DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Metropoli Precolombiane - Messico e Guatemala

Durata 13 giorni, 11 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 4386
  • Mistral Tour
  • Viaggio di nozze

Descrizione del tour

Un viaggio da non perdere tra le più significative località del Messico e Guatemala

Luoghi visitati

Città del Messico, San Cristóbal de Las Casas, Chichicastenango, Atitlan, Antigua, Città del Guatemala, Flores, Palenque, Campeche, Merida

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia / Città del Messico

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Hampton Inn & Suites by Hilton, 4* Come da programma

Partenza dall'Italia con volo di linea. Pasti e relax a bordo. Arrivo a città del Messico, incontro con la nostra guida in aeroporto e trasferimento in hotel. Arrivo sistemazione nella camera prenotata e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Città del Messico è la capitale del Messico, sede dell’Unione ed è uno dei 32 stati federati del Paese. È anche una delle città più popolose al mondo, con quasi 22 milioni di persone. Si trova al margine sud dell’Altopiano Centrale del Messico, a 2277 metri d’altezza e circondata da alte sierre. Le sue origini risalgono al 1325 quando fu fondata dagli Aztechi o Mexica con il nome di Tenochtitlán. Nel 1521 gli spagnoli conquistarono la città che diventò la capitale dell’Impero Spagnolo delle Americhe. Molto complessa per via della densità di popolazione e per i quartieri satellite che sono sorti negli anni, merita comunque assolutamente una visita. Per la sua imponente cattedrale dedicata all’Assunzione di Maria, che sorge nello Zócalo, l’enorme piazza che rappresenta il cuore della città, la chiesa di San Francesco, con la facciata churrigueresca, il convento indio e la chiesa del Corpus Christi e tra le recenti costruzioni, lo stadio decorato da Diego Rivera e la città universitaria.


2

Città del Messico

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Hampton Inn & Suites by Hilton, 4* Come da programma

Prima colazione. Partenza per il sito archeologico di Teotihuacan, a 50 km a nordest di Città del Messico. Teotihuacan è una delle città precolombiane più affascinanti e importanti dalla cultura Azteca. Esploreremo i suoi templi, palazzi e piramidi, come il complesso del Palazzo di Quetzalpapalotl, il Tempio della Conchiglia Piumata, la piramide della Luna e quella immensa del Sole, una delle più grandi al mondo. Dopo il pranzo in ristorante, torneremo a Città del Messico, costruita sopra i resti di Tenochtitlan, l’antica capitale degli Aztechi, per scoprirla insieme. Dopo una breve sosta alla Basilica della Madonna della Guadalupe, Regina del Messico e Imperatrice d’America, il santuario più visitato al mondo, visiteremo lo Zocalo, la piazza principale e una delle più grandi del mondo. Intorno alla piazza si trovano la Cattedrale Metropolitana, il Templo Mayor e il Palacio Nacional, dove i “murales” di Diego Rivera narrano la storia del Messico. Successivamente si prosegue verso il famoso viale Paseo de la Reforma, costruito durante il corto regno dall’imperatore Massimiliano per collegare la piazza principale al castello nel parco di Chapultepec. Arriveremo al Museo Nazionale di Antropologia che racchiude in molteplici sale, l’eredità pre-colombiana non solo del Messico, ma di tutto il Mesoamerica ed è l’introduzione perfetta per il resto del viaggio. In serata rientro in albergo. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

È sicuramente uno dei musei più importanti del Messico, per il numero dei reperti e per una fantastica collezione di arte precolombiana, probabilmente la più grande al mondo. Si trova in una location suggestiva, circondato dagli alberi del bosco di Chapultepec, a Città del Messico. Il museo consta di 44.000 metri quadri coperti, distribuiti in più di 20 sale, e 35.700 metri quadri di aree esterne, incluso il cortile centrale, la piazza d'accesso e alcune parti unite intorno al museo. In tutti questi spazi si trova la maggiore collezione al mondo di arte precolombiana delle culture Maya, Azteca, Olmeca, Teotihuacana, Tolteca, Zapoteca e Mixteca. La costruzione dell'attuale museo iniziò nel febbraio del 1963, durò 19 mesi, e il 17 settembre 1964 fu inaugurato dal presidente Adolfo Lopez Mateos.


3

Città del Messico / Tuxtla / Canyon Sumidero / San Cristobal de Las Casas

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Sombra del Agua 4* Come da programma

Partenza al mattino presto (ore 04:30) per il trasferimento in aeroporto e volo per Tuxtla Gutièrrez, capitale dello stato del Chiapas. Arrivo e trasferimento al molo di Chiapa de Corzo per prendere la barca che ci porterà sul fiume Grijalva e che ci farà scoprire il magnifico Canyon del Sumidero, profondo un chilometro e lungo 14, mentre si osservano scimmie, coccodrilli e molti altri animali tipici della zona. Pranzo in ristorante e proseguimento per San Cristobal de Las Casas. Al nostro arrivo si farà visita alla cittadina di San Cristobal a piedi, passando dalla cattedrale al mercato per finire alla chiesa di Santo Domingo del XVI secolo. Partenza per le montagne del Chiapas dove vivono gli indigeni Tzotziles di San Juan Chamula e Zinacantan. Conosceremo come i contrasti tra le divinità precolombiane e la religione cattolica convivono fianco a fianco, in un ambiente di grande misticismo. Ritorno a San Cristobal e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Canyon del Sumidero a nord della città di Tuxtla nel Chiapas, è uno degli spettacoli più impressionanti della natura: si tratta di una gigantesca fenditura tra le montagne lungo il corso del fiume Grijlva le cui pareti in alcuni punti sono alte più di 1000 metri. La sua origine è nello stesso periodo del Grand Canyon in Arizona. Il Canyon del Sumidero, lungo una trentina di chilometri, si percorre con le lance a motore. Il paesaggio è davvero suggestivo, circondati da altissime pareti di roccia sorvolate da aironi e altri volatili. Lungo la riva è facile vedere coccodrilli che si scaldano al sole e tra gli alberi sentire le grida delle scimmie urlatrici.


4

San Cristobal / Frontiera Mesilla / Chichicastenango

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Santo Tomas, 4* Come da programma

Prima colazione. Partenza al mattino presto per raggiungere Frontiera La Mesilla, si prega di tenere in considerazione che non è possibile raggiungere il varco migratorio con il veicolo per cui sarà necessario fare un tratto a piedi oppure con moto taxi mentre i vostri bagagli saranno trasferiti con un veicolo pick up. Dopo il disbrigo delle formalità doganali ci sarà la vostra guida Guatemalteca ad attendervi. Trasferimento verso Chichicastenango. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena libera. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Per raggiungere il Guatemala da San Cristóbal de las Casas si transita per la frontiera La Mesilla. Qui si deve lasciare il mezzo alla frontiera messicana e raggiungere a piedi o con moto taxi il Guatemala.


5

Chichicastenango / Lago Atitlan

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Villa Santa Caratina, 3* sup

Prima colazione. Partenza per il villaggio di Chichicastenango, dove ogni giovedì e domenica gli abitanti della regione si riuniscono a comprare e vendere frutta, verdure, fiori, semi, animali, tessuti e artigianato, facendolo diventare il mercato più colorato e pittoresco del Guatemala. Visiteremo anche la chiesa locale di Santo Tomás, luogo dove gli indigeni Maya-Quiché celebrano i loro riti tradizionali. Faremo visita al cimitero locale dove con molta probabilità avremo la fortuna di assistere a qualche rituale Maya per salutare a chi a lasciato la vita terrena. Dopo il pranzo presso un ristorante rustico, proseguimento verso il Lago Atitlan. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il lago Atitlàn, a due ore in auto da Città del Guatemala, si trova a 1500 metri d’altezza circondato dai vulcani San Pedro, Fuego e Toliman. È chiamato anche il lago dei sette colori, è lungo da nord a sud 8 chilometri e 18 chilometri da est a ovest e la sua profondità massima è di 340 metri circa. Tutto intorno al lago ci sono sette villaggi. Panajachel è il punto di partenza preferita per scoprire Atitlàn. Gli altri sono Santiago Atitlan, Santa Catarina, San Pedro la Laguna, dove è possibile fare due escursioni molto belle, arrampicandosi sul Vulcano San Pedro o salendo sulla Nariz del Diablo, una formazione rocciosa con la forma di naso che si affaccia sul lago. E ancora San Antonio, Palopò, San Marcos, quest’ultimo il più hippy del Guatemala, con centro yoga e meditazione. Infine, il paese piccolissimo di Santa Cruz, dove è possibile fare immersione nel Lago e vedere resti di insediamenti Maya sott’acqua.

Secondo i Maya, Atitlàn è “il luogo dove l’arcobaleno prende i suoi colori”.


6

Atitlan / Antigua

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Meson de Maria, 4* Come da programma

Dopo la prima colazione si parte per la navigazione del Lago Atitlan, si farà visita al villaggio di Santiago Atitlán mentre si ammirano i tre vulcani che circondano uno dei 10 laghi più belli del mondo. A Santiago visiteremo il luogo di venerazione del Santo Maximón, chiaro esempio della mescolanza di riti pagani con la religione cattolica. Nel pomeriggio, dopo il pranzo incluso, continuazione verso La Antigua. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il lago Atitlàn, a due ore in auto da Città del Guatemala, si trova a 1500 metri d’altezza circondato dai vulcani San Pedro, Fuego e Toliman. È chiamato anche il lago dei sette colori, è lungo da nord a sud 8 chilometri e 18 chilometri da est a ovest e la sua profondità massima è di 340 metri circa. Tutto intorno al lago ci sono sette villaggi. Panajachel è il punto di partenza preferita per scoprire Atitlàn. Gli altri sono Santiago Atitlan, Santa Catarina, San Pedro la Laguna, dove è possibile fare due escursioni molto belle, arrampicandosi sul Vulcano San Pedro o salendo sulla Nariz del Diablo, una formazione rocciosa con la forma di naso che si affaccia sul lago. E ancora San Antonio, Palopò, San Marcos, quest’ultimo il più hippy del Guatemala, con centro yoga e meditazione. Infine, il paese piccolissimo di Santa Cruz, dove è possibile fare immersione nel Lago e vedere resti di insediamenti Maya sott’acqua.

Secondo i Maya, Atitlàn è “il luogo dove l’arcobaleno prende i suoi colori”.


7

Antigua / Città del Guatemala

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Radisson & Suites Guatemala 4* Come da programma

Dopo la prima colazione si parte per visitare questa meravigliosa città. Camminare ad Antigua è come tornare indietro nel tempo...strade in pietra, la buganvillea che cade da pareti in rovina, mura colorate con balconi caratteristici, tetti di mattone, parchi con fontane e uno spettacolare paesaggio alle falde dei tre vulcani: Acqua, Fuoco e Acatenango. Queste sono alcune delle ragioni che fanno di Antigua una delle cittadine coloniali più belle delle Americhe e Patrimonio Culturale dell’UNESCO. Percorreremo il centro storico di Antigua, iniziando dal Parco Centrale e visitando i principali monumenti. Dopo il pranzo si prosegue per visitare i villaggi di San Juan el Obispo che fu fondata dal vescovo Francisco Marroquin e dove fu costruito il primo palazzo arcivescovile in Guatemala Continueremo verso Santa Maria de Jesus un villaggio situato sotto le pendici del Vulcano Agua, si farà visita alla sua piazza centrale e al tempio costruito nel XVII secolo. Proseguimento verso Guatemala City. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Antigua Guatemala è una cittadina situata nella zona di montagna al centro del Guatemala, famosa per i suoi ottimamente conservati esempi di architettura barocca Ispano-americana e per il fatto che vi si trovano varie antiche chiese in rovina molto suggestive. È stata dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1979. "Antigua Guatemala" significa  "Vecchia Guatemala". 

Fu fondata il 10 marzo del 1543, dopo che la vicina cittadina di Ciudad Viejia fu distrutta da un'alluvione. Il parco centrale rappresenta il cuore della città ed è adornato da una bellissima antica fontana restaurata. 

Antigua è oggi famosa per le elaborate e folcloristiche celebrazioni religiose che si svolgono dalla Settimana santa fino a Pasqua.

L’ubicazione della vecchia capitale guatemalteca è incantevole, circondata dai tre vulcani Agua, Fuego e Acatenago. Le sue strade acciottolate con le boungaville che crescono tra le rovine e gli edifici color pastello con tetti di terracotta ne caratterizzano il centro.


8

Città del Guatemala / Flores / Tikal / Peten

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Villa Maya, 4* o similare Come da programma

Partenza al mattino presto (ore 05:00) verso l’aeroporto di Guatemala City da dove si prenderà il volo di collegamento a Flores. Al vostro arrivo trasferimento verso il Parco Nazionale di Tikal, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio Naturale e Culturale dell’Umanità. La maestosa città Maya è considerata una delle più grandi e monumentali di tutti i siti scoperti nel Mondo Maya. Visita guidata delle piazze, monumenti e templi più importanti, ammirando anche la selva tropicale, habitat di centinaia di uccelli esotici e di un’ampia varietà di animali selvatici. La nostra visita si concluderà facendo visita al Museo Sylvanus Morley che ha in mostra un’importante collezione di reperti rinvenuti durante gli scavi, tra i quali la Stela 31 scolpita con minuziosità e ricchezza nei dettagli. Nel pomeriggio, dopo il pranzo in ristorante rustico, trasferimento in hotel. Sistemazione nella camera riservata. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il sito archeologico di Tikal si trova nel parco omonimo che si estende su una superficie di circa 550 chilometri quadrati nel Petén, nel nord del Guatemala, ed è la più estesa delle antiche città in rovina della civiltà Maya. Dal 1979 è Patrimonio Umanità UNESCO, sia per l’importanza archeologica sia per il parco con la foresta pluviale e per una biodiversità unica: 200 tipi di alberi, tra i ceiba, oggetto di devozione dei Maya e tantissimi animali, come scimmie urlatrici e giaguari. Tikal risale al V-IV secolo a.C. ma il suo massimo splendore lo raggiunse tra il II e IX secolo d.C., diventando uno dei più importanti centri maya del periodo classico. Nel parco ci sono oltre 4.000 edifici, alcuni dei quali molto ben conservati. Particolarmente suggestivi e famosi i ripidi templi, alcuni dei quali molto alti. Tra i tanti citiamo il Tempio del Gran Giaguaro, il Tempio del Serpente Bicefalo che supera i sessanta metri di altezza, il Tempio del Gran Sacerdote


9

Peten / Frontiera Corozal / Yaxchilan / Palenque

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Ciudad Real Palenque, 4* Come da programma

Partenza all’alba per raggiungere Frontiera Bethel, dopo un lungo trasferimento si arriverà alla Frontiera Bethel dove dopo il disbrigo delle formalità migratorie al confine Guatemalteco, ci si imbarcherà per attraversare il fiume Usumacinta, costeggiato dalla giungla del Petén e dalla giungla Lacandona fino a raggiungere Corozal dove ci attenderà la nostra guida Messicana. Da qui si proseguirà in barca verso il sito archeologico di Yaxchilàn, durante il tragitto si potranno ammirare scimmie-ragno, uccelli tropicali e coccodrilli, questa città Maya immersa nella fitta vegetazione del Chiapas sorge imponente offrendo uno spettacolo mozzafiato. Il sito solo si raggiunge in barca e quindi è stato mantenuto in ottime condizioni. Spicca su tutte le strutture il tempio 33. Dopo la visita e il pranzo incluso, partenza per Palenque. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Importante sito archeologico del periodo classico maya situato nello stato del Chiapas sulle rive del fiume Usumacinta, il suo nome significa pietre verdi.  Nella piazza principale del sito si trovano le due strutture più importanti, la Grande e Piccola Acropoli, anche se in questo luogo furono portati alla luce oltre 130 edifici. Tra quelli più degni di nota c’è il Palazzo del Re, nella Grande Acropoli, con delle belle raffigurazioni del gioco della palla e dedicato all’ascesa al trono del re Uccello Giaguaro, e il Labirinto di Yaxchilan, un tipo di costruzioni maya tipico della regione, caratterizzato dalla mancanza totale di luce all’interno, dove probabilmente si svolgevano cerimonie. La città fu abbandonata nel IX secolo d.C.


10

Palenque / Campeche

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Plaza Colonial, 4* o similare Come da programma

Prima colazione. In mattinata visita del sito archeologico di Palenque. Il sito, di grandissima importanza per i Maya tra il 600 e l’800 d.C., è composto da più di 500 edifici in 15 chilometri quadrati dei quali solo alcuni sono stati portati alla luce. Il tutto è ancora più affascinante dai tucani e scimmie urlatrici che vivono nella giungla. Dopo il pranzo incluso, proseguimento per la città di Campeche dove effettueremo una breve visita del centro storico. Si visiteranno le mura per difenderla dagli attacchi dei pirati duranti il secolo XVII; alcuni dei bastioni sono oggi musei molto interessanti. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

lI Tempio delle Iscrizioni, risalente al 675 circa, è il monumento funebre del re Pacal, ed è uno degli edifici più significativi dell’antica Palenque nonchè una delle tombe più notevoli che ospita il secondo geroglifico per lunghezza del mondo Maya, dopo quello di Copán in Honduras.  Il tempio è costruito su una piramide a gradini posizionata nella zona est del sito archeologico. La tomba di Pakal è famosa  per l'enorme sarcofago decorato con bassorilievi, per le sculture di stucco che decorano le pareti della tomba e per il ricchissimo corredo funerario con orecchini, diademi, collane, statuine e maschere in giada. Nella sala antecedente quella della tomba di Pakal, gli archeologi portarono alla luce i resti di sei scheletri, cinque uomini e una donna, appartenenti ad alto rango per via del cranio deformato, probabilmente dignitari sacrificati alla morte del re.


11

Campeche / Uxmal / Merida

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Mision Merida Panamericana, 4* o similare Come da programma

Prima colazione. Partenza da Campeche verso la zona archeologica di Uxmal, Patrimonio Culturale dell’UNESCO. La caratteristica dello stile architettonico “Puuc” è quella di avere palazzo bassi e rettangolari con al centro giardini circondati da colonne con iscrizioni dedicate in maggior parte a Chaac, il dio della pioggia. Dopo il pranzo incluso, proseguimento per Merida, la “città bianca” e capitale dello Yucatan, dove faremo un breve giro panoramico per ammirare il Paseo de Montejo, il Monumento alla Patria, la piazza principale con la Cattedrale e i palazzi del governo. Arrivo e sistemazione in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Uxmal è un importante sito archeologico maya situato nella penisola dello Yucatán, a una ottantina di chilometri da Mérida ed è patrimonio UNESCO. La fondazione di Uxmal risale al VI secolo d.C. e la città raggiunse il massimo splendore nel periodo classico maya, proclamata il  centro cerimoniale più importante della civiltà Puuc. Scoperta all’inizio del XIX, all’epoca sepolta dalla fitta vegetazione che la preservò, Uxmal è in ottimo stato di conservazione e rappresenta un esempio di architettura maya eguagliato in bellezza solo dal sito di Palenque. Tra gli elementi architettonici più significativi del sito ci sono: la Piramide dell'Indovino, che è la struttura più imponente come dimensioni, con i 30 metri di altezza (secondo la leggenda un nano dai poteri magici la edificò in una notte) il Quadrilatero delle Monache con ben 74 camere,  il Campo del Gioco della Pelota, il Palazzo del Governatore, la Casa delle Tartarughe, la Gran Piramide, la Piattaforma dei Giaguari e la Colombaia.


12

Merida / Cancun / (o Riviera Maya o Tulum) / Italia

Prima colazione e partenza per Chichen Itza, la più grande città maya dello Yucatan e dichiarata patrimonio culturale mondiale dall'Unesco e una delle Nuove 7 Meraviglie del Mondo. Chichen Itza è una delle zone archeologiche meglio conservate del Mondo Maya, fondata intorno al 400 d.C. venne occupata dai Toltechi intorno all'anno 1000 per poi essere abbandonata intorno al 1250: numerosissimi edifici testimoniano lo splendore di Chichen, tra cui la grande piramide detta "El Castillo", il Tempio dei Giaguari, l'Osservatorio etc. Seconda colazione. Nel tardo pomeriggio proseguimento per Cancun o la Riviera Maya o in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

È forse il più famoso complesso archeologico maya del Messico, Chichén Itzá, che si estende su un’area di circa 3 chilometri quadrati nel nord della penisola dello Yucatán. Era uno dei più importanti centri della regione nel periodo Neoclassico della civiltà maya, tra i secoli VI e XI.  Le strutture più antiche, in stile architettonico Puruc, tipico della cultura preclassica,  si trovano a sud della piazza princpale, mentre a nord ci sono gli edifici con influenza tolteca. La più celebre piramide è quella di Kukulkan, nominata nel 2007 come una delle sette meraviglie del mondo moderno, nota anche come il Castillo, di 24 metri di altezza, e con quattro lati ognuno dei quali si compone di 91 gradini. Incluso il gradino della piattaforma superiore, in totale sono 365, come i giorni dell’anno solare. Un serpente piumato domina la piramide, conosciuto dalla popolazione maya come Kukulkan. Oltre al cenote altri edifici notevoli sono il Tempio dei Guerrieri, il campo da gioco della pelota.


13

Italia

Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Partenza con volo di linea dall'Italia per il Messico.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare