DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Kazakistan

Durata 8 giorni, 7 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 2110
  • Mistral Tour

Esclusiva Mistral Tour

Descrizione del tour

Un viaggio insolito nella più grande delle repubbliche dell’Asia Centrale, un paese dagli spazi sconfinati ma che stupisce per le prodigiose e avveniristiche architetture delle sue due capitali, Almaty e Astana e per le antiche testimonianze delle civiltà nomadi.

Luoghi visitati

Almaty, Taraz, Shymkent, Astana

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Almaty

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Voyage 4* o similare

Partenza con volo di linea per Almaty. Arrivo ad Almaty, trasferimento in città e sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Almaty è una moderna città di impronta europea, con ampie vie fiancheggiate da numerosi negozi internazionali. I suoi preziosi ed eleganti quartieri sono caratterizzati da caffè in stile occidentale, locali notturni e ottimi ristoranti. Venne fondata nel 1854 e divenne la capitale del Kazakistan ma, dopo i disordini in Asia Centrale nel periodo della 'glansnost' di Gorbaciov, e dopo che nel 1991 fu la sede dell'incontrò che decretò la fine dell'Unione Sovietica, nel 1998 perse il suo titolo di capitale, rimanendo però il centro commerciale e culturale del paese.


2

Almaty

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Voyage 4* o similare

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di Almaty, fino al 1997 capitale Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di Almaty, fino al 1997 capitale ed ancora oggi città più grande dell’intero paese. Almaty è un incantevole centro in cui edifici classici di alternano a modernissimi palazzi incastonati in una valle alle pendici della catena montuosa Zailiysky Alatou. Il tour inizia con la visite del Parco Panfilov, intitolato al generale Ivan Panfilov e ai 28 soldati dell’unità di fanteria di Almaty che morirono combattendo i nazisti fuori Mosca nel 1975. Il parco è una zona molto popolare locale verde all'interno della città di Almaty. Al suo interno si trova la cattedrale Zenkov, edificio di culto ortodosso, che ha la particolarità di essere interamente costruita in legno senza l’utilizzo di chiodi. Ci si sposta quindi verso Respublika Alangy (piazza della Repubblica) dove si trovano il Palazzo del Presidente e il Monumento dell’Indipendenza e, a breve distanza, il Museo Centrale di Stato con ampie sezioni dedicate all’archeologia e all’etnografia. Nell’atrio è esposta una grande copia dell’Uomo d’Oro, costume di un guerriero risalente al V secolo d.C. durante lo scavo di una tomba sacia. Il costume è formato da oltre 4.000 pezzi d’oro e l’originale è oggi conservato all’interno della Banca Nazionale di Almaty. Seconda colazione. Partenza per l’escursione al Grande Lago Amaty, distante circa 30 chilometri dalla città. Il lago si trova in una gola del fiume Bolshaya Almatinka a 2.511 metri sopra il livello del mare ed è circondato da imponenti montagne. Il monte Svetov a sud-est, l’Ozyorny a sud e il Turist a sud ovest, creano uno sfondo scenico di rara suggestione e producono spettacolari riflessi che cambiano il colore delle acque nei vari momenti della giornata e nelle diverse stagioni dell’anno. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Bolshoi Almatinskiy Ozero in russo - Un laghetto in una chiostra alpestre. È situato a un'altitudine di 2,500 m. nella valle omonima. Ad agosto può risultare asciutto. Dalle rive del lago si diparte un sentiero che raggiunge l'osservatorio astronomico sulla cima di un monte a quota 3,700. Esistono possibilità di alloggio in zona ma si può anche campeggiare se si è equipaggiati a sufficienza per affrontare le forti escursioni diurne.


3

Almaty/Taraz

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Treno (posto cuccetta)

Prima colazione. Partenza in direzione est alla volta del sito di Tamgaly, famoso per le sue incisioni rupestri e, proprio grazie a queste, entrato a far parte dei siti patrimonio UNESCO nel 2004. La gola di Tamgaly si trova a 170 chilometri a nord ovest di Almaty e presenta, nel canyon principale e in quelli vicini, una concentrazione di circa 5.000 incisioni rupestri che dimostrano una straordinaria occupazione del luogo attraverso i secoli, dalla metà del II millennio a.C. fino all’inizio del XIX secolo. Le incisioni raffigurano semplici specie animali ma anche scene di caccia e di allevamento, sacrifici, immagini di vita domestica con la rappresentazione di un parto. Nell’area di trovano anche un gran numero di tombe risalenti alla prima età del bronzo, tumuli (kurgan) databili all’età del ferro e di altari utilizzati probabilmente per le offerte sacrificali. Seconda colazione con lunch-box durante l’escursione. Rientro verso Almaty, trasferimento alla stazione ferroviaria e, dopo la cena, partenza in treno per Taraz. Pernottamento in treno.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Le incisioni rupestri di Tamgaly sono le più importanti della zona sud-orientale e sono state dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Le incisioni comprendono idoli a forma di sole, di donne incinta e scene di caccia. Questo luogo fu utilizzato come sito rituale dai popoli nomadi in passato e ospita antichi tumuli funerari.


4

Taraz

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Zhambyl o sim.

Arrivo in stazione in nottata e trasferimento in hotel. Prima colazione. Taraz è una delle città più antiche del Kazakistan, avamposto sulla Via della Seta e capitale del khanato dei Turchi Karakhanidi nel XI e XII secolo e completamente distrutta dall’esercito mongolo. Visita del Museo regionale, dei mausolei dei Karakhan, Dautibek ed il bazar Zelyony. Seconda colazione. Nel pomeriggio escursione al sito di Akyrtas. Cena e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


5

Taraz/Shymkent

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Grand Shymkent o sim.

Prima colazione. Partenza per la visita della cittadina di Sayram. Arrivo e sosta al minareto di Kydyra, al mausoleo di Karashah Ana, alla Moschea del Venerdi, ai mausolei di Mirali Bobo e Aziz al Baba. Seconda colazione. Nel pomeriggio si prosegue per Shymkent con sosta nell’area di montana di Kazygurt. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Shymkent è una delle città più colorate e vivaci del Kazakistan meridionale, caratterizzata da un ricco bazar. Questa cittadina è rinomata per le sue fabbriche di sigarette, raffinerie di petrolio ma soprattutto per il suo birrificio che produce la migliore birra di tutta la regione: la Shymkentskoe Pivo.


6

Shymkent/Nur Sultan (Astana)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Kazzhol o similare

Prima colazione. Partenza per Otrar, a 220 chilometri di distanza da Shymkent. Lungo la strada sosta al villaggio di Shauildir, dove un piccolo museo custodisce i reperti rivenuti durante gli scavi di Otrar. La città, fiorente e importante avamposto sulla Via della Seta, fu completamente rasa al suolo da Gengis Khan nel 1219; il centro fu poi ricostruito e definitivamente abbandonato nel XVII secolo. E’ famosa perché nel 1405 vi morì l’altro grande conquistatore dell’Asia Centrale: Tamerlano. Si possono oggi visitare il trecentesco palazzo di Berdibek, la moschea, le terme, una piccola zona residenziale e i resti delle mura cittadine. Seconda colazione in ristorante locale. Dopo la visita al Mausoleo di Arystan Bab, si parte alla volta di Turkestan. Visita del Mausoleo di Khoja Ahmed Yasawi, il principale complesso architettonico del Kazakistan dedicato ad Ahmed Yaswui poeta e fondatore dell’ordine sufi Yasaui. Fu lo stesso Tamerlano ad ordinarne la costruzione tra il 1389 e il 1405. In questo edificio in parte incompiuto, i maestri costruttori persiani impiegati nell’opera sperimentato soluzioni architettoniche e strutturali in seguito utilizzati anche per la costruzione di alcuni edifici di Samarcanda. Rientro a Shymkent e volo serale per Nur Sultan (Astana). Sistemazione in hotel e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Le rovine di Otrar sono situate a nord-ovest di Shymkent, e una volta era una fiorente cittadina sulla Via della Seta, ma fu devastata senza pietà dalle truppe di Gengis Khan. Tra queste rovine furono condotti degli scavi e i recenti lavori di conservazione avviati dall'UNESCO hanno portato alla luce reperti interessanti.


7

Nur Sultan (Astana)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Kazzhol o similare

Prima colazione. Intera giornata dedicata a quella che è recentemente diventata la capitale del paese e che in pochissimi anni è passata dall’essere una quasi anonima località della steppa ad una delle più interessanti e avveniristiche città di tutta l’Asia Centrale. Astana è in crescita vertiginosa, i più rinomati architetti internazionali hanno potuto scatenarvi la loro fantasia. Il progetto, fortemente voluto dal presidente Nazarbaev, non sembra destinato ed esaurirsi nei prossimi anni ed ancora molti sono i progetti da realizzare. La visita inizia con il Museo del Primo Presidente, allestito all’interno dell’ex palazzo presidenziale e dedicato al premier Nazarbaev, e con una sosta al monumento Baiterek, torre alta 97 metri coronata da una grande sfera di vetro, simbolo di rinnovamento della città e dell’intero paese. Si prosegue con la visita della cosiddetta piramide di Astana, il tempio della Pace e dell’Armonia, prima opera realizzata dal celebre architetto inglese Norman Foster nel paese. Si visitano quindi il Centro Culturale del Presidente, un interessante edificio a forma di iurta con una cupola blu che ripercorre la storia della città, il centro ricreativo Duman (che ospita un gigantesco acquario distante più di 3.000 chilometri dal mare!) e il Monumento dell’Indipendenza. Seconda colazione in corso di visite. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Astana è dal 1997 la capitale (708.794 ab., stime 2010) del Kazakistan. Ha una popolazione in rapido aumento. Il nome significa "capitale" ed è stato scelto perché è facile da pronunciare in molte lingue. La città ha cambiato più volte nome dalla sua fondazione nel XVIII secolo: prima Akmolinsk, poi Tselinograd dal 1961 al 1992, dal 1993 Akmola fino al decreto presidenziale del 6 maggio 1998 che ne ha cambiato ufficialmente il nome in Astana. Per molti, il presidente Nursultan Nazarbajev ha voluto ricalcare le orme del suo idolo Atatürk, che spostò la capitale turca ad Ankara, nel centro del paese. Nel 1997, in coincidenza con il nuovo status di capitale, la città ricevette il nome odierno


8

Nur Sultan (Astana)/Italia

Trasferimento in aeroporto e volo di rientro in Italia.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare