DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

MERAVIGLIE ITALIANE SELF-DRIVE - RAGUSA E IL VAL DI NOTO

Durata 7 giorni, 6 notti
Arte e Architettura
QUOTE A PARTIRE DA: 930
  • Italyscape
  • QExperience

Esclusiva Italyscape

Descrizione del tour

Il fascino della Sicilia Orientale

“Misto di storia e di presente, di cultura e paesaggio, un viaggio che è un susseguirsi di luci e di ombre, in grado di risvegliare l’amore per l’isola”.
(Goffredo Fofi)

Luoghi visitati

Ragusa - maestro di carretto siciliano, Modica, Villa Fegotto, Siracusa, Chiesa di San Sebastiano a Palazzolo Acreide, Cattedrale di Noto, Antica tonnara di Vendicari, Val di Noto

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Ragusa

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Ragusa - B&B Terra del Sole (o similare) Pernottamento

Nel primo pomeriggio incontro con la guida a Ragusa Ibla e passeggiata guidata per le vie del centro storico. Sosta presso l’atelier di un maestro di carretto siciliano, utilizzato in tutta l’isola come mezzo di trasporto fino alla seconda metà del XX secolo e divenuto vero e propria opera d’arte.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Utilizzato in tutta l’isola come mezzo di trasporto fino alla seconda metà del XX secolo, il carretto siciliano rappresenta un’icona della Sicilia rurale che viveva dell’attività dei carrettieri che con i loro carri trasportavano merci e notizie da un lato all’altro dell’isola. Il carretto siciliano era la carta d’identità del carrettiere: più era decorato e prezioso più il suo proprietario poteva dimostrare il proprio status. Ogni provincia aveva il suo stile e colore, le decorazioni erano sempre più sofisticate ed elaborate e nacque il mestiere di pittori dei carretti. Questa arte è stata tramandata di padre in figlio e ancora oggi ci sono delle botteghe dove si costruiscono o ristrutturano i carretti siciliani. 


2

Modica- Scicli (50 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Ragusa - B&B Terra del Sole (o similare) Prima colazione

Trasferimento a Modica ed incontro con la guida. Visita di una cioccolateria, dove si produce l’omonimo cioccolato IGP, e per una passeggiata guidata del borgo. A seguire, partenza per la visita guidata di Scicli, piccolo gioiello barocco patrimonio dell’UNESCO e location privilegiata della serie televisiva Il commissario Montalbano. Resto del pomeriggio libero per passeggiare autonomamente fra le bellezze barocche della città.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Modica è una delle perle del famoso barocco siciliano, situata nel Sudest della Sicilia. Già la sua posizione è affascinante perché sorge sulla sommità di un canyon e per raggiungere Modica da Ragusa si passa su viadotti altissimi e panoramici che sovrastano le gole. Il nucleo più antico è rappresentato dai ruderi dell’antico castello e accanto all’architettura prettamente medievale ci sono splendidi edifici, molti dei quali sacri, in splendido barocco come la Chiesa del Carmine e la Chiesa di San Giorgio con la scalinata di 250 gradini che portano alla splendida facciata. Modica è stata inclusa nella lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Modica offre anche una squisita gastronomia dove non mancano gli ottimi vini e il famoso cioccolato, prodotto seguendo una ricetta azteca dalla quale deriva la ricetta modicana, con lavorazione artigianale e a bassa temperatura per mantenere le proprietà del cioccolato.


3

Villa Fegotto-Chiaramonte Gulfi (85 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Palazzolo Acreide - Agriturismo La Mela di Venere (o similare) Prima colazione

Visita guidata di Villa Fegotto, una villa di lunga storia e d’intramontabile fascino, che costituisce un’importante testimonianza dell'identità storica e culturale del territorio. Si prosegue verso Chiaramonte Gulfi per la visita guidata del piccolo borgo soprannominato “Balcone di Sicilia” per la sua magnifica posizione panoramica, che abbraccia il mare, il cielo e la montagna. Visita di un frantoio seguita da degustazione. Pomeriggio libero e trasferimento a Palazzolo Acreide.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La suggestiva atmosfera del complesso architettonico della villa rende Fegotto un luogo imperdibile da visitare negli itinerari culturali previsti nel sud-est siciliano. La casa padronale e il giardino storico conservano, non a caso, l’articolazione e gli arredi originali. Questo da un lato ha reso Fegotto oggetto dell’attenzione di un vasto pubblico di studiosi e appassionati, dall’altro ha fatto innamorare i più importanti registi e scenografi italiani, che l’hanno scelto come prevalente ambientazione delle loro opere principali, da Marianna Ucrìa al commissario Montalbano.


4

Palazzolo Acreide-Siracusa (95 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Palazzolo Acreide - Agriturismo La Mela di Venere (o similare) Prima colazione

Visita guidata del sito archeologico di Akrai, e poi di Palazzolo Acreide, dichiarata con altre sette città del Val di Noto “Patrimonio dell’Umanità” per le sue architetture barocche e inserita nel circuito dei “Borghi più belli d’Italia”. Nel pomeriggio, trasferimento a Siracusa per una passeggiata guidata di Ortigia, con i Templi greci di Apollo e Athena e meraviglie barocche.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Siracusa, luogo affascinante e suggestivo definito da Cicerone “la più bella città della Magna Grecia”, porta intatti i segni della sua storia di capitale culturale a partire dall'età greca sino al periodo rinascimentale e barocco. Patrimonio UNESCO dal 2005, la città sorge nella cornice di un suggestivo porto naturale, chiuso a levante dall’isola di Ortigia e alle spalle dall’altopiano dell’Epipoli. La città conserva in ogni angolo le testimonianze del suo passato. Partendo dal nucleo antico sull’isola di Ortigia, si può ammirare il duomo, dalla facciata barocca che si eleva sul colonnato del tempio dorico di Athena del sec. V a.C. In piazza Pancali si trovano i ruderi del tempio di Apollo, santuario dorico degli inizi del sec. VI a. C. mentre nel quartiere di Neapolis, si trovano i resti del teatro greco, dell'anfiteatro romano, della grande ara di Gerone e la grotta dei Cordari, la più famosa fra le latomie, le cave che fungevano da carcere per i nemici.


5

Noto (60 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Noto - B&B San Pietro (o similare) Prima colazione

Mattina libera. Nel pomeriggio incontro con la guida locale a Noto per la visita della capitale indiscussa del barocco siciliano, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Si prosegue poi con la visita di un’azienda produttrice di una delle eccellenze locali: il Pomodoro di Pachino IGP, un vero e proprio gioiello da gustare.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La cattedrale di San Nicolò rappresenta il più importante luogo di culto della città. La costruzione iniziò nel 1693 per poi essere completata nel 1703, anno in cui dopo la “solenne benedizione” fu aperta al culto. Nel corso dei secoli è stata oggetto di numerosi rifacimenti, che hanno conferito la struttura attuale soltanto alla fine del XIX secolo, anno di costruzione della nuova cupola per opera del netino Cassone. La facciata è in stile tardo barocco, realizzata in pietra calcarea tenera con una marcata nota neoclassicista. La tipologia a torri laterali della facciata è riconducibile ad alcune costruzioni francesi del 700, a cui si ispiravano gli architetti del tempo.


6

Riserva Vendicari-Marzamemi (30 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Noto - B&B San Pietro (o similare) Prima colazione

Mattinata libera. Si consiglia la visita della Riserva Naturale di Vendicari, oasi di indiscussa bellezza paesaggistica, per giungere fino all’Antica Tonnara, la cui origine è di natura araba. A seguire, suggeriamo una passeggiata nel borghetto marinaro di Marzamemi, uno dei luoghi più caratteristici e suggestivi di tutta la Sicilia. Nel pomeriggio, visita presso una cantina locale, dove natura e bellezza si mescolano.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La tonnara di Vendicari si trova all'interno della Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari, un'area naturale protetta che si trova all'interno del libero consorzio comunale di Siracusa, precisamente tra Noto e Pachino, e si estende su un territorio di circa 1512 ettari. Qui vive un importante ecosistema fatto di splendide spiagge e rocce che si tuffano nelle acque turchesi del mare. Moltissime le specie di volatili, come aironi, cicogne e fenicotteri che transitano qui nella loro migrazione. Uno degli edifici più significativi è la tonnara, la cui tecnica di pesca è stata affinata dagli arabi che ne diffusero il sistema delle reti fisse divise in camere. Lo stesso adottato dalla tonnara di Vendicari, che risale al 1600, detta anche Bafutu o del Capo Bojuto, una tonnara di ritorno, dove si pescavano sgombri e tonni che dopo la stagione della riproduzione tornavano in mare aperto. La pesca del tonno terminò con lo sbarco degli alleati durante la seconda guerra mondiale.


7

Val di Noto (100 km)

Categoria Sistemazione Trattamento
3 stelle Prima colazione

Mattinata libera. All’orario previsto, trasferimento all’aeroporto di Catania e rientro al proprio domicilio.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Nel sud est della Sicilia si trova la Val di Noto, dal 2002 nella World Heritage List UNESCO per le sue splendide città tardo barocche. Durante la dominazione araba Noto aveva funzione di ‘capovallo’, cioè di centro amministrativo di riferimento (in lingua araba waal o wali), da cui Vallo o Val di Noto. Le otto città del vallo sono Caltagirone, Militello Val di Catania, Catania, Modica, Noto, Palazzolo, Ragusa e Scicli, già esistenti nel Medioevo, ma tutte ricostruite dopo il terribile terremoto del 1693; il volto attuale  è dunque il risultato di una ricostruzione di città pensate come opere d’arte, capolavori dell’architettura tardo barocca del 17° secolo. Il "barocco del Val di Noto" si distingue per l'uso di materiali diversi per la costruzione: a Catania grigio scuro per via della pietra lavica, a Noto il color del miele derivante dalla pietra locale. 


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare