DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

PALERMO E GLI SPLENDORI DELLA NOBILTA' SICILIANA

Durata 4 giorni, 3 notti
QUOTE A PARTIRE DA: Su richiesta
  • Italyscape

Descrizione del tour

Il Principe di Gravina scandalizzò i suoi contemporanei per l’arditezza dei Nani nella sua Villa Palagonia a Bagheria, una sorta di comédie humaine del secolo dei Lumi. Luchino Visconti, incantato dalle sontuose decorazioni di Palazzo Ganci Valguarnera, lo scelse come set per la scena del celebre ballo nel suo Gattopardo, aperto per noi. Ancora, la leggiadria del Rococò di Vito d’Anna si mescola con il Neogotico di Ernesto Basile nella dimora degli Alliata di Pietratagliata, una delle case patrizie private più affascinanti d’Italia a cui si farà visita accompagnati dalla Principessa. Splendori di una nobiltà siciliana che ci regalano altresì la conturbante statuaria del Serpotta, il Bernini dello stucco, negli Oratori di S. Cita e di S. Lorenzo. Uguale ricchezza si ritrova negli ori bizantini del Duomo di Monreale, come nelle stanze dei Normanni a Palermo. Lo charme del tramonto a Cefalù si fonde coll’enigmatico Ritratto d’uomo di Antonello da Messina del Museo Mandralisca.

Luoghi visitati

Palermo, Fontana Pretoria, Oratorio di San Lorenzo, Palazzo Alliata di Pietratagliata, Chiesa della Martorana, Oratorio di Santa Cita, Palazzo Mirto, Palazzo Valguarnera-Gangi, Cattedrale di Cefalù, Duomo di Monreale, Villa Palagonia, Museo Mandralisca, Cappella Palatina, Duomo di Palermo

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

PALERMO

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Palazzo Sitano 4* o equivalente Cena

Ritrovo in hotel nel primo pomeriggio e incontro con lo storico dell’arte che fungerà da guida per tutto il viaggio. L'itinerario ha inizio con l’incontro con la Principessa di Baucina, custode del Palazzo Alliata di Pietratagliata, che aprirà le porte del palazzo esclusivamente per la visita. Di origini quattrocentesche, diviene successivamente proprietà dei Marassi Duchi di Pietratagliata, a cui si deve la decorazione settecentesca ove spicca in particolare l'opera del celebre pittore Vito d'Anna. Interessante poi ricordare ancora gli interventi Neogotici che Fabrizio Alliata promuoverà nel corso del primo '800. A pochi passi, uno dei capolavori assoluti del Rococò palermitano, opera del genio dello scultore Giacomo Serpotta, è la conturbante decorazione a stucco dell'Oratorio di San Lorenzo. Proseguimento verso Piazza Pretoria per ammirare l’omonima Fontana Pretoria, capolavoro marmoreo realizzato da maestri fiorentini durante il Rinascimento e trasferita a Palermo a fine Cinquecento. Rientro in hotel, cena in hotel e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Da città della Magna Grecia a città romana, da capitale araba del regno di Sicilia a roccaforte della cultura normanna e sveva. Questa è Palermo, un luogo in cui convivono la preziosità arabesca e normanna, il gusto barocco e liberty dei monumenti, palazzi e teatri, ma anche giardini e mercati.


2

PALERMO

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Palazzo Sitano 4* o equivalente Prima colazione

Prima colazione in hotel e partenza per le visite della giornata. Si inizierà con lo sfolgorante Oratorio dedicato a Santa Cita con la sua miriade di statue in stucco che adornano la sala. Proseguimento per Palazzo Valguarnera Gangi, maestoso palazzo settecentesco i cui eleganti saloni furono scelti da Luchino Visconti per girare la scena del ballo finale ne «Il Gattopardo». Proseguimento per uno dei simboli della Palermo Normanna: la Martorana, una delle chiese di rito bizantino più affascinanti e preziose del nostro Medioevo. Degni di nota sono soprattutto gli impianti musivi. Dopo il pranzo libero, visita di Palazzo Mirto. Residenza dal XVI secolo dell'importante famiglia Filangeri, si presenta oggi nella sua veste nata dai rimaneggiamenti di fine '700. Intimo e borghese il secondo piano nobile, mentre il primo piano rifulge della grandiosità degli Appartamenti di Parata in cui spicca la Sala del Baldacchino. Rientro in hotel, tempo libero, cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, meglio nota come Chiesa della Martorana, venne edificata da Giorgio di Antiochia, ammiraglio siriano ed ortodosso del re Normanno Ruggero II d’Altavilla verso la metà del XII secolo. Questi la dedicò alla vergine Maria come ringraziamento per la protezione ricevuta durante la sua lunga carriera militare in mare. Tutta la chiesa è adornata internamente da uno dei cicli musivi più ricchi ed importanti del mondo, culminando con il grandioso mosaico de Il Cristo Pantocratore all'interno dell cupola. Il poeta e viaggiatore Ibn Gubair (o Ibn Jubayr), dopo essere passato a Palermo, descrive la chiesa come “[...] uno dei più stupendi monumenti dei cristiani… che mancano le parole a descriverla ed è forza tacerne, perché è il più bel monumento del mondo”. L’importanza storica ed artistica di questo edificio è tale che nel 2015 è stato inserito nella lista dei 9 beni che costituiscono il Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO "Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale".


3

MONREALE - BAGHERIA - CEFALU'

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Palazzo Sitano 4* o equivalente Prima colazione

Prima colazione in hotel. Partenza alla volta di Monreale per la visita del Duomo di epoca normanna che custodisce il più grande ciclo musivo bizantino in oro zecchino al mondo. Pranzo libero. Proseguimento per Bagheria e visita di Villa Palagonia, superba ed eccentrica villa che, già nel Settecento, era considerata il «luogo più originale che esiste al mondo e famoso in tutta Europa». Nel pomeriggio, proseguimento per raggiungere Cefalù e visita della città con il pittoresco porticciolo, della splendida Cattedrale e delle molte emergenze architettoniche della cittadina. Visita del Museo Mandralisca, che raccoglie una insolita collezione di opere d’arte tra cui spicca una tela di Antonello da Messina. Cena in un ristorante tipico sul lungomare. Rientro in hotel e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La tradizione vuole che all'inizio del XII secolo il re Normanno Ruggero II d’Altavilla, sorpreso da una violenta tempesta di mare, facesse voto di erigere una chiesa in qualsiasi luogo sarebbe riuscito ad approdare. Sbarcato a Cefalù, nel 1131 cominciano i lavori di edificazione di una maestosa chiesa dedicata al SS. Salvatore che venne poi consacrata un secolo più tardi, nel 1267. Il progetto iniziale era talmente ambizioso che non si riuscì mai a completarlo coerentemente. L’edificio venne concepito secondo i canoni dell’architettura romanica nord-europea ma fu ultimato sotto l’influsso dell’architettura islamica e le necessità liturgiche bizantine. L’interno della basilica, inoltre, è ricco di opere artistiche di inestimabile valore, dal vastissimo ciclo musivo alle decorazioni in stucco dei maestri palermitani. L’importanza storica ed artistica di questo edificio è tale che nel 2015 è stato inserito nella lista dei 9 beni che costituiscono il Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO "Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale".


4

PALERMO

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Prima colazione

Dopo la prima colazione in hotel, check-out e visita alla Cattedrale di Palermo e alla famosa Cappella Palatina all'interno del Palazzo dei Normanni. L'impianto musivo del XII secolo creato per Ruggero II è uno dei più celebri dell'arte bizantina. Tempo a disposizione e pranzo libero. Nel primo pomeriggio, trasferimento con pullman privato all'aeroporto.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Cappella Palatina è una basilica situata all'interno del Palazzo dei Normanni dedicata, stando ad un documento dell'inizio del XII secolo, a San Pietro Apostolo. La Basilica rappresenta certamente l'esempio artistico più fulgido delle diverse influenze culturali e religiose che per secoli si susseguirono a Palermo: da colonia greca a provincia romana, dallo splendore bizantino alla cultura araba. La Cappella, infine, unisce le necessità liturgiche greche e latine proponendo una pianta di basilica con tre navate, tipica della cultura latina, con un presbiterio sovrastato da una cupola, tipico bizantino. << [...] Il tetto non si può certo saziare di guardarlo, e desta meraviglia a vederlo e sentirne parlare, essendo adornato di certi finissimi intagli variamente lavorati a forma di piccoli canestri, e rifulgendo d'oro da tutte le parti imita il cielo quando nell'aria serena risplende per il coro delle stelle [...]>>. (Omelia dell'arcivescovo di Taormina durante la cerimonia di inaugurazione della Cappella Palatina, il 29 giugno 1143.) L’importanza storica ed artistica di questo edificio è tale che nel 2015 è stato inserito nella lista dei 9 beni che costituiscono il Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO "Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale".


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare

Il Quality Group

Notice: Undefined index: media in /usr1/www/html/qualitygroupv4/App/controller/TourController.php on line 522 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /usr1/www/html/qualitygroupv4/App/controller/TourController.php on line 522