DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

ABRUZZO, BORGHI E COSTA DEI TRABOCCHI

Durata 7 giorni, 6 notti
Arte e Architettura
Natura
QUOTE A PARTIRE DA: 790
  • Italyscape

Descrizione del tour

Antologia del paesaggio mediterraneo

“Proteso dagli scogli, simile a un mostro in agguato, con i suoi cento arti il trabocco aveva un aspetto formidabile”
(G. D’Annunzio)

Luoghi visitati

Pescara, Cattedrale di Atri, Calanchi di Atri, Guardiagrele, Museo archeologico di Chieti, Sulmona, Scanno, Badia Morronese, Basilica Cattedrale Madonna del Ponte, Ortona, Costa dei trabocchi

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

ARRIVO - PESCARA

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Pescara Pernottamento

Nel primo pomeriggio incontro dei partecipanti con la guida locale in hotel e passeggiata guidata del centro città di Pescara, la città di Gabriele D’Annunzio. Si visiteranno la Cattedrale di San Cetteo, in stile romanico abruzzese, finanziata personalmente dallo scrittore e gli esterni della casa dello scrittore, dichiarato monumento nazionale nel 1927. A seguire, i colorati e caratteristici vicoli di “Pescara Vecchia”: il quartiere, ad ogni passo, fa riemergere il passato glorioso di una città marinaresca, che fu uno dei più importanti porti dell’epoca romana. Al termine della passeggiata, serata libera.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Pescara è la città di Gabriele D’Annunzio, la cui casa fu dichiarata monumento nazionale nel 1927. La Cattedrale di San Cetteo, in stile romanico abruzzese, fu finanziata personalmente dallo scrittore. I colorati e caratteristici vicoli di “Pescara Vecchia” fanno riemergere il passato di una città marinaresca, uno dei più importanti porti in epoca romana. Corso Monthonè, il corso della città vecchia, è il fulcro della vita notturna. La principale arteria cittadina è rappresentata da Corso Umberto I, che termina su piazza Rinascita, più nota come piazza Salotto, e giunge fino alla riviera in piazza Primo Maggio. 


2

ATRI (70 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Pescara Pernottamento e prima colazione

Colazione in hotel e trasferimento ad Atri, deliziosa cittadina adagiata su uno sperone attorniato da querce e ulivi. Per il suo centro storico ben conservato, ricco di monumenti, palazzi signorili, musei, caratteristici vicoli e piazze, ornato di piante e fiori (molte volte premiato da Italia Nostra, che ha una sua sede in città) è stata proclamata a tutti gli effetti città d'arte. Visita alla cattedrale dedicata a S. Maria Assunta, uno degli esempi più significativi dell’architettura medievale abruzzese, internamente arricchita da una notevole decorazione pittorica. Visita del Museo Capitolare, un antico monastero benedettino - cistercense del XII secolo, situato a ridosso della Cattedrale, dove fa bella mostra di sé un nobilissimo chiostro su tre lati e a due piani. Il pomeriggio è libero e si consiglia la visita alla riserva naturale dei calanchi, splendida Oasi WWF nata per preservare circa 600 ettari di natura, flora e fauna. I calanchi, forme di erosione che qui assumono un aspetto impressionante, conferiscono al paesaggio doti di unicità e fascino straordinari.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il centro storico di Atri, deliziosa cittadina adagiata su uno sperone, è ricco di monumenti, palazzi , musei, caratteristici vicoli e piazze. La cattedrale dedicata a S. Maria Assunta è uno degli esempi più significativi dell’architettura medievale abruzzese, internamente arricchita da una notevole decorazione pittorica. Fu forse la prima chiesa a sorgere in città e rappresenta l’unico luogo di culto dentro le mura urbiche ad essere dedicato alla Madonna, patrona principale di Atri.


3

GUARDIAGRELE - CHIETI - PACENTRO (135 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Pacentro Pernottamento e prima colazione

Colazione in hotel, check-out e partenza per Guardiagrele, autentico tesoro del Parco della Majella e inserito tra i dei “Borghi più belli d’Italia”. Incontro con la guida e visita del borgo, conosciuto come "la città della pietra" di D'annunzio, Guardiagrele è una cittadina abruzzese che ospita molte architetture interessanti. Sosta in una pasticceria storica per degustazione di dolci tipici, tra cui le sise delle monache, dolce tipico di Guardiagrele. Altra particolarità del borgo è l’alta concentrazione di botteghe artigiane che si susseguono lungo le vie del suo centro storico, oltre ad una rinomata tradizione legata alla lavorazione dei metalli più o meno nobili, in particolare ferro battuto, rame ed oro. Visita ad una bottega artigiana tra le più antiche prima di procedere per Chieti. Tempo per il pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata del centro storico che custodisce un patrimonio artistico di particolare valore, tra cui la famosa Cattedrale di San Giustino. Visita del Museo Archeologico Nazionale di Chieti, che ospita le più importanti collezioni di reperti archeologici portati alla luce sul territorio abruzzese. Proseguimento autonomo fino a Pacentro per il check-in in hotel e la serata libera.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Guardiagrele, autentico tesoro del Parco della Majella, è inserito tra i dei “Borghi più Belli d’Italia” ed è conosciuto come "la città della pietra" di D'annunzio. Ospita molte architetture interessanti, è rinomata per il tipico dolce "la sisa delle monache" e possiede un’alta concentrazione di botteghe artigiane legate alla lavorazione dei metalli, in particolare ferro battuto, rame ed oro.


4

SULMONA (20 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Pacentro Pernottamento e prima colazione

Prima colazione in hotel e trasferimento a Sulmona. Incontro con la guida e visita alla cittadina, famosa per aver dato i natali a Publio Ovidio Nasone, per le chiese medievali e per la produzione di confetti variopinti che, raggruppati in mazzetti, colorano le eleganti vie del centro. Passeggiata nel centro storico: la Cattedrale, sorta nel VII secolo, rifatta nel 1076, ha subito danni da una lunga serie di incendi, assedi e terremoti; il palazzo della Casa Santa dell’Annunziata, uno dei capolavori dell’architettura civile dell’Abruzzo; la Chiesa di S. Francesco della Scarpa, originariamente duecentesca, ricostruita dopo il terremoto del 1706; l’acquedotto formato da una teoria di 21 archi gotici, emblema della Sulmona medievale. Il pomeriggio è libero: si consiglia una visita a Scanno, uno dei borghi più noti della montagna abruzzese, famoso per i suoi inconfondibili scorci e per il suo lago, il più grande bacino naturale della regione

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La cittadina di Sulmona è famosa per la produzione dei saporiti confetti. L'impianto storico conserva straordinari edifici medievali, tra cui la Cattedrale, il palazzo della Casa Santa dell’Annunziata, uno dei capolavori dell’architettura civile dell’Abruzzo, e l’acquedotto con 21 archi gotici, emblema della Sulmona medievale.


5

BADIA MORRONESE - ORTONA CANTINA VITIVINICOLA (95 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Rocca San Giovanni Pernottamento e prima colazione

Prima colazione in hotel e mattina libera. Si consiglia una visita alla Badia Morronese, imponente fabbricato fondato da Pietro Angeleri, futuro papa Celestino V, divenuto nel 1293 la casa-madre dell’ordine dei Celestiniani. La chiesa ha una scenografica facciata rifatta dopo il 1706 e custodisce all’interno, nella cappella Caldora (1412), un ciclo di affreschi quattrocenteschi di cultura tardogotica di forte espressività. Proseguimento verso la campagna nei dintorni di Ortona che è stata per secoli una delle più vaste aree di produzione vitivinicola del Centro Sud. Sosta in una cantina locale per una visita con degustazione guidata. Check-in in agriturismo e serata libera.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L'imponente chiesa fondata da papa Celestino V fu la casa-madre dell’ordine dei Celestiniani. La scenografica facciata, rifatta dopo il 1706, custodisce un ciclo di affreschi quattrocenteschi di cultura tardogotica di forte espressività. Devastato dai terremoti, fu restaurato nel 1997 e adibito a sede operativa del Parco Nazionale della Majella.


6

LANCIANO - ORTONA (50 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Rocca San Giovanni Pernottamento e prima colazione

Prima colazione in agriturismo e trasferimento a Lanciano, graziosa città spartiacque tra il mare e il Parco della Majella famosa per il miracolo eucaristico e meta di pellegrinaggio. Il quartiere vecchio sorprende per il connubio tra Medioevo e Romanticismo. Visita alla Basilica Cattedrale della Madonna del Ponte, innalzata su tre archi di un ponte risalente al periodo di Diocleziano. Dopo il pranzo libero, trasferimento a Ortona, affacciata su uno splendido mare, quello della Costa dei Trabocchi. La città ha origini antichissime e il suo tesoro artistico sarebbe immenso se non fosse stato distrutto con i bombardamenti della Seconda guerra mondiale. Infatti, Ortona fu teatro di una dura battaglia tra tedeschi e alleati che portò a bombardamenti ininterrotti per sei mesi e che coinvolse il centro della città, tanto che Winston Churchill la definì "La Stalingrado d'Italia" in quanto similmente alla città russa Ortona visse una lunga battaglia nel cuore della città.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Basilica Cattedrale della Madonna del Ponte è ubicata a Lanciano, graziosa città spartiacque tra il mare e il Parco della Majella e famosa meta di pellegrinaggio. La Basilica dedicata alla patrona cittadina fu innalzata sui tre archi dell'antico ponte di Diocleziano come cappella votiva e divenne cattedrale nel 1576. Fu man mano ingrandita nei secoli fino ad assumere le attuali proporzioni nel secolo scorso. Il campanile, che funge anche da Torre Civica, fu infatti innalzato tra il 1610 e il 1621. 


7

COSTA DEI TRABOCCHI (10 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Prima colazione

Dopo la colazione, check-out e mattina libera per la visita alla Costa dei Trabocchi. Si consiglia la visita all’abbazia di S. Giovanni in Venere, posto su di un promontorio, con una splendida vista sulla Costa. In tarda mattinata visita ad un trabocco, antica e tipica costruzione marinara, delle vere “macchine da pesca” abbastanza complesse nei loro meccanismi, costruite su pali conficcati direttamente in mare o tra gli scogli ed ancorate a riva da una moltitudine di cavi e tavole di legno. Aperitivo con vino locale sullo splendido trabocco. ESTENSIONE MARE SU RICHIESTA.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Costa dei Trabocchi è il tratto di mare di venti chilometri nella zona litoranea di Ortona. Le spiagge, dapprima larghe e con sabbia fine, divengono piccole cale selvagge e splendidi promontori con un mare limpido e faraglioni. Lungo questo tratto, si trova il trabocco: un'antica e tipica costruzione marinara costruita su pali conficcati direttamente in mare o tra gli scogli ed ancorata a riva da una moltitudine di cavi e tavole di legno. 


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare