DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

IL CUORE ARTISTICO DI S. PIETROBURGO E MOSCA

Durata 5 giorni, 4 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 1530
  • Il Diamante
  • Viaggi del Club

Descrizione del tour

La percezione che si coglie passeggiando per Mosca e Pietroburgo è sicuramente il risultato dell’imponente restauro di questi anni e che ha investito gli aristocratici palazzi di Pietroburgo o gli storici quartieri a ridosso della Piazza Rossa, che hanno sorprendentemente svelato un volto ottocentesco di Mosca, prima assolutamente celato dal tempo e dagli eventi. La Russia di oggi non è solo uno scrigno che preserva e custodisce la cultura del passato, ma è un Paese che è proiettato verso il futuro, e che saprà sorprendervi!

Luoghi visitati

San Pietroburgo, Cremlino, Mosca

Note informative

Note importanti
* In caso di chiusura per turno e/o per eventi non prevedibili di alcuni complessi museali, potrà accadere che gli stessi vengano sostituiti con complessi di pari interesse.
** Segnaliamo che l’ordine delle visite può subire delle modifiche pur rispettando l’integrità del programma.

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Milano - San Pietroburgo

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Marriott Courtyard Pushkin Cena e pernottamento

Partenza da Milano Malpensa con voli di linea per S.Pietroburgo. All’arrivo, trasferimento in albergo. Cena e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

San Pietroburgo con circa 5 milioni di abitanti (2012), è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione nonché il porto più importante. È inoltre una città federale russa. Fondata dallo Zar Pietro il Grande sul delta della Neva, dove il fiume sfocia nel Golfo di Finlandia, fu a lungo capitale dell'Impero russo, sede della Corte degli Zar ed oggi è uno dei principali centri artistici e culturali d'Europa. Lo Zar Pietro il Grande fondò la città il 27 maggio (16 maggio nel calendario giuliano allora in vigore) 1703 dopo aver conquistato all'Impero svedese i territori attraversati dalla Neva. Diede alla città il nome del suo santo patrono, l'apostolo Pietro. Il nome originale di Sankt Piter burkh era stato conferito in lingua olandese poiché Pietro il Grande aveva vissuto e studiato sotto mentite spoglie in Olanda per un periodo di tempo ed era divenuto un grande ammiratore della corte e dell'architettura olandese. Le fortezze svedesi di Nyen e successivamente di Nöteborg avevano in precedenza occupato l'area, nelle paludi dove la Neva sfocia nel Golfo di Finlandia. I servi della gleba fornirono gran parte della manodopera per il progetto ideato dall'architetto Domenico Trezzini di Astano. L'edificazione della città, che avvenne contestualmente alla bonifica delle paludi, venne affidata ad architetti torinesi, come testimoniano d'altronde le notevoli somiglianze tra le due città. Secondo alcune stime morirono per l'intera esecuzione dell'opera circa 30.000 persone.


2

Hermitage - Impressionisti - tour panoramico

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Marriott Courtyard Pushkin Pensione completa

Prima colazione, cena e pernottamento in hotel. Pranzo in ristorante. Mattinata dedicata alla visita del Palazzo d’Inverno, sede dell’Hermitage, il più grande museo al Mondo e uno dei più importanti ed interessanti. La visita si snoda tra le prestigiose sale di rappresentanza e le sezioni dedicate agli innumerevoli capolavori esposti di arte figurativa, che rappresentano lo scenario ideale delle grandi opere di Raffaello, Caravaggio, Tiziano, Velazquez, Rembrandt, Van Dyck, Rubens. Proseguimento della visita con la sezione distaccata dell’Hermitage (dal 1 gennaio 2015) per ammirare le opere dell’Impressionismo francese dei grandi pittori quali: Gauguin, Van Gogh, Cezanne, Manet, Matisse e molti altri. Nel pomeriggio visita panoramica della città alla scoperta dei fasti e dell’architettura dell’antica capitale.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Museo dell'Ermitage si trova in Russia a San Pietroburgo e ospita una delle più importanti collezioni d'arte del mondo; l'edificio in origine faceva parte dell'importante reggia imperiale che per due secoli ospitò le famiglie degli zar, fino al 1917, anno dell'inizio della Rivoluzione d'Ottobre. Il museo espone opere di: Caravaggio, Francesco Casanova, Paul Cézanne, Leonardo da Vinci, Jacques-Louis David, Edgar Degas, Paul Gauguin, Fra Filippo Lippi, Henri Matisse, Claude Monet, Pablo Picasso, Pierre-Auguste Renoir, Rembrandt, Pieter Paul Rubens, Tiziano, Vincent Van Gogh, Jacob Van Ruisdael, Diego Velázquez, Paolo Pagani e molti altri.


3

Pushkin / Mosca

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hilton Moscow Leningradskaya Pensione completa (dinner box a bordo del treno)

Prima colazione in hotel. Al mattino visita della residenza imperiale estiva a Pushkin (un tempo conosciuta con il nome di Zarskoe Selo, il Villaggio degli Zar, a circa 30 km da Pietroburgo) per ammirare il parco e il palazzo che appartennero a Caterina II. Il palazzo è considerato capolavoro di architettura, opera del grande architetto italiano Bartolomeo Rastrelli, al suo interno si potranno ammirare le opulenti sale imperiali, tra le quali l’elegante Sala d’Ambra recentemente restaurata. Pranzo in ristorante. Nel tardo pomeriggio trasferimento in stazione da dove, in treno, si prosegue per Mosca. Cena con dinner box a bordo del treno. All’arrivo trasferimento e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Carskoe Selo, cioè "villaggio dello zar", è un complesso di residenze della famiglia imperiale russa che si trova a 24 verste (26 km) a Sud di San Pietroburgo. La reggia, composta da numerosi palazzi fra cui quello di Caterina, quello di Alessandro ed altri, fa oggi parte della cittadina di Puškin. Nel XVII secolo, Carskoe Selo apparteneva a un nobile svedese. Il suo nome originale finlandese è in genere tradotto con l'espressione "un terreno più alto". Max Vasmer, d'altro canto, sostiene che questo toponimo derivi dal termine finlandese per isola, "saari". In ogni caso, il nome finlandese arrivò ad essere pronunciato dai russi del XVIII secolo "Sarskoye Selo", poi mutato in "Tsarskoye Selo" (ovvero, "il villaggio reale").


4

Tour panoramico, Metropolitana, Cremlino

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hilton Moscow Leningradskaya Pensione completa

Prima colazione, cena e pernottamento in hotel. Pranzo in ristorante. Mattinata dedicata alla visita della capitale: sosta sulla Piazza Rossa. Continuando con la Piazza Teatral’naja, una delle più armoniose della capitale, al cui centro si erge il celebre teatro Bolshoj, la via Tverskaja, arteria principale della città, la via Novy Arbat, le Colline dei Passeri, da cui si apre un indimenticabile panorama della città. Proseguimento della visita con l’ingresso ad alcune delle più belle stazioni della metropolitana di Mosca, considerata un autentico museo sotterraneo. Nel pomeriggio visita del Cremlino. La visita include l’ingresso al suo territorio dove sorgono gli storici edifici, sede delle istituzioni di governo, e sosta nella Cittadella o Piazza delle Cattedrali per la visita di due tra le più importanti cattedrali.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Cremlino di Mosca, il più famoso dei cremlini, è una cittadella fortificata posta nel centro geografico e storico della città di Mosca, sulla riva sinistra del fiume Moscova, sulla collina Borovickij. È la parte più antica della città ed è sede delle istituzioni governative nazionali della Russia, nonché uno dei più importanti complessi artistici e storici della nazione. Quello di Mosca non è l'unico cremlino della Russia, benché all'estero quello moscovita sia il Cremlino per antonomasia. La parola russa kreml' significa fortezza e sono molte le città russe sviluppatesi nel corso della storia attorno al proprio cremlino. La parte occidentale del Cremlino è circondata dai Giardini di Alessandro, uno dei primi parchi pubblici moscoviti.


5

Passeggiata sulla Piazza Rossa - Milano Malpensa

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Prima colazione

Prima colazione in albergo. Pranzo libero. In mattinata partenza per la Piazza Rossa, ove il bus e la guida sosteranno per consentire la passeggiata libera nel cuore di Mosca alla scoperta individuale degli angoli più suggestivi della Piazza Rossa e/o una passeggiata all’interno degli storici magazzini GUM o la via Nikolskaja recentemente restaurata, e per chi desidera visitare l’interno della Cattedrale di San Basilio (biglietto ingresso da pagare in loco in rubli nei giorni di apertura del complesso) o il Mausoleo di Lenin. Trasferimento in tempo utile in aeroporto in autopullman riservato, e partenza con voli di linea per il volo di rientro a Milano Malpensa.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Piazza Rossa è la piazza principale di Mosca. È adiacente al muro orientale del Cremlino, sede istituzionale del presidente russo. La piazza separa il Cremlino, ex cittadella zarista ed attuale residenza del Presidente della Repubblica Russa, da uno storico quartiere di mercanti, conosciuto come Kitay-gorod. Dato che le principali vie di Mosca nascono da qui e vanno in ogni direzione (divenendo poi autostrade una volta fuori dalla città), la Piazza Rossa è considerata la piazza centrale di Mosca e di tutta la Russia. Il nome "piazza rossa" non deriva né dal fatto che gli edifici e le costruzioni attorno ad essa sono per lo più di colore rosso, né dal collegamento fra il colore rosso e l'ideologia comunista. In realtà, il nome deriva dalla parola russa красная (krasnaja), che significa sia "rosso" sia "bello": l'aggettivo fu originariamente applicato (col significato di "bello") solo alla Cattedrale di San Basilio, e successivamente esteso alla piazza in cui essa sorgeva. Si ritiene che la piazza abbia acquisito il suo nome attuale nel XVII secolo (in precedenza, essa era chiamata Požar, ovvero "posto bruciato", poiché gli edifici in legno che vi si affacciavano erano facilmente soggetti agli incendi).


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare

Il Quality Group