DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

GOTICO E RINASCIMENTO NEL MARCHESATO DI SALUZZO

Durata 3 giorni, 2 notti
QUOTE A PARTIRE DA: Su richiesta
  • Italyscape

Descrizione del tour

Il Quattrocento piemontese è un periodo di grande interesse per la storia. Mentre si consolida il patrimonio dell’epoca medievale, legato a una tradizione acquisita di conoscenze tecniche e di maestranze, si aprono i nuovi temi del costruire “all’antica”. Il marchesato di Saluzzo costituisce uno dei principati maggiormente ricettivi, pronto ad accogliere sia la manodopera specializzata di costruttori e lapicidi aggiornati alle novità del Gotico internazionale, sia i protagonisti dell’arte rinascimentale provenienti dalla Lombardia e dalla Liguria. Il ruolo dei Saluzzo nel panorama artistico italiano attende di essere rivalutato anche nell’architettura e nella storia urbana, un ruolo rilevante che si può confrontare con il mecenatismo svolto dalle signorie del centro-nord della penisola (dagli Sforza agli Este, dai Gonzaga ai Montefeltro) e con i principi confinanti di Savoia e Monferrato. Ad accogliere gli stimoli provenienti dalla pianura sono anche le Valli alpine, che conservano capolavori poco noti di arte e fede.    

Luoghi visitati

Chiesa di San Giovanni Battista, Chiesa di San Salvatore, Acceglio, Chiesa di San Peyre, Chiesa di Santa Maria Assunta, Abbazia di Villar San Costanzo, Saluzzo

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

MACRA E CELLE MACRA (150 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Locanda Mistral Cena in hotel

Incontro con lo storico dell’arte e con il tour leader alle ore 13:00 alla stazione di Torino Porta Nuova. Partenza in pullman privato verso la Valle Maira, una delle Valli Occitane ad ovest di Cuneo. La prima sosta sarà nel piccolo centro di Macra per visitare una delle tracce di insediamento cristiano più antico di tutta la valle, la chiesa di San Salvatore fondata nel XII secolo che al suo interno custodisce una meravigliosa serie di affreschi tardo-romanici. Al termine della visita si proseguirà verso la vicina Celle Macra per visitare la chiesa medioevale di San Giovanni Battista, che al suo interno conserva il celebre polittico del pittore fiammingo Hans Clemer risalente al 1496. Al termine della visita, trasferimento a Ponte Maira. Cena nel ristorante dell’hotel e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La chiesa di San Giovanni Battista di Celle di Macra è una piccola chiesa della Val Maira le cui tracce risalgono fino al XIV secolo. Anche se durante il periodo Barocco subisce una forte ristrutturazione, il campanile è rimasto inalterato dalla costruzione originale. All’interno della chiesa è custodito una preziosa opera del pittore fiammingo Hans Clemer al quale, trovandosi alla fine del XV secolo in Valle Maira, venne commissionato da Giovanni Forneris Piasco, probabile parroco di Celle Macra, un polittico per adornare la chiesa. Tale polittico, realizzato con tempere ad uovo, è sopravvissuto ai saccheggi napoleonici ed è giunto ai giorni nostri in ottimo stato di conservazione.


2

ELVA, STROPPO E ACCEGLIO (60 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Locanda Mistral Prima colazione e cena in albergo

In mattinata, trasferimento ad Acceglio per visitare il borgo medievale. Acceglio conobbe un forte sviluppo quando divenne parte del Marchesato di Saluzzo all’inizio del XIII secolo e conserva ancora oggi, oltre all’impianto urbanistico ampliatosi e sviluppatosi durante il Medio Evo, numerosi elementi architettonici come portali, finestre e fontane che si sono conservate integre per quasi cinque secoli. Dopo il pranzo libero, trasferimento a Stroppo per visitare la chiesa di San Peyre (San Pietro) un edificio costruito durante il XIII secolo che al suo interno conserva una straordinaria serie di affreschi che arricchiscono tutto l’abside e buona parte delle pareti laterali. A seguire trasferimento ad Elva per ammirare la chiesa parrocchiale di Elva dedicata a Santa Maria Assunta. L’interno della chiesa custodisce un intero ciclo di affreschi sulla vita di Maria ed una crocifissione di Hans Clemer, il Maestro d’Elva.. Al termine della visita, ritorno all’hotel per la cena ed il pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Acceglio è l’ultimo comune dell’alta Valle Maira che sorge sulle sponde del torrente Maira sulle Alpi Cozie al confine con la Francia. Acceglio entra a far parte del Marchesato di Saluzzo durante il XIII secolo ma godeva di una status speciale in termini di franchigie e diritti che le permetteva di essere piuttosto autonoma. Prima della conquista dei Savoia, Acceglio divenne un baluardo della fede Calvinista perché, grazie alla sua posizione a cavallo del confine tra Francia ed Italia. Del fiorente borgo medievale oggi rimangono sparsi molteplici elementi architettonici che sono stati conservati ed integrati nelle costruzioni più recenti del paese.


3

VILLAR SAN COSTANZO E SALUZZO (130 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Prima colazione

In mattinata trasferimento a Villar San Costanzo per visitare l’abbazia benedettina la cui data di costruzione risale all’VIII secolo per volere del re Longobardo Ariperto II; dopo essere stata distrutta dai Saraceni nel X secolo venne ricostruita ed arricchita dai grandi artisti commissionati dai marchesi di Saluzzo. Al termine della visita trasferimento a Saluzzo e, dopo il pranzo libero, visita guidata per il centro storico della città che ha conservato pressoché intatto nelle soluzioni urbanistiche di fine ’400 il centro storico, disteso a ventaglio sulla collina e in origine racchiuso da una duplice cerchia di mura. Sovrastata dall’imponente Castiglia, il borgo è tutto un susseguirsi di viuzze acciottolate, ripide gradinate, chiese, ed eleganti palazzi nobiliari con logge e altane, raccolti attorno a giardini nascosti. Al termine delle visite, partenza per Torino che verrà raggiunta intorno alle ore 17:00.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L’interessante complesso Monumentale di San Costanzo al Monte è un gioiello architettonico nascosto nei boschi di Villar, sul versante meridionale del Monte S.Bernardo, in provincia di Cuneo. La piccola chiesa, bene storico di grande valenza romanica , è anche luogo ricco di spiritualità che affonda le sue radici nei primi secoli del Cristianesimo poiché proprio qui tra il 303 e 305 d.C avvenne il martirio di San Costanzo, che si dedicò alla diffusione del Vangelo tra le popolazioni locali dopo aver raggiunto la Val Maira con alcuni suoi compagni fuggendo da una battaglia in Svizzera. Successivamente divennero martiri cristiani, per causa di una persecuzione nei loro confronti e la tradizione descrive come San Costanzo venne catturato nel bosco dove oggi sorge la chiesa, e qui decapitato e sepolto in loco. La magnifica chiesetta il cui primo documento storico sicuramente autentico è del 1190 riprende in molte caratteristiche architettoniche la famosa Sacra di San Michele, in bassa Valle Susa ed è costituita da una parte posteriore con un tiburio ottagonale ed una anteriore con caratteristiche gotiche.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare

Il Quality Group

Notice: Undefined index: media in /usr1/www/html/qualitygroupv4/App/controller/TourController.php on line 523 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /usr1/www/html/qualitygroupv4/App/controller/TourController.php on line 523