DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

CONTINENTE SARDEGNA: DALLE BARBAGIE AL MARE DEI FENICI

Durata 6 giorni, 5 notti
Archeologia e Storia
Arte e Architettura
Viaggi con Tour Leader
QUOTE A PARTIRE DA: 1490
  • Italyscape
  • QSelect
  • Viaggi Tour Leader

Esclusiva Italyscape

Descrizione del tour

Un itinerario nel cuore dell’isola, dalla Barbagia di Nuoro e Bitti alla Oristano del Giudicato di Eleonora d’Arborea. Attraverso le memorie letterarie di Grazia Deledda e Salvatore Satta scopriamo i caratteri più autentici e originali della civiltà sarda, al contempo antica e moderna.

CON L'ESPERTA STORICA DELL'ARTE DANIELA TARABRA
Storica dell’arte, ha collaborato con la casa editrice Electa come ricercatrice iconografica. E’ autrice di volumi su musei e di storia dell’arte. Tiene conferenze su temi artistici e conduce visite guidate a mostre, musei e luoghi d’arte in Italia e in Medio Oriente per conto di varie associazioni culturali. Il suo impegno professionale e i suoi interessi sono rivolti principalmente a diffondere la conoscenza della storia e dei problemi dell’arte in Italia a un pubblico curioso e spesso poco consapevole delle bellezze e dei tesori ovunque diffusi.

HIGHLIGHTS
•Museo del Costume sardo
Nel maggiore Museo Etnografico dell’isola, la civiltà materiale della Sardegna viene rappresentata dal vivo negli spettacolari diorami che ricostruiscono le tradizioni antiche della vita quotidiana – Giorno2
•I Giganti di monte Prama
Il mistero delle statue nuragiche dei guerrieri, ritrovate casualmente in località Mont'e Prama nel Sinis di Cabras spezzate in numerosi frammenti, approfondito presso il Museo Civico di Cabras tra scoperta archeologica e fascinazione fantascientifica – Giorno5
•Area archeologica di Tharros
Le rovine semisommerse dal mare della città-porto fondata dai Fenici conservano ancora la matrice dell’antica cultura mediterranea nel suggestivo contesto paesaggistico della penisola del Sinis – Giorno5

Luoghi visitati

Olbia, Nuoro, Orani, Mamoiada, Sito archeologico di Santa Cristina, Cabras, Barumini, Cagliari

Note informative

SPECIALE SOTTOCASA / NAVETTE DI AVVICINAMENTO
Italyscape offre il servizio “sottocasa” in alcuni capoluoghi di regione e comuni limitrofi: una navetta privata verrà a prelevarvi direttamente a casa vostra e vi condurrà alla stazione ferroviaria di partenza o aeroporto, senza alcun costo aggiuntivo.
Per la partenza da altre città selezionate, è previsto un supplemento di Euro 75 (andata e ritorno).
Per la lista completa delle città e dei comuni interessati, si consulti l'elenco sul nostro sito.

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Olbia-Dorgali

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Bitti - Hotel su Lithu 4* (o similare) Cena

Arrivo all’aeroporto di Olbia nel primo pomeriggio. Trasferimento in bus privato a Dorgali per la visita del sito archeologico di Serra Orrios, uno dei complessi nuragici meglio conservati, un villaggio-santuario interamente costruito in blocchi di basalto. A seguire, visita alla Tomba dei Giganti S'Ena e Thomes, un’imponente tomba dolmenica, simbolo della spiritualità nuragica. Proseguimento per Bitti, check-in, cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


2

Nuoro

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Bitti - Hotel su Lithu 4* (o similare) Prima colazione e cena

Giornata dedicata alla scoperta di Nuoro, considerata la capitale della Barbagia. La città si è guadagnata negli anni l’appellativo di “Atene della Sardegna”, poiché animata da un vivace fermento culturale sin dall’Ottocento. Artisti e letterati, prima fra tutte il premio Nobel per la letteratura Grazia Deledda, le diedero notorietà in tutta Europa. Passeggiata nel centro storico con gli stretti vicoli ricoperti di ciottoli, antiche case in pietra, cortili, portici e piazzette. Visita del Museo Deleddiano, casa natale della scrittrice, che oggi conserva intatta la memoria di un’artista che aprì i confini della Sardegna al mondo, e del Museo del Costume, dedicato alla vita e alle tradizioni popolari sarde. Rientro a Bitti, cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


3

Orani-Gavoi

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Bitti - Hotel su Lithu 4* (o similare) Prima colazione, pranzo e cena

Giornata dedicata alla scoperta del cuore più verde della Barbagia. Partenza per Orani e visita del Museo Costantino Nivola, un complesso culturale in cui arte, architettura e natura dialogano armonicamente. Proseguimento per il Santuario Nostra Signora di Gonare, suggestivo santuario mariano, circondato da un alone di leggenda e profonda devozione. Pranzo sulle rive del Lago di Gusana presso un ristorante locale. Nel pomeriggio, visita di Gavoi, un tempo piccolo villaggio di pastori, oggi borgo ad alta vocazione culturale. Partenza per il rientro a Bitti passando per Mamoiada, borgo famoso per le sue maschere arcaiche Mamuthones e Issohadores e per le sue tradizioni, le cui origini affondano in tempi molto antichi. Rientro a Bitti, cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


4

Oristano

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Arborea - Hotel Le Torri 4* (o similare) Prima colazione e cena

Partenza per Oristano e sosta lungo il tragitto per la visita di alcuni siti archeologici. Prima sosta alla Necropoli di Sas Concas, un complesso pre-nuragico composto da venti tombe con misteriose incisioni antropomorfe. A seguire, visita al parco archeologico di Nuraghe Losa e al Pozzo Sacro di Santa Cristina, fra le più rappresentative e meglio conservate testimonianze megalitiche della civiltà nuragica. Arrivo ad Oristano e pranzo libero. Nel pomeriggio, passeggiata nel centro storico: Piazza Eleonora, cuore pulsante della città, accoglie alcuni degli edifici più belli della città e al suo centro svetta la statua dedicata a Eleonora d’Arborea, che si batté per ottenere l’aggiornamento delle leggi cittadine, raccolte in uno dei primi esempi di costituzione. Check-in in hotel, cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il sito archeologico sorge a poche decine di metri da quello cristiano-medioevale, adiacente la chiesetta campestre di Santa Cristina, che risale all’XI secolo, di cui resta parte dell’abside e dove si trovano 36 muristenes, caratteristici alloggi sardi che ancora oggi ospitano i pellegrini. Il sito, immerso tra gli ulivi, è diviso in due nuclei: nel primo si trova un tempio a pozzo, risalente al Bronzo finale (XII secolo a.C.), abbracciato da un recinto sacro (themenos) a forma di ‘serratura’. Il secondo, a 200 metri di distanza, comprende il nuraghe Santa Cristina, molto più antico del pozzo sacro, risalente al Bronzo medio (XV a.C.). È un monotorre dalla forma semplice e circolare. Attorno, si possono osservare i resti di un vasto villaggio prima nuragico poi di varie epoche, racchiuso da un recinto.


5

Tharros-Cabras

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Arborea - Hotel Le Torri 4* (o similare) Prima colazione, pranzo e cena

Visita del sito archeologico di Tharros: le rovine dell’antica città, fondata nell’VIII secolo a.C. e abbandonata nell’XI d.C., sorgono a sud della penisola del Sinis. Un anfiteatro naturale affacciato sul mare, in cima al quale si trova la testimonianza più antica: i resti del villaggio nuragico, abbandonato prima dell’avvento dei fenici. Da non perdere anche la vicina Chiesa di San Giovanni di Sinis e l’Ipogeo di San Salvatore. Pranzo presso una cooperativa produttrice di bottarga di muggine tipica della zona. Nel pomeriggio, visita di Cabras e del Museo civico Marongiu, che ospita il ricchissimo patrimonio archeologico della Penisola del Sinis, con testimonianze che consentono di ricostruire la storia del territorio, in particolare di Tharros. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

A pochi chilometri da Oristano, Cabras occupa una posizione di rilievo nella zona del Campidano, sorgendo sulla sponda orientale dello stagno omonimo, dove nel centro si trova l’isolotto di Cùccuru is Arrìus, sul quale sono state trovate alcune delle tombe più antiche della Sardegna. Di origine neolitica, il villaggio vede una consistente presenza dei celebri Nuraghi, circa 75 esemplari. A poca distanza dal centro storico, si trova la città fenicia di Tharros, ora sito archeologico, e resa fiorente da popolazioni cartaginesi e romane. Si possono ammirare i resti di un acquedotto, edifici termali, templi.


6

Barumini-Cagliari

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Prima colazione

Partenza per l’aeroporto di Cagliari con sosta a Barumini per la visita del complesso monumentale di su Nuraxi, patrimonio UNESCO. È uno dei luoghi di cultura più affascinanti dell’isola e la più preziosa eredità della civiltà nuragica, poiché ospita l'esemplare meglio conservato di tutti i nuraghi sardi. Inoltre, rappresenta un’importante testimonianza di come una comunità preistorica abbia saputo utilizzare in modo fantasioso e innovativo i materiali e le tecniche costruttive dell’epoca. All’orario previsto, volo di rientro al proprio domicilio dall’aeroporto di Cagliari.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Barumini, situato nel cuore della Sardegna, fu il centro principale di un territorio florido e ricco, nonché via di comunicazione fondamentale. La più importante fra le testimonianze di questo glorioso passato è senza dubbio l’area archeologica Su Nuraxi, portata alla luce durante gli scavi effettuati negli anni ’50. L’area è costituita da un imponente nuraghe complesso, costruito in diverse fasi a partire dal XV secolo a.C., e da un esteso villaggio di capanne sviluppatosi tutto intorno nel corso dei secoli successivi. Un luogo unico nel suo genere e per questo, ormai dal 1997, riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Barumini fu abitata anche nel periodo successivo come testimoniano le tracce di mura di epoca romana. Nel Medioevo fu annessa al giudicato di Arborea e difatti conserva nel suo centro storico bellissimi esempi di architettura religiosa, come le chiese di san Nicola, arcaico-pisana, e di san Giovanni, risalente al XIII secolo. 


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare