DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Birmania Grantour

Durata 14 giorni, 11 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 2399
  • Mistral Tour
  • QExperience

Esclusiva Mistral Tour

Descrizione del tour

Il viaggio più completo, che abbraccia tutti gli aspetti del paese: le pagode dorate di Yangon e le antiche capitali di Bagan e Mandalay; le magie del lago Inle e della Roccia d’Oro; le minoranze etniche dello Shan, i bellissimi paesaggi lungo fiume Irrawaddy, i Mon a Mawlmayine

Luoghi visitati

Chiang Rai, Kengtung, Lago Inle, Mandalay, Yandabo, Bagan, Golden Rock, Yangon

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Bangkok

Partenza con il volo intercontinentale per Bangkok. Pasti e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Partenza dall'Italia.


2

Bangkok/Chiang Rai

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard The Legend Chiang Rai o sim.

Arrivo e coincidenza con volo per Chiang Rai. Sistemazione in hotel e pomeriggio a disposizione. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Fondata dal re Mengrai nel 1262 per essere la capitale del regno Lannathai, la città oggi conta circa 80mila abitanti ed è il punto di partenza principale per le escursioni nel Triangolo d'Oro, al confine con Laos e Myanmar. In città si visitano il Wat Phrasing, tempio del XIV secolo, il Wat Phra Keo, dove si conserva una venerata copia del Phra Singh Budda di Chiang Mai, il Wat Ngam, con un "Cedi" che conserva le ceneri del re Mengrai. Questa città ospita un mercato, importante dal punto di vista turistico, dove la mercanzia viene disposta lungo la cinta muraria del monastero, creando un contrasto di colori con l'immagine aurea del Buddha.


3

Chiang Rai/Kengtung

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amazing Kyaing Tong Resort o sim.

Prima colazione. In mattinata trasferimento via terra a Tachilek e, dopo le formalità doganali, ingresso in Birmania e trasferimento a Kengtung, situato in una zona montagnosa al confine con la Cina, Laos e Thailandia. Soste lungo il percorso. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Kengtung è una pittoresca cittadina non ancora presa d'assalto dal turismo di massa e si trova nello stato di Shan, nell’area orientale della Birmania, nell'area di confine tra la Cina, il Laos e la Thailandia, definita il "Triangolo d’Oro". La città, secondo la leggenda, venne fondata dal Re Mangrai intorno ai tre laghi Naung Tungm, Naung Kham e Naung Yarng.

Oggi nel centro della città è possibile ammirare una notevole quantità di pagode, templi e monasteri di raro fascino. Ciò che più di ogni altra cosa rende unica Kengtung è però la sua ricchezza sociale e culturale: l’area conta ben trentasette gruppi di villaggi di varie etnie. 


4

Kengtung

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amazing Kyaing Tong Resort o sim.

Prima colazione. In mattinata inizio delle visite di Keng Tung, con il suo mercato dove confluiscono tutte le diverse popolazioni dell'area. Partenza quindi per la visita di alcuni villaggi appartenenti alle minoranze Akha, e Shan situati sulle colline a circa 30 km. da Keng Tung dove si potranno osservare i loro usi e costumi. Seconda colazione in corso di visite. Nel pomeriggio rientro a Keng Tung, visita del tempio Maha Myat Muni e del monastero Shan. Sosta alla “One Tree Hill” per ammirare il tramonto da un buon punto panoramico. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Kengtung è una pittoresca cittadina non ancora presa d'assalto dal turismo di massa e si trova nello stato di Shan, nell’area orientale della Birmania, nell'area di confine tra la Cina, il Laos e la Thailandia, definita il "Triangolo d’Oro". La città, secondo la leggenda, venne fondata dal Re Mangrai intorno ai tre laghi Naung Tungm, Naung Kham e Naung Yarng.

Oggi nel centro della città è possibile ammirare una notevole quantità di pagode, templi e monasteri di raro fascino. Ciò che più di ogni altra cosa rende unica Kengtung è però la sua ricchezza sociale e culturale: l’area conta ben trentasette gruppi di villaggi di varie etnie. 


5

Kengtung/Lago Inle

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amata Garden Resort 4* o sim.

Prima colazione. In mattinata visita di un villaggio dove vive una minoranza dell'etnia degli Ahti. Seconda colazione. Nel pomeriggio partenza con volo per Heho, nello stato dello Shan, confinante con la Cina e famoso per i suoi scenari naturali. Arrivo e proseguimento per il Lago Inle, bellissimo per il suo paesaggio e unico con i suoi percorsi. Il lago si trova a circa 900 metri sul livello del mare ed è un’oasi circondata dall’altopiano meridionale dello Shan. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Lago Inle è un lago di acqua dolce situato nelle montagne dello Stato Shan in Birmania. Durante la stagione secca (in inverno) la media della profondità è di 221 centimetri, con il punto più profondo 390 centimetri, mentre durante la stagione delle piogge (in estate) l'altezza può crescere di 160 centimetri.
La migliore parte dell'anno per visitare il Lago Inle è tra settembre e ottobre. La cerimonia del festival Phaung Daw U, che dura quasi tre settimane, è seguita dal festival Thadingyut dopo poco tempo.


6

Lago Inle

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amata Garden Resort 4* o sim.

Prima colazione. Escursione in barca al villaggio di Indein: si ammirerà il complesso del monastero Nyaung Ohak e la Pagoda Shwe Inn Thein situata, sulla cima di una collina e formata da uno spettacolare complesso di stupa purtroppo notevolmente danneggiati. Seconda colazione. Nel pomeriggio proseguimento della visita del lago navigando tra i villaggi su palafitte popolati dagli Intha, un’etnia che si distingue dai vicini Shan sia per cultura e per dialetto linguistico, oltre che dall’insolito sistema di pesca: gli Intha remano con le gambe pescando contemporaneamente con reti a forma di cono tese su telai di bambù. Si visiteranno la Pagoda di Phaung Daw Oo, il monastero di Ngaphae Chaung ed un laboratorio dove si potrà osservare il tradizionale lavoro di tessitura. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Lago Inle è un lago di acqua dolce situato nelle montagne dello Stato Shan in Birmania. Durante la stagione secca (in inverno) la media della profondità è di 221 centimetri, con il punto più profondo 390 centimetri, mentre durante la stagione delle piogge (in estate) l'altezza può crescere di 160 centimetri.
La migliore parte dell'anno per visitare il Lago Inle è tra settembre e ottobre. La cerimonia del festival Phaung Daw U, che dura quasi tre settimane, è seguita dal festival Thadingyut dopo poco tempo.


7

Lago Inle/Mandalay

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Mandalay Hill 4* o sim

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Mandalay, capitale dell'ultima monarchia birmana. Arrivo e visita all'antica capitale Amarapura, situata 11 km a sud di Mandalay, dove si vedranno il monastero di Mahagandayon, abitato da centinaia di monaci, le botteghe di artigianato per la lavorazione della seta ed infine il famoso Ponte di U Bein, il più lungo ponte realizzato in legno di tek. Rientro a Mandalay e visita della Pagoda di Mahamuni una delle più venerate della Birmania con la sua statua del buddha dorato. Seconda colazione. Nel pomeriggio escursione in battello a Mingun, un villaggio situato sulla riva occidentale del fiume Irrawaddy. Si vedranno la pagoda Settawya, dove si potrà ammirare l'impronta del piede di Buddha in marmo, il tempio di Pondawyapaya vicino al fiume, la pagoda incompiuta di Mingun, dove solo un enorme mucchio di mattoni è quello che resta del grandioso palazzo voluto dal Re Bodawpaya. Visita infine della Mingun Bell, la più larga campana del mondo e pesante 90 tonnellate, del villaggio di Mingun e della pagoda di Shiburne, la più esotica pagoda costruita nel 1816 dal figlio del Re Bodawpaya in memoria di una delle sue mogli. Rientro a Mandalay, cena e pernottamento

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Mandalay è la seconda città della Birmania, capoluogo della provincia omonima e porto commerciale sul fiume Irrawaddy. Fu capitale del regno birmano fino all'occupazione britannica. Oggi è sede di industrie tessili, metalmeccaniche, alimentari e del legno. 

L'abitato si estende tutt'intorno al centro storico, racchiuso da mura, dove si trovano templimonasteri, vasti parchi e il Palazzo Reale di Mandalay


8

Mandalay/Yandabo

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Yandabo Home

Prima colazione. In mattinata imbarco sul battello per una navigazione lungo il fiume Irrawaddy, con foto-stop alla bellissima collina di Sagaing, costellata da decine di pagode e monasteri. Seconda colazione lungo il percorso. Arrivo nel primo pomeriggio al villaggio rivierasco di Yandabo, una comunità rurale dedita alla fabbricazione rudimentale di vasellame di terracotta: visita del villaggio. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Yandabo è un villaggio situato sul fiume Ayeyarwady nella Birmania centrale, famoso sia per il trattato del 24 febbraio 1826 che mise fine alla prima guerra Anglo-Birmana, sia per la lavorazione della ceramica.


9

Yandabo/Bagan

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amata Garden Resort 4* o sim.

Prima colazione. In mattinata partenza in auto per Bagan. Arrivo e seconda colazione. Bagan fu la luminosa capitale del primo impero birmano tra il IX ed il XII secolo della nostra era. Qui gli imperatori edificarono migliaia di templi, pagode e monasteri, facendone il faro della civiltà birmana ed uno dei luoghi più celebri e spettacolari del sud-est asiatico, la cui vasta area archeologica è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Le caratteristiche architettoniche dei monumenti sono varie ma sono tutte accomunate dall’uso del mattone. Nel pomeriggio inizio delle visite. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città di Bagan precedentemente conosciuta come Pagan, fu la vecchia capitale e la culla della cultura di parecchi regni antichi.
La giunta militare, attualmente al potere in Birmania, ha ristrutturato le opere d'arte antiche, templi e costruzioni, non tenendo conto degli stili architettonici originali, usando materiali moderni incompatibili esteticamente ai materiali edilizi originali.
A Bagan i templi sono tutti visibili ad un unico colpo d'occhio e la grandiosità di questo panorama riporta le dimensioni dell'uomo a confrontarsi con quelle del sogno di una dinastia di sovrani. La valle dei templi di Bagan è la più grande al mondo e affascina per la sua mistica e incantata maestosità. Nel descirvere questo luogo così incredibilmente suggestivo, Tiziano Terzani scrisse che Bagan è uno di quei luoghi che “ti rende fiero di appartenere alla razza umana”. 
 


10

Bagan

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amata Garden Resort 4* o sim.

Prima colazione. Proseguimento delle visita del sito archeologico. Innumerevoli sono i templi di Bagan, le cui visite sono legate alle tempistiche della giornata. I più celebri sono la pagoda di Shwezigon, che diverrà un prototipo per tutte le successiva arte religiosa birmana; il tempio di Ananda, capolavoro d'architettura, con una pianta simile ad una croce greca; il tempio di Htilominlo, famoso per le sue sculture in gesso; la pagoda Mingala Zedi una delle ultime costruite in stile pagano da dove si potrà ammirare il fantastico tramonto sulla piana di Bagan. Pranzo in corso di visite in ritstorante locale. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città di Bagan precedentemente conosciuta come Pagan, fu la vecchia capitale e la culla della cultura di parecchi regni antichi.
La giunta militare, attualmente al potere in Birmania, ha ristrutturato le opere d'arte antiche, templi e costruzioni, non tenendo conto degli stili architettonici originali, usando materiali moderni incompatibili esteticamente ai materiali edilizi originali.
A Bagan i templi sono tutti visibili ad un unico colpo d'occhio e la grandiosità di questo panorama riporta le dimensioni dell'uomo a confrontarsi con quelle del sogno di una dinastia di sovrani. La valle dei templi di Bagan è la più grande al mondo e affascina per la sua mistica e incantata maestosità. Nel descirvere questo luogo così incredibilmente suggestivo, Tiziano Terzani scrisse che Bagan è uno di quei luoghi che “ti rende fiero di appartenere alla razza umana”. 
 


11

Bagan/Yangon/Roccia d'Oro

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Golden Rock o sim.

Prima colazione. In mattinata partenza con il volo di rientro a Yangon. Arrivo e proseguimento per Kyaikhtiyo, circa 160 km. da Yangon. Seconda colazione lungo il tragitto. Arrivo e, a bordo di camion, proseguimento fino all’hotel. Sistemazione ed inizio dell’escursione fino alla pagoda alta 5 metri e mezzo, che si trova in cima alla “Golden Rock” un enorme masso che, secondo la leggenda, si mantiene in equilibrio sull’orlo di un dirupo grazie ad un capello del Buddha, posto in un punto preciso del masso. Al termine della visita rientro in hotel. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Golden Rock è uno dei luoghi più sacri del Myanmar: ogni anno nella stagione secca, migliaia di pellegrini si arrampicano in cima per fare offerte e ingraziarsi Buddha e altri spiriti, retaggio della passata religione animista.
È un luogo magico dove si respira un’atmosfera mistica, soprattutto al tramonto e all’alba.  
In cima ad una montagna vi è un grande masso dorato sulla cui sommità è stato costruito un piccolo stupa alto circa sette metri: secondo la leggenda il masso si tiene in equilibro grazie a un capello del Buddha.


12

Roccia d'Oro/Yangon

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Sule Shangri-La 4* o sim

Prima colazione. In mattinata partenza alla volta di Yangon. Lungo il tragitto sosta all’antica capitale dei Mon, Bago (Pegu): visita alla famosa pagoda Shwemawdaw, una tra le più belle della Birmania e la Kyeik Pun pagoda, dove si potrà ammirare le immagini di quattro grandi Buddha. Seconda colazione. Arrivo a Yangon e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Bago, anche detta Pegu, è una delle maggiori città della Birmania.
Nel 1364 divenne la capitale di uno dei tanti stati birmani della storia, che successe al governo tartaro nella regione.
La leggenda in cui si perde la fondazione di questo luogo è molto suggesiva: narra che due principi fratelli, dopo aver visto un cigno maschio che sorreggeva la sua compagna su una piccola isola in mezzo all'acqua, decisero di fondare qui la propria città.


13

Yangon/Bangkok

Prima colazione. Inizio delle visita con la Pagoda Shwedagon, vero cuore spirituale del Paese, costruito dai Mon in un periodo compreso tra il VI e X sec. Seconda colazione. Nel pomeriggio si prosegue con la visita del Buddha sdraiato alla Pagoda di Chaukhtatgyi, la Sule Pagoda ed il grande mercato Bogyoke. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Bangkok.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Bangkok, capitale e maggiore città della Thailandia, sorge lungo il fiume Chao Phraya. La città ha vissuto uno degli sviluppi industriali più repentini al mondo e, attualmente, è senza dubbio una delle città economicamente più dinamiche di tutto il Sud-est asiatico. Lo splendore della città esprime il suo massimo potenziale nello sfarzoso Grand Palace e nel Wat Phra Kaeo. Da vedere anche la tipica chinatown, caratterizzata dal Mercato dei Ladri, in cui si può gustare una gustosa moltitudine di cibi di strada. Il fascino della città risiede anche nei venditori ambulanti che accendono, di mattina presto, la carbonella per la griglia e i monaci in vesti color zafferano che fanno la questua. 


14

Bangkok/Italia

Partenza con il volo intercontinentale per l'Italia. Pasti e pernottamento a bordo. Arrivo in mattinata e fine dei servizi.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare