DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

MERAVIGLIE ITALIANE SELF-DRIVE - I BORGHI TOSCANI E LA VAL D’ORCIA

Durata 7 giorni, 6 notti
Arte e Architettura
QUOTE A PARTIRE DA: 890
  • Italyscape
  • QExperience

Esclusiva Italyscape

Descrizione del tour

Suggestioni e meraviglie sospese nel tempo

“Fra orti, giardini e ulivi regolati dall’arte amabile del potare, si snodano sui colli vie così in pace che sembrano dimenticate, dove si procede fra meravigliose scoperte di cose sempre uguali e sempre impreviste.”
(Bino Samminiatelli)

Luoghi visitati

Monteriggioni, Duomo di San Gimignano, Duomo di Siena, Castello di Gargonza, Montepulciano, Castiglione d'Orcia, Rocca di Tentennano, Abbazia di Sant'Antimo, Bagno Vignoni

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Colle Val d'Elsa - Monteriggioni (25 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Colle Val d'Elsa - Palazzo Pacini 4 * (o similare) Pernottamento

Nel primo pomeriggio incontro con la guida a Colle Val d’Elsa, e passeggiata guidata per godere di splendide viste panoramiche. Incontro con un artigiano incisore locale per conoscere questa tradizione secolare. Si prosegue per Monteriggioni, uno dei borghi fortificati più significativi del territorio. Passeggiata guidata per scoprire la storia e le caratteristiche della fortezza rivivendone i momenti più importanti.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Costruito dai Senesi tra il 1213 e il 1219 per scopi puramente difensivi, Monteriggioni domina il territorio dalla cima di una collina che si affaccia sulla via Cassia, una posizione strategica che permetteva alla città di controllare Colle Val d'Elsa e Staggia. La circolarità perfetta del suo perimetro la fa sembrare una costruzione realizzata artificialmente, ma invece è stata ottenuta seguendo le naturali curve di livello del terreno. La cinta muraria intatta è composta da 14 torri e 2 porte. La Porta Franca o Romea rivolta verso Roma e la Porta Fiorentina rivolta verso Firenze. La struttura del borgo di oggi può essere considerata essenzialmente quella originale, perché le uniche modifiche a cui è stata sottoposta risalgono al XVI secolo (con l’adattamento delle torri alle nuove armi da fuoco per esempio) e al 1921, quando 3 delle 14 torri furono abbassate al livello delle mura. Ristoranti e botteghe tipiche animano il centro cittadino.


2

Volterra - San Gimignano (75 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Colle Val d'Elsa - Palazzo Pacini 4 * (o similare) Prima colazione

Trasferimento a Volterra e visita guidata dell’antico borgo. Visita del Museo Etrusco Guarnacci, scrigno di una delle più belle raccolte di arte etrusca. Nel pomeriggio, partenza per San Gimignano. Con la sua selva di torri che si stagliano all’orizzonte, è uno dei borghi più antichi della Toscana. Visita guidata del Duomo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Una facciata molto semplice racchiude capolavori inestimabili. Così si potrebbe definire la Collegiata di San Gimignano, nota anche come Duomo di San Gimignano, un vero e proprio tempio di fede e di arte. In origine era una semplice pieve costruita intorno al 1000, poi trasformata in Propositura nel 1056. La sua solenne consacrazione avvenne nel 1148 ad opera del Papa Eugenio III mentre tornava a Roma lungo la Via Francigena. Fin dal XII secolo, la Collegiata ha goduto di numerosi privilegi sanciti con Bolle e decreti papali, cosicché le autorità locali ecclesiastiche e laiche si adoperarono per renderla un luogo di culto di grande valore. All’interno le pareti sono coperte da affreschi dedicati alle storie del Vecchio e Nuovo Testamento, a opera di illustri pittori senesi del XIV secolo. Un vero gioiello del Rinascimento è la Cappella di Santa Fina, realizzata da tre fiorentini, l’architetto Giuliano da Maiano, lo scultore Benedetto da Maiano e il pittore Domenico Ghirlandaio.


3

Siena (70 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Gargonza - Castello di Gargonza Albergo diffuso (o similare) Prima colazione

Trasferimento a Siena e visita guidata di una delle città medievali più belle d'Italia. Punto principale della città è Piazza del Campo, la celebre piazza del Palio. Si prosegue con la visita del Duomo, meraviglioso complesso in stile gotico, che custodisce una gran quantità di opere di Donatello, Pisano e Michelangelo. Nel pomeriggio arrivo al borgo fortificato del Castello di Gargonza per il pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Duomo di Santa Maria Assunta, Cattedrale di Siena, è una delle più maestose e importanti cattedrali romanico-gotiche d’Italia. Consacrato nel 1179, i lavori continuarono per circa due secoli. La facciata, in marmo bianco, con decorazioni in rosso di Siena e serpentino di Prato, si divide in due metà: inferiore - realizzata da Giovanni Pisano in uno stile romanico-gotico - e superiore, in stile gotico forentino, con un bellissimo rosone incorniciato da nicchie gotiche. La struttura interna è in bicromia bianca e nera, i colori dello stemma di Siena. L’interno del Duomo è ricco di capolavori dell’arte; l'altare, la Libreria Piccolomini (affrescata dal Pinturicchio) e l’opera più incredibile custodita nel Duomo di Siena: il Pavimento a commessi marmorei, opera unica nell’arte italiana per ricchezza di inventiva, vastità e importanza dei collaboratori. Alle opere scultoree all’interno hanno lavorato Donatello, Michelangelo e Bernini, agli affreschi, Pinturicchio, Salimbeni e Casolani.


4

Petroio - Montepulciano (75 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Castiglione d'Orcia - Agriturismo San Marcello (o similare) Prima colazione

Mattinata libera. Nel pomeriggio si consiglia la visita di Petroio, per una passeggiata in autonomia nel pittoresco borgo medievale arrampicato su di un colle. Continuazione verso Montepulciano e visita di una cantina locale, seguita da degustazione.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Montepulciano è patria del Vino Nobile, uno dei più pregiati rossi italiani DOCG, che sorge in splendida posizione sulla cresta di un’altura fra la val d’Orcia e la Valdichiana. Città dal tono architettonico altissimo, rinascimentale di echi fiorentini. La principale direttrice del traffico cittadino, delineata da eleganti palazzi rinascimentali, conduce in piazza Grande, centro monumentale della città. Lo spazio armonizzato nel ‘400 da Michelozzo è definito da edifici di pregio: il trecentesco Palazzo comunale, palazzo Contucci, palazzo del capitano del Popolo, con il pozzo dei Grifi e dei Leoni, e la facciata incompiuta del Duomo (1592-1630). Nell’elegante palazzo Ricci, attribuito a Baldassarre Peruzzi, sono ospitate l’Archivio storico, la Biblioteca e la spettacolare Cantina del Redi, antico "santuario" del Nobile di Montepulciano.


5

Val d'Orcia (30 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Castiglione d'Orcia - Agriturismo San Marcello (o similare) Prima colazione

Mattinata libera per scoprire i bellissimi paesaggi della Val d'Orcia. Nel pomeriggio si consigliano visite libera a Monticchiello, caratterizzato da viuzze intricate e case in pietra; alla Rocca di Tentennano, che si erge su uno sperone calcareo nel cuore della Val d’Orcia e a Castiglione d’Orcia, scrigno di bellezza e di notevoli opere artistiche.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Rocca di Tentennano a Castiglione d’Orcia, è un castello documentato fin dal 1100, che ha subito nel tempo continue contese, specialmente tra Siena e la famiglia dei Salimbeni, anche per la posizione, che garantiva uno sguardo privilegiato sulla Via Francigena. Oggi è un centro espositivo e incantevole punto panoramico sulla valle. L’aspetto attuale deve molto al rifacimento del 1262 a opera dei Senesi, che pochi anni prima avevano abbattuto la struttura originaria.


6

San Quirico d'Orcia - Sant'Antimo - Pienza (70 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Castiglione d'Orcia - Agriturismo San Marcello (o similare) Prima colazione

Al mattino, visita guidata alla straordinaria Abbazia benedettina di Sant’Antimo, una delle testimonianze più significative dell’epoca romanica. Proseguimento con la guida verso San Quirico d’Orcia, antico borgo fortificato sulla Via Francigena, per poi giungere a Pienza, cittadina Patrimonio UNESCO dell’Umanità, nota anche per il pecorino. Visita di una piccola azienda locale, con degustazione. Pranzo libero e visita guidata della città: il Duomo e Palazzo Piccolomini, con un magnifico giardino pensile con vista sulla Val d’Orcia e il monte Amiata.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Chiesa attuale è stata edificata all’inizio del XII secolo, ma le sue origini sono molto più antiche. Secondo la leggenda, la fondazione risalirebbe al IX secolo, all’epoca del Sacro Romano Impero: l’imperatore Carlo Magno sarebbe stato il fondatore della Cappella Carolingia, corrispondente all’attuale sagrestia. Tra le testimonianze architettoniche più significative dell’epoca romanica, l'abbazia si ispira a modelli transalpini e lombardi. L’attuale chiesa è in travertino e alabastro, e presenta tre navate su colonne alternate a pilastri cruciformi, con un repertorio di bassorilievi e sculture in facciata che continuano all’interno nei capitelli.


7

Bagno Vignoni

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Prima colazione

In mattinata si consiglia una passeggiata in autonomia a Bagno Vignoni, piccola stazione termale di grande fascino tutta concentrata attorno all’antica grande vasca di acqua solforosa, una sorta di fantasmagorica e fumante piazza d’acqua amata anche da Lorenzo il Magnifico. Rientro in autonomia nei luoghi d’origine.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Bagno Vignoni è una piccola stazione termale di grande fascino tutta concentrata attorno all’antica grande vasca di acqua solforosa, una sorta di fantasmagorica e fumante piazza d’acqua amata anche da Lorenzo il Magnifico e in tempi recenti sfondo a diversi film. L’acqua che sgorga dalla fonte a mille metri di profondità, risale in superficie e viene raccolta nella piazza del paese. La temperatura dell’acqua, fissa a 52°C, crea straordinari effetti scenografici soprattutto d’inverno, quando entra in contatto con l’aria fredda. E poi tutto intorno, case in pietra, balconi fioriti, piazzette, botteghe di artisti e artigiani, creano uno straordinario insieme architettonico che rende Bagno Vignoni uno dei borghi più belli del mondo.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare