DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Gran Tour Tibet e Nepal / 14 gg

Durata 14 giorni, 12 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 4257
  • Mistral Tour
  • QExperience

Esclusiva Mistral Tour

Descrizione del tour

Grande novità: da quest'anno, abbiamo incluso una escursione in giornata al campo base dell'Everest, evitando il pernottamento. Con questa soluzione, senza eccessivi disagi si potrà aggiungere alle leggendarie mete tibetane (Lhasa, Gyantse e Xigaze) il più spettacolare scenario del mondo.

NOTA BENE:
-in Tibet si raggiungono altitudini elevate (dai 3.500 fino ai 5.250 m. slm); il viaggio è da sconsigliare a chi soffra di disturbi cardiaci o di pressione.
-i percorsi in mezzo privato sono, per quanto affascinanti, lunghi e faticosi, e frane e interruzioni possono costringere a improvvisi cambiamenti di programma.
-il programma di visite può essere soggetto a modifiche, anche radicali, senza preavviso, per volere dell’autorità governativa;
-le guide in Tibet sono scarsamente preparate, soprattutto dal punto di vista linguistico
-le sistemazioni alberghiere sono modeste

Luoghi visitati

Pechino, Lhasa, Gyantse, Shigatse, Tingri, Rongbuk Monastery, Kerung, Kathmandu, Aeroporto

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Pechino

Partenza per Pechino con vettore di linea IATA. Volo notturno.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L'Aeroporto di Pechino è il principale scalo aeroportuale della capitale della Repubblica Popolare Cinese e si trova a circa trenta chilometri a nord-est del centro di Pechino.

Venne inaugurato il 2 marzo del 1958 e oggi è l'aeroporto più grande della Cina, il più attivo del Continentet e il secondo più frequentato al mondo per volume dei passeggeri.


2

Pechino

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Holiay Inn 4* o similare Come da programma

Arrivo a Pechino al mattino o nel pomeriggio: trasferimento in hotel. Resto della giornata a disposizione. Pasti liberi. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Pechino venne progettata a tavolino seicento anni fa sulla base della geomanzia cinese e venne arricchita con palazzi, templi, monasteri e giardini dal fascino surreale.

Fino all'inizio di questo secolo, Pechino si presentava suddivisa in tre città concentriche, separate fra loro da alte mura: la Città Proibita, dimora del 'Figlio del Cielo', rappresentava il centro misterioro e impenetrabile intorno a cui sorgeca la città tartara, dove risiedeva la nobiltà imperiale; la parte più esterna era formata dalla città cinese, dove vivevano i cittadini e dove sorgeva il Tempio del Cielo, sede ufficiale del culto imperiale.

Con l'avvento della Repubblica Popolare, l'aspetto della città è stato sensibilmente modificato, trasformando Pechino in una capitale moderna ed elegante (pur senza senza toccare nessuno dei monumenti storici). Nonostante questa rivoluzione urbanisitca, la straordinaria Città Proibita resiste impermeabile al tempo, testimone di una cultua millenaria. 


3

Pechino / Lhasa (3.600 m. slm)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Shambala / Kyichu / Dhoodgoo o similare Come da programma

Pensione completa In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per Lhasa. All’arrivo, trasferimento in città (che dista 80 km. dall'aeroporto); sistemazione in albergo. Resto della giornata a disposizione per il riposo necessario all’acclimatamento. ALTITUDINE ED ACCLIMATAMENTO Attenzione a NON sottovalutate l’effetto dell’altitudine: anche se vi sentite bene, non riposare il giorno dell’arrivo può voler dire ipotecare l’intera vacanza! Vi preghiamo vivamente, anche se vorreste uscire subito, di stare fermi il primo giorno per acclimatarvi: vi trovate a più di 3.500 m slm e tra pochi giorni salirete ancora! Normali sintomi sono mal di testa, fiato corto, battiti del cuore accelerati, gambe molli, nausea e a volte vomito. Solitamente si presentano forti il primo giorno, ma non spaventatevi, l’effetto sarà minore già dal secondo, e dal terzo dovrebbe ritornare tutto alla normalità, MA, se non affrontate appropriatamente l’altitudine con il riposo, i sintomi potrebbero perdurare per l’intero viaggio. E' buona norma bere tanti liquidi e mai freddi (tè, acqua) e limitare la quantità di cibo ai pasti; consigliamo inoltre di non assumere se possibile medicinali per non coprire i sintomi di problemi più gravi.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Jokhang, anche conosciuto come Jokhang Temple o Jokhang Monastery, è situato nella piazza di Barkhor, a Lhasa.

Venne fondato durante il regno di re Songsten Gampo, e fu costruito in onore della Bhrikuti inserendo all'interno del Tempio una sua statua.

Molti artisti nepalesi lavorarono alla costruzione di questo tempio, e per la maggior parte dei tibetani è il tempio più sacro e importante in Tibet, ed attualmente è controllato dalla scuola Gelug.


4

Lhasa

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Shambala / Kyichu / Dhoodgoo o similare Come da programma

Pensione completa. In mattinata, prime visite: il Tempio Jokhang, il cuore del buddhismo tibetano, ed il mercato Balkhor Cioide. Nel pomeriggio, visita alla città monastica di Sera.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Jokhang, anche conosciuto come Jokhang Temple o Jokhang Monastery, è situato nella piazza di Barkhor, a Lhasa.

Venne fondato durante il regno di re Songsten Gampo, e fu costruito in onore della Bhrikuti inserendo all'interno del Tempio una sua statua.

Molti artisti nepalesi lavorarono alla costruzione di questo tempio, e per la maggior parte dei tibetani è il tempio più sacro e importante in Tibet, ed attualmente è controllato dalla scuola Gelug.


5

Lhasa

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Shambala / Kyichu / Dhoodgoo o similare Come da programma

Pensione completa. In mattinata visita al Potala, sede storica del Governo del Dalai Lama. Nel pomeriggio visita del Monastero Drepung, il più grande del Tibet, che arrivò ad ospitare fino a 10.000 monaci.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Drepung, situato appena fuori dalla capitale del Tibet Lhasa, è il monastero più grande del Paese. Venne fondato nel 1416 da Jamyang Chojey, discepolo di Je Tsongkhapa, fondatore della scuola Gelug.

La scuola di Drepung - insieme a quelle dei monasteri di Ganden e Sera - offriva il più alto grado di istruzione nei settori della filosofia e della teologia del Buddismo tibetano di scuola Gelug. 

Custodisce i resti dei suoi preziosi tesori, andati disrtutti dopo l'occupazione cinese. Da alcuni anni, i monaci sono tornati ad abitare il monastero, parzialmente restaurato.


6

Lhasa/Gyantze (3.900 m. slm)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Gyantse hotel 3* o similare Come da programma

Pensione completa. In mattinata, partenza per Gyantze, nel distretto di Tsang. E' il primo incontro con il maestoso paesaggio tibetano e con le sue montagne: la strada attraversa i passi Kamba La (4.794 metri slm) e Karo La (5.010 metri slm) e percorre tutto il fianco dello spettacolare lago Yamdrok (4.400 metri slm). Arrivo nel tardo pomeriggio a Gyantze.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il lago di Yamdrok è uno dei tre laghi sacri più grandi del Tibet (insieme al lago Nam e al lago Manasorova), situato a circa 90 chilometri da Lhasa, la capitale della Regione Autonoma del Tibet.

Secondo la leggenda, questo specchio d'acqua avrebbe il potere di aiutare gli abitanti del Tibet a ritrovare l’anima reincarnata del Dalai Lama.

Alimentato da numerosi piccoli corsi d'acqua e circondato da numerose montagne innevate, il lago si estende per 72 chilometri quadrati, è caratterizzato dal blu intenso delle sue acque che diventa turchese e assume magiche sfumature in base ai riflessi del sole. 

 


7

Gyantze/Xigaze (3.800 m. slm)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Xigaze hotel 4* o similare Come da programma

Pensione completa. In mattinata, visita del villaggio, del Monastero e del celebre Kumbum, lo stupa più imponente e prezioso del Tibet, quindi proseguimento per Xigaze (due ore circa). Sistemazione in albergo. Nel pomeriggio, visita al favoloso Monastero Trashilumpo, sede del Panchen Lama, la seconda autorità religiosa del Tibet.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il monastero di Tashilhunpo è un centro storico e culturale di rilevante importanza in Tibet, secondo solo a Shigatse.

Venne fondato nel 1447 dal primo Dalai Lama, Gendun Drup. Il monastero fu saccheggiato subì l'invasione dei Gurkha, un popolo misto tra nepalesi e indiani che espugnò anche la città di Shigatse: nel 1971 un intervento armato cinese sconfisse gli invasori e impose loro una pesante ammenda economica oltre alla restituzione di tutto quello che era stato trafugato a Tashilhumpo.

Durante la Rivoluzione culturale cinese alcune parti del monastero andarono distrutte, ma vivono ancora  qui circa 4mila monaci tibetani.


8

Xigaze/Sakya/Xegar (4.300 m. slm)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Qomolagma hotel 2* o similare Come da programma

Pensione completa. Intera giornata dedicata all'escursione alla città di Sakya, cui si giunge dopo 100 chilometri, varcando il passo Tso La (4.500 metri slm). Sakya è una pittoresca cittadina di montagna, le cui case dipinte di grigio fanno da cornice allo splendido monastero, appartenente alla scuola religiosa dei Sakya-Pa. Proseguimento quindi per Xegar, varcando il maestoso passo Gyatso-La, il più alto del viaggio, a 5.240 metri slm.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il monastero di Sakya, anche conosciuto come Pel Sakya, è un monastero buddista situato 25 chilometri a sud-est di un ponte che si trova a circa 127 chilometri a ovest di Shigatse, sulla via per Tingri, nella regione autonoma del Tibet.

La sua architettura medievale tipica della Mongolia è molto diversa da quella dei templi di Lhasa e di Yarlung. 

L'unico edificio antico sopravvissuto è il Chempo Lhakang o Sibgon Trulpa. Originariamente una grotta nella montagna, fu costruito nel 1268 da Ponchen Sakya Sangpo e restaurato, poi, nel XVI secolo. Contiene alcune delle più belle opere d'arte sopravvissute in tutto il Tibet, che sembrano non essere state danneggiate in tempi recenti.


9

Xegar/ Rongbuk/Campo Base Everest (5.200 m. slm)/Xegar

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Qomolagma hotel 2* o similare Come da programma

Pensione completa. Al mattino trasferimento a Rongbuk, percorrendo una strada in un contesto rurale montano affascinante, lungo il quale si potranno avvistare le cime dell'Everest, del Cho Oyu, del Lhotse e dello Shishanpagma, quattro degli ottomila più suggestivi della terra. Arrivo dopo due ore circa al Monastero di Rongbuk e da qui prosecuzione al Campo Base dell’Everest (a 4 chilometri dal Monastero). Tempo a disposizione per ammirare lo straordinario spettacolo dell’Everest quindi rientro a Xegar Nota bene: può capitare che le autorità cinesi chiudano l’accesso al campo base senza preavviso: in questo caso si arriverà solo fino al monastero di Rongbuk (a 4 km dal campo base), dal quale si può comunque godere di una visione perfetta dell’Everest.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il monastero Rongbuk o Rongphu - situato nella contea di Dingri, nella prefettura di Xigaze, Cina. -  è un monastero buddista tibetano della setta di Nyingma a Basum.
Rappresenta il punto di partenza ideale per intraprendere la suggestiva camminata verso il campo base dell'Everest.


10

Xegar/Kerung (2.700 m. slm)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Guesthouse, 2*

Pensione completa. Partenza per Kerung: intera giornata di trasferimento attraverso il maestoso e selvaggio altopiano tibetano nel punto più prossimo all'Himalaya. Lungo il percorso, sarà possibile avvistare le cime di tre spettacolari ‘ottomila’: l’Everest, il Cho Oyu e lo Shishangpagma.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città di Kerung o Gyirong si trova nella parte meridionale della contea di Gyirong, nella regione autonoma del Tibet in Cina, a 70 chilometri a sud del capoluogo della contea di Zongga.

È un importante cetro nel commercio transfrontaliero tra Cina e Nepal, storicamente era una grande arteria stradale. Nel dicembre 2014 è stato aperto il porto di ingresso tra Cina e Nepal.

La città ha un'altitudine di circa 2.700 metri, con un clima monsonico subtropicale di montagna.

 

 


11

Kerung/Kathmandu

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Radisson, 5*

Mezza pensione. Di buon mattino partenza per Rasuwagadhi, punto di confine tra Tibet e Nepal: attraversamento del confine, incontro con un assistente dell'agenzia nepalese e proseguimento in jeep per Kathmandu (il tragitto durerà l'intera giornata, e per buona parte si snoderà su strada sterrata). Arrivo a Kathmandu in serata e sistemazione in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

È la più grande città del Paese, e l'intera area metropolitana comprende anche le conurbate città di Patan, Bhadgaon e Thimi, e supera i due milioni di abitanti. Si trova nell'omonima valle del Nepal centrale, ed è lambita dai fiumi Bagmati e Vishnumati, che ne delimitano sostanzialmente l'area urbana. Il centro urbano della città presenta un nucleo storico risalente perlopiù al XVII secolo che si sviluppa nell'intorno della celeberrima Durbar Square, ricca di templi induisti. Numerosi altri templi sorgono isolati gli uni dagli altri presso molti incroci stradali, sicché nella città si concentrano, come del resto nell'intera valle, centinaia di templi hindu, fra i quali il più noto è quello di Pashupatinath, situato sulle rive del sacro fiume Bagmati.


12

Kathmandu

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Radisson, 5*

Mezza pensione. Al mattino visita della città, con la piazza Durbar e i suoi templi: l’Hanuman Dhoka Durbar, il vecchio Palazzo Reale, il tempio della cosiddetta “Dea bambina”, la Kumari Bahal, il Seto Machhendranath, struttura collocata al centro del cortile di un complesso monastico, che ospita al suo interno la divinita’ Avalokiteshwara, guardiano della valle di Kathmandu. Passeggiata nel mercato locale e visita allo stupa di Swayambhunath, sulla cima di una collina a Ovest di Kathmandu, opera risalente a circa 2.500 anni fa. Nel pomeriggio , escursione a Bhaktapur (Bhadgaon), con sosta lungo il tragitto al villaggio rurale di Sano Thimi. Bhaktapur era l’antica capitale della valle di Kathmandu e per lungo tempo rappresentò uno dei centri più ricchi sulla pista carovaniera per il Tibet. Visita della piazza Durbar, con la Porta Dorata che conduce al Palazzo Reale; il Palazzo delle 55 finestre, del ‘700, che fa parte del complesso del Palazzo Reale, il tempio Nyatapola in stile cinese, e il tempio Bhairav circondano la piazza.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Bhaktapur, anche conosciuta come Bhadgaon o Khwopa, è un'antica città newari situata nella parte est della valle di Kathmandu. Fondata nel XII secolo da re Ananda Deva Malla, divenne capitale del regno Malla, e fu costruita a forma di triangolo ai cui estremi sorgevano tre templi dedicati al dio Ganesh, protettore della città. A partire dal secolo XVI, Bhaktapur dominò politicamente ed economicamente il Nepal e fu un importante centro di transito carovaniero sulla rotta tra India e Tibet, e in questo periodo fiorì quindi anche come centro commerciale. Oggi è un sito archeologico Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, tra i più visitati del Nepal, famoso soprattutto per la sua piazza.


13

Kathmandu

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Radisson, 5*

Mezza pensione. Al mattino visita di Patan, antica capitale del regno. Situata sull’altopiano che sovrasta il fiume Bagmati a Sud di Kathmandu, è chiamata anche Lalitpur, cioè la città bella. Fondata probabilmente nel III secolo a.C. dall’imperatore Ashoka, si visiteranno particolarmente il Palazzo reale, l’esempio più straordinario di architettura newar in un contesto urbano e il tempio di Krishna, costruzione in pietra. Nel pomeriggio visita di Pashupatinath, la cittadella santa induista che si trova a cinque chilometri a Est di Kathmandu, sulle rive del fiume Bagmati; altrimenti chiamata la Benares Indù, Pashupatinath attira pellegrini e santoni da tutto il subcontinente. Proseguimento con la visita di Bodnath, lo stupa piu’ grande del Nepal situato nella zona orientale della vallata. A Bodnath vive la piu’ grande comunita’ di rifugiati tibetani del Nepal.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Boudhanath è uno dei luoghi buddisti più sacri a Kathmandu, situato a circa 11 km dal centro e dall periferia nord-est di Kathmandu, ed è uno dei più grandi stupa sferici del Nepal. Lo stupa buddista di Boudhanath domina l'orizzonte ed è uno dei più grandi al mondo. L'afflusso di grandi popolazioni di rifugiati tibetani dalla Cina ha visto la costruzione di oltre 50 conventi tibetani intorno Boudhanath. A partire dal 1979, è divenuto Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, ed insieme a Swayambhunath, è uno dei più popolari siti turistici della zona di Kathmandu.


14

Kathmandu/Italia

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia. Arrivo in serata o il giorno successivo e fine dei nostri servizi

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare

Il Quality Group