DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

NEL CUORE DELL’ITALIA: IL FASCINO DELL’UMBRIA

Durata 5 giorni, 4 notti
Arte e Architettura
QUOTE A PARTIRE DA: 695
  • Italyscape

Descrizione del tour

Luoghi visitati

Rocca Paolina, Palazzo dei Priori, Basilica di San Francesco di Assisi, Santa Maria Maggiore, Duomo di Foligno, Rocca di Albornoz, Todi

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Torino - Perugia

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Relais dell'Olmo

Partenza dal centro di Torino con bus privato con eventuali soste a Novara, Milano, Parma, Bologna e Firenze. Pranzo libero durante il viaggio. Arrivo in hotel a Perugia intorno alle 15.00. Il pomeriggio è dedicato alla scoperta della città con la guida autorizzata. Adagiata su una collina a circa 500 metri sul livello del mare, il suo centro storico è circondato in parte da mura etrusche e in parte da mura medioevali. Si visiterà la Rocca Paolina, imponente fortezza costruita tra il 1540 e il 1543 per volere del papa Paolo III e ha rappresentato, fino al 1860, il simbolo del potere pontificio sull'antica città. A seguire, una delle più importanti piazze d’Italia: piazza IV Novembre, centro monumentale e sociale della città con al centro, la Fontana Maggiore, capolavoro scultoreo di Giovanni e Nicola Pisano, elegante nelle sue linee e forme. Il pomeriggio si conclude con una dolce pausa presso uno storico produttore di cioccolato alla scoperta dei segreti del cibo degli dei e del legame con il capoluogo umbro. La città di Perugia si è identificata col cioccolato sin dall’inizio del XX secolo grazie alla straordinaria vicenda imprenditoriale della Perugina e continua oggi anche grazie ad un tessuto di piccole imprese e laboratori artigianali, che rappresentano il cuore del Distretto del Cioccolato. Al termine, check-in in hotel e cena.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Eretta tra il 1540 e il 1543 da Papa Paolo III Farnese, dopo aver sconfitto la Signoria dei Baglioni, la fortezza della Rocca Paolina fu progettata dal noto architetto militare Antonio da Sangallo il giovane, e costruita sul Colle Landone in posizione strategica per dominare il centro della città e difenderlo nel suo lato più scoperto. La sua costruzione cambiò completamente il profilo della città e fu fortemente osteggiata dai perugini che la distrussero durante la rivolta del 1848. Ricostruita nel 1860, subì una serie di distruzioni fino a quando furono recuperate le macerie, in particolare i sotterranei e parte delle mura negli anni Trenta. Nel 1965 fu restituita ai cittadini. Si tratta di una vera e propria città sotterranea, nella quale si possono ammirare quartieri antichi e vicoli, qualche sala e casa d’epoca. Qui si trova il Museo della Rocca Paolina, che ne ripercorre le vicende storiche. Eventi teatrali e musicali, mercati artigianali si organizzano durante l’anno.


2

Perugia - Assisi

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Relais dell'Olmo

Prima colazione in hotel e partenza per le visite della giornata. La prima visita sarà a Perugia allo studio Moretti Caselli, fondato nel 1859-60 dal pittore e maestro vetriere Francesco Moretti. Si tratta di un museo-archivio dove è possibile ripercorrere la storia del laboratorio e delle tecniche e soluzioni adottate per la realizzazione delle vetrate artistiche. Si prosegue con la visita al Collegio del Cambio, la più importante corporazione di arti e mestieri di Perugia che ha sede nel poderoso Palazzo dei Priori, celebre soprattutto per la Sala delle Udienze affrescata dal Pietro Perugino. Tempo per il pranzo libero. Proseguimento per Assisi: si comincerà con la visita della Basilica di Santa Maria degli Angeli, chiesa del Cinquecento che conserva al suo interno la Porziuncola, la cappella dove si raccoglieva in preghiera San Francesco. Si prosegue poi verso la Basilica di San Francesco, centro della spiritualità francescana, luogo che conserva e custodisce le spoglie mortali del santo serafico. Voluta da papa Gregorio IX quale Specialis Ecclesia, affidata all'Ordine dei Frati Minori, custodisce tesori d’arte inestimabili, come gli straordinari affreschi di Cimabue, Giotto, Simone Martini, Pietro Lorenzetti. Al termine rientro in hotel e cena.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


3

Spello - Foligno

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Albornoz Palace Hotel

Colazione, check-out e partenza in bus. Prima tappa a Spello per la visita a Santa Maria Maggiore di Spello con la sua meravigliosa Cappella Baglioni conosciuta come “Cappella Bella”, interamente affrescata dal Pinturicchio. Proseguimento per Foligno, piccolo scrigno medievale ricco di storia e d’arte, e visita a Palazzo Trinci, sede della Pinacoteca e dell’Archivio di Stato, una vera perla della città. Tempo per il pranzo libero. Si proseguirà con la passeggiata guidata del centro storico: in Piazza della Repubblica è possibile ammirare uno straordinario insieme architettonico, costituito dal Duomo e dal Palazzo Comunale. Il Duomo di Foligno è dedicato a San Feliciano, patrono della città, e costituisce uno splendido esempio di edificio in stile neoclassico - barocco. Al termine della visita, proseguimento verso una cantina locale che produce Sagrantino di Montefalco, il grande vino rosso prodotto da uve Sagrantino, un vitigno unico che cresce solo nel territorio di Montefalco da più di quattrocento anni. Visita alla cantina e degustazione. Proseguimento per Spoleto. Check-in e cena in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


4

Spoleto

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Albornoz Palace Hotel

Prima colazione in hotel e visita guidata di Spoleto, antica capitale dei duchi longobardi, che sorprenderà per la ricchezza del patrimonio storico-artistico cittadino, testimonianza delle più diverse epoche storiche che la videro protagonista. Si vedrà la Casa Romana con i suoi bellissimi mosaici, la Basilica di Sant’Eufemia, il celebre Duomo. Dopo il pranzo libero, si proseguirà la visita con il passaggio sul Ponte delle Torri, impressionante e unico nel suo genere poiché lungo 230 metri e alto 82. Infine, si entrerà nella Rocca di Albornoz che domina il nucleo abitativo con la sua possente mole. La costruzione della Rocca iniziò nel 1359 nell’ambito di un sistema difensivo papale a controllo della Via Flaminia, nell’imminenza del rientro definitivo del Papa a Roma da Avignone. Fu utilizzata anche come luogo di residenza e di rappresentanza per i governanti della città e come carcere dal 1816 al 1982. Rientro in hotel e cena.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Imponente fortezza sul Colle Sant’Elia, in posizione strategica e dominante tutta la vallata spoletina, la Rocca Albornoz fu edificata a partire dal 1359, insieme ad altre rocche, per volontà di Papa Innocenzo VI per ristabilire l’autorità del Pontefice, che dimorava allora ad Avignone, nei territori dell’Italia centrale. Per il progetto, il Papa inviò in Italia il potente Cardinale spagnolo Egidio Albornoz, dal quale il castello prende il nome, che affidò a Matteo di Giovannello da Gubbio, detto “il Gattapone”, la direzione lavori, durati fino al 1370 circa. La fortezza spoletina divenne il perno del sistema difensivo per controllare la via Flaminia. Negli anni divenne residenza di governatori e legati pontifici e si arricchì di decorazioni ed affreschi, molti dei quali purtroppo andarono perduti a partire dal 1816, quando la struttura divenne un carcere, e lo fu fino al 1982. Lavori di recupero e restauro hanno contribuito a restituire al castello l’aspetto originario.


5

Todi - partenza

Colazione in hotel e check-out. Partenza in bus in direzione Todi per la visita guidata. Chiamata “la città ideale”, Todi è una cittadina medievale di una bellezza ed eleganza unica, che sorge in cima ad una collina a dominare l’incantevole valle del Tevere. La cittadina è circoscritta tra tre cerchie di mura etrusche, romane e medievali che racchiudono innumerevoli tesori artistici. Piazza del Popolo è considerata una delle più belle d’Italia circondata dal Palazzo del Capitano, Palazzo del Popolo e dal Duomo, risalente al XI secolo e dedicato a Santa Maria Annunziata. Dopo la visita guidata, pranzo libero e rientro in bus verso i luoghi di origine.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Todi è caratterizzata da meravigliose vedute panoramiche, caratteristiche piazze e suggestivi vicoli. Sulla sommità del colle, si trova la Chiesa di San Fortunato in stile gotico, che ospita la Tomba di Jacopone da Todi. Dal campanile si gode di una gradevole e ampia veduta panoramica della città che lascerà senza fiato. Una breve passeggiata conduce al Colle Nidoli con la suggestiva Piazza del Popolo adornata dai tre splendidi Palazzo del Popolo o del Podestà, Palazzo del Capitano e Palazzo dei Priori, di cui si potranno ammirare i maestosi esterni. Questi edifici del potere laico sono affiancati dalla Cattedrale di Maria Santissima Annunziata, il simbolo del potere religioso più importante in città.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare