DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

La Terra dei Giganti

Durata 13 giorni, 10 notti
Natura
QUOTE A PARTIRE DA: Su richiesta
  • Il Diamante
  • Viaggio di nozze
  • QExperience

Descrizione del tour

Uno dei viaggi più avvincenti della nostra programmazione tra paesaggi maestosi di bellezza straordinaria e lussuosi lodge dove si esalta il vero "feeling" africano. Un itinerario nato dalla nostra più profonda conoscenza del territorio. Un gioiello nascosto come "Mashatu", fuori dagli itinerari di massa, vi svelerà perchè di questa terra ci si può seriamente innamorare.

Luoghi visitati

Johannesburg, Pretoria, Dullstroom, Blyde River Canyon, Abelana Game Reserve, Tzaneen, Mashatu Game Reserve, Cape Town, Penisola del Capo

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia / Johannesburg

Partenza dalla città prescelta con voli di linea via scalo internazionale. Pasti e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


2

Johannesburg / Pretoria / Dullstroom (Mpumalanga) (300 km)

Arrivo in mattinata e disbrigo delle formalità d’ingresso. Incontro con la Vostra guida/autista locale di lingua italiana e partenza in auto riservata verso la Provincia del Mpumalanga. Lungo il percorso attraversiamo Pretoria, la Capitale amministrativa del Sudafrica e visitiamo (esternamente) gli Union Buildings, sede del Governo. Arrivo nel pomeriggio inoltrato nella località di Dullstroom. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Gli Union Buildings, imponenti edifici governativi di arenaria rossa, si trovano a Pretoria, in posizione elevata sulla collina di Meintjieskop, e sono la sede del governo sudafricano e ospitano anche gli uffici presidenziali. Progettati nel 1908 e completati nel 1913 in stile monumentale inglese e lunghi 285 metri, hanno una forma semicircolare, con le due ali ai lati, a rappresentare l'unione di un popolo precedentemente diviso. Ci vollero circa 1265 artigiani, operai e operai per quasi tre anni per costruirlo, utilizzando 14 milioni di mattoni per le pareti degli uffici interni, mezzo milione di piedi cubi di pietra da taglio, 74.000 metri cubi di cemento.

Qui il 10 Maggio 1994 si tenne la cerimonia d'insediamento di Nelson Mandela con il suo indimenticabile discorso alla Nazione e al resto del Mondo. Nei giardini ci sono statue di diversi ex primi ministri, il monumento commemorativo della prima guerra mondiale e una statua che omaggia le forze di polizia sudafricane.


3

Dullstroom / Panorama Route / Blye River Canyon (Hoedspruit) (270 km)

Prima colazione. Oggi esploriamo le principali bellezze paesaggistiche che si snodano lungo la Panorama Route, un percorso che corre tra le provincie del Mpumalanga e Limpopo. Arriviamo nel pomeriggio nei pressi del Blyde River Canyon, il terzo al mondo in ordine di grandezza e l'unico a presentare le sponde vegetate. Sistemazione al lodge. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Bourke's Luck Potholes rappresenta un interessante esempio di erosione idrica che ha creato delle piscine scavate nella roccia, nel punto di incontro tra il fiume Blyde (tradotto significa “il fiume della gioia”) e il fiume Treur (“il fiume del dolore”). Nei millenni, l'acqua ha scavato vere e proprie piscine all’interno delle quali si sono depositate pagliuzze e pepite d’oro. La zona e le piscine prendono il nome da un cercatore d’oro: Tom Bourke, il quale, nonostante i numerosi tentativi, non trovò mai il grande filone aurifero oggetto delle sue ricerche. Successivamente però nell’area vennero trovati altri importanti filoni che fecero comunque la “fortuna” di Tom Bourke.


4

Blyde River Canyon / Abelana Game Reserve (100 km)

Dopo la prima colazione, se necessario si completano le visite lungo la Panorama Route, prima di procedere verso l'esclusiva riserva di Abelana, situata un po' più a nord nei pressi di Phalaborwa adiacente il Parco Kruger. Qui si saluta la nostra guida e da questo momento tutta l'assistenza viene fornita dal personale del lodge. Pranzo. Nel pomeriggio primo entusiasmante safari in veicoli 4x4 alla ricerca della grande fauna africana. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Situato nelle montagne del Drakensberg, nel settore meridionale della Provincia del Limpopo, il Blyde River Canyon, offre panorami tra i più spettacolari del Sudafrica e fa parte della riserva omonima. Il canyon, con i suoi 26 chilometri di lunghezza ed 800 metri di profondità, è il terzo del mondo in ordine di grandezza dopo il Gran Canyon in Arizona e il Fish River Canyon in Namibia. Rispetto a questi, è quello più coperto di vegetazione subtropicale particolarmente rigogliosa, tanto da essersi guadagnato il nomignolo di “canyon verde”.

Tra i belvedere più famosi, God's Window, la finestra di Dio per lo spettacolare paesaggio che si perde a vista d'occhio. Gli altri “must see” sono le Three Rondavels, chiamate anche le tre sorelle, tre particolari rocce scolpite dal vento e il Pinnacle, una forma di quarzite che si erge solitaria dal fitto bosco e le piscine scavate nella roccia di Bourke's Luck Potholes.


5

Abelana River Lodge (Riserva Privata del Kruger)

All’alba e al tramonto sono inclusi due safari alla ricerca dei rinomati “Big Five”, i cinque grandi mammiferi africani (elefanti, rinoceronti, bufali, leoni e gli elusivi leopardi) così chiamati dagli antichi cacciatori in quanto considerati i cinque grandi animali più difficili da cacciare. Ora fortunatamente sono considerati soltanto i più difficili da fotografare. Ma non è raro scorgere anche graziose giraffe, le agili gazzelle, le timide zebre e tantissimi altri animali incluso i simpatici facoceri e coloratissimi uccellini. La cena, condizioni atmosferiche permettendo, avviene nel “boma”, zona recintata all’aperto con un grande falò al centro, dove cenare sotto le stelle circondati da un’atmosfera tipicamente africana.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Una giornata in una riserva privata sudafricana è il fiore all'occhiello dell'ospitalità del paese. Il ritmo del giorno è scandito dalle stagioni a seconda dell’orario del sorgere del sole e del tramonto. La sveglia è prima del sorgere del sole e dopo una rapida colazione si parte per il primo safari del mattino (circa 2-3 ore) con una sosta per uno spuntino con bevande calde. Il resto della mattinata è a disposizione per relax o per una passeggiata naturalistica accompagnati dal ranger. Intorno alle 13.00, viene servito il pranzo. Dopo la “siesta” incontro verso le 15.30/16.00 per una tazza di té o caffè accompagnata da snack dolci e salati prima di iniziare il safari pomeridiano. All’ora del tramonto, aperitivo in aperta savana prima di proseguire con le torce elettriche alla ricerca degli animali con abitudini notturne. Si rientra al lodge per la cena, spesso all’aperto, sotto le stelle, nel classico “Boma”, un’area circolare recintata dove al centro viene acceso un grande falò.


6

Riserva del Kruger / Louis Trichart (160 km)

Al mattino presto effettuiamo l'ultimo safari in Riserva. Dopo la prima colazione proseguimento in auto privata con la Vostra guida/autista di lingua italiana verso la località di Louis Trichart nel cuore della provincia del Limpopo lungo strade a tratti molto panoramiche. Questa regione è famosa per essere il Regno di Modjaji, la Regina delle Piogge. Sistemazione in hotel e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


7

Louis Trichart / Mashatu Game Reserve (Botswana) (300 km)

Si procede verso la riserva di Mashatu, all’interno del Tuli Block, situata in Botswana poco lontano dalla frontiera sudafricana. Il trasferimento odierno è un sussegursi di piacevoli panorami punteggiati da secolari baobab. Il disbrigo delle formalità d’ingresso in Botswana sono svolte presso il posto di frontiera di Pont Drift. Incontro con il personale del Lodge (da questo momento l'assistenza è fornito dal personale di lingua inglese della Riserva). Da Pont Drift, in circa 45 minuti, si giunge al Main Lodge in tempo utile per prendere parte ad un primo safari in veicoli aperti 4x4, accompagnati da espertissimi ranger, alla scoperta di questo incredibile, bellissimo, territorio. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Questa riserva privata si trova alla confluenza fra il fiume Limpopo e il fiume Shashe. Mashatu, la terra dei giganti, deve il nome alla pianta sacra Mashatu e ai pachidermi che qui vivono numerosi: nei 45mila ettari  di riserva, infatti, vivono oltre novecento esemplari di elefanti (la concentrazione più alta su territorio privato di tutta l'Africa).

Fino a settanta anni gli elefanti della zona si stavano estinguendo, ma grazie alla lungimiranza del sudafricano Mike Rattray sono iniziati progetti importanti per il ripopolamento dell’area. Nella riserva, oltre agli elefanti, abitano leoni, leopardi, ghepardi, iene, licaoni, otocioni e molte altre specie di predatori carnivori notturni oltre a numerosi ungulati e a trecentocinquanta specie di uccelli.

Gli esclusivi lodge situati nella riserva sono caratterizzati dall’inconfondibile stile della famiglia Rattray.

Tra le tante attrazioni offerte, è possibile partecipare a indimentivabili fotosafari notturni.

 


8

Mashatu Game Reserve

Oggi sono previsti due safari in questa immensa riserva che copre oltre 30.000 ettari e conosciuta anche come “Land of Giants”, la terra dei giganti, per la presenza sul suo territorio di grandi branchi d’elefanti ma anche secolari baobab. La qualità dei safari è sorprendente con statistiche d’avvistamento dei predatori, dai leoni agli elusivi leopardi senza dimenticare gli eleganti ghepardi, tra le più alte del continente africano. Antilopi, zebre, giraffe, gnu, impala così come licaoni ed oltre 366 specie d’uccelli sono solo alcune delle creature qui osservabili. Un angolo d’Africa che siamo certi vi rimarrà nel cuore.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Una giornata in una riserva privata sudafricana è il fiore all'occhiello dell'ospitalità del paese. Il ritmo del giorno è scandito dalle stagioni a seconda dell’orario del sorgere del sole e del tramonto. La sveglia è prima del sorgere del sole e dopo una rapida colazione si parte per il primo safari del mattino (circa 2-3 ore) con una sosta per uno spuntino con bevande calde. Il resto della mattinata è a disposizione per relax o per una passeggiata naturalistica accompagnati dal ranger. Intorno alle 13.00, viene servito il pranzo. Dopo la “siesta” incontro verso le 15.30/16.00 per una tazza di té o caffè accompagnata da snack dolci e salati prima di iniziare il safari pomeridiano. All’ora del tramonto, aperitivo in aperta savana prima di proseguire con le torce elettriche alla ricerca degli animali con abitudini notturne. Si rientra al lodge per la cena, spesso all’aperto, sotto le stelle, nel classico “Boma”, un’area circolare recintata dove al centro viene acceso un grande falò.


9

Mashatu / Johannesburg / Cape Town (600 km)

Dopo la prima colazione trasferimento all'aeroporto di Johannesburg con la Vostra guida/autista di lingua italiano. Nel tardo pomeriggio/prima serata si parte alla volta di Cape Town con volo di linea. All’arrivo ci sarà ad attendervi la nuova guida (sempre di lingua italiana) per un trasferimento privato nell'hotel della categoria prescelta.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Con la sua altezza di 1.086 metri, Table Mountain, ovvero la Montagna della Tavola è il simbolo e principale attrazione di Città del Capo e dalla sua cima si gode di una straordinaria veduta non solo sulla città sottostante e la sua baia, ma a 360°C in tutta la sua ampiezza, sulla Penisola del Capo. La sua particolarità è di essere una montagna piatta, sulla quale le nubi spesso ne avvolgono la cima, come una tovaglia, coerentemente con il suo nome. Una moderna cabinovia rotante, la Cableway, collega rapidamente, ogni mezz'ora, dall'alba al tramonto, la base alla sommità in pochi minuti. La vegetazione è composta dal fynbos, vegetazione molto vasta e varia, tipica del Capo: qui si trovano oltre 1470 tipi di piante, soprattutto protee, il fiore simbolo dell'area. mentre tra gli animali si trovano porcospini, manguste e il tipico roditore irace.

Table Mountain è entrata a far parte delle Nuove sette meraviglie naturali del mondo.


10

Cape Town - La Penisola del Capo (150 km)

Prima colazione. Incontro con l'autista/guida di lingua italiana e partenza in veicolo riservato per un'intera giornata di escursione lungo la bellissima Penisola del Capo in un susseguirsi di paesaggi a dir poco suggestivi. La prima sosta è ad Hout Bay per un’escursione in barca (30 minuti circa) all’isola delle otarie appena fuori la baia. Da qui si prosegue per i bellissimi giardini botanici di Kirstenbosch situati sulle pendici della Table Mountain. Ci si dirige poi verso il Capo di Buona Speranza così chiamato perchè chi riusciva a circumnavigare questo capo aveva buone speranze di raggiungere la propria destinazione sano e salvo. A “Cape Point” si ammira il punto virtuale d’incontro di due oceani. Pranzo e nel pomeriggio visita ad una simpatica colonia di pinguini a Boulders Beach. L'ultima tappa la prevediamo ai giardini di Kirstenbosch prima di far rientro in hotel nel pomeriggio inoltrato.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La famosa Boulders Beach a Simon's Town è la terra dei pinguini Jackass, detti anche pinguini africani, una vera delizia per visitatori grandi e piccini. La spiaggia è stata praticamente colonizzata da questi simpatici animali e fa parte del Cape Peninsula National Park. La visita alla Boulders Beach offre meravigliose opportunità ai fotografi, e gli enormi blocchi granitici (le cui origini risalgono a 540 milioni di anni fa) che danno il nome alla spiaggia sono lo scenario perfetto per ogni scatto. Da appena due coppie di pinguini nel 1982, la colonia ha raggiunto anche picchi di quasi 2.000 esemplari negli ultimi anni. Questo incremento è dovuto essenzialmente al divieto di pesca a strascico nella False Bay, che ha di fatto incrementato il numero di sardine e di acciughe, pesci che sono alla base della dieta preferita dei simpatici animali. 


11

Cape Town

Prima colazione. La giornata odierna è a disposizione per attività a carattere facoltativo e/o per shopping. Consigliamo, qualora le condizioni meteo fossero favorevoli, di prevedere la risalita in cabinovia della Table Mountain, dalla cui sommità, nelle giornate più limpide, si gode di un panorama incredibilmente bello. Per chi è affascinato dalle atmosfere romantiche, consigliamo una passeggiata nel grazioso villaggio di Stellenboch, nel cuore della regione dei vigneti, dove il tempo sembra essersi fermato. Qui tra splendidi esempi di architettura "Cape Dutch", Olandese antico del Capo, è possibile degustare i rinomati vini sudafricani. Per i nostri clienti più avventurosi ricordiamo che, poco distante da Cape Town, è possibile effettuare adrenaliniche immersioni in gabbia per avvistare il grande squalo bianco. Non è richiesta alcuna preparazione specifica da sub in quanto la gabbia viene calata a pochi centimetri sotto il livello del mare permettendo così questa incredibile esperienza praticamente a tutti. Se il Vostro viaggio si svolge da Luglio ad Ottobre, si potrebbe prendere in considerazione anche un'escursione al villaggio di Hermanus, uno dei siti più indicati per l'avvistamento delle balene che qui è possibile ammirare anche da terra. Per gli amanti dei paesaggi marini e della botanica, ricordiamo che Agosto e Settembre sono i mesi della fioritura che soprattutto nell'area della West Coast, a nord di Città del Capo, regala sublimi scenari da cartolina. Ricordiamo inoltre che nel Waterfront la scelta di negozi, ristoranti, musei è pressoché illimitata.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Hermanus si trova a circa 115 chilometri a sud-est di Città del Capo, e si affaccia direttamente sulla Walker Bay, una delle baie più famose per l'osservazione delle balene che durante l'inverno e la primavera (da luglio a novembre) si avvicinano alle coste sudafricane per partorire. Questa caratteristica ha fatto di Hermanus la capitale degli avvistamenti di balene in Sudafrica. Uscire in barca per il whale watching è un'esperienza emozionante, perché con salti, spruzzi e giri vorticosi di pinne e code, le balene danno vita a uno spettacolo unico, arrivando spesso in prossimità della costa. A Hermanus ogni anno si festeggia l'arrivo delle balene con l'Hermanus Whale Festival, un festival artistico e ambientale che coniuga natura, musica, sport, divertimento e relax.

E c'è una tradizione che è diventata attrazione turistica, il “whale crier”, una sorta di annunciatore di balene, che al primo avvistamento soffia con forza in un corno per segnalare il miglior punto di osservazione.


DAL
12
AL
13

Cape Town / Italia (15 km)

Nella giornata dell'11° giorno trasferimento in aeroporto privato con guida in italiano e partenza per l'Italia con voli di linea via scali internazionali. Pasti e pernottamento a bordo. Arrivo a destinazione nella giornata del 12° giorno.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare