DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Birmania: Nagaland

Durata 12 giorni, 9 notti
QUOTE A PARTIRE DA: Su richiesta
  • Mistral Tour
  • QExperience

Esclusiva Mistral Tour

Descrizione del tour

Un viaggio nella mitica terra del Nagaland, nella Birmania nordoccidentale, un’area ancora intatta e pressochè sconosciuta al turismo dove tra impervie montagne e foreste impenetrabili, vive una delle etnie tibeto-birmane più nascoste e misteriose: i Naga. Il viaggio prevede, oltre alle visite classiche di Yangon, Bagan e Mandalay la visita dei villaggi rivieraschi lungo il fiume Irrawaddy nell’area di Yandabo.

NOTA IMPORTANTE: Il pernottamento durante il soggiorno nel Nagaland è previsto in una locale guesthouse con bagni in comune: questa è l’unica sistemazione possibile ma permette di vivere un’incredibile esperienza in questa remota regione della Birmania. Viene quindi richiesto ai partecipanti al viaggio lo spirito di adattamento necessario.

Luoghi visitati

Yangon, Kengtung, Bagan, Yandabo, Mandalay, Nagaland

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Yangon

Partenza con il volo intercontinentale per Yangon. Pasti e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Partenza dall'Italia.


2

Yangon

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Sule Shangrila o sim.

Arrivo a Yangon. Dopo le formalità per l’ingresso ed il ritiro dei bagagli, incontro con la guida. Si inizia con un giro nella zona coloniale, in particolare con i quartieri di Little India e Chinatown. Seconda colazione. Nel pomeriggio visita alla straordinaria Pagoda Shwedagon, vero cuore spirituale del Paese, costruito dai Mon in un periodo compreso tra il VI e X sec. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Pagoda Shwedagon è uno stupa dorato alto novantotto metri: grazie alla sua posizione sulla collina di Singuttara (a Rangoon, a ovest del lago reale) domina il profilo della città. 
Si tratta della pagoda buddista più sacra per i birmani: qui sono conservate le reliquie dei quattro Buddha, ovvero il sostegno di Kakusandha, il filtro d'acqua di Konagamana, un pezzo dell'abito di Kassapa e otto capelli di Gautama, il Buddha storico.


3

Yangon/Bagan

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amata Garden Resort 4* o sim.

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Bagan, luminosa capitale del primo impero birmano tra il IX ed il XII secolo della nostra era. Qui gli imperatori edificarono migliaia di templi, pagode e monasteri, facendone il faro della civiltà birmana ed uno dei luoghi più celebri e spettacolari del sud-est asiatico, la cui vasta area archeologica è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Le caratteristiche architettoniche dei monumenti sono varie ma sono tutte accomunate dall’uso del mattone. I più celebri sono la pagoda di Shwezigon, che diverrà un prototipo per tutte le successiva arte religiosa birmana; il tempio di Ananda, capolavoro d'architettura, con una pianta simile ad una croce greca; il tempio di Htilominlo, famoso per le sue sculture in gesso. Cena in ristorante e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Tempio di Ananda fu edificato nella zona di Bagan per ordine del re Kyanzittha e la sua costruzione ebbe inizio nel 1091 e durò diversi anni.
Il nome del tempio indica che questo è dedicato ad Ananda, cugino e discepolo del Buddha.
Lo stile architettonico risente molto dell'influsso indiano e molte strutture ricordano molto i templi induisti. Diverse parti del tempio, soprattutto le cupole, sono ricoperte di lamine dorate. La sua forma è simile a quella di una croce, verso la cima sono presenti diverse terrazze e il tempio sfocia in una pagoda finale, anch'essa ricoperta di lamina dorata. Lungo i lati delle terrazze e della base del tempio sono dipinte scene del Jakata, un racconto popolare.


4

Bagan/Yandabo

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Yandabo home o sim.

Prima colazione. In mattinata si prosegue con la visita dei templi situati nella zona sud-est della città, tra cui il Nanamanya, il Thambula ed il Lemyethna, conosciuti per le pitture murali di carattere mahayana. Visita ad una bottega per la lavorazione tradizionale delle lacche e seconda colazione. Nel pomeriggio partenza via terra per il villaggio fluviale di Yandabo. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il tempio di Nandamanya è situato nella città di Bagan. Questo piccolo tempio risale alla metà del XIII secolo e consiste in una sola camera con affreschi splendidi e una tipica immagine del Buddha.


5

Yandabo

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Yandabo home o sim.

Prima colazione. In mattinata visita del villaggio e alle sue botteghe per la lavorazione di vasi e manufatti in terracotta. Cooking class di cucina tradizionale in hotel e seconda colazione. Nel pomeriggio escursione in barca al piccolo centro agricolo di Pan Nyo. Rientro in hotel, cena e pernottamento

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Yandabo è un villaggio situato sul fiume Ayeyarwady nella Birmania centrale, famoso sia per il trattato del 24 febbraio 1826 che mise fine alla prima guerra Anglo-Birmana, sia per la lavorazione della ceramica.


6

Yandabo/Mandalay

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hilton Mandalay o sim.

Prima colazione. Partenza in barca per Myinmu e continuazione via terra per Mandalay, capitale dell'ultima monarchia birmana. Seconda colazione. Nel pomeriggio visita della collina Sagaing, famosa gli oltre 500 monasteri buddisti che costellano le alture. Si prosegue con la visita all'antica capitale Amarapura, situata 11 km a sud di Mandalay, dove si vedranno il monastero di Mahagandayon, abitato da centinaia di monaci, le botteghe di artigianato per la lavorazione della seta ed infine il famoso Ponte di U Bein, il più lungo ponte realizzato in legno di tek. Cena in ristorante e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Amarapura, antica capita di Myanmar, è ora una città di Mandalay.
Qui è situato il famoso ponte di U-Bein, che attraversa il lago Taungthaman e porta alla pagoda di Kyauktawu.
Importanti sia il monastero di Bagaya (oggi sede di un museo), sia quello di Mahagandayon, il più grande del Paese che può ospitare fino a mille monaci.


7

Mandalay/Nagaland

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Guesthouse

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Khamti nel nord della Birmania, nel cuore di quella regione a cavallo con l’India conosciuta come Nagaland, abitata da circa 40 tribù parlanti 36 dialetti diversi e conosciuti come i Naga. All’arrivo si prosegue, oltrepassando il fiume Chindwin, verso il centro di Sinthe per poi proseguire con i veicoli 4x4 alla volta di Lahae, attraverso villaggi e splendidi panorami montani. Seconda colazione in corso di viaggio. Arrivo e sistemazione in guest-house. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Mandalay è la seconda città della Birmania, capoluogo della provincia omonima e porto commerciale sul fiume Irrawaddy. Fu capitale del regno birmano fino all'occupazione britannica. Oggi è sede di industrie tessili, metalmeccaniche, alimentari e del legno. 

L'abitato si estende tutt'intorno al centro storico, racchiuso da mura, dove si trovano templimonasteri, vasti parchi e il Palazzo Reale di Mandalay


DAL
8
AL
9

Nagaland

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Guesthouse

Pensione completa. Due giornate dedicate alla conoscenza delle usanze e della vita quotidiana della popolazione Naga. Visita ai villaggi di Sanpiya Lainaung e Gahome, incontro con i capi tribù e con le minoranze che vivono all’interno della maggiore comunità etnica naga. Gli spostamenti sono effettuati in fuoristrada 4x4 attraverso splendidi ed incontaminati paesaggi di montagna. Pernottamenti.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Nagaland è un'area remota della Birmania, situata al confine nord ovest con l'India. I Naga, che proprio si dividono tra India e Birmania, son stati per anni ingaggiati come cacciatori di teste. I loro costumi sono tutt'oggi particolarissimi e elaborati, con copricapi fatti da pellicce d'orso, corne di bufalo e denti di tigre. I paesaggi di aspre montagne e colline tondeggianti sono uno scenario mozzafiato e habitat di numerose specie di flora e fauna selvaggia.


10

Nagaland/Mandalay

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hilton Mandalay o sim.

Prima colazione. In prima mattinata rientro in auto alla volta di Khamti. Seconda colazione. Nel pomeriggio partenza con volo per Mandalay. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città di Bagan precedentemente conosciuta come Pagan, fu la vecchia capitale e la culla della cultura di parecchi regni antichi.
La giunta militare, attualmente al potere in Birmania, ha ristrutturato le opere d'arte antiche, templi e costruzioni, non tenendo conto degli stili architettonici originali, usando materiali moderni incompatibili esteticamente ai materiali edilizi originali.
A Bagan i templi sono tutti visibili ad un unico colpo d'occhio e la grandiosità di questo panorama riporta le dimensioni dell'uomo a confrontarsi con quelle del sogno di una dinastia di sovrani. La valle dei templi di Bagan è la più grande al mondo e affascina per la sua mistica e incantata maestosità. Nel descirvere questo luogo così incredibilmente suggestivo, Tiziano Terzani scrisse che Bagan è uno di quei luoghi che “ti rende fiero di appartenere alla razza umana”. 
 


11

Mandalay/Yangon/Italia

Prima colazione. In mattinata volo per Yangon. Arrivo e visita del Buddha sdraiato alla Sule Pagoda ed il mercato di Bogyoke. Seconda colazione. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto. Partenza con volo intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Sule Pagoda è uno stupa birmano collocato nel cuore della bassa Yangon che occupa il centro della città e un importante spazio nella contemporanea politica, ideologia e geografia birmana.
Secondo la leggenda fu costruita dopo la Pagoda di Shwe Dagon durante il periodo di Buddha, più di 2500 anni fa: il luogo in cui ora sorge la pagoda Sule era una volta la dimora di un potente Nat (spirito) di nome Sularata.


12

Italia

Arrivo in mattinata.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Bago, anche detta Pegu, è una delle maggiori città della Birmania.
Nel 1364 divenne la capitale di uno dei tanti stati birmani della storia, che successe al governo tartaro nella regione.
La leggenda in cui si perde la fondazione di questo luogo è molto suggesiva: narra che due principi fratelli, dopo aver visto un cigno maschio che sorreggeva la sua compagna su una piccola isola in mezzo all'acqua, decisero di fondare qui la propria città.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare