DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Gran Tour della Colombia

Durata 14 giorni, 12 notti
Archeologia e Storia
QUOTE A PARTIRE DA: 3911
  • Brasil World
  • Viaggio di nozze
  • QExperience

Descrizione del tour

IL MEGLIO DEL PAESE IN UN ITINERARIO COMPLETO TRA CITTÀ COLONIALI AUTENTICHE, COMUNITÀ INDIGENE, MERCATI ARTIGIANALI, PARCHI NATURALI E NEGOZIETTI DI ARTIGIANI. PER CHI VUOLE IMMERGERSI IN LUOGHI UNICI AL MONDO, TORNANDO INDIETRO NEL TEMPO…

Operativo voli indicativo, possibile:

UX1066 1°GIORNO MILANO MADRID 1040 1300
UX 193 1°GIORNO MADRID BOGOTA' 1515 1935
AV9245 3°GIORNO BOGOTA' POPAYAN 1228 1407
AV9250 6°GIORNO FLORENCIA BOGOTA' 1348 1518
AV9417 6°GIORNO BOGOTA' PEREIRA 1701 1801
AV8518 9°GIORNO PEREIRA BOGOTA' 1719 1814
AV8548 9°GIORNO BOGOTA' CARTAGENA 1919 2051
AV8557 12°GIORNO CARTAGENA BOGOTA' 1007 1137
UX 194 13°GIORNO BOGOTA' MADRID 2130 1305+1
UX1061 14°GIORNO MADRID MILANO 1515 1725

Luoghi visitati

Bogotà, Popayan, San Agustìn, Pereira, Cartagena, Villa de Leyva

Note informative

Nota
Tutti i Lunedi è chiuso il Museo del Oro
Tutti i Martedi sono chiusi il Museo Botero e il Museo de La Moneda
Riduzione
******* RIDUZIONE BASE 4/6 PARTECIPANTI DA € 800,00 PER PERSONA *********

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia / Bogotà

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Novotel Parque 93, 4* Come da programma

Partenza dall’Italia con volo di linea per Bogotá. Incontro con la guida e trasferimento in Hotel. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Situato all'interno di un moderno edificio di fronte a Plaza de Santander, il Museo dell'Oro di Bogotá conserva oltre 34.000 pezzi d'oro, a testimonianza di tutte le principali culture preispaniche della Colombia. È probabilmente la più importante collezione del genere al mondo. La maggior parte degli oggetti d'oro è esposta in una camera blindata all'ultimo piano, insieme ad altri oggetti in ceramica e pietre, conchiglie, legni appartenenti alle differenti culture indigene che hanno vissuto e prosperato in Colombia.


2

Bogotá

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Novotel Parque 93, 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. Visita a piedi con la guida nel centro storico della città, conosciuto con il nome della Candelaria, riunisce un insieme di antichi quartieri che raccolgono un importante patrimonio architettonico come la rinomata Plaza Bolivar, al centro della quale si trova la statua di Simon Bolivar “El Libertador”, la Capilla del Sagrario, il Capitolio e altro ancora. La vista prosegue per il Palazzo di Giustizia e la sede dell’Alcaldia Mayor o Edificio Lievano. In seguito, visita del Museo Botero e il “Museo del Oro” con una raccolta di circa 32.000 pezzi in oro, considerata la collezione più importante del mondo nel suo genere. Pranzo tipico e proseguimento con la funivia per raggiungere il Santuario di Monserrate, un simbolo di Bogotà, dove si può godere della splendida vista panoramica della città e sullo sfondo la cordigliere delle Ande. Nel pomeriggio l’escursione prosegue verso nord lungo La Carrera 7, una delle principali vie di Bogotà. In epoca coloniale, questo viale era chiamato la “Via Real del Comercio” via di collegamento dal nord fino alle miniere di sale. Lungo questa via si possono vedere i contrasti di Bogotà passando da stili di architettura, antichi e moderni di varie influenze. Si arriverà fino alle Zone G, T e la Zona Rosa, aree rinomate per i loro centri commerciali, bar, caffè, boutique, negozi di gioielli e discoteche. Il viaggio termina a Usaquen, una zona che racchiude un insieme di stile coloniale, rurale e allo stesso tempo moderno. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento. Nota: tutti i lunedì è chiuso il Museo dell'Oro. Tutti i martedì sono chiusi il Museo della Moneta e il Museo di Botero.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il tradizionale punto di partenza per le visite di Bogotá è Plaza de Bolívar il cuore dell'antica città. Al centro della piazza campeggia una statua di bronzo di Simòn Bolívar, realizzata nel 1846 dall'artista italiano Pietro Tenerani.

Questo fu il primo monumento pubblico eretto in città. La piazza ha subito diverse modifiche nel corso dei secoli, e oggi non è più circondata da edifici coloniali, fatta eccezione per la Capilla del Sagrario. Le altre costruzioni sono più recenti e rappresentano differenti stili architettonici. Sul lato settentrionale della piazza sorge il Palacio de Justicia, dove ha sede la Corte Suprema. L'intero lato occidentale della piazza è occupato dall'Edificio Lievano, in stile francese, costruito nel 1902, che oggi ospita il municipio. Tra il Capitolio Nacional, sede del Perlamento e la Casa de Narino, in stile Neoclassico, si apre un vasto spazio cerimoniale dove in diversi giorni della settimana si tiene il cambio della guardia presidenziale.


3

Bogotà / Popayan

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Dann Monasterio, 4* Come da programma

Prima colazione in hotel e in tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza per Popayan. Arrivo e trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Incontro con la guida locale e partenza per la mezza giornata di visita del centro storico della città in particolare il Parque Caldas, risalente al 1537 (anno di costruzione della città). Intorno furono costruite le case dei fondatori e i principali poteri religiosi e governativi. La Torre del “Reloj”, considerata il simbolo della città, fu costruita tra il 1673 e il 1682 e l’orologio di fabbricazione inglese fu collocato nel 1737. Proseguimento per il Puente de Humilladero, costruito nel 1873 per facilitare l’acceso tra il centro della città e El Callejón (oggi barrio Bolivar) la cui salita era estremamente pendente tanto che la gente quasi saliva in ginocchio. In seguito visita del Morro di Tulcán, il principale sito archeologico di Popayan dove ritroviamo una piramide risalente all’epoca precolombiana. Successivamente visita della chiesa di Santo Domingo, in stile barocco, disegnata dall’architetto spagnolo Antonio García per ordine della familia Arboleda. La chiesa di San Francisco considerata la più bella chiesa della città, il Panteon de los Próceres che custodisce le spoglie dei figli illustri di Popayan tra cui Tomás Cipriano de Mosquera e il botánico Francisco Josè de Caldas. Infine visita del Museo d’Arte religiosa e la Casa Museo Mosquera, una dimora del settecento, casa del generale Tomás Cipriano de Mosquera, uomo storico e politico che fu quattro volte presidente della Colombia. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Popayan è splendida cittadina coloniale fondata nel 1537 da Sebastian de Belalcàzar. Incastonata tra le colline della Valle del Cauca e conosciuta come la "Ciudad Blanca" grazie alle sue famose facciate di color gesso. Dopo Cartagena è senz’altro la città più bella dal punto di vista di architettura e fascino coloniale. Passeggiare per il centro è davvero piacevole per ammirare le tante chiese e bei palazzi. La chiesa più antica è La Ermita, edificata nel 1546 che di sera è illuminata di colore viola, mentre la Cattedrale è la più recente, costruita nel 1900. Quest’ultima si trova a Parque Caldes, la piazza centrale, dove le persone si trovano per chiacchierare seduti sulle panchine e ascoltare la musica di gruppi tradizionali.


4

Popayan / Silvia / San Agustín

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hacienda Akawanka, cat. Standard Come da programma

Prima colazione in hotel. In mattinata, visita del piccolo paesino di Silvia, situato in una zona montuosa. Qui vive la comunità indigena di Guambiano di circa 12.000 persone. Ogni martedì, il villaggio di Silvia si trasforma in un vivace e pittoresco mercatino dove i Guambiano scendono dalla montagna vestiti con il loro tradizionale “anacos” (gonna azzurra al ginocchio) per vendere la loro frutta, la verdura e i loro prodotti artigianali. Trasferimento a San Agustin (circa 6 ore di strada), arrivo e sistemazione in hotel. Pasti liberi e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il piccolo paesino di Silvia – a 53 chilometri dalla città coloniale di Popayan - è situato in una zona montuosa circondata da vaste piantagioni di canna di zucchero. Qui vive la comunità indigena dei Guambianos che ogni martedì, raggiungono Silvia a bordo di bus colorati per partecipare al vivace e pittoresco mercatino e vendere frutta, verdura e oggetti artigianali. Uomini e donne sono vestiti con il loro tradizionale “anacos”, una gonna blu e non è raro vedere le donne tessere la lana per strada.


5

San Agustín

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hacienda Akawanka, cat. Standard Come da programma

Prima Colazione in hotel. In mattinata, visita al Parco Archeologico di San Agustin, dichiarato nel 1995 dall’ UNESCO Patrimonio Mondiale. Si visiteranno le enormi statue di pietra create da mani umane e innalzate sull’ altopiano da una civiltà di cui non si conosce il nome, né esistono dati della sua esistenza. Ciò che rende questo posto unico è l’energia che emana e il suo significato sacro. Si visiterà anche la Fonte cerimoniale di Lavapatas e il piccolo museo archeologico. Nel pomeriggio visita del meraviglioso Massiccio Colombiano ed in particolare lo Stretto del fiume Magdalena, una spettacolare gola rocciosa. Rientro in hotel. Pasti liberi e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Parco Alto de las Piedras è a 7 chilometri da Isnos, ed è un parco protetto dall'Unesco, insieme a el Alto de los Idolos e a San Josè de Isnos. Contiene tombe coperte di lastra di pietra dipinte di rosso, nero e giallo. Qui è possibile ammirare una delle statue più famose conosciuta come Doble Yo; osservandola attentamente sono quattro le figure scolpite in questa statua, vicino anche un'interessante statua che rappresenta una figura femminile in avanzato stato di gravidanza.


6

San Agustín / Florencia / Pereira

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Boutique Sazagua 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. Trasferimento in mattinata per l’aeroporto di Florencia (circa 4 ore) e partenza per Pereira (via Bogotá). All’arrivo trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate. Pasti liberi e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Capoluogo del dipartimento di Risaralda, Pereira si trova a circa 250 chilometri a ovest della capitale. La città fu fondata nel 1863, ma il suo centro storico fu danneggiato o distrutto più volte da una serie di devastanti terremoti. La città è immersa in immense aree verdi, con coltivazioni di caffè, mango e banane, fra montagne sulle cui vette è talvolta possibile scorgere tratti innevati.


7

Pereira / Valle del Cocora / Filandia / Pereira

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Boutique Sazagua 4* Come da programma

Dopo la prima colazione in hotel, incontro con la guida parlante italiano e partenza per la valle Cocora, situata nel dipartimento di Quindio, all’interno del Parco Nazionale de los Nevados; qui si potrà ammirare l’albero nazionale ovvero la Palma di cera del Quindio, la palma più alta al mondo, il cui fusto può raggiungere i 60 metri. Inoltre si potranno vedere molte specie di colibrì e pappagalli. Passeggiata lungo le sponde del fiume per raggiungere la fattoria dove si pranzerà. Pranzo tipico in corso d’escursione. Nel pomeriggio visita di due tipiche cittadine della zona cafetera: Salento, con i suoi balconi colorati e negozi di artigianato e Filandia con le sue tipiche case coloniali. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La stupenda Valle de Cocora, che da Salento si apre verso est fino al minuscolo villaggio di Cocora e oltre, pare una Svizzera tropicale, con un ampio e verde fondovalle incorniciato da vette frastagliate. Qui crescono le palme più alte del mondo, diventate anche albero nazionale colmbiano. Sono le palme di cera, che raggiungono fino i 60 metri di altezza e spiccano sopra le foreste nebbiose nelle quali proliferano. Il villaggio di Cocora è formato da un pugno di case e da qualche ristorante; le palme hanno fatto di Cocora una meta turistica raggiunta dai visitatori sopratutto durante il fine settimana.


8

Pereira

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Boutique Sazagua 4* Come da programma

Dopo la prima colazione in hotel, mezza giornata di visita attraverso le piantagioni di caffè sulle colline tipiche di questa area. Attraverso un cammino secondario si può osservare un tappeto verde di tipiche piante di caffè che si estendono fino all’orizzonte, interrotto solo da finca e eliconie. Visita alla Hacienda San Alberto una delle finca di caffè tipiche della regione ubicata vicino al paesino di Buenavista Quindío. Il tour inizia con la spiegazione sulla preparazione, sulla tostatura e le caratteristiche qualitative delle varietà di caffè nel mondo. Si visiteranno le piantagioni per comprendere il processo di produzione del caffè includendo il raccolto, il seccato al sole e il trattamento che si applica solo in questo terreno vulcanico della Cordillera Central delle Ande che è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO in quanto offre condizioni climatiche ideali per la coltivazione del caffè. Rientro in hotel, pasti liberi, pomeriggio a disposizione. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Capoluogo del dipartimento di Risaralda, Pereira si trova a circa 250 chilometri a ovest della capitale. La città fu fondata nel 1863, ma il suo centro storico fu danneggiato o distrutto più volte da una serie di devastanti terremoti. La città è immersa in immense aree verdi, con coltivazioni di caffè, mango e banane, fra montagne sulle cui vette è talvolta possibile scorgere tratti innevati.


9

Pereira / Cartagena

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Boutique Bantù, 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo per Cartagena con scalo. Arrivo e trasferimento in hotel. Sistemazione nella camera riservata. Pasti liberi e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Città da fiaba con un passato romanzesco e avvolta nella leggenda la splendida Cartagena de Indias è un luogo di grande fascino. Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO, Cartagena è la principale destinazione turistica della Colombia e una delle più frequentate della regione caraibica, grazie alla sua favorevole posizione geografica in una baia contornata di isole e lagune, e alla sua ricca storia. Infatti, è stata il principale porto del continente durante il periodo coloniale spagnolo. Il centro storico è il cuore di Cartagena, quello che conserva le tracce più evidenti del suo passato, con un'architettura varia che risente di stili coloniali, italiani e repubblicani.

Tra gli edifici più famosi, la cattedrale, il Palazzo dell'Inquisizione, il Palazzo del Governatore, la chiesa di San Domenico, oltre ovviamente a tutte le opere di difesa della città dagli attacchi dal mare. Da non perdere la parte interna racchiusa da mura e formata dai quartieri de El Centro e San Diego.


10

Cartagena

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Boutique Bantù, 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. Visita del Castello di San Felipe di Barajas costruito sulla collina di San Lazzaro per difendere la città dagli attacchi pirati. Proseguimento per il Monastero e chiesa della Popa. Costruito nel 1606, si eleva sulla cima dell’unico promontorio della zona anticamente chiamato “La popa del Galeon”. Infine visita del centro artigianale di “Las Bovedas” una serie di celle nella città muragliata usate anticamente come deposito di armi e nel XIX come prigioni. Pomeriggio a disposizione per attività individuali. Pasti liberi e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Convento de la Popa è un monastero di 400 anni, costruito sulle fondamenta di un tempio indiano raso al suolo. Il monastero, che sorge su una collina alta 150 metri, è il punto più alto della città. Il soprannome significa Convento della Poppa, perché la collina su cui sorge ricorda nella forma la poppa di una nave; fondata da padri agostiani nel 1607, il complesso era in origine soltanto una piccola cappella di legno, che fu sostituita da una costruzione più imponente quando la collina venne fortificata, due secoli dopo, subito prima dell'assedio di Pablo Morillo. Una splendida statua della Vergin de la Candelaria (si pensa tenga lontane le malattie e i pirati dalla città), la santa patrona di Cartagena, adorna la cappella e il delizioso patio pieno di fiori. Dall'altura si gode la vista dell'intera città.


11

Cartagena

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Boutique Bantù, 4* Come da programma

Trattamento di pernottamento e prima colazione in hotel. Giornata libera.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L’arcipelago del Rosario, conosciuto come Islas del Rosario, si trova nel mar dei Caraibi ed è composto da 27 isole e dal 1977 ospita il Corales del Rosario, un parco nazionale per preservare lo straordinario patrimonio di animali e di piante. Le più grandi e maggiormente attrezzate sono Isla Grande e Isla del Rosario.

Si raggiungono in un’ora di barca circa da Cartagena de Indias


12

Cartagena / Bogotà / Zipaquirá / Villa de Leyva

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Posada de San Antonio, cat. Standard Come da programma

Prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto e volo per Bogotà. Arrrivo e partenza in direzione nord per Zipaquirá, percorrendo la regione centrale della savana dove si trovano le famose coltivazioni di fiori, riconoscibili dalle numerose serre che s’intravedono dalla strada. Arrivo dopo circa un’ora e 15 minuti. Zipaquirá, nome che evoca Zipa, massimo gerarca della comunità Muiscas e capo assoluto delle ricche miniere di sale della zona. Arrivo e visita dell’impressionante Cattedrale di Sale, magnifica opera d’arte e ingegneria. La visita inizia in un tunnel, lungo il quale si trovano le quattordici stazioni della Via Crucis, che conduce alla Cupola da dove si può osservare la grande croce in bassorilievo. Si giunge infine alle tre navate della Cattedrale, collegate tra di loro da aperture che rappresentano la nascita e la morte di Cristo. Nella navata centrale si trovano l’altare Maggiore, una croce di 16 metri di altezza e “la creación del Hombre” un’opera intagliata in marmo dallo scultore Carlos Enrique Rodriguez. Nel pomeriggio proseguimento per Villa de Leyva. Arrivo dopo circa 2 ore e sistemazione in Hotel. Villa de Leyva, una delle più belle città coloniali della zona, fu fondata nel 1572 da Hernan Suarez de Villalobos per ordine del nuovo regno di Granada. Al tempo della colonia rivestiva un ruolo molto importante poiché il viceré e il suo seguito vi trascorrevano molto tempo. Oggi la città è un gioiello coloniale con la Piazza Maggiore di 14.000 metri quadrati circondata da case dalla tipica architettura spagnola, viuzze e stradine di pietra e la chiesa parrocchiale del XVII secolo. Pasti liberi e pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Cattedrale di Sale è una particolare struttura scavata all'interno delle miniere di sale di Zipaquirá, un piccolo paesino coloniale che dista 50 chilometri da  Bogotá. Si trova a 180 metri di profondità in una miniera dalla quale sono stati estratti 250.000 tonnellate di sale.  È anche uno dei santuari cattolici più celebri della Colombia. Ospita una ricca collezione artistica, specialmente di sculture di sale e All’interno si trovano 14 piccole grotte che rappresentano la Via Crucis: nell’ultima grotta, la più spettacolare, si trova la navata centrale della cattedrale con una croce in pietra, illuminata dal basso che rende l’atmosfera davvero unica. La Cattedrale di sale di Zipaquirá è considerata come uno dei risultati architettonici e artistici più notevoli dell'architettura colombiana, meritando anche il titolo di gioia architettonica della modernità.


13

Villa de Leyva / Bogotá / Italia

Prima colazione in hotel. Partenza per la visita del Museo de “El Fosil”, costruito esattamente nel luogo in cui fu ritrovato un luogo in cui è stato ritrovato un Kronosaurus, un rettile marino di più di 120 milioni di anni e lungo 20 metri. Lungo il tragitto pausa per la visita del Convento de la Candelaria costruito nel XVII secolo, fù il primo fondato dagli Agostiniani su iniziativa del frate Mateo Delgado con la finalità di creare una comunità dedicata alla orazione e la riflessione. Proseguimento per l’aeroporto di Bogotà e volo di rientro in Italia.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L’aeroporto di Bogotá El Dorado è l’aeroporto internazionale colombiano che dista 15 chilometri dal centro di Bogotá, costruito nel 1955 e operativo dal 1959. L’aeroporto ha terminal internazionali e un terminal nazionale, riservato ai voli di Avianca, la compagnia di bandiera colombiana.


14

Italia

Arrivo in Italia e termine dei servizi

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Volo di linea in partenza dall'Italia.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare