, divenne il corpo centrale della prigione. La fortezza è raffigurata sulla banconota da 50 rubli.


10

San Pietroburgo

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Courtyard Marriott West Pushkin Prima colazione e pranzo

Prima colazione in albergo. Pranzo in ristorante. Cena libera. Al mattino escursione a Pushkin per ammirare il parco e il palazzo che appartennero a Caterina II. Il Parco di 600 ettari e con due laghi artificiali è ricco di padiglioni, grotte, chioschi alla maniera dei giardini di fine '700. Il palazzo, dalla lunghissima facciata, in stile barocco russo tendente al rococò, è dipinto in turchese e impreziosito da colonne bianche, tetti aggettanti, stucchi, capitelli e fregi dorati. Pomeriggio a disposizione per visite individuali o relax. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Carskoe Selo, cioè "villaggio dello zar", è un complesso di residenze della famiglia imperiale russa che si trova a 24 verste (26 km) a Sud di San Pietroburgo. La reggia, composta da numerosi palazzi fra cui quello di Caterina, quello di Alessandro ed altri, fa oggi parte della cittadina di Puškin. Nel XVII secolo, Carskoe Selo apparteneva a un nobile svedese. Il suo nome originale finlandese è in genere tradotto con l'espressione "un terreno più alto". Max Vasmer, d'altro canto, sostiene che questo toponimo derivi dal termine finlandese per isola, "saari". In ogni caso, il nome finlandese arrivò ad essere pronunciato dai russi del XVIII secolo "Sarskoye Selo", poi mutato in "Tsarskoye Selo" (ovvero, "il villaggio reale").


11

S. Pietroburgo/Italia

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Prima colazione

Prima colazione in albergo. Mattinata dedicata alla visita dell'Hermitage le cui origini risalgono alla seconda metà del XVIII secolo, quando Caterina II fece erigere un edificio a due piani, con la facciata sul Lungo Neva, chiamato piccolo Hermitage. Nel pomeriggio, trasferimento all’aeroporto e partenza con voli di linea per Milano Malpensa.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Museo dell'Ermitage si trova in Russia a San Pietroburgo e ospita una delle più importanti collezioni d'arte del mondo; l'edificio in origine faceva parte dell'importante reggia imperiale che per due secoli ospitò le famiglie degli zar, fino al 1917, anno dell'inizio della Rivoluzione d'Ottobre. Il museo espone opere di: Caravaggio, Francesco Casanova, Paul Cézanne, Leonardo da Vinci, Jacques-Louis David, Edgar Degas, Paul Gauguin, Fra Filippo Lippi, Henri Matisse, Claude Monet, Pablo Picasso, Pierre-Auguste Renoir, Rembrandt, Pieter Paul Rubens, Tiziano, Vincent Van Gogh, Jacob Van Ruisdael, Diego Velázquez, Paolo Pagani e molti altri.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare

Il Quality Group