DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Birmania e Cambogia

Durata 12 giorni, 9 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 2546
  • Mistral Tour

Esclusiva Mistral Tour

Descrizione del tour

Itinerario di grande suggestione, che unisce le più belle località della Birmania ad Angkor, il più affascinante sito archeologico di tutto il sud est asiatico.

Luoghi visitati

Yangon, Bagan, Mandalay, Lago Inle, Siem Reap

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Bangkok

Partenza con il volo intercontinentale Thai Airways. Pasti e pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Partenza dall'Italia.


2

Bangkok/Yangon

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Sule Shangri-La 4* o sim

Arrivo e proseguimento per Yangon. Dopo le formalità per l’ingresso ed il ritiro dei bagagli, incontro con la guida e trasferimento in hotel (le camere saranno disponibili a partire dalle ore 14,00). Si inizia con un giro nella zona coloniale, in particolare con i quartieri di Little India e Chinatown. Seconda colazione. Nel pomeriggio visita alla straordinaria Pagoda Shwedagon, vero cuore spirituale del Paese, costruito dai Mon in un periodo compreso tra il VI e X sec. Sulla pagoda Shwedagon sono sorte molte leggende, secondo la tradizione, il monumento originale fu costruito quando era ancora in vita il Buddha stesso. Cena e pernottamento. NOTA BENE: le visite descritte in questa giornata sono fattibili ESCLUSIVAMENTE per coloro che arrivano a Yangon nella mattinata. Per gli altri clienti in arrivo con diversi operativi, le visite classiche della città e la Pagoda Shwedagon verranno effettuate l'ultimo giorno prima della partenza per l'Italia.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La Pagoda Shwedagon è uno stupa dorato alto novantotto metri: grazie alla sua posizione sulla collina di Singuttara (a Rangoon, a ovest del lago reale) domina il profilo della città. 
Si tratta della pagoda buddista più sacra per i birmani: qui sono conservate le reliquie dei quattro Buddha, ovvero il sostegno di Kakusandha, il filtro d'acqua di Konagamana, un pezzo dell'abito di Kassapa e otto capelli di Gautama, il Buddha storico.


3

Yangon/Bagan

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amata Garden Resort 4* o sim.

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Bagan, luminosa capitale del primo impero birmano tra il IX ed il XII secolo della nostra era. Qui gli imperatori edificarono migliaia di templi, pagode e monasteri, facendone il faro della civiltà birmana ed uno dei luoghi più celebri e spettacolari del sud-est asiatico, la cui vasta area archeologica è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Le caratteristiche architettoniche dei monumenti sono varie ma sono tutte accomunate dall’uso del mattone. I più celebri sono la pagoda di Shwezigon, che diverrà un prototipo per tutte le successiva arte religiosa birmana; il tempio di Ananda, capolavoro d'architettura, con una pianta simile ad una croce greca; il tempio di Htilominlo, famoso per le sue sculture in gesso. Pranzo in ristorante. Finite le visite, un drink di benvenuto introdurrà una cena tipica, a lume di candela, in un villaggio non lontano dai templi, con musica dal vivo per completare la serata. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Tempio di Ananda fu edificato nella zona di Bagan per ordine del re Kyanzittha e la sua costruzione ebbe inizio nel 1091 e durò diversi anni.
Il nome del tempio indica che questo è dedicato ad Ananda, cugino e discepolo del Buddha.
Lo stile architettonico risente molto dell'influsso indiano e molte strutture ricordano molto i templi induisti. Diverse parti del tempio, soprattutto le cupole, sono ricoperte di lamine dorate. La sua forma è simile a quella di una croce, verso la cima sono presenti diverse terrazze e il tempio sfocia in una pagoda finale, anch'essa ricoperta di lamina dorata. Lungo i lati delle terrazze e della base del tempio sono dipinte scene del Jakata, un racconto popolare.


4

Bagan/Mandalay

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Eastern Palace 4* o sim.

Prima colazione. In mattinata si prosegue con la visita dei templi situati nella zona sud-est della città, tra cui il Nanamanya, il Thambula ed il Lemyethna, conosciuti per le pitture murali di carattere mahayana. Visita ad una bottega per la lavorazione tradizionale delle lacche e seconda colazione. Nel pomeriggio partenza in bus per Mandalay, capitale dell'ultima monarchia birmana. Prima del tramonto si giunge al monastero di Shwe Kyin: qui, in un’atmosfera mistica e densa di spiritualità, i giovani monaci si mettono in fila per la preghiera della sera. Al termine della cerimonia trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Seynnyet Nyma e Seynnyet Ama Paya vuol dire "La pagoda delle sorelle Seinnyet": Nyma significa sorella minore e Ama vuol dire invece sorella maggiore. Questo stupa e questo santuario si trovano fianco a fianco e sono tradizionalmente attribuiti alla regina Seinnyet nell'XI secolo, anche se l'architettura indica chiaramente un periodo due secoli dopo. Per questo motivo, molti studiosi attribuiscono quest'opera al principe di nome Sein Nyet che visse e divenne un monaco durante il regno di Alaung Sithu (1112-1167).
Seynnyet Ama ha una forma squadrata con quattro entrate e quattro portici esterni, Seynnyet Nyma ha agli angoli delle terrazze fatte con piccoli stupe e sul secondo terrazzo ogni piccolo stupa è retto da un leone.


5

Mandalay

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Eastern Palace 4* o sim.

Prima colazione. Escursione in battello a Mingun, un villaggio situato sulla riva occidentale del fiume Irrawaddy. Si vedranno la pagoda Settawya, dove si potrà ammirare l'impronta del piede di Buddha in marmo, il tempio di Pondawyapaya vicino al fiume, la pagoda incompiuta di Mingun, dove solo un enorme mucchio di mattoni è quello che resta del grandioso palazzo voluto dal Re Bodawpaya. Visita infine della Mingun Bell, la più larga campana del mondo e pesante 90 tonnellate, del villaggio di Mingun e della pagoda di Shiburne, la più esotica pagoda costruita nel 1816 dal figlio del Re Bodawpaya in memoria di una delle sue mogli. Seconda colazione. Rientro a Mandalay e visita del monastero in tek di Shwenandaw. Si prosegue con la visita all'antica capitale Amarapura, situata 11 km a sud di Mandalay, dove si vedranno il monastero di Mahagandayon, abitato da centinaia di monaci, le botteghe di artigianato per la lavorazione della seta ed infine il famoso Ponte di U Bein, il più lungo ponte realizzato in legno di tek. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Amarapura, antica capita di Myanmar, è ora una città di Mandalay.
Qui è situato il famoso ponte di U-Bein, che attraversa il lago Taungthaman e porta alla pagoda di Kyauktawu.
Importanti sia il monastero di Bagaya (oggi sede di un museo), sia quello di Mahagandayon, il più grande del Paese che può ospitare fino a mille monaci.


6

Mandalay/Lago Inle

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amata Garden Resort o sim.

Prima colazione. Partenza con il volo per Heho, nello stato dello Shan, confinante con la Cina e famoso per i suoi scenari naturali. Arrivo e proseguimento per il Lago Inle, bellissimo per il suo paesaggio e unico con i suoi percorsi. Il lago si trova a circa 900 metri sul livello del mare ed è un’oasi circondata dall’altopiano meridionale dello Shan. Arrivo ed escursione in battello al villaggio di Indein: si ammirerà il complesso del monastero Nyaung Ohak e la Pagoda Shwe Inn Thein situata, sulla cima di una collina e formata da uno spettacolare complesso di stupa purtroppo notevolmente danneggiati. Seconda colazione. Nel pomeriggio rientro in hotel. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Indein è un piccolo villaggio di pagode indiane situato sulla sponda occidentale del Lago Inle: può essere raggiunto solo in barca lungo l'Inn Thein nelle stagioni delle piogge, ovvero quando l'acqua è abbastanza alta da rendere il torrente navigabile. Il complesso di Indein è formato dal monastero Nyaung Ohak e dala Pagoda Shwe Inn Thein, situata sulla cima di una collina. Questo spettacolare complesso è purtroppo notevolmente danneggiato ma sicuramente pieno di fascino.


7

Inle

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Amata Garden Resort o sim.

Prima colazione. Continuazione della visita del lago. Molti sono i villaggi su palafitte popolati dagli Intha, un’etnia che si distingue dai vicini Shan sia per cultura e per dialetto linguistico, oltre che dall’insolito sistema di pesca: gli Intha remano con le gambe pescando contemporaneamente con reti a forma di cono tese su telai di bambù. Si visiteranno la Pagoda di Phaung Daw Oo, il monastero di Ngaphae Chaung ed un laboratorio dove si potrà osservare il tradizionale lavoro di tessitura. Seconda colazione. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La pagoda di Phaung Daw Oo è situata sul lago Inle e racchiude cinque piccole e preziose statue del Buddha.
La festa della pagoda si tiene ogni anno nel mese di ottobre con grandi fasti. Durante i festeggiamenti quattro delle cinque statue vengono portate lungo le rive del lago su una preziosa chiatta finemente decorata, la quale si ferma in ogni villaggio per permettere agli abitanti di rendere omaggio alle statue. Durante l’ostensione vengono organizzate regate ed eventi musicali e regna un’atmosfera di festa e divertimento.


8

Inle/Yangon/Bangkok

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Novotel Bangkok Suvarnabhuni Airport

Prima colazione. In mattinata rientro con il volo a Yangon. Arrivo e visita del Buddha sdraiato alla Pagoda di Chaukhtatgyi, la Sule Pagoda ed il mercato di Bogyoke. NOTA BENE: per chi non ha potuto farlo il giorno d'arrivo, visita della Pagoda Shwedagon al posto del mercato. Seconda colazione. Nel pomeriggio partenza con il volo per Bangkok. Arrivo e trasferimento libero in hotel (zona aeroporto, quindi raggiungibile a piedi in pochi minuti o con la navetta fornita dall'hotel stesso). Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Wat Arun è un complesso di costruzioni religiose che fungono da tempio buddhista a Bangkok. Situato nel distretto di Bangkok Yai, sulla riva destra del fiume Chao Phraya, è chiamato anche "Tempio dell'alba" per via dei meravigliosi effetti cromatici che si verificano alle prime luci dell'alba. La sua struttura è stata realizzara per essere vista dall'altro lato del fiume: la sua scala e la sua imponente bellezza sono completamente apprezzabili solamente da lontano.


9

Bangkok/Siem Reap

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Le Meridien o sim.

Prima colazione. In mattinata partenza con il volo per Siem Reap. Arrivo e trasferimento in hotel. Inizio delle visite: Angkor Thom, l’ultima capitale fortificata del regno khmer ed il Bayon, enorme tempio buddista adornato da una profusione di 1200 metri di bassorilievi e 54 torri con enormi facce di pietra. Si prosegue con il Ta Prohm, eretto nel 1186 e circondato da una cinta esterna lunga 1 km e larga 600 mt. con porte d’accesso dominate da torri con i volti del Buddha. Seconda colazione. La giornata termina con la visita del Banteay Kdey, chiamato “la cittadella delle celle” e dedicato al Buddha Lokesvara. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Ta Prohm fu costruito al culmine dell'Impero Khmer da Jayavarman VII come monastero buddista e centro di apprendimento. Ha una struttura Khmer tradizionale composta da una serie di recinti gradualmente più piccoli.

Mentre Ta Prohm giaceva dimenticato e trascurato dagli uomini, la giungla cambogiana non perse tempo a divorarla. Il cotone di seta e gli alberi di fico strangolatore hanno messo radici nelle pietre smosse del tempio. Le loro radici si snodano attraverso la struttura, creando una sorprendente fusione di natura e architettura.

Un altro contributo alla crescente popolarità di Ta Prohm è stata l'inclusione nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO nel 1992.


10

Siem Reap

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Le Meridien o sim.

Prima colazione. Intera giornata di visite della zona archeologica: il Prasat Kravan, il Srah Srang, la piscina delle abluzioni del XII secolo, imponente bacino di 700 x 300 metri; si prosegue con la visita del Pre Rup ed il Mebon, tempio indù costruito su un’isoletta al centro del bacino del Baray orientale. Il Neak Poan, tempio buddista dei “Naga intrecciati” della fine del XII secolo, con una grande piscina centrale e 4 piscine più piccole sui lati. Il Prea Kan, o tempio della spada sacra, della fine del XII secolo, di culto indù. Seconda colazione. Nel pomeriggio visita dell’Angkor Wat, sicuramente il tempio più bello e più conosciuto (superficie 1.950.000 mq - muro interno 1300 metri x 800): con le sue altissime torri e stupendi bassorilievi è considerato uno dei monumenti più belli del mondo. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Angkor Wat è un enorme complesso di templi buddisti situato nel nord della Cambogia. Fu originariamente costruito nella prima metà del XII secolo come tempio indù.

Distribuito su oltre 400 acri, si dice che Angkor Wat sia il più grande monumento religioso del mondo. Il suo nome, che si traduce in "città tempio" nella lingua Khmer della regione, fa riferimento al fatto che fu costruito dall'imperatore Suryavarman II, che governò la regione dal 1113 al 1150, come tempio statale e centro politico del suo impero.


11

Siem Reap/Bangkok

Prima colazione. In mattinata escursione al Tonlesap. Si percorre la strada che conduce fino alle rive del Grande lago, dove sono ormeggiate decine e decine di barche che ospitano le case galleggianti del villaggio dei pescatori che qui hanno le loro abitazioni, le scuole e i negozi, tutti costruiti su barconi e piattaforme galleggianti che si alzano e abbassano seguendo il regolare ritmo delle piene del lago. Nel tardo pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per Bangkok.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Una piccola meraviglia naturale del mondo è il lago Tonle Sap, unico per la sua ampiezza, che varia a seconda delle stagioni e delle piogge monsoniche, e per il fatto che le sue acque sono tra le più pescose al mondo.

Sulle sue rive viene offerto uno spaccato della dura vita quotidiana di agricoltori e pescatori che lì vivono. Questa esistenza dura da secoli praticamente immutata, nello splendore di una natura rigogliosa.

Tipico è il villaggio galleggiante di pescatori Chong Kneas, dalle tipiche costruzioni in legno, posto nei pressi della sponda meridionale del lago Tonlé Sap.

Vi vivono circa diecimila persone (quasi totalmente di origine vietnamita) e case, scuole, bar e ristoranti poggiano le loro fondamenta su delle barche.


12

Bangkok/Italia

Partenza con il volo intercontinentale per l’Italia. Pernottamento a bordo. Arrivo in mattinata.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L’aeroporto internazionale di Phom Penh è l'aeroporto più trafficato e più grande della Cambogia e, si trova a circa 10 km dal centro della città. In media ci vogliono da 30 minuti a 1 ora di macchina, a seconda della scelta del trasporto e del traffico.

L’aeroporto conta con tutti i tipi di servizi internazionali, e come trasporto da/per il centro città si pul scegliere tra il servizio di autobus, servizio di treno da/per la stazione centrale, servizi di tuk-tuk e di taxi.

Per ulteriori informazioni: https://pnh.cambodia-airports.aero/


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare