DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

TERRA D'INCANTO

Durata 16 giorni, 15 notti
Self drive
QUOTE A PARTIRE DA: 4400
  • Discover Australia

Descrizione del tour

Un viaggio nella Terra del” Il Signore degli Anelli”: foreste secolari, spiagge solitarie, boschi e praterie interrotte da maestose catene montuose, fiordi e canyon, ma anche suadenti città e solitari villaggi

Luoghi visitati

Auckland, Tongariro National Park, Wellington, Kaikoura, Punakaiki Pancakes Rocks, Franz Josef, Wanaka, Queenstown, Dunedin Otago, Christchurch

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

AUCKLAND

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Airedale Boutiques Hotel - Auckland Pernottamento e prima colazione
Gold Sudima Hotel - Auckland Pernottamento e prima colazione

Kia Ora .. benvenuti in Nuova Zelanda. Dopo il disbrigo delle procedure d’ingresso, seguire per l'uscita 8 per raggiungere il " Super Shuttle Rank". Si sale a bordo e trasferimento con fermate intermedie prima di arrivare all'hotel prescelto. Pomeriggio a disposizione. Per scoprire e visitare Auckland avete a disposizione il pomeriggio di oggi, più tutta la giornata di domani e potrete coglierne l'essenza utilizzando il bus turistico "Auckland Explorer" hop on hop off, con 14 fermate, potrete scendere e salire a vostro piacimento e il giro completo senza fermate dura 1 ora. Il punto di partenza è il Ferry Building di fronte all Coptorne Harbourcity. Oltre al biglietto del bus sono inclusi gli ingressi alla Sky Tower all' Auckland Museum. Alla sera c’è l’imbarazzo della scelta di ristoranti e locali nella zona del Waterfront. AUCKLAND – una città entusiasmante, cosmopolita, sportiva e culturale, che si estende lungo uno stretto tra i due porti naturali di Waitemata e di Manukau i quali rappresentano, insieme alle numerose colline vulcaniche come Mount Eden e l'isola di Rangitoto, il suo tratto distintivo. Le bellissime spiagge, i porticcioli turistici e i numerosi parchi cittadini, rendono Auckland il luogo ideale per svolgere attività all'aperto, come ad esempio rugby, cricket o sport balneari. L' ampia area metropolitana fa di Auckland la città più estesa della Nuova Zelanda, e la sua eterogenea popolazione è principalmente composta da Europei, Maori e soprattutto Polinesiani la cui concentrazione è la più alta del mondo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città di Auckland, situata nell'Isola del Nord della Nuova Zelanda, è la più grande area urbana del Paese.

 Le colline circostanti sono coperte di foresta pluviale e il paesaggio è punteggiato da decine di coni vulcanici dormienti. La parte centrale dell'area urbana occupa uno stretto istmo tra il porto di Manukau sul Mar di Tasman e il porto di Waitematā sull'Oceano Pacifico. Auckland è una delle poche città al mondo ad avere un porto su ciascuno dei due principali corpi idrici separati.

Vivace e multiculturale, Auckland ospita la più grande popolazione polinesiana al mondo.  Luoghi d'interesse come la Galleria d'arte di Auckland Toi o Tāmaki, l'Harbour Bridge, la Sky Tower e molti musei, parchi, ristoranti e teatri sono tra le principali attrazioni turistiche della città


2

AUCKLAND

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Airedale Boutiques Hotel - Auckland Pernottamento e prima colazione
Gold Sudima Hotel - Auckland Pernottamento e prima colazione

Giornata che potrete dedicare alla visita della “città delle vele”. Nei vostri documenti troverete voucher per gli ingressi al Museo di Auckland, con la sua ricca collezione di arte ed artigianato Maori e Polinesiana e della Sky Tower: la Torre più alta di tutto il Sud Pacifico con i suoi 328 metri. Dall’ultimo piano della torre avrete una vista spettacolare su tutta la citta incluse le baie di Waitemata e Manukau. A seguire, facoltativa, (non inclusa) potreste recarvi nel caratteristico quartiere residenziale di Parnell, uno dei più antichi della città, per poi concludere con una sosta a Mission Bay, rinomato per le sue belle spiagge e locali alla moda. La mattinata la potete concludere nel distretto che ha ospitato l’Americas’s Cup meglio conosciuta come “The Viaduct”. Se non siete troppo stanchi nel potete prevedere di prendere l’auto e percorrere la Costa Occidentale all’interno del Parco Regionale di Muriwai, caratterizzato da selvagge spiagge di basalto attorniate da una vegetazione rigogliosa, habitat perfetto le colonie di “gannet”: uccelli marini dal piumaggio bianco e nero, con una apertura alare di oltre due metri. AUCKLAND WAR MEMORIAL MUSEUM – Voucher d'ingresso incluso Costruito nel 1929 per commemorare la fine della prima guerra mondiale, nella quale morirono migliaia di neozelandesi, il museo dalla facciata neoclassica richiama i templi greci che molti soldati videro dalle loro navi da guerra sul Mediterraneo. Il progetto del cenotafio di fronte al museo si basa sul modello della tomba del milite ignoto di Londra. Oltre ad introdurre i visitatori alla storia, alla cultura ed al paesaggio neozelandesi, il museo ospita anche una collezione di tesori maori e manufatti della zona del Pacifico. La collezione del museo è disposta su tre livelli: il pianoterra è dedicato alla regione del Pacifico ed al popolo maori (tra cui spicca una canoa "waka" ed una casa di riunione con decorazioni tradizionali); il primo piano introduce al paesaggio neozelandese con esempi di flora e fauna locali; l'ultimo piano pone l'attenzione al periodo della guerra e all'importanza di tale esperienza per la nascita di una forte identità nazionale.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Auckland Sky Tower è una torre di osservazione e di telecomunicazioni, parte del complesso di casinò SkyCity Auckland, situata all'angolo tra Victoria Street e Federal Street.

Con i suoi 328 metri di altezza è la più alta struttura indipendente nell'emisfero meridionale e la venticinquesima torre più alta del mondo.

Alcuni tra i piani più alti sono accessibili al pubblico e attirano in media 1.150 visitatori al giorno. Il cinquanesiamo piano ospita lo Sky Lounge, il cinquantunesimo il Main Observation Deck, il cinquantaduesimo l'Orbit 360° Dining, il cinquantatreesimo il ristorante The Sugar Club e gli SkyWalk e SkyJump, menre al sessanesimo piano si trova lo Sky Deck, il  ponte di osservazione superiore.

 


3

AUCKLAND / WAITOMO / ROTORUA CENA MAORI (351 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Copthorne Hotel Rotorua Pernottamento e prima colazione
Gold Millennium Rotorua Pernottamento e prima colazione

Ritiro dell'auto in città. Partite in direzione sud passando per il distretto di Papakura, via Hamilton fino a Waitomo, dove ad attendervi troverete un magnifico spettacolo della natura. Le Glowworm Waitomo Caves sono state scoperte nel 1887 dall'allora capo maori locale Tane Tinorau e dal geometra inglese Fred Mace. L'esistenza delle grotte era risaputa, ma le caverne sotterranee non erano mai state esplorate. Così Fred e Tane hanno costruito una zattera di steli di lino e, muniti di candele, si sono lasciati condurre dentro una rete fiumi e grotte lunga 45 km, tra rocce carsiche e calcaree ed offre alti soffitti, magnifiche formazioni colorate, enormi stalattiti e stalagmiti, fino a giungere ad un’abbagliante scoperta…. La parte più eccitante della visita sarà durante una silenziosa navigazione a bordo di piccole barche (senza motore) lungo il fiume sotterraneo: nel buio delle grotte, potrete ammirare milioni di lampiridi (larve luminose) che emettono una luce ed intermittenza e che costellano le pareti tutto intorno a voi, come un cielo stellato. Non è soltanto una bella metafora, ma la realtà. Perché lo spettacolo della natura è in grado di stupirci, andando oltre il possibile. Grazie ad una popolazione di milioni di insetti chiamati glow-worm,(lampiridi larve luminose) luminescenti come le lucciole; producono una luce blu-verde, che crea un effetto luminoso simile ad un cielo stellato, creando un effetto luminoso unico, tra i più visitati al mondo. Dopo la visita alle grotte, tornate sulla statale 3 svoltate a sinistra e tornate verso Otorohanga e Kihikihi. Da Kihikihi, svoltate a destra per Arapuni e Putaruru. Da Putaruru, prendete la statale 1 verso Tirau, e in seguito la statale 5 per Rotorua. TAMAKI MAORI VILLAGE – inclusi cena Hangi & Concerto Questa sera un rappresentante di Tamaki Maori Village vi incontrera’ al vostro alloggio. L'esperienza Tamaki inizia con un viaggio a ritroso nel tempo. Il vostro autista/guida vi portera’ indietro nel tempo partendo dai tempi pre-europei. Durante il viaggio in pullman verso il villaggio immerse nella foresta, situato a 15 minuti a sud di Rotorua, la vostra guida tramite racconti e storie sui protocolli Maori vi preparera’ alla cerimonia che avvera’ in seguito. Una cerimonia tradizionale di benvenuto segnala l'ingresso al villaggio pre-europeo. Enormi scoppiettanti fuochi aperti davanti alle tradizionali “whare” (case), il suono di antichi strumenti Maori e le attività della gente di un tempo, creano un atmosfera elettrica palpabile. Al centro di questo villaggio, la casa di riunione, il gruppo culturale di Rangiatea offre un assaggio speciale delle molteplici tradizioni, prestazioni e canzoni appartenenti alla storia del popolo Maori. A completare questa serata di circa 3 ore e mezza, potrete godere di una cena tradizionalmente cucinata nei nostri forni situati nella terra e dell’ l'intrattenimento vivace e dell’umorismo dei padroni di casa, che in ultima analisi, garantiranno il vostro ritorno a casa. ROTORUA – Situata su un altopiano vulcanico ed anticamente sede di molti stabilimenti termali, Rotorua è soprannominata la "città sulfurea" per la presenza di vasche di fango bollente, numerose sorgenti di acqua calda, geyser e un forte odore di zolfo che si diffonde nell'aria. La città ha anche una cospicua popolazione maori le cui manifestazioni culturali, tra cui l'artigianato, i marae (luoghi di incontro e preghiera), le cene Hangi e le danze tradizionali, sono tra le più interessanti del Paese. Le specie vegetali autoctone ed introdotte, così come i numerosi e pittoreschi laghi della regione, fanno di Rotorua una delle mete più affascinanti della Nuova Zelanda sia dal punto di vista naturale che culturale.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Le grotte Waitomo sono popolate da centinaia di insetti bio-luminescenti che di notte creano uno spettacolo magico, simile a quello di un fitto cielo stellato.

Gli insetti, simili a lucciole, unici al mondo e presenti solo in questo luogo, emettono dei bagliori che variano dal verde al blu.

Le grotte furono esplorate per la prima volta nel 1887 dal capo Maori Tane Tinorau e dal geometra inglese Fred Mace. I Maori, infatti, sebbene fossero già a conoscenza di queste grotte, non si erano mai spinti a esplorare le caverne sotterranee.


4

ROTORUA / TONGARIRO (150 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver The Park Hotel Ruapehu Tongariro Pernottamento e prima colazione
Gold Chateau Tongariro Pernottamento e prima colazione

TE PUIA Il Tour del Centro Te Puia consiste nella visita dell’importante Maori Arts and Crafts Institute, dove giovani Maori imparano l’arte dell’intarsio come trasmissione storica della loro cultura: è una tecnica speciale che richiede calma e costanza per ottenere risultati apprezzabili. Potrete ammirare lavori per la costruzione di case cerimoniali, canoe, armi e gioielli. Successivamente visiterete la meravigliosa area termale ubicata in un’antica vallata dove geysers e piscine di fango ed acqua sono in continua ebollizione dopo oltre 40.00 anni. SELF DRIVE PER WAIMANGU Visita della valle termale di Waimangu. La Waimangu Thermal Valley è una delle più recenti valli termali del mondo. Qui potrete ammirare lo spettacolare” Frying Pan Lake”, il lago di acqua calda più grande del mondo, poi l'Inferno Crater, ed alcune delle rarissime specie vegetali sopravvissute all'eruzione del vulcano Tarawera. È facile raggiungere Waimangu. A 14 km al sud di Rotorua sulla SH5 girare a sinistra (la strada Rotorua-Taupo). Continuare per Waimangu Road per ancora 6 km fino all’entrata del parco. LA STRADA DA ROTORUA AL TONGARIRO NATIONAL PARK Da Rotorua prendere la Statale 5 in direzione sud alla zona termale di Waiotapu. Consigliamo una sosta in questa località prima di continuare con la Statale 1 a Taupo (via Wairakei). A poca distanza da Wairakei, a sinistra, vedrete le indicazioni per Huka Falls, la cascata più grande della Nuova Zelanda. Continuare poi con la Statale 1 in direzione sud a Turangi, girare a destra per la Statale 41 e poi per la Statale 47 al Parco Nazionale Tongariro. Girare a sinistra per la Statale 48 ai campi di sci di Whakapapa e lo storico Grand Chateau Hotel. TONGARIRO – Il Parco Nazionale Tongariro comprende l’altopiano vulcanico centrale dell’Isola del Nord e costituisce un campo enorme per le attività all’aperto. In estate i camminatori e escursionisti attraversano il paesaggio aspro e seducente mentre i fiumi ghiacciati offrono sfide per chi vuole fare il canoa o il “white water rafting”. In inverno, quando le montagne sono coperte di neve, diventa la meta di sci più prestigiosa dell’Isola del Nord. Il parco è dominato da tre vulcani attivi – Ruapehu, Ngauruhoe and Tongariro.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Tongariro National Park si trova a sud di Lake Taupo ed è stato istituito a salvaguardia i tre famosi vulcani, Ruapehu,Tongariro e Ngauruhoe

Rappresenta una meta ideale sia per escursionisti esperti che appassionati di passeggiate all'aria aperta, grazie alla sua grande varietà di percorsi pedonali. Una delle escursioni più interessanti è la cosiddetta Tongariro Crossing, 17 chilometri di paesaggi lunari e panorami mozzafiato.  Durante la stagione invernale, il parco diventa una località sciistica molto apprezzata: Whakapapa e Turoa sul Monte Ruapehu sono le piste più frequentate.

L'area è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall'UNESCO


5

TONGARIRO N.P./ WELLINGTON (344 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Travelodge Wellington Pernottamento e prima colazione
Gold Citylife Wellington Pernottamento e prima colazione

Oggi riprendete la Statale 1, e continuarete in direzione sud verso la capitale della Nuova Zelanda, Wellington. Passerete molte cittadine come Bulls, Foxton & Paraparaumu. Per gli appassionati, nella località di Waiouru, si trova un'interessante museo sulle armi. WELLINGTON - Dal 1865 capitale della Nuova Zelanda, la città è circondata da un magnifico porto naturale e da ville in legno in stile vittoriano sui fianchi delle ripide colline. Wellington è il centro della cultura e delle arti, offre eccellenti ristoranti, caffè, locali notturni ed attività ricreative ed ospita il governo e le ambasciate. È famosa per il forte vento che soffia dallo Stretto di Cook Strait, tanto da venire soprannominata "Windy Wellington" (la città del vento). In città da non mancare il Museo Nazionale di Te Papa Tongarewa mentre per lo shopping il quartiere giusto è quello di Lambton Quay

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Wellington, nella punta sud-occidentale dell'Isola del Nord, tra lo stretto di Cook e la catena della Remutaka, è la capitale della Nuova Zelanda e seconda area urbana più popolosa del Paese.

L'economia di Wellington è principalmente basata sui servizi, con particolare attenzione alla finanza, ai servizi alle imprese e al governo. È il centro delle industrie cinematografiche del Paese e cresce anche sul fronet della tecnologia. La cità è inoltre uno dei principali porti marittimi della Nuova Zelanda e serve spedizioni nazionali e internazionali. La città è servita dall'aeroporto internazionale, il terzo più trafficato del Paese.

Anche il turismo dà un importante contributo all'economia della città, sttore che rappresenta il 9% dell'occupazione totale. Il museo Te Papa ha contribuito a trasformare Wellington in una apprezzata destinazione turistica.  Le principali attrazioni turistiche includono inoltre il Wellington Museum, lo zoo, la Zealandia e la storica funivia.


6

WELLINGTON

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Travelodge Wellington Pernottamento e prima colazione
Gold Citylife Wellington Pernottamento e prima colazione

Approfittate di questa intera giornata per scoprire la capitale della Nuova Zelanda. Iniziate con il visitare il più importante museo di tutto il Pacifco il Papa National Museum, 5 piani nei quali è custodita e narrata la storia della Nuova Zelanda. Ingresso è gratuito !!. Se è una bella giornata potrete passeggiare quartiere “ Oriental Parade” e prevedere un’ascensione in cabinovia in vetta al Monte Victoria, da cui si gode una magnifica vista su tuta la città e oltre. Per la sera il quartiere di Harbourside offre diversi locali, ristoranti e caffè.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

7

WELLINGTON / PICTON / KAIKOURA (162 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Kaikoura Gateway Pernottamento e prima colazione
Gold Kaikoura Gateway Pernottamento e prima colazione

Imbarco sul traghetto Interislander partenza con il traghetto della mattina, presentarsi almeno 1 ora prima rispetto l'orario di partenza prefissato al porto . Sono circa 3 ore di attraversata si esce da Fitzroy Bay e si naviga nello stretto di Cook, arrivati a Arapawa Island, il paesaggio muta e sembrerà di navigare all’interno di un fiordo scadinavo, puntellato da tante isolotte ricoperti da fitta vegetazione boschiva. Una volta arrivati a Picton prendete la State Highway 1 verso sud attraversando Blenheim fino a Kaikoura. A circa 33 km a sud di Blenheim si può fare una deviazione a sinistra, verso le saline solari del lago Grasmere, dove l'acqua di mare evapora da vasti stagni poco profondi per produrre sale. KAIKOURA - significa "mangiare gamberi" in linguaggio maori "Kai" che significa cibo e Koura che significa gambero. Kaikoura è famosa per i mangiare deliziosi gamberi, vedere balene e delfini mentre giocano, visitare locali e negozi di artigianato, o fare una passeggiata lungo la Passerella della Penisola. Nella Penisola di Kaikoura guardandosi indietro verso le montagne, un sorprendente quadro apparirà davanti a voi. Scorgere il dal mare, con le Alpi Meridionali innevate in sfondo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La cità di Kaikoura è situata sulla costa orientale dell'Isola del Sud, in Nuova Zelanda. 

La penisola di Kaikoura si estende nel mare a sud della città, e le correnti che ne derivano garantiscono un'abbondanza di vita marina dalle profondità della vicina Fossa di Hikurangi. La città deve la sua origine a questo effetto, poiché si è sviluppata come centro per l'industria della caccia alle balene. Il nome Kaikōura significa farina di gamberi  e l'industria dei gamberi gioca ancora un ruolo nell'economia della regione.

Kaikoura è diventata una popolare destinazione turistica, principalmente per il whale watching (il capodoglio che risiede in queste acque è forse il migliore e più sviluppato al mondo) e per la possiblità di nuotare con i delfini.  Nella zona orientale della città, vi è anche una grande colonia di foche meridionali. 


8

KAIKOURA / PUNAKAIKI (376 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Punakaiki Resort Pernottamento e prima colazione
Gold Punakaiki Resort Pernottamento e prima colazione

Oggi inizierete la giornata con un tour guidato alla ricerca di balene o capodogli che, nella baia di fronte alle spiagge di Kaikoura, trovano il loro habitat ideale per la quantità di elementi nutrienti e per crescere i piccoli appena nati. L'avvistamento non è garantito in quanto subordinato ad alcuni fattori come le condizioni meteo, stagione e anche ad un po' di fortuna.A seconda della stagione è possibile vedere anche la migrazione delle megattere, delle balene pilota, delle balene blu e delle balene australi. Resta comunque una piacevole escursione in barca della durata di 2,5 ore dove potrete avvistare foche, delfini ed albatros. Kaikoura ospita spesso il delfino più grande del mondo, l'orca, ed ospita il più piccolo e il più raro del mondo: il delfino Hector. Kaikoura attira anche la più grande concentrazione e varietà di uccelli marini tra cui 13 specie di albatros, 14 varietà di petrel e sette tipi di shearwater. Al termine del tour partenza da Kaikoura direzione sud, prendere la SH70 (strada del triangolo del Pacifico alpino) alla volta di Waiau e Hanmer Springs. Continuare su SH7 attraverso Lewis Pass a Reefton e prendere la strada verso Westport su State Highways 69 e 6. Prendere una deviazione per visitare Cape Foulwind e la Tauranga Bay Seal Colony prima di proseguire verso sud sulla selvaggia West Coast lungo la SH6 per Punakaiki. La cittadina è famosa per le Pancake Rocks: formazioni rocciose naturali che emergono dalla costa, composte di calcare e roccia dura stratificata nel corso di milioni anni. Arrivo e sistemazione in hotel e serata a disposizione

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Le Pancake Rocks, parte del Paparoa National Park a Punakaiki, sono l'attrazione naturale più visitata sulla costa occidentale neozelandese. 

Le Pancake Rocks sono formazioni calcaree pesantemente erose in cui il mare irrompe attraverso diverse soffiature verticali. La loro forma richiama quella di giganti pancake e risultano particolarmente spettacolari in caso di alta marea


9

PUNAKAIKI / FRANZ JOSEF (224 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Punga Grove Franz Josef Pernottamento e prima colazione
Gold Scenic Hotel Franz Josef Pernottamento e prima colazione

Partenza di prima mattina per Franz Josef di prima mattina. Proseguite sulla statale litoranea 6 in direzione sud fino ad arrivare a Franz Josef. Questo tratto di strada costiera è considerato dalla Lonely Planet, una delle 10 strade oceaniche più belle del mondo. Si passa per Greymouth fino ad Hokitika, qua se il tempo lo consente potrete visitare i piccoli artigiani locali di giada (Pounamu in lingua Maori) e vetro soffiato. Nel pomeriggio (13.15) è prevista l'escursione guidata al ghiacciaio di Franz Josef incluse le Hot pools. Nel caso non riuscite ad arrivare in tempo per l'escursione, la stessa potrà essere programmata per la mattina successiva alle ore 08.30. Partenza per la vostra escursione che introdurrà nel “ mondo del ghiaccio”. Insieme alla vostra guida camminerete lungo un labirinto di ghiaccio, e vi parlerà delle caratteristiche del ghiacciaio e delle mutazioni climatiche che ha subito negli ultimi anni. Al terminale relax alle Glacier Hot Pools! E' considerata un'escursione di media difficoltà al ghiacciaio di Fox, per la quale è richiesta una buona forma fisica e un abbigliamento adeguato da alta montagna. Trattandosi di un ghiacciaio, l’escursione verrà svolta solo se le condizioni meteorologiche lo consentiranno. A seconda delle condizioni meteo, durante l'escursione al ghiacciaio è previsto un breve sorvolo in elicottero di 10 minuti, dal quale immortalare i ghiacciai perenni. Vi sarà fornito in loco un equipaggiamento obbligatorio adatto all’ escursione. Giacca vento, Pantaloni impermeabili (su richiesta), calzettoni e scarponi (a meno che abbiate i vostri) , ramponi , guanti e cappello di lana (su richiesta). Cosa portare: 2-4 strati di indumenti caldi possibilmente di lana o polipropilene (non cotone) nella parte superiore- comodi e caldi pantaloni (no jeans). Cibo e bevande, occhiali da sole, crema solare protettiva e la macchina fotografica Cosa NON portare: iPods / MP3, Cellulare, Passaporto, Portafoglio, le chiavi della macchina e della camera d'hotel. I ragazzi sotto i 12 anni non possono partecipare all'escursione. PER SAPERNE QUALCOSA IN PIU' SUL GHIACCIAIO FRANZ JOSEF Originariamente chiamato Victoria, dal nome della regina Victoria d'Inghilterra, il ghiacciaio venne poi ribattezzato nel 1865 "Franz Josef" dal geologo Julius Von Haast in onore dell'Imperatore d'Austria, sua terra natale. I colori del ghiacciaio tendono al blu/verde ed il ghiaccio, a parte brevi periodi di crescita, e' generalmente arretrato dal 1865. Una breve passeggiata dal parcheggio sino alla base del ghiacciaio vi dara' immediatamente l'idea dell’ immensita' di quest'ultimo:, un’ imponente lingua di ghiaccio chiamata dai Maori “lacrime della fanciulla valanga”, per via della sua peculiare forma determinata dalla stretta valle ricoperta da una rigogliosa vegetazione. La cittadina di Franz Josef si trova a 5 Km. dal ghiacciaio e vive soltanto di turismo e scambi commerciali.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Franz Josef Glacier è lungo 12 chilomerti e situato all'interno del Westland Tai Poutini National Park,sulla costa ovest dell'Isola del Sud, Nuova Zelanda. 

Insieme al Fox Glacier, che si trova 20 chilometrti più a sud, è l'unico ghiacciaio delle Alpi del Sud che scende a meno di 300 metri dal livello del mare, arrivando fin nella verdeggiante e lussureggiante foresta temperata.

È possibile fare dei trekking guidati da esperte guide alpine locali, oppure sorvolare in elicottero tutta l'area o ancora essere accompagnati in volo fino ad alcuni dei punti più interessanti del territorio. 

L'area circostante i due ghiacciai è parte del Te Wahipounamu, Patrimonio mondiale dell'UNESCO


10

FRANZ JOSEF / WANAKA (277 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Oakridge Resort Wanaka Pernottamento e prima colazione
Gold Edgewater Hotel Pernottamento e prima colazione

Partenza da Franz Josef (vi suggeriamo un breve sosta anche al Ghiacciao di Fox Glacier situato a 25 km più a sud lungo la costa) in direzione sud sulla Highway 6 passando da Bruce Bay, Lake Moeraki, Haast e Lake Hawea. Continuate verso su e, una volta passatao il paese di Albert, immettetevi sulla Highway 89 sino ad arrivare a Wanaka WANAKA – Situata all'estremita' meridionale del lago omonimo, Wanaka fa ingresso al Parco Nazionale del Mt. Aspiring e alle piste scistiche di Cardrona e Treble Cone. Tranquilla cittadina di soli 2.200 abitanti, costituisce una meta per molti visitatori per la splendore naturale che la circonda e per le numerose attivita' che vi si possono svolgere. Se viaggiate durante i mesi autunnali dell'emisfero australe, vi accorgerete quanti colori la natura ci regala

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Wanaka è una rinomata località turistica situata nella regione di Otago nell'Isola del Sud della Nuova Zelanda.

Wanaka venne fondata nel 1860 come paese di servizio per la ricerca dell’oro, ma cominciò a crescere e prosperare appena verso il 1950, quando i neozelandesi ne valorizzarono la calda estate e la bellezza del lago omonimo, trasformando Wanaka in un’amata meta per le vacanze.

La vicinanza con le rinomate località sciistiche di Cadrona e Treble Cone ha poi fatto in modo che Wanaka, similmente a Queenstown, sia una meta turistica in ogni periodo dell’anno.


11

WANAKA / QUEENSTOWN (117 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Heartland Hotel Queenstown Pernottamento e prima colazione
Gold Millennium Queenstown Pernottamento e prima colazione

Oggi la tappa è piuttosto breve e potrete partire con tutta calma. Un volta in macchina dovete prendere State Highway 6 a Queenstown passando per Lowburn, Cromwell e Gibbston. IMPORTANTE: Sconsigliamo di prendere la Crown Range Road per Cardrona (la scorciatoia per Queenstown): la strada è piuttosto impegnativa piena di tornanti tra le più pericolose. Durante il percorso potrete prevedere una fermata nel caratteristico villaggio di Arrotown, meta dei cercatori d’oro di fine Ottocento. Breve sosta al Kawarau Bridge, famoso per esser stato il primo ponte utilizzato per il bungy jumping. Per i più audaci, possibilità di lanciarsi dal ponte alto circa 43 metri (opzionale non inclusa). Arrivati a Queenstown, avete inclusi i biglietti per l’ascensione con la ovovia “Skyline Gondola” al 91 di Fernhill Road. Vi porta sulla cima di Bob’s Peak, dal quale potrete ammirare uno spettacolare panorama di Queenstown, del lago Wakatipu e dei Remarkable. Dia sera Queenstown offre una vita notturna vivace; ristoranti, locali alla moda, atelier, sono pronti per essere scoperti. La Nuova Zelanda è la patria dell' outdoor, particolarmente convenienti gli acquisti legati ai brand neozelandesi per l’ abbigliamento sportivo, trekking da da montagna. QUEENSTOWN – La più famosa località di villeggiatura dell'isola del sud, si estende lungo le sponde del lago Wakatipu ed è situata ai piedi della catena montuosa Remarkables. Il suo straordinario paesaggio è contraddistinto principalmente da magnifiche vette, ripide colline e una ricca vegetazione montana. La cittadina è inoltre rinomata per le numerose attività praticabili tra cui il jet boating (imbarcazioni a gettopropulsione), il bungy-jumping, lo sci e molti sport estremi. In seguito alla scoperta dell'oronel fiume Shotover, nel secolo XIX, la città fu meta di molti ricercatori da tutto il mondo, e venne chiamata Queenstown (città della Regina) in quanto località ideale per "qualsiasi regina".

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Queenstown è una località turistica siuata a Otago, nel sud-ovest dell'Isola del Sud, in Nuova Zelanda.

Nel 2016, Queenstown ha superato Oamaru ed è diventata la seconda area urbana più grande di Otago, dopo Dunedin.

La città è costruita intorno a un'insenatura chiamata Queenstown Bay sul Lago Wakatipu, formatosi da processi glaciali, e offre una fantastica vista sulle montagne circostanti, tra cui The Remarkables, Cecil Peak e Walter Peak.

Come città a spiccata vocazione turistica, Queenstown offre la possibilità di cimentarsi in diverse attività, come sci e snowboard, jet boat, rafting, bungy jumping, mountain bike, skateboard, parapendio, sky diving e pesca.


12

ESCURSIONE AL FIORDO DI MILFORD SOUND PRANZO A PICNIC

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Heartland Hotel Queenstown Pernottamento e prima colazione
Gold Millennium Queenstown Pernottamento e prima colazione

Partenza dall’hotel intorno le ore 06.45 (l'orario sarà riconfermato sul posto) con un pullman granturismo della Real Journeys, destinazione Milford Sound. Passerete per il lago Wakatipu, la cittadina di Te Anau e per il Parco Nazionale dei Fiordi. Il percorso per raggiungere il maestoso fiordo di Milford è un'esperienza entusiasmante: stretta ai due lati fra le montagne, la Milford Road si addentra nell'Homer Tunnel (autentica impresa ingegneristica di 1200 metri) per emergere nello spettacolare Cleddau Canyon, dove nei millenni il fiume Cleddau ha modellato forme arrotondate e bacini naturali. All’arrivo a Milford Sound si effettuera’ una crociera di due ore che vi portera’ fino al Mar di Tasmania e durante la quale potrete ammirare il Picco di Mitre (1683 metri) e la cascata di Bowen, alte circa 160 metri. Il fiordo è lungo 15 km e raggiunge la profondità massima di 290 metri. Il Parco di Fiordland è caratterizzato da frequenti precipitazioni (quasi 7000 millimetri annui), ma quando la pioggia è intensa, il fiordo appare ancora più impressionante per le decine di immense cascate che sgorgano dalle cime delle montagne. A circa un terzo del fiordo, sul margine orientale, fu inaugurato nel 1995 il Milford Deep Underwater Observatory. Pranzo a picnic incluso. Al termine della navigazione, ripartenza in pullman per Queenstown, ed arrivo in città nel pomeriggio.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Milford Sound è il più noto e il più accessibile di tutti i fiordi del Parco Nazionale Fiordland della Nuova Zelanda, siutuato nel cuore di una foresta pluviale, dichiarato Patrimonio Mondiale dall'UNESCO.

Per i suoi 16 chilometri di lunghezza è fiancheggiato da pareti rocciose a picco che si elevano da un'altezza di 1.200 metri o più dall'acqua. La vetta più famosa è senza dubbio il Mitre Peak che si innalza per più di un chilometro direttamente dal mare. Spettacolari anche le cascate che scendono a strapiombo nel fiordo e nella rigogliosa foresta pluviale.

 


13

QUEENSTOWN / DUNEDIN (286 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Kingsgate Hotel Dunedin Pernottamento e prima colazione
Gold Distinction Dunedin Hotel Pernottamento e prima colazione

STRADA: Partenza da Queenstown per Dunedin. Prendere State Highway 8 in direzione di Cromwell e poi di Milton passando per Alexandra. Arrivati a Milton prendere State Highway 1 che vi porterà direttamente a Dunedin. Dunedin ricca di storia ma anche la più “nostalgica” delle città neozelandesi. Lungo il percorso, tra gole rocciose e paesaggi desertici, si vedranno delle maestose dighe, le quali riforniscono il paese di energia. Potrete procedere lungo la statale n° 8 direzione Alexandria, Milton. Da non mancare una fermata in uno dei numerosi negozietti di frutta che si trovano lungo la strada, in particolare a Cromwell. Arrivati a Dunedin potrete partire all’esplorazione della cittadina partendo dalla piazza denominata Octagon per la sua caratteristica forma ottagonale, la stazione ferroviaria: una maestosa costruzione che, secondo la pubblica opinione, è la più fotografata stazione del mondo. Per i più curiosi una visita alla birreria più antica del paese, la Speight’s, il cui slogan e’ appunto “the pride of the south” (l’orgoglio del sud), mentre i golosi potranno cimentarsi nella visita alla Fabbrica del Cioccolato Cadbury. LO SAPEVATE CHE ... Dunedin è anche chiamata "Edinburgo del Sud" (Dunedin è la traduzione celtica del nome Edinburgo), fu fondata da coloni scozzesi che vi approdarono nel 1848. Città con forte influenza architettonica vittoriana, Dunedin è caratterizzata da numerose torri, tetti a ghimberga, guglie ed edifici in pietra. Dunedin possiede inoltre una ricca fauna autoctona: colonie di albatri e pinguini dagli occhi gialli, pinguini azzurri e lontre marine.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Dunedin è la seconda città più grande dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda e la principale città della regione di Otago.

L'area urbana della città di Dunedin si trova sulla costa centro-orientale di Otago, mentre i sobborghi della città si estendono nelle valli e nelle colline circostanti, sull'istmo della penisola e lungo le rive del porto e dell'Oceano Pacifico.

I reperti archeologici indicano la presenza di una lunga occupazione dell'area da parte di Māori, prima dell'arrivo degli europei.

Il suo nome deriva da Dùn Èideann, il nome gaelico scozzese di Edimburgo, la capitale della Scozia.


14

ESCURSIONE OTAGO PENINSULA

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver Kingsgate Hotel Dunedin Pernottamento e prima colazione
Gold Distinction Dunedin Hotel Pernottamento e prima colazione

Giornata a disposizione: Giornata di relax tra le vie pittoresche dell'Edimburgo della Nuova Zelanda ricca di storia che si mischia con la straordinaria ricchezza di street art, che colora molti edifici del centro città, una vera attrazione turistica motivo di set fotografici. In alternativa potrete entrare (biglietto non incluso facoltativo al Royal Albatross Centre un "must" per gli amanti della fauna. Grazie all'intenso lavoro effettuato dal dipartimento di Conservazione, è possibile ammirare una delle più rare specie di pinguini chiamati "i pinguini dagli occhi gialli". Potrete osservarli da appositi nascondigli facendo attenzione a non utilizzare i flash e mantenendo un tono di voce molto basso per non spaventarli e chiaramente avrete la possibilità di osservare la più grande specie di albatross al mondo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La penisola di Otago è un lungo e collinoso lembo di terra di origine vulcanica che forma la parte più orientale di Dunedin, in Nuova Zelanda. 

La maggior parte della zona è scarsamente popolata e occupata da ripidi pascoli aperti. La penisola ospita molte specie di animali selvatici, in particolare uccelli marini, pinnipedi e pinguini, e diverse aziende di ecoturismo.

Interessanti dal punto di vista turistico sono Fletcher House, un museo-cottage edoardiano, l'Otago Peninsula Museum e l'Historical Society Museum, il Castello di Larnach e la Royal Albatross Colony, unica colonia continentale di Albatross nel mondo.


15

DUNEDIN / CHRISTCHURCH (362 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
Silver SUDIMA/NOVOTEL AIRPORT HOTEL CHRSTCHURCH Pernottamento e prima colazione
Gold SUDIMA/NOVOTEL AIRPORT HOTEL CHRSTCHURCH Pernottamento e prima colazione

Partenza da Dunedin in direzione nord verso Christchurch passando per Oamaru, Timaru e Ashburton. La prima cittadina che raggiungerete è Oamaru. Qui potrete visitare il centro storico restaurato con negozi e ristoranti vittoriani. Da qui continuate per Timaru, conosciuta per la estesa architettura vittoriana e eduardiana. Questa sosta vi permetterà di raggiungere il look out di Caroline Bay, da dove si può ammirare un bellissimo paesaggio costiero. Proseguire verso nord per la cittadina di Ashburton. Ashburton è il centro commerciale di una delle regioni agricole e pastorali più importanti della Nuova Zelanda e si trova alla distanza di un’ora (in macchina) a sud di Christchurch. Hotel in zona aeroporto e serata a disposizione. CHRISTCHURCH – Soprannominata la Città Giardino, Christchurch si estende lungo estese pianure che attrassero inizialmente i primi coloni inglesi appartenenti al gruppo religioso denominato "Church of England". La città rappresenta il più grande insediamento dell'Isola del Sud e viene spesso descritta come la città più inglese della Nuova Zelanda per i suoi caratteristici salici piangenti, le centenarie querce lungo il pittoresco fiume Avon. La città, parzialmente distrutta in seguito al terremoto nel Febbraio 2011, e’ in una fase attiva di ricostruzione. Purtroppo alcuni edifici storici in pietra in stile medioevale, come la cattedrale, sono stati distrutti o parzialmente distrutti.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Christchurch è la più grande città dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda.

Il fiume Avon scorre attraverso il centro della città, circondato da un parco urbano lungo le sue rive. Su richiesta dei fratelli Dean, la cui fattoria fu il primo insediamento nella zona, il fiume prese il nome dal fiume Avon in Scozia, che sorge nelle colline dell'Ayrshire vicino a dove si trovava la fattoria del loro nonno. 

I ritrovamenti archeologici hanno indicato che l'area fu colonizzata per la prima volta intorno al 1250. Christchurch divenne una città dalla Royal Charter il 31 luglio 1856, atto che la rese ufficialmente la città più antica della Nuova Zelanda.  L'Associazione di Canterbury, che stabilì le Canterbury Plains, chiamò così la città in onore di Christ Church, Oxford. 

È una città distintamente inglese, tuttavia contiene vari elementi europei, con una forte architettura Gothic Revival, e una decisa impronta della cultura Maori.

 

 


16

CHRISTCHURCH

A seconda dell'orario di partenza del volo tempo a disposizione per attività facoltative. Rilascio del veicolo in aeroporto in coincidenza della partenza del volo per la destinazione successiva.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE