DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

*Estensione Corea del Nord

Durata 9 giorni, 7 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 2323
  • Mistral Tour
  • QExperience

Descrizione del tour

Estensione in Corea del Nord: alla scoperta di una terra ancora sconosciuta

NOTA BENE: si tratta di tour molto particolare in un Paese difficilissimo, che ha regole di comportamento severissime, e dove i servizi turistici sono soggetti a modifiche di qualsiasi tipo senza preavviso. Occorre un grande spirito di adattamento.

Luoghi visitati

Aeroporto internazionale di Pechino, Pechino, Pyongyang, Panmunjeom, Kaesong, Myohyang-san

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia - Pechino

Partenza da Milano / Roma per Pechino con Airchina. Volo notturno.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L'Aeroporto di Pechino è il principale scalo aeroportuale della capitale della Repubblica Popolare Cinese e si trova a circa trenta chilometri a nord-est del centro di Pechino.

Venne inaugurato il 2 marzo del 1958 e oggi è l'aeroporto più grande della Cina, il più attivo del Continentet e il secondo più frequentato al mondo per volume dei passeggeri.


2

Pechino

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Holiday Inn Express Beijing Dongzhimen 3*

All'arrivo trasferimento privato in hotel. Pranzo libero. Nel pomeriggio, incontro con al guida locale e trasferimento negli uffici del nostro corrispondente per un briefing introduttivo sul viaggio in Corea del Nord. Rientro in hotel al termine del briefing. Cena libera.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Pechino venne progettata a tavolino seicento anni fa sulla base della geomanzia cinese e venne arricchita con palazzi, templi, monasteri e giardini dal fascino surreale.

Fino all'inizio di questo secolo, Pechino si presentava suddivisa in tre città concentriche, separate fra loro da alte mura: la Città Proibita, dimora del 'Figlio del Cielo', rappresentava il centro misterioro e impenetrabile intorno a cui sorgeca la città tartara, dove risiedeva la nobiltà imperiale; la parte più esterna era formata dalla città cinese, dove vivevano i cittadini e dove sorgeva il Tempio del Cielo, sede ufficiale del culto imperiale.

Con l'avvento della Repubblica Popolare, l'aspetto della città è stato sensibilmente modificato, trasformando Pechino in una capitale moderna ed elegante (pur senza senza toccare nessuno dei monumenti storici). Nonostante questa rivoluzione urbanisitca, la straordinaria Città Proibita resiste impermeabile al tempo, testimone di una cultua millenaria. 


3

Pechino / Pyongyang

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Yanggakdo International o similare Come da programma

In mattinata trasferimento in aeroporto e volo per Pyongyang. Pranzo a bordo. All’arrivo a Pyongyang disbrigo delle pratiche doganali, incontro con la guida e trasferimento in hotel. Primo incontro con la capitale del Nord: l’Arco di Trionfo, versione nord coreana di quello parigino (sorge nel luogo in cui Kim Il Sung nel 1945, al rientro in patria dopo 20 anni di esilio e di rivoluzione antigiappionese, tenne il suo primo discorso, ed è stato inaugurato nel 1982, in occasione del 70esimo compleanno di Kim Il Sung), la piazza Kim Il Sung, cuore pulsante della capitale, dove hanno luogo tutte le assemblee e le parate militari, e le vie del centro. Sosta prima di cena in un local Beer Bar, quindi cena in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L'Aeroporto di Pechino è il principale scalo aeroportuale della capitale della Repubblica Popolare Cinese e si trova a circa trenta chilometri a nord-est del centro di Pechino.

Venne inaugurato il 2 marzo del 1958 e oggi è l'aeroporto più grande della Cina, il più attivo del Continentet e il secondo più frequentato al mondo per volume dei passeggeri.


4

Pyongyang /Panmunjon/Kaesong

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Minsok Folk Hotel o similare Come da programma

In mattinata, partenza per il villaggio di Panmunjiong (3 ore circa), nella zona demilitarizzata, dove fu firmato l’armistizio nel 1953. Qui si potrà visitare in particolare la stanza in cui venne firmato l’armistizio, attraversata dal 38° parallelo, che al suo interno conserva ancora il tavolo, le sedie e le bandiere usate all’epoca, e si potrà vedere la linea di divisione fra le due Coree, avvistando i soldati di entrambi i Paesi. Sosta al punto di osservazione del famoso quanto contestato "concrete wall" (il supposto muro di contentimento costruito dalla Corea del Sud lungo la DMZ), quindi proseguimento per Kaesong, antica capitale del regno Koryo, e visita del tempio confuciano. Pranzo coreano tradizionale. Nel pomeriggio, visita dei resti dell’antica città e del mausoleo del re Kongmin. Sistemazione in hotel tradizionale (dove si dorme sul pavimento riscaldato). Cena tradizionale in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Questo villaggio sul confine tra le due Coree, è famoso perché qui venne firmato l'armistizio del 1953 che mise fine alla sanguinosa Guerra di Corea del 1950/1953. L'edificio che vide porre la firma di pace è tuttora esistente e sta a cavallo della linea di demarcazione militare che si snoda lungo la zona smilitarizzata. Solo di nome però, perché qui sorgono torri di avvistamento militari ed è di fatto uno dei luoghi più controllati del mondo.

Una curiosità: lo stesso tavolo attorno al quale si sedettero i rappresentanti delle due Coree, è diviso in due dalla linea di confine.


5

Kaesong/ Pyongyang/Myohyangsan

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Hyangsan hotel / Chongchon hotel o similare Come da programma

In mattinata, rientro a Pyongyang (tre ore circa) e visita della Korean Art Gallery e della Grand People’s Study House, un imponente palazzo che ospita la più grande biblioteca della Corea (più di 10 milioni di libri!): l’edificio consta di 10 blocchi con 20 sale lettura e 17 sale per conferenze, è stato inaugurato nel 1982 da Kim Jong Il, per esaudire desiderio del padre si costruire un luogo dove il popolo coreano potesse studiare. Pranzo in ristorante cinese. Nel pomeriggio si visiterà il Monument to Party Foundation, imponente monumento dedicato alla fondazione del Partito dei Lavoratori Nord Coreani (WPK), di forma circolare (immagine simbolica dell’unione tra il Grande Leader Kim Il Sung, il Partito WPK e il popolo) con tre torri, rappresentanti i lavoratori (simboleggiati dal martello), gli intellettuali (simboleggiati dal pennello) e i contadini (simboleggiati dalla falce): il monumento è stato inaugurato nel 1995 in occasione del 50°anniversario del WPK. A seguire visita del Pyongyang Film Studios, la “Cinecittà” di Pyongyang, gestita dallo stato, dove dal 1947 in poi sono stati prodotti tutti i film coreani, e del Kwangbok Supermarket. Trasferimento infine nella zona del monte Myohyang (due ore e mezzo circa): sistemazione e cena in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Capitale della Corea del Nord, cuore commerciale e culturale del paese, si trova sulla parte centro occidentale del paese, attraversata dal fiume Taedong. Fondata nel 1122 a.C. divenne un importante centro durante la dinastia Gojoseaon, uno dei tre regni di Corea, seguito da quelli della dinastia Tang e Joseon. Nel corso dei secoli subì anche l'occupazione giapponese, che terminò nel 1945 con l'arrivo delle forze sovietiche. Nel 1948 fu proclamata capitale provvisoria della Repubblica Popolare Democratica di Corea. Danneggiata durante la Guerra di Corea e dal bombardamento ONU nel 1952, alla fine della guerra, fu ricostruita grazie all'aiuto dei sovietici, e difatti l'influenza architettonica si vede ancora oggi in parecchi edifici.

Da vedere il mausoleo del re Tongmyŏng, patrimonio UNESCO, l'Arco di Trionfo e quello della Riunificazione, le colossali statue di bronzo di Kim II-Sung e Kim Jong-il, alte venti metri.


6

Myohyangsan/Pyongyang

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Yanggakdo International o similare Come da programma

Al mattino visita dell’International Friendship Exhibition Hall , un imponente edificio di 6 piani inaugurato nel 1978in stile coreano a forma di pagoda, dove sono conservati (divisi per continenti e nazioni ) tutti gli omaggi ricevuti da Kim il-Sung e Kim Jong-Il dai vari capi di stato del mondo: 140 stanze ospitano più di 115.00 regali provenienti da be 180 nazioni! A seguire visita del suggestivo tempio buddhista Pohyon, considerato uno dei più antichi di tutta la Corea: la sua fondazione risale infatti al 1042, durante la dinastia Koryo. Pranzo in hotel.. Dopo pranzo, rientro a Pyongyang e visita dell’imponente Korean War Museum, dedicato appunto alla Guerra di Corea (1950-1953), con più di 140 stanze e che espone anche parti di aerei, carri armati, armi etc. sottratti alla coalizione americana, e della nave americana USS PUEBLO presa in ostaggio nel 1968 dai nord-coreani nelle acque territoriali del paese, oggetto di forti tensioni tra Nord Corea e USA durante la presidenza di Truman. Cena in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La montagna Myohyang-san occupa un'area sacra perché, secondo una leggenda, è stata la dimora del Re Tangun, antenato del popolo coreano. Ricoperta da foreste di conifere, questa montagna è famosa per le numerose specie di volatili e anche per una serie di piante endemiche. Qui si trovano tantissimi sentieri per trekking, ma anche il tempio buddista di Pohyon-sa, fondato durante la dinastia Kyoro, all'inizio dell'XI secolo e meta di pellegrinaggio. Nel 2009, l'UNESCO l'ha dichiarata Riserva Mondiale della Biosfera.


7

Pyongyang

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Yanggakdo International o similare Come da programma

In mattinata visita del Kumsusan Sun Palace, il mausoleo della famiglia Kim, che ospita infatti le salme di Kim Il-Sung, fondatore e “presidente eterno” dello stato nord coreano, morto nel 1994, e del figlio Kim Jong-Il, morto nel 2011: i visitatori vengono fatti avvicinare ai feretri in gruppi di quattro persone e sono tenuti ad inchinarsi al loro cospetto. Successivamente si visiterà a la Torre dell’Idea Juche, simbolo della filosofia nord-coreana basata sull’autosufficienza dell’individuo e del Paese: dalla sommità della torre (150 mt di altezza) sarà possibile avere una bellissima visione di insieme di Pyonghang. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, breve passeggiata nel Moranbong Hill Park, quindi visita al villaggio di Mangyongdae (a circa 10 km dal centro), dove nel 1912 nacque Kim Il Sung: la sua casa natale, estremamente umile, è considerata la casa della “rivoluzione” perché qui visse per generazioni la famiglia del grande leader. Attraversando poi il Parco Mansudae con le sue fontane, si arriverà al Mansudae Grand Monument, sulla Mansu Hill: qui svettano le due enormi statue in bronzo del Grande Leader Kim Il-Sung, eretta nel 1972 per celebrare il suo 60° compleanno, e del figlio Kim Jong-Il, fiancheggiate da due gruppi di sculture in granito di carattere militare, a simboleggiare la guerra contro i giapponesi e il periodo della rivoluzione e ricostruzione socialista. Tutti i turisti devono rendere omaggio ai padri della patria inchinandosi davanti alle due statue e deponendo un mazzo di fiori ai loro piedi. Prima di proseguire verso Myohyang si visiterà una stazione della metropolitana di Pyongyang: inaugurata nel 1973, è considerata una delle più profonde al mondo, e sorprende le sue stazioni dagli arredi molto elaborati, con ricche banchine in marmo e grandi murales. Cena di arrivederci al ristorante Duck BBQ e rientro in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Capitale della Corea del Nord, cuore commerciale e culturale del paese, si trova sulla parte centro occidentale del paese, attraversata dal fiume Taedong. Fondata nel 1122 a.C. divenne un importante centro durante la dinastia Gojoseaon, uno dei tre regni di Corea, seguito da quelli della dinastia Tang e Joseon. Nel corso dei secoli subì anche l'occupazione giapponese, che terminò nel 1945 con l'arrivo delle forze sovietiche. Nel 1948 fu proclamata capitale provvisoria della Repubblica Popolare Democratica di Corea. Danneggiata durante la Guerra di Corea e dal bombardamento ONU nel 1952, alla fine della guerra, fu ricostruita grazie all'aiuto dei sovietici, e difatti l'influenza architettonica si vede ancora oggi in parecchi edifici.

Da vedere il mausoleo del re Tongmyŏng, patrimonio UNESCO, l'Arco di Trionfo e quello della Riunificazione, le colossali statue di bronzo di Kim II-Sung e Kim Jong-il, alte venti metri.


8

Pyongyang / Pechino

Categoria Sistemazione Trattamento
4 stelle Capital, Jianguo o similare Come da programma

In mattinata trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo per Pechino. Trasferimento in hotel. Resto della giornata a disposizione.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Pechino venne progettata a tavolino seicento anni fa sulla base della geomanzia cinese e venne arricchita con palazzi, templi, monasteri e giardini dal fascino surreale.

Fino all'inizio di questo secolo, Pechino si presentava suddivisa in tre città concentriche, separate fra loro da alte mura: la Città Proibita, dimora del 'Figlio del Cielo', rappresentava il centro misterioro e impenetrabile intorno a cui sorgeca la città tartara, dove risiedeva la nobiltà imperiale; la parte più esterna era formata dalla città cinese, dove vivevano i cittadini e dove sorgeva il Tempio del Cielo, sede ufficiale del culto imperiale.

Con l'avvento della Repubblica Popolare, l'aspetto della città è stato sensibilmente modificato, trasformando Pechino in una capitale moderna ed elegante (pur senza senza toccare nessuno dei monumenti storici). Nonostante questa rivoluzione urbanisitca, la straordinaria Città Proibita resiste impermeabile al tempo, testimone di una cultua millenaria. 


9

Pechino

Inizio del tour di gruppo

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L'Aeroporto di Pechino è il principale scalo aeroportuale della capitale della Repubblica Popolare Cinese e si trova a circa trenta chilometri a nord-est del centro di Pechino.

Venne inaugurato il 2 marzo del 1958 e oggi è l'aeroporto più grande della Cina, il più attivo del Continentet e il secondo più frequentato al mondo per volume dei passeggeri.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare

Il Quality Group