DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

The Great Trek Adventure (La Grande Avventura) - Direzione Sud

Durata 21 giorni, 20 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 2511
  • Il Diamante
  • QExperience
  • QSelect

Descrizione del tour

UN VIAGGIO UNICO ALLA SCOPERTA DELL'AFRICA AUSTRALE, DA VICTORIA FALLS A CITTA' DEL CAPO. LE PRINCIPALI ATTRAZIONI DI QUESTO VIAGGIO SONO:
- le Cascate Vittoria, - Crociera al tramonto per osservare gli animali sul fiume Chobe, - Escursione in mokoro e passeggiata nel Delta dell’Okavango
- Fotosafari e osservazione notturna degli animali alle pozze del Parco Nazionale Etosha, - Swakopmund, - Passeggiate fra le grandi dune del Sossusvlei e del deserto del Namib, - Fish River Canyon, - Fotosafari nel Parco di Kgalagadi Transfrontier, - Parco Nazionale delle Cascate di Augrabies, - Panorami spettacolari della regione del Namaqualand, - Cape Town e Capo di Buona Speranza

Luoghi visitati

Victoria Falls, Chobe National Park, Kwando River, Delta dell'Okavango, Okavango River, Parco Nazionale Etosha, Spitzkoppe, Swakopmund, Sossusvlei e Deadvlei, Fish River Canyon, Kgalagadi Transfrontier National Park, Augrabies Falls National Park, Van Rhyns Pass, Cape Town, Penisola del Capo

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Victoria Falls (Zimbabwe)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Cresta Sprayview Hotel Solo pernottamento

All'arrivo disbrigo delle formalità di ingresso. Trasferimento in albergo. Incontro alle ore 15.00 presso la hall dell'hotel per incontrare la vostra guida, di lingua inglese, e il resto dei partecipanti. Il pomeriggio è a vostra disposizione per raggiungere ed osservare le Cascate Vittoria, senza dubbio uno degli spettacoli più suggestivi e magnifici dell’Africa. Pernottamento in hotel

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La cittadina di Victoria Falls come si può ben immaginare è fortemente legata all'industria turistica. Il primo insediamento europeo acquistò un certo vigore dai primi del 1.900 quando si costruì il ponte ferroviario sulle gole del fiume Zambezi per quella che sarebbe dovuta divenire la linea dal Cairo a Città del Capo. Per gli odierni visitatori, innumerevoli sono le attività proposte per scoprire questo angolo dell'Africa. L'escursione più ambita è senza dubbio il sorvolo in elicottero per ammirare dall'alto un paesaggio incredibile.


DAL
2
AL
3

Il Fiume Chobe (Botswana)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

La mattina del 2° giorno sarà libera per curiosare nei mercati locali e provare alcune delle tante attività disponibili nella vivace Victoria Falls, per esempio si può effettuare "rafting”, “bunji jumping”, sorvoli sopra le cascate in piccoli aeroplani o in elicottero, passeggiare sulle orme dei rinoceronti, safari sul dorso di elefanti, e visite alle cascate. Tutte le attività sono facoltative e a proprie spese. Nel pomeriggio del 2° giorno ci trasferiamo in Botswana e l’accampamento verrà eretto sulle sponde del fiume Chobe, famoso per i suoi bellissimi panorami, i suoi magnifici tramonti e l’abbondanza di animali ed uccelli. Il giorno seguente ci si rilasserà con una piacevole crociera sul fiume Chobe per osservare gli animali al tramonto. La mattina sarà possibile effettuare invece un fotosafari facoltativo (a proprie spese) in jeep aperte nel Parco Nazionale Chobe. (Campo tendato mobile e pasti inclusi al Chobe)

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Chobe National Park fu istituito nel 1961 e divenne il primo parco nazionale del Boswana. Attualmente la zona misura 10.600 chilometri quadrati: la maggiore concentrazione di fauna del parco si trova lungo le rive settentrionali del fiume Chobe. Il parco ospita  grandi mandrie di bufali e numerose famiglie di elefanti (con oltre 12mila esemplari), leoni, leopardi, uccelli, rettili, impala e varie specie di antilopi.

Chobe National Park rappresenta un esempio virtuoso di utilizzo del turismo come strumento fondamentale per la salvaguardia della biodiversità: qui, nel 1970, erano rimaste poche migliaia di elefanti, a seguito dello sterminio protratto per mano dello spietato business dell’avorio, ma circa quaranta anni dopo il numero di questi animali è tornato ad aumentare in modo esponenziale tanto da guadagnarsi il primato per numero assoluto.

 


4

Kwando River (Namibia)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Al mattino del 4° giorno entriamo in Namibia. Viaggiando lungo il BwaBwata National Park (conosciuto anche come Caprivi Game Reserve), arriveremo sulle rive del fiume Kwando dove sarà allestito il nostro campo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il fiume Kwando è un fiume nell'Africa centro-meridionale che scorre attraverso l'Angola e la Striscia di Caprivi della Namibia, nella palude di Linyanti al confine settentrionale del Botswana. A valle della palude Linyanti il fiume è chiamato fiume Linyanti, e più a est il fiume Chobe, prima che sfocia nel fiume Zambesi.

La zona del Kwando è nota per la sua fauna selvatica, e per la maggior parte della sua lunghezza la terra su entrambi i lati è protetta come riserve di caccia o aree di gestione della fauna selvatica.

Il Kwando è la linfa vitale della regione di Caprivi, fornendo sostentamento alla popolazione locale che percorre il suo corso in tradizionali canoe, o mekoro, pescando specie di acqua dolce. Il fiume è anche una fonte di cibo e acqua per vaste mandrie di elefanti e ippopotami e coccodrilli.


DAL
5
AL
6

Il Delta dell'Okavango (Botswana)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Attraversando il Caprivi, oggi si entra in Botswana, e prima via strada e poi via barca arriveremo al nostro camping site nel cuore del Delta. Il giorno successivo gita in mokoro e barca nei canali della zona del delta di Nxamasire. E' prevista anche una breve passeggiata a piedi per ammirare la zona. ATTENZIONE: Vi segnaliamo che il programma di queste due giornate potrebbe essere modificato in loco a seconda del livello dell’acqua nel Delta, non prevedibile con tanto anticipo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Delta dell'Okavango è il delta interno più  grande del mondo ed è sicuramente fra le aree più incontaminate della Terra. Il fiume Okavango nasce in Angola con il nome di Cubango, attraversa la Namibia con il nome di Kavango e infine arriva in Botswana, dove diventa Okavango: è uno dei pochi che non sfocia nel mare o in un lago ma crea invece un meraviglioso delta direttamente nelle sabbie del deserto del Kalahari, dando origine a una regione di oltre 15mila chilometri quadrati dove un’infinità di specie animali e di piante trovano la vita. L’Okavango, con i suoi 1.400 chilometri di lunghezza, è il terzo fiume d’Africa e a ogni piena scarica nelle sabbie del deserto del Kalahari quasi 15 miliardi di metri cubi d’acqua.

Tra le maggiori attrazioni turistiche del Delta e delle zone aride sono da annoverare 122 specie di mammiferi, 71 specie di pesci, 444 specie di uccelli, 64 specie di rettili e 1300 specie di piante


7

Il Fiume Kavango - Rundu (Namibia)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Rientreremo in barca dal Delta per riprendere il nostro camion. Rientro in Namibia, nell’area di Caprivi e partenza per Rundu dove allestiremo l’accampamento tra la lussureggiante vegetazione che domina il fiume Kavango. Nel pomeriggio potrete osservare il tramonto sul fiume. (Campo tendato mobile e pasti inclusi).

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il fiume Okavango ha le sue origini nel profondo dell'Angola centrale, dove è noto come "Cubango" che scorre a sud in Namibia.

Quindi scorre in una direzione prevalentemente orientale formando il confine settentrionale della Namibia prima di andare nuovamente a sud per svuotarsi nel delta dell'Okavango del Botswana, dove alla fine scompare sottoterra. Come tale è anche uno dei pochissimi fiumi al mondo che non sfocia nel mare.

Questo dinamico sistema fluviale ha habitat estremamente diversi tra cui banchi di sabbia, isole, laghi di arco di bue, lagune, pozze isolate e aree rocciose con rapide, nonché vaste distese di pianure alluvionali coperte di canneti che offrono ricchi terreni di riproduzione per la popolazione ittica e l'avifauna di quasi 450 specie che si nutrono di loro.

 

 


DAL
8
AL
9

Etosha Park (Namibia)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Proseguiamo il viaggio ed entreremo nella parte est del Parco Nazionale di Etosha. Questo Parco è una delle più importanti riserve e rifugi faunistici dell’Africa con migliaia di animali selvaggi come gli “gnu blu”, i cerbiatti, le zebre, i “kudu”, le giraffe, i ghepardi, i leopardi, i leoni e gli elefanti che hanno trovato in questo parco il loro habitat. Le pozze d’acqua illuminate presso gli accampamenti di Okakeujo e Namutoni attraggono una grande quantità di animali durante la notte, permettendo così` di vedere incredibili scene di vita naturale. Si effettueranno fotosafari nelle prime ore del mattino e nelle tarde ore del pomeriggio per osservare gli animali. Pernottamento presso le aree camping attrezzate di Okakeujo e Namutoni, nel parco di Etosha

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L’Etosha National Park è la porta di accesso al nord della Namibia e all'Ovamboland.

Il Parco copre più di 20.000 kmq, è uno dei più grandi luoghi di osservazione della fauna selvatica del mondo.

Il paesaggio è unico e vario e ospita una grande varietà di animali. Ad esempio leone, elefante, leopardo, giraffa, ghepardo, iena, springbok, due tipi di zebre, e molte altre specie di animali selvatici si trovano qui.

Il Parco Nazionale Etosha è unico in Africa. La caratteristica principale del parco è una salina così grande da poter essere vista dallo spazio. Eppure c'è un'abbondante fauna selvatica che si riunisce intorno alle pozze d'acqua, offrendo avvistamenti di selvaggina quasi garantiti. Allo stesso tempo, l'Etosha National Park è una delle riserve di caccia più accessibili della Namibia e dell'Africa meridionale.

 


10

Spitzkoppe (Namibia)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Dopo il pranzo, partenza verso sud e il campo mobile verrà montato tra le rocce delle montagne di Spitzkoppe. Seguirà una passeggiata pomeridiana nelle zone circostanti. Il nostro accampamento, sotto le stelle dell’emisfero australe, creerà un’atmosfera indimenticabile.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Lo Spitzkoppe si trova a circa 120 km a nord-est di Swakopmund ed è costituito da due montagne separate: il grande Spitzkoppe, che è alto 1728 m e il piccolo Spitzkoppe, che ha un'altezza di 1584 metri. Più a ovest troviamo anche le cosiddette montagne di Pontok.

Per gli escursionisti e gli alpinisti lo Spitzkoppe è un paradiso. I principianti possono esercitarsi bene qui e per i professionisti l'ascesa della vetta è una vera sfida in quanto è difficile. Uno dei motivi è anche che durante i mesi estivi non è possibile scalare lo Spitzkoppe a causa del caldo estremo.

Intorno allo Spitzkoppe si possono trovare centinaia di pitture rupestri, lo stesso vale per le montagne di Pontok.

Anche il Rock Arch è una formazione ben nota e ha già fatto da sfondo a numerosi film e che è stato raffigurato in calendari, concorsi fotografici e guide di viaggio.

 


11

Swakopmund (Namibia)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Bon Hotel Swakopmund Prima colazione

Proseguendo il nostro viaggio verso sud arriveremo a Walvis Bay, sulla costa, dove durante il pranzo si potranno ammirare numerosi fenicotteri. Il pomeriggio e` dedicato alla visita della città di Swakopmund caratterizzata da un’atmosfera coloniale prettamente tedesca. Sono disponibili anche diversi tipi di escursioni (a proprie spese) tra cui: il “sandboarding” (surfing sulla sabbia), “quad biking” (moto a quattro ruote), skydiving (paracadutismo), kayak, o voli panoramici sopra il vasto deserto del Namib. Pernottamento in hotel.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Swakopmund è la capitale della regione di Erongo e conta circa 34.000 abitanti.

La città ha una lunga storia che inizia con lo sbarco del marinaio portoghese Diaz nel 1487, per proseguire con Olandesi e Tedeschi.

Stretta tra l'Atlantico e il deserto del Namib, Swakopmund è una di quelle grandi stazioni di viaggio lungo la strada africana. Allo stesso tempo capitale dell'avventura della Namibia e surreale residuo coloniale, in parte destinazione a sé stante e in parte rampa di lancio per un'esplorazione della Skeleton Coast e del deserto del Namib.

Swakopmund, fuori stagione, può sembrare una città di villeggiatura lungo il Mare del Nord e il Baltico della Germania con coste trapiantate su suolo africano. Ma la città è anche completamente africana e il suo fascino multidimensionale significa che la maggior parte delle persone finisce per rimanere più a lungo del previsto.

 

 


DAL
12
AL
13

Sesriem - Sossusvlei (Namibia)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Il nostro viaggio ci porta a sud attraverso mutevoli paesaggi fino al nostro accampamento situato al confine con il Deserto del Namib, ai bordi esterni dell’entrata del Parco. La mattina seguente partiremo all’alba per Sossusvlei, dove il truck verrà parcheggiato e il gruppo si accomoderà per assaporare i loro colori mutevoli delle dune con il sorgere del sole. Camminata di 5 km fino a Sossusvlei e a Deadvlei. Al termine, prima di uscire dal parco, sosta per ammirare la famosa Duna 45 e scattare qualche meravigliosa foto alle dune rosse. Nel pomeriggio faremo una breve e piacevole passeggiata attraverso il Sesriem Canyon.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La regione del Sossusvlei è situata nel sud-ovest della Namibia ed è caratterizzata principalmente dal Namib Naukluft Park e dai suoi punti salienti Sossusvlei e Dead Vlei.

La regione è molto varia con il deserto del Namib mozzafiato - il deserto più antico del mondo - a ovest e la grande scarpata che forma una barriera naturale tra il deserto del Namib e gli altopiani centrali nell'estremo oriente.

Tra le attività più interessanti si trovano Il grande Namib Naukluft Park, Sossusvlei con le dune di sabbia più alte del mondo o il Dead Vlei, una padella di argilla con centinaia di scheletri di alberi di camelthorn.

Diversi sentieri escursionistici guidati e unici possono essere fatti nella regione di Sossusvlei. Inoltre meritano una visita il Sesriem Canyon e il Castello di Duwisib.


14

Fish River Canyon

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Proseguimento verso sud e dopo pranzo visiteremo il Fish River Canyon con una breve passeggiata a piedi. Ci accamperemo nelle vicinanze del canyon che visiteremo al tramonto, quando i suoi colori e le sue ombre offrono lo spettacolo migliore.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Fish River Canyon è il secondo canyon più grande del mondo dopo il Grand Canyon negli Stati Uniti. Il canyon misura 160 km di lunghezza, fino a 27 km di larghezza, e il drammatico canyon interno raggiunge una profondità di 550 m.

Il Canyon fa parte del Parco transfrontaliero statale Ais-Ais Richtersveld. L'ingresso al parco si trova a 10 chilometri dal famoso punto panoramico Hell`s Bend presso l'Hobas Restcamp.

È importante sapere che durante il periodo estivo l'escursione al Canyon è chiusa a causa del caldo.

Il sentiero escursionistico Fish River può essere condotto durante i mesi da aprile a settembre e può essere completato entro 4-5 giorni, a seconda della forma fisica. Copre una lunghezza di 85 km e la discesa nel Canyon è consentita solo agli escursionisti che fanno il sentiero.


DAL
15
AL
16

Kgalakgadi Transfrontier Park (Sudafrica)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Lasceremo la Namibia oggi per entrare in territorio sudafricano. Ci dirigeremo a sud nel Kalahari nel magnifico Parco Kgalagadi Transfrontier. Questo parco copre 3.6 milioni di ettari ed è una delle più grandi riserve in Africa. La scarsa vegetazione dell’area permette di avvistare animali predatori, tra cui il famoso leone dalla criniera nera. Fotosafari nel parco la mattina e al pomeriggio fino al tramonto.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Nato nel marzo del 2000 dall'unione del South African Kalahari Gemsbok Park e del Botswana's Gemsbok Park, il Kgalagadi Transfrontier Park è il primo parco transfrontaliero del Sudafrica. Questo parco, che si estende su una superficie di 3,6 milioni di ettari, attraversa la provincia del Nothern Cape ed entra nel Botswana, e rappresenta il primo esempio di un progetto noto con il nome di "Peace Park", con l'obiettivo di creare aree di conservazione e di protezione della natura che oltrepassino le frontiere dei diversi stati del continente Africano. Per la sua estensione gli habitat variano dalle dune rosse del deserto al bush dove vivono gli animali, luogo ideale per i grandi predatori, come iene, sciacalli, leoni, ghepardi e leopardi, e molte specie di uccelli, soprattutto rapaci e struzzi. Tuttavia è questo il regno delle antilopi, dalle antilopi camoscio, agli springbok e antilopi alcine. All'interno del parco ci sono campi attrezzati.


17

Augrabies National Park (Sudafrica)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Lasceremo il piccolo Karoo per dirigerci verso sud al Parco Nazionale delle Cascate di Augrabies. Attraverseremo un’area lussureggiante, ricca di tenute vinicole. Qui il possente fiume Orange cade per 56 metri nella gola sottostante. Il nome locale di queste cascate è “Aukoerebis”, che significa: “luogo dal rumore assordante”. Si trascorrerà il pomeriggio ad osservare le cascate dai numerosi punti panoramici.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Parco Nazionale di Augrabies Falls si trova nella provincia del Capo Settentrionale ed è un’area naturale protetta di 820 chilometri quadrati e circonda le cascate Augrabies, costeggiando il fiume Orange. Si tratta di un’area molto arida, dove la pianta più caratteristica è l’aloe gigante, che si adatta perfettamente alle zone desertiche e rocciose e qui può raggiungere anche i 5 metri di altezza.

La spettacolare cascata è alta circa 60 metri ed è molto suggestiva quando l’Orange è in piena. Tra gli animali, ci sono rettili, primati, giraffe, antilopi, leopardi e gatti selvatici africani.

 


18

Namaqualand (Sudafrica)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Campo tendato mobile Pensione completa

Partiremo da Augrabies per attraversare la pittoresca regione del Namaqualand. Arriveremo ai piedi del Van Ryns Pass, dove verrà allestito il nostro campo mobile. In questa zona, nel periodo da Agosto a Ottobre, il paesaggio è completamente ricoperto di fiori selvatici multicolori.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


DAL
19
AL
20

Cape Town (Sudafrica)

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Breakwater Lodge o similare Come da programma

Attraversando la regione del Namaqualand verso sud, arrivo a Cape Town nel pomeriggio. Cape Town è una città che sorge in un luogo spettacolare: incastonata tra la Table Mountain e la Table Bay, la baia, e offre panorami indimenticabili e attrazioni storiche e culturali. Il secondo giorno partenza dall’albergo alle ore 08h00 per l’escursione alla Penisola del Capo. Percorreremo la costa atlantica, passando per la cittadina di Hout Bay e per il Chapmans Peak. Visiteremo la riserva naturale di Cape Point e ritorneremo al nostro albergo, situato nel Waterfront, percorrendo la costa lungo l’Oceano Indiano. La mattina o il pomeriggio possibilità di salire con la funivia sulla Table Mountain (a proprie spese e condizioni meteorologiche permettendo). Pernottamento presso il Breakwater Lodge o similare. (Il 19° giorno è previsto il servizio di prima colazione e pranzo inclusi, il 20° giorno solo la prima colazione è inclusa)

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Capitale legislativa del paese, Cape Town è la più bella e vivace metropoli del Sudafrica, ubicata in uno scenario unico al mondo tra la Table Mountain e la splendida baia, ed è chiamata anche "The Mother City", la prima città fondata dai coloni nel 1.652. Da non perdere, oltre al The Houses of Parliament, il Castle of Good Hope, il più antico palazzo del Sudafrica, costruito tra il 1666 e il 1679, sede del museo militare, il South African Museum con fossili e una galleria dedicata alle balene, e Robben Island con la sua ex-prigione trasformata in museo, dove per 27 anni fu recluso Nelson Mandela. Per lo shopping, il Green Market Square, con i prodotti d'artigianato locale, il mercatino del quartiere malese, St George's Mall, una strada piena di gioiellerie e di diamanti.

Da non perdere, il Victoria & Albert Waterfront, la zona del vecchio porto restituita al suo originario splendore, con ristoranti, bar, locali di musica dal vivo, centri commerciali e il grande acquario, Two Oceans.


21

Cape Town

Prima colazione in albergo. Trasferimento in aeroporto.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare