DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Etiopia, viaggio in Dancalia

Durata 8 giorni, 5 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 2545
  • Mistral Tour
  • QExperience

Esclusiva Mistral Tour

Descrizione del tour

Un viaggio alla scoperta di tribù, mercati e di una delle regioni più aspre e suggestive al mondo, la Dancalia.

Luoghi visitati

Addis Abeba, Kombolcha, Semera, Erta Ale, Erta Ale (giorno), Hamed Ela, Makalle

Note informative

Campi Tendati
Campi tendati mobili: sono campi allestiti dall’organizzazione nelle località indicate; prevede il pernottamento in tende dotate di brandine e materassini. Verrà approntata anche una tenda doccia, dove possibile (ad esempio ad Erta Ale, vista la mancanza d’acqua, non è prevista). A carico dei partecipanti eventuali cuscini, sacco a pelo leggero o sacco lenzuolo. Il campo è provvisto anche di un piccolo generatore.

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Addis Abeba

Partenza in serata con volo di linea per Addis Abeba. Pasto e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Addis Abeba è la capitale dell'Etiopia dal 1889, anno in cui Menelik II divenne imperatore del Paese. 

In città convive una popolazione con ben ottanta diverse nazionalità e lingue parte di comunità religiose cristiane, musulmane ed ebraiche.

Sono molte le attrazioni storivo culturali offerte da Ad Addis Abeba, tra cui  il Museo Etnografico, il Museo Nazionale, la Cattedrale della Santissima Trinità, la Cattedrale di San Giorgio con annesso museo, il monumento Yekatit, il monumento del Derg, il Museo di Storia Naturale, il Museo di Addis Abeba, il Museo Nazionale della Posta e il mausoleo di Beta Maryam.


2

Addis Abeba/Dessiè

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Golden Gate Hotel 3* o similare

Arrivo ad Addis Abeba, incontro con la guida e prima colazione. Partenza verso nord in direzione di Dessiè; sulla strada si incontrano numerosi villaggi e chiesette tradizionali. Pranzo lungo il percorso e sosta al villaggio di Sembete dove si radunano le genti Oromo, Afar, Amhara e Argheba; visita al mercato settimanale. Cena e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città  di Kombolcha si trova nell'Etiopia centro-settentrionale, nella Regione di Amhara, vicino alla sorgente del fiume Borkana

Il mercato all'aperto di Kombolcha è uno dei più grandi d'Africa: tra le sue bacarelle si possono acquistare beni di ogni genere, dal cibo, a manufatti artigianali fino a monili fatti con materiali di riciclo.

Nei pressi di Kombolcha sono stati rinvenuti resti di antichi insediamenti cristiani


3

Dessiè/Semera

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Agda 2* o similare

Prima colazione e partenza per Semera. Si effettuerà una sosta a Bati dove, di lunedì, si tiene il mercato settimanale del bestiame e dei cammelli, il più grande di tutta l'Africa. Anche qui si radunano varie etnie da tutte le regioni circostanti. Pranzo in un ristorantino locale. Si prosegue il viaggio; arrivo nel tardo pomeriggio per cena e pernottamento in hotel locale o tenda.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Semera è una moderna cittadina etiope che si erge nel mezzo del nulla, nei pressi autostrada Awash-Asseb, nel nord est del Paese.

Venne fondata per prendere il posto di Asaita come capoluogo della regione di Afar.

L'area è servita dall'aeroporto Semera, che ha un servizio per Addis Abeba.


4

Semera/Erta Ale

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile

Al mattino molto presto, dopo la prima colazione, partenza per il vulcano Erta Ale. Una volta giunti a Kurswat, si completano le ultime formalità, si organizzano i dromedari e si pranza. Si prosegue, in auto, per il campo base dell’Erta Ale che dista ancora circa 25 Km. All’arrivo un momento di riposo con spuntino e poi si attende il tramonto per cominciare la salita a piedi sulla vetta del vulcano. Per arrivare in cima si impiegano dalle tre alle quattro ore. Una volta arrivati, si effettua un cena leggera per riacquistare le forze e poi si scende nel cratere del vulcano fino all’orlo della caldera. Anche in questo caso lo spettacolo è unico: nessuna parola può prepararvi alle emozioni che proverete. Non c’è un orario di rientro al campo, ognuno può indugiare sulla caldera tutto il tempo che desidera. Bisogna però considerare che, alle 5:30 del mattino successivo, si comincerà la discesa verso il campo base, quindi almeno quattro ore di sonno sono consigliate.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Erta Ale è una catena di vulcani che si trova in Etiopia, presso il cosiddetto Triangolo di Afar, nella depressione della Dancalia.

La catena conta molti vulcani a scudo, il più importante dei quali si chiama come la catena stessa: l'Erta Ale è alto 613 metri e presenta un lago di lava permanente.

Quando il calore indotto dal mantello non riesce a conservare la crosta alla stato liquido, sul lago si forma una crosta nera dovuta al raffreddamento. Quando la temperatura di 1200º Celsius rimane costane e permette il mantenimento dello stato liquido, sulla superficie del lago possono essere osservati pezzi basaltici galleggianti. L'Erta Ale è uno dei quattro vulcani che, nel mondo, permettono l'osservazione di questo fenomeno.


5

Erta Ale/Hamed Ela

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile

Alle 5:30 inizio a piedi della discesa dal cratere al campo base. All’arrivo abbondante prima colazione. Partenza per Hamed Ela. Questa è probabilmente la giornata più impegnativa di tutto il viaggio. La “strada” di fatto non esiste: è una pista in mezzo alla sabbia che costringe le auto a procedere molto lentamente. Non esiste un orario di arrivo preciso. All’arrivo potrebbe offrirsi l’opportunità di veder rientrare dal lago salato lunghe carovane di cammelli, che si stanno incamminando verso Macallè. Cena e pernottamento in tenda.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Erta Ale è una catena di vulcani che si trova in Etiopia, presso il cosiddetto Triangolo di Afar, nella depressione della Dancalia.

La catena conta molti vulcani a scudo, il più importante dei quali si chiama come la catena stessa: l'Erta Ale è alto 613 metri e presenta un lago di lava permanente.

Quando il calore indotto dal mantello non riesce a conservare la crosta alla stato liquido, sul lago si forma una crosta nera dovuta al raffreddamento. Quando la temperatura di 1200º Celsius rimane costane e permette il mantenimento dello stato liquido, sulla superficie del lago possono essere osservati pezzi basaltici galleggianti. L'Erta Ale è uno dei quattro vulcani che, nel mondo, permettono l'osservazione di questo fenomeno.


6

Hamed Ela/Makalle

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Planet 4* o similare

Alzandosi presto, intorno alle 6:00, e se il cielo è limpido, si potrà salire sulla collinetta sull’altra sponda del fiume in secca, che passa a fianco della città, per osservare l’alba. Il sole rosso come il fuoco sale dal lago salato, irradiandosi sul fiume e sulla città. Da questo punto partono, in direzione del lago Assale, le carovane che, durante la notte, si sono fermate nel letto del fiume a riposare. Prima colazione. Partenza per Dallol, il punto più basso del continente: circa 116 metri sotto il livello del mare. All’arrivo alla base della bassa collinetta, si procede a piedi per circa una mezzora fino a raggiungere la cima. Lo spettacolo che si apre alla vista e le emozioni che si provano sono difficili da spiegare. É un luogo unico, pieno di colori accesi e di formazioni saline sempre diverse. Al termine della visita si torna verso le auto e si procede verso il lago Assale. Si potrà osservare il processo di estrazione e lavorazione manuale del sale per formare le tavolette, di circa sette chili l’una, che verranno poi caricate sui cammelli e portate al mercato a Macallè. Pranzo a pic-nic in corso di escursione. In seguito partenza per Macallè, dove si arriverà nel tardo pomeriggio per cena e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Hamed Ela è un caratteristico villaggio etiope, situato a circa 100 metri sotto il livello del mare.

Il villaggio si trova nei pressi di un enorme lago salato, il Lago Asale, che per la maggior parte della sua distesa è asciutto e durante la stagione delle piogge si copre di acqua. I minatori locali estraggono enormi lastre di sale da questa superficie, le tagliano e le trasportano - almeno due giorni di cammino notturno con cammelli e asini - fino al mercato di Berhale o di Mekele.

Qui la temperatura, a dicembre, si mantiene attorno ai 37 gradi durante la giornate, mentre in estate può arrivare anche vicino ai 48 gradi.


7

Makalle/Addis Abeba

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto per il volo di linea Macallè/Addis Abeba. Pranzo. Visita panoramica di Addis Abeba e del suo mercato all’aperto, uno dei più grandi d’Africa, dove si può acquistare di tutto, dal cibo, agli oggetti in paglia, dai monili agli abiti fatti a mano con materiali di riciclo. Cena in un ristorante tipico con canti e balli tradizionali e trasferimento all’aeroporto per il volo internazionale.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città etiope di Makalle è la capitale della Regione dei Tigrè e attualmente è uno dei principali centri economici del Paese.

La città venne fondata attorno al XIII secolo e raggiunse il suo massimo splendore intorno alla fine del XIX secolo, dopo la salita al trono di Etiopia dell'imperatore Giovanni IV, periodo in cui Makallè divenne capitale dell'impero.

Due sono i monumenti importanti da vedere a Makalle: uno è quello dedicato al Fronte di Liberazione del Tigrè, visibile da gran parte della città ed eretto per ricordare la lotta condotta contro il Derg, l'altro è il palazzo imperiale di Giovanni IV che si trova nel centro della città. 


8

Italia

Arrivo in prima mattinata.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Partenza con volo di linea.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare