DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Nella terra degli Avatar 2020

Durata 12 giorni, 9 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 2478
  • Mistral Tour

Esclusiva Mistral Tour

Descrizione del tour

IL VIAGGIO IN BREVE

PECHINO - XI'AN - ZHANGJIAJIE - SHANGHAI
Non esistono parole per descrivere lo scenario fiabesco delle valli e dei picchi scoscesi di Zhangjiajie, uno dei parchi maturali più impressionanti del mondo: valli, terrazze, grotte carsiche, monoliti giganteschi offrono i panorami più spettacolari che la Cina possa vantare. E' lo scenario che ha fatto da quinta ad alcune scene del film AVATAR.

Partenze garantite di gruppo - ESCLUSIVE MISTRAL - due volte ogni settimana, ogni Sabato e Lunedì, dal 1 marzo al 28 febbraio 2021. In alcune date, tuttavia, alcune partenze sono sospese per la coincidenza con le vacanze cinesi.

Hotels di prima categoria superiore (gli hotels sono generalmente ubicati in pieno centro).

Assistenza: guide locali in italiano / accompagnatore cinese in lingua ITALIANA al seguito, scelto fra lo staff esclusivo Mistral.

Pasti: pensione completa tranne 2 pranzi e 2 cene

PERCHE' SCEGLIERE QUESTO VIAGGIO

65 partenze all'anno SEMPRE garantite, con accompagnatori cinesi in lingua italiana scelti fra lo staff esclusivo Mistral Tour.

Itinerario e scelta dei servizi sono il frutto di quasi 40 anni di esperienza e di viaggi in Cina.

Ufficio Mistral a Pechino con personale in lingua italiana con assistenza 24 ore su 24.

Prenotazione senza rischi: per la cancellazione del viaggio per QUALSIASI causa, anche all'ULTIMO momento, Mistral rimborserà l'INTERA quota di partecipazione, ad eccezione di un contributo spese forfettario (vedi pagina introduttiva)

Adeguamento valutario bloccato al momento della conferma del viaggio! (vedi dettagli nella pagina introduttiva).

Luoghi visitati

Pechino, Xi'an, Zhangjiajie, Shanghai

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Pechino

Partenza per Pechino con vettore di linea IATA. Volo notturno. Pasti e films a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L'Aeroporto di Pechino è il principale scalo aeroportuale della capitale della Repubblica Popolare Cinese e si trova a circa trenta chilometri a nord-est del centro di Pechino.

Venne inaugurato il 2 marzo del 1958 e oggi è l'aeroporto più grande della Cina, il più attivo del Continentet e il secondo più frequentato al mondo per volume dei passeggeri.


2

Pechino

Arrivo in mattinata. Trasferimento e sistemazione in hotel. Camere disponibili dopo le 14.00. Pomeriggio a disposizione per il riposo. Pranzo libero. Cena in ristorante. Poche città al mondo possono vantare una storia tanto ricca e affascinante quanto Pechino. Disegnata a tavolino 600 anni fa secondo i dettami della geomanzia cinese, la città fu abbellita oltre ogni immaginazione di palazzi, templi, monasteri, giardini dal fascino fiabesco. Ancora all’inizio di questo secolo, Pechino si presentava suddivisa in tre città concentriche, separate fra loro da alte mura: nel centro, la Città Proibita, impenetrabile e misteriosa dimora del ‘Figlio del Cielo’; attorno, la città tartara, dove risiedeva la nobiltà imperiale; all’esterno, la città cinese, dove vivevano i cittadini e dove sorgeva il Tempio del Cielo, sede ufficiale del culto imperiale. Dopo l’avvento della Repubblica Popolare, Pechino subì un forte sconvolgimento urbanistico che, senza toccare alcuno dei monumenti, ha comunque modificato profondamente l’aspetto della città, rendendola una capitale moderna ed elegante. Ma il cuore di Pechino, la straordinaria Città Proibita, resiste impermeabile al tempo a testimoniare la gloria e i fasti del ‘Figlio del Cielo’.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Piazza Tienanmen (o Tien'anmen), cuore simbolico della nazione cinese, è la grande piazza situata vicino al centro di Pechino.

Fu chiamata così per la Tian'anmen (la Porta della Pace Celeste, uno dei più celebri monumenti della città) posta a nord, che separa la piazza dalla Città Proibita. 

Con una larghezza di 880 metri da nord a sud e 500 da est a ovest, è la piazza pubblica più grande del mondo.

Tutto il mondo conosce questo luogo poiché fece da scenario sia alla proclamazione della Repubblica Popolare Cinese da parte di Mao Tse-tung il 1 ottobre 1949 che per i raduni di massa durante la Rivoluzione Culturale del 1989. 


3

Pechino

Intera giornata di visite: la Città Proibita ed il Palazzo imperiale d'Estate. Pranzo in ristorante. In serata, banchetto speciale in ristorante con menu a base di anatra laccata. Piccolo consiglio da intenditore: se volete farvi un’idea di come si svolgesse vita nella Città Proibita al tempo dell’Imperatore, guardatevi il dettagliatissimo film di Zhang Yi Mou ‘La città proibita’, oppure potete leggere il bellissimo libro di Reginald Johnston ‘Crepuscolo nella città proibita’, che racconta la vita dell’ultimo imperatore, che fu prigioniero in questo palazzo favoloso ed enigmatico fra il 1911 ed il 1925.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Città proibita, situata al centro di Pechino, fu il palazzo imperiale delle dinastie Ming e Qing

Si estende per 720mila metri quadrati e presenta 800 edifici, divisi in 8.886 stanze. Nel 1987 è stata dichiarata Patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO, grazie alla più grande collezione di antiche strutture in legno conservate fino a oggi.

La Città proibita è interamente circondata da giardini: sul lato nord si trova il Giardino imperiale che ospita moltissime piante secolari e numerose specie rare.


4

Pechino

Intera giornata dedicata all’escursione alla Grande Muraglia, e, sulla via del ritorno, alla Via sacra, la straordinaria via d’accesso monumentale alle Tombe imperiali della Dinastia Ming. Pranzo in corso di escursione. Cena libera. La più colossale impresa architettonica della storia, realizzata più di duemila anni fa in tempi incredibilmente brevi: a leggere le cifre, c’è da rimanere stupefatti: lunga circa 6.500 km, alta mediamente 16 metri, larga fra i 5 e gli 8 metri, la Grande Muraglia Cinese si stende a difesa del continente cinese dalle rive del Mar Giallo, sopra Pechino, fino alle steppe interne della Provincia del Gansu. Si calcola che siano stati utilizzati 300 milioni di metri cubi di materiale....

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Grande Muraglia, chiamata in Cina Wanli changcheng, è una lunghissima serie di mura la cui costruzione iniziò nel III secolo a.C., per volere dell'imperatore Qin Shi Huangdi con l'obiettivo (non sempre riuscito) di contenere le incursioni dei popoli confinanti.

Tradizionalmente considerata lunga 6350 chilometri, da misurazioni ottenute con le più recenti strumentazioni tecnologiche, la Grande Muraglia risulterebbe in realtà estendersi per ben 8.851,8 chilometri (con una larghezza che non arriva a 10 metri).

Nel 1987 venne dichiarata Patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO.


5

Pechino/Xi'an

In mattinata, ultime visite: il tempio del Cielo. Nel pomeriggio, partenza in treno per Xi'an. Sistemazione in albergo. Pranzo in ristorante. Cena internazionale in albergo. Xi’an è la città della storia: capitale dell’Impero per più di mille anni (fino al X sec.; allora si chiamava Chang’An, ‘‘pace protetta’’), fu il centro propulsore dell’arte e della cultura cinesi durante il periodo d’oro delle dinastie Song e Tang; era da qui che partiva il lungo cammino della via della seta. Xi’an conserva le spoglie mortali del primo imperatore della Cina unificata, il grande Qin Shi Huang Ti (III sec. a.C.), che fece costruire davanti al suo tumulo un intero esercito di soldati terracotta in assetto di guerra: seimila guerrieri a piedi e a cavallo a grandezza naturale, scolpiti ognuno con la propria fisionomia individuale. Fra le molte vestigia della gloria passata, merita una nota lo straordinario museo, che raccoglie una collezione impareggiabile di oggetti d’arte risalenti alle dinastie Han, Tang e Song. In tempi più recenti, durante la dinastia Ming, Xi’an fu dotata di una splendida cinta muraria, che ne fa ancora oggi una delle città più suggestive dell’Oriente.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Tempio del Cielo fa parte del complesso di edifici taoisti chiamato Tempio del Paradiso, situato nella parte meridionale di Pechino, nel distretto di Xuanwu dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1998. 

Il complesso di edifici si estende su di un'area di 2,73 chilometri quadrati e comprende tre gruppi principali di costruzioni, realizzati secondo precisi dettami filosofici: la montagna terrestre, la casa del signore divino e la sala della preghiera per un buon raccolto

La sua costruzione ebbe inizio nel 1420 e, successivamente, il Tempio venne visitato da tutti gli imperatori delle dinastie Ming e Qing. 

 


6

Xi'an

Intera giornata dedicata alle visite: l'Esercito di terracotta a Lingtong, la cinta muraria della Dinastia Ming, la Grande Moschea ed il quartiere musulmano. Pranzo in ristorante. Cena internazionale in hotel. Qin Shihuang Di (259- 210 a.C.) fu il primo imperatore ad unificare la Cina, rendendola un territorio unito per lingua, politica, cultura e tradizione. Fu lui l’artefice della Grande Muraglia, ideata come stratagemma di isolamento dalle invasioni dei Mongoli delle steppe. Alla sua faraonica tomba, non ancora riportata alla luce, lavorarono circa 700.000 uomini per più di 40 anni... A guardia di questo immenso tesoro fu messo un intero esercito di 8.000 guerrieri... di terracotta. Di questo esercito (scoperto solo nel 1974) sono stati riportati alla luce finora solo 500 guerrieri, 18 carri e 100 cavalli. Il lavoro degli archeologi prosegue instancabile e ogni anno è possibile apprezzare le nuove, entusiasmanti scoperte.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La moschea Xi'an è una delle più antiche, grandi e meglio conservate della Cina, ed ha una sala delle preghiere di 1300 metri quadrati.

Modificata e ampliata nel corso della sua lunga storia, la sua forma attuale risale all’epoca della dinastia Ming, esattamente all’anno 1392. 

L’asse centrale del complesso architettonico è rivolto a ovest, in direzione della Mecca, contrariamente al tradizionale schema dell’architettura templare cinese.

Il giardino su cui sono disposti gli edifici che costituiscono la moschea è lungo una cinquantina di metri e largo 250 metri.


7

Xi'an/Zhangjiajie

In mattinata, ultime visite: il Piccolo esercito di terracotta (Han Yang Ling Museum). Nel pomeriggio, partenza in aereo per Zhangjiajie. Sistemazione in albergo. Pranzo in ristorante. Cena internazionale in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L'Han Yang Ling Museum è stuato vicino il fiume Wei, a Xi'An.

Venne costruito per proteggere, studiare ed esporre i relitti dissotterrati dal mausoleo dell'Imperatore Liu Qi e della sua consorte, la regina Wang Shi.

Ciò che rende unico questo museo è la sua esibizione sotterranea, dove i visitatori possono vedere gli archeologi al lavoro.


8

Zhangjiajie

Intera giornata dedicata alla visita del parco naturale di Wulingyuan, utilizzando un comodo sistema di navette che porta in poco tempo in tutti i punti più importanti dell’immenso parco. Il programma della giornata prevede: la montagna di Yuanjiajie, la riserva del monte Tianzi, la galleria delle dieci miglia. Pranzo in ristorante. Cena cinese in ristorante.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Wulingyuan è un area di interesse storico e paesaggistico situata all'interno del Parco di  Zhangjiajie, nella provincia di Hunan.

È stata proclamata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1992 e indicata dalla China National Tourism Administration come area di interesse paesaggistico di quinto livello.

 


9

Zhangjiajie/Shanghai

Seconda giornata di visita al parco, concentrandosi sulla montagna della Porta del Paradiso in funivia (la più lunga e veloce del mondo). Nel tardo pomeriggio, partenza in aereo per Shanghai. Sistemazione in albergo. Pranzo in ristorante. Cena libera. Shanghai è la città più moderna, elegante e raffinata della Cina: nel 1840 non era che un piccolo borgo di pescatori quando, a seguito della Guerra dell’Oppio, fu data in concessione agli Europei ed agli Americani. Da allora Shanghai crebbe in modo tumultuoso: banche, grandi magazzini, alberghi, parchi, grandi arterie commerciali, chiese e palazzi ne fecero una città straordinariamente elegante; gli Occidentali portarono con sé le loro abitudini e il loro stile di vita, fino ad allora totalmente sconosciuti ai Cinesi; in breve la città si guadagnò l’appellativo di ‘Parigi d’Oriente’ e non c’era lusso o piacere, per quanto proibito, che non fosse possibile trovarvi. Anche oggi, a cinquant’anni dalla rivoluzione, nelle vie del centro e sul Bund (il celebre lungofiume) a Shanghai sopravvive intatta quell’atmosfera struggente da ‘belle époque’ di inizio secolo; nello stesso tempo, strade sopraelevate, ponti avveniristici e grattacieli di vetro proiettano la città con sicurezza verso il futuro.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Wulingyuan è un area di interesse storico e paesaggistico situata all'interno del Parco di  Zhangjiajie, nella provincia di Hunan.

È stata proclamata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1992 e indicata dalla China National Tourism Administration come area di interesse paesaggistico di quinto livello.

 


10

Shanghai

Intera giornata di visite: Il Tempio del Buddha di Giada, il giardino di Yu, la città vecchia, la via Nanchino, il Bund. Tempo a disposizione per lo shopping nei negozi del centro. Pranzo in ristorante. Cena in ristorante tipico. Piccolo consiglio dell’esperto: quando cala la sera, fatevi un giro nel quartiere di Xintiandi, il cuore pulsante della nuova Shanghai, ricavato da un angolo della concessione francese opportunamente restaurato: accanto all’edificio in cui nacque il partito comunista cinese (nel 1921) e alle ville in cui abitarono Sun Yat Sen ed altri protagonisti della vita politica cinese di inizio secolo scorso, sorgono adesso atéliers di artisti, ristoranti, locali di tendenza, negozi d’arte: qui si raduna la gente elegante (locale e straniera) di Shanghai, in un fervore di luci, musica, aromi e sapori. Luogo ideale per cenare o bersi una buona birra, nell’atmosfera sognante della Grande Mela d’Oriente.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Tempio del Buddha di Giada, edificato nel 1882, è uno dei templi buddisti più importanti della Cina.

Il complesso è costituito da varie strutture, tra cui la Gande Sala, il Padiglione del Re Celeste, la Sala del Buddha disteso e il Palazzo del Buddha di Giada. In quest’ultimo ambiente è conservata la statua del Buddha seduto, scolpita da un blocco di giada bianca, alta circa 2 metri dal peso di oltre una tonnellata.


DAL
11
AL
12

Shanghai - FINE VIAGGIO

Ultime ore a disposizione per lo shopping e le visite individuali. Camere a disposizione fino alle ore 12. In tempo utile, trasferimento in aeroporto per il volo di rientro o verso la destinazione successiva. Pranzo libero. Cena in ristorante in corso di trasferimento (compatibilmente con l’orario del volo).

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L'Aeroporto Internazionale di Shanghai-Pudong è un situato nella parte orientale del distretto di Pudong  (a circa 31 chilometri a est del centro di Shanghai).

Insieme all'Aeroporto Internazionale di Shanghai Hongqiao, è uno dei due aeroporti che servono la città ed è il terzo aeroporto più trafficato di tutto il Paese.  Oltre 85 compagnie aeree effettuano collegamenti tra l'aeroporto e circa 200 destinazioni in tutta l'Asia, il Medio Oriente, l'Europa, l'Oceania e il Nord America.


Continua a vivere il tuo sogno con una delle seguenti estensioni

( 5 giorni, 3 notti )

Estensione Guilin e Hong Kong


QUOTE A PARTIRE DA: 314

Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare

Il Quality Group