DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Bhutan e Nepal: il Paese della felicità 20/21

Durata 13 giorni, 11 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 4050
  • Mistral Tour
  • QExperience
  • QSelect

Esclusiva Mistral Tour

Descrizione del tour

Un viaggio nel cuore del buddismo tantrico, immersi in una pace senza tempo. Kathmandu e le città storiche della sua valle, ritornate all’antico splendore ed oggi più che mai visitabili ed il Bhutan, un Paese rimasto incontaminato, attraverso valli verdissime, villaggi e monasteri remoti. L’alloggio in Bhutan è negli hotel tradizionali. I migliori tra i tradizionali sono la categoria A, pur sempre 3*.

BHUTAN - caratteristiche
- altitudine. Tutte le località si situano ad un’altitudine massima di 3000 con punte di 3500 metri sul livello del mare. Tuttavia il vostro viaggio si svolgerà prevalentemente ad un’altitudine tra i 2.000 ed i 2.500 m slm. Tra tutte le zone himalayane, questa è quella meno alta.
- clima. Il Bhutan è consigliato specialmente nel periodo in cui non imperversa il monsone, cioè nei mesi di marzo - giugno e poi settembre - novembre. Anche a luglio e agosto si può visitare il Paese, ma potreste incontrare pioggia a volte battente. Il Bhutan è l’unico Paese himalayano di alta montagna visitabile anche in inverno, proprio perché l’altitudine è minore. Con la neve ha un discreto fascino.
- stato delle strade. Lo stato delle strade è buono ma è un continuo susseguirsi di curve. Difficile trovare un rettilineo che duri più di 100 metri! Ciò comporta che alle volte un trasferimento di soli 100 km significhi anche 4/5 ore di viaggio. In Bhutan c’è una sola strada, per cui alle volte per passare da una località all’altra si ripassa per le stesse strade, per le stesse curve!
- alberghi. In Bhutan ad oggi c'è una scelta più ampia che in passato, quando esistevano solo hotel standard e di lusso. Ora vi sono anche hotel di categoria intermedia, 4 o 5 stelle, ma la differenza di prezzo rispetto agli hotel standard è ancora alta. Tra gli hotel standard, quelli tradizionali, scegliamo la categoria A, la migliore. Si tratta comunque di piccoli hotel di montagna paragonabili a 3*.
- templi. Il sancta sanctorum (sala principale all’interno) dei templi non è visitabile per i non buddisti se non durante i festival dedicati specificatamente al tempio in questione.
- tassa governativa. il governo del Bhutan applica una tassa fissa per ogni giorno di permanenza in Bhutan che è elevata, è questo e non il livello dei servizi (vedi alberghi) a rendere alto il costo del viaggio.
- guide. le guide in Bhutan parlano esclusivamente inglese. Solo nei viaggi di gruppo alla guida bhutanese viene affiancata una guida parlante italiano dall’India.
- voli interni. I voli da e per il Bhutan non partono tutti i giorni. L’itinerario deve essere sempre studiato con date di partenza e rientro esatte alla mano.

Luoghi visitati

Aeroporto, Kathmandu, Paro, Thimphu, Punakha, Bumthang

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Kathmandu

Partenza dall’Italia con volo per Kathmandu, con cambio aeromobile. Pasti, pernottamento a bordo.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


2

Kathmandu

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Soaltee 5* / Radisson Come da programma

Mezza pensione con prima colazione a bordo. Arrivo a Kathmandu in mattinata. All’arrivo in aeroporto, ottenimento del visto. Trasferimento in hotel. Sistemazione nella camera riservata (che sarà disponibile dalle ore 12.00). Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita del gigantesco stupa di Bodnath, con il vivace mondo buddista che lo circonda. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Boudhanath si trova a 7 km a nord-est di Kathmandu e ospita uno dei più grandi stupa buddisti del mondo, costruito durante il V secolo d.C.

Per secoli Boudhanath è stata un importante luogo di pellegrinaggio e meditazione per buddisti tibetani e nepalesi locali. Si trova su quella che era una delle principali rotte commerciali tra Nepal e Tibet.

Nel 1979, Boudha è diventata patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Il grande stupa di Boudhanath è il punto focale del distretto. Ci sono almeno 29 Gompa tibetani (monasteri) intorno a Boudhanath. La cultura è molto himalayana con una forte presenza di tibetani e sherpa.

Oltre al grande Stupa e ai numerosi monasteri, si consiglia una visita al Museo Taragaon e alla Galleria    Bodhisattva.


3

Kathmandu/Paro

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Mandala 3* / Tashi Namgay o similare Come da programma

Mezza pensione. Volo per Paro (2.250 m). Nel pomeriggio, visita del Paro Dzong, imponente struttura situata sul crinale di un’altura e del Ta Dzong, che lo sovrasta, struttura circolare un tempo torre di avvistamento ed oggi Museo nazionale. Cena. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città di Paro Dzong si trova ad est del monte Jhomolhari, la montagna sacra per i bhutanesi ed è il capoluogo del distretto di Paro.

Paro sembra uscita da un mondo fiabesco viste le sue coloratissime e linde case ed inoltre, vi si trovano i più grandi e spettacolari dzong del regno, simbolo dell'architettura bhutanese.

Ci sono oltre 155 templi e monasteri nella zona, alcuni risalenti al XIV secolo.

Nella regione si trova anche il primo e unico aeroporto internazionale del paese.

La regione contiene uno dei punti di riferimento più iconici del Bhutan, il monastero di Taktsang, il Tiger’s Nest. Questo tempio maestoso è stato costruito su una scogliera a strapiombo, sopra foreste di querce e rododendri.

Il museo nazionale, Ta Dzong, si trova anche a Paro. Un'antica torre di guardia che espone centinaia di antichi manufatti e opere d'arte bhutanesi tra cui costumi tradizionali, armature, armi e strumenti artigianali per la vita quotidiana.

 

 


4

Paro/Thimpu

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Kisa 3* / Wangchuk o similare Come da programma

Pensione completa. Trekking fino al monastero di Taktsang (3.120 m), chiamato anche “il nido della tigre”. Il monastero è uno dei luoghi di pellegrinaggio più venerati del mondo himalayano. Proseguimento nel pomeriggio per Thimpu (2.320 m) con sosta fotografica lungo il tragitto al tempio Tschogang Lhakhang. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Taktsang Lhakhang è il punto di riferimento e il sito religioso più iconico del Bhutan. Il nome Taktsang si traduce in "Il Nido della Tigre".

Questo tempio è uno dei luoghi più sacri del regno e si aggrappa incredibilmente a una scogliera a strapiombo a 900 metri sopra la valle di Paro.

Fu costruito per la prima volta nel 1692 in una grotta dove Guru Rimpoche meditò nel VII secolo d.C. La leggenda afferma che Guru Rimpoche volò sul sito in cima a una tigre e meditò nella grotta per 3 anni, 3 mesi, 3 giorni e 3 ore al fine di sottomettere i demoni malvagi che risiedono al suo interno.

Da allora la grotta è considerata un luogo sacro e molti santi famosi hanno viaggiato per meditare in essa.

 

 


5

Thimpu

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Kisa 3* / Wangchuk o similare Come da programma

Pensione completa. Intera giornata di visite: il Memorial Chorten, la grande statua del Buddha che domina dall’alto la città e la Scuola delle arti tradizionali. Nel pomeriggio, visita all’antico tempio Changgangkha ed all’imponente Trashi Chhoe Dzong, sede fino ai tempi recenti del governo centrale. Infine visita allo zoo che ospita il raro “takin”, animale nazionale e all’Ufficio postale. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il National Memorial Chorten è stato costruito in memoria del Terzo Druk Gyalpo ed è dedicato alla pace nel mondo. Il chorten è una grande struttura bianca coronata da una guglia dorata.

Si trova vicino al centro della città di Thimphu ed è uno dei suoi monumenti più rappresentativi.

I visitatori troveranno anziani bhutanesi che girano intorno al Chorten per tutto il giorno.

Chorten significa letteralmente "Sede della fede" e i buddisti spesso chiamano tali monumenti "Mente di Buddha".

Il Chorten è uno straordinario esempio di architettura e opere d'arte buddiste con i suoi splendidi dipinti e le sculture intricate.

 


6

Thimpu/Punakha

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Dragon Nest 3* / Punatsangchhu cottages o similare Come da programma

Pensione completa. Trasferimento a Punakha con sosta lungo il tragitto per la visita al Semthiokha Dzong. Per arrivare a Punakha si attraversa il passo Dochu – La (3570 m), dal quale nelle giornate di bel tempo si gode una magnifica vista sulle cime dei 7.000 ed oltre del Bhutan. Pomeriggio visita del Punakha Dzong, il più scenografico del Paese, situato alla confluenza dei due fiumi Pochu e Mochu. Piacevole passeggiata attraverso il “villaggio della fertilità” ed i terrazzamenti coltivati a risaie, fino al piccolo tempio Chhimi Lhakhang. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Punakha è il centro amministrativo del distretto di Punakha, uno dei 20 distretti del Bhutan.

Fondata da Shabdrung Ngawang Namgyal nel XVII secolo, è stata capitale del Bhutan e sede del potere politico fino al 1955, quando la capitale è stata spostata a Thimphu.

Lo dzong di Punhaka, costruito tra il 1637 e il 1638, è la residenza invernale del Bhutan's Central Monk Body. L'edificio, di dimensioni maestose, si trova alla confluenza dei fiumi Pho Chhu e Mo Chhu, e per questa ragione è stato più volte danneggiato dalle alluvioni.


7

Punakha/Trongsa/Bumthang

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Ugyengling 3* / Rinchenling o similare Come da programma

Pensione completa. Trasferimento a Bumthang con sosta per la visita di Trongsa. Lo Dzong di Trongsa si vede già 20 chilometri prima di raggiungerlo, in fondo alla valle. E’ il più impressionante Dzong del Bhutan. Proseguimento per Bumthang. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città di Trongsa si trova quasi al centro del Bhutan nell'omonima valle ed era sede della famiglia reale Wangchuck prima che Thimphu divenisse capitale del paese.

Il panorama della città è dominato dall'imponente Dzong Trongsa che appare come una fortezza inespugnabile. Fu costruita, a vari livelli, su una collina è può essere vista da ogni angolo della città.

Trongsa vanta anche un museo impressionante. La torre di guardia di Trongsa è stata trasformata in un museo dedicato alla dinastia Wangchuck ed è un buon posto per conoscere la storia del regno.


8

Bumthang - valle di Jakar

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Ugyengling 3* / Rinchenling o similare Come da programma

Pensione completa. Oggi si visiteranno Il Kuriey Lhakhang, , il tempio dove vengono portati i re del Bhutan per i riti di cremazione e lo Jambay Lhakhang che risale alle origini del buddismo in Bhutan. Passeggiata fino a Tamshing, dove è esposta la pesante cotta di maglia di Pemalingpa. Nel pomeriggio, visita di Membratsho, dello Jakar Dzong, detto lo Dzong dell’uccello bianco e del Thangbi Lhakhang. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Questa regione che si estende da 2.600-4.500 m è il cuore religioso della nazione e ospita alcuni dei suoi più antichi templi e monasteri buddisti. I racconti di Guru Padmasambhava e dei terton ("scopritori di tesori religiosi") persistono ancora in questa regione sacra.

Bumthang Dzongkhag consiste di quattro valli principali, Ura, Chumey, Tang e Choekhor.

Choekhor è il più grande dei quattro ed è ampiamente considerato come "Valle di Bumthang". Le valli sono ampie e dolci scavate dagli antichi ghiacciai.

Le ampie e panoramiche vallate attirano ogni anno un gran numero di turisti.


9

Bumthang/Punakha

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Dragon Nest 3* / Punatsangchhu cottages o similare Come da programma

Pensione completa. Lungo trasferimento a Punakha, con pranzo lungo il tragitto. Sosta ad un centro di tessitura tradizionale a Chhume. Suggeriamo di partire presto. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Punakha Dzongkhag è stata indissolubilmente legata a occasioni importanti nella storia del Bhutanese. È stata capitale del paese dal 1637 al 1907 e la prima assemblea nazionale è stata ospitata qui nel 1953. Punakha Dzong non è solo il secondo dzong più antico e il secondo più grande, ma ha anche una delle strutture più maestose del paese.

Punakha Dzong è stata costruita alla confluenza di due grandi fiumi in Bhutan, il Pho Chhu e il Mo Chhu, che convergono in questa valle. È uno spettacolo particolarmente bello nelle giornate di sole con la luce del sole che si riflette sull'acqua sulle sue pareti imbiancate.

Oltre alla sua bellezza strutturale, Punakha Dzong è degno di nota per contenere i resti conservati di Zhabdrung Ngawang Namgyal, l'unificatore del Bhutan, nonché una sacra reliquia nota come Ranjung Karsapani.


10

Punakha/Paro

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Mandala 3* / Tashi Namgay o similare Come da programma

Pensione completa. In mattinata Trasferimento a Paro riattraversando il passo Dochu – La. Nel pomeriggio, visita dell’antico tempio Kyichu Lhakhang e passeggiata per la deliziosa cittadina dalle case tradizionali. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La città di Paro Dzong si trova ad est del monte Jhomolhari, la montagna sacra per i bhutanesi ed è il capoluogo del distretto di Paro.

Paro sembra uscita da un mondo fiabesco viste le sue coloratissime e linde case ed inoltre, vi si trovano i più grandi e spettacolari dzong del regno, simbolo dell'architettura bhutanese.

Ci sono oltre 155 templi e monasteri nella zona, alcuni risalenti al XIV secolo.

Nella regione si trova anche il primo e unico aeroporto internazionale del paese.

La regione contiene uno dei punti di riferimento più iconici del Bhutan, il monastero di Taktsang, il Tiger’s Nest. Questo tempio maestoso è stato costruito su una scogliera a strapiombo, sopra foreste di querce e rododendri.

Il museo nazionale, Ta Dzong, si trova anche a Paro. Un'antica torre di guardia che espone centinaia di antichi manufatti e opere d'arte bhutanesi tra cui costumi tradizionali, armature, armi e strumenti artigianali per la vita quotidiana.

 

 


11

Paro/Kathmandu

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Soaltee / Radisson 5* Come da programma

Mezza pensione. Trasferimento in aeroporto. Volo per Kathmandu. Nel pomeriggio, visita di Pashupatinath, la “Benares del Nepal” e alla magnifica citta’ medioevale di Bhadgaon, protetta dall'Unesco. Passeggiata attraverso i vicoletti per ammirare i raffinati intarsi nel legno che decorano le case e gli antichi templi a pagoda. Pranzo libero. Cena speciale nepalese con danze in ristorante. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Bhaktapur, anche conosciuta come Bhadgaon o Khwopa, è un'antica città newari situata nella parte est della valle di Kathmandu.

Fondata nel XII secolo da re Ananda Deva Malla, divenne capitale del regno Malla, e fu costruita a forma di triangolo ai cui estremi sorgevano tre templi dedicati al dio Ganesh, protettore della città.

A partire dal secolo XVI, Bhaktapur dominò politicamente ed economicamente il Nepal e fu un importante centro di transito carovaniero sulla rotta tra India e Tibet, e in questo periodo fiorì quindi anche come centro commerciale.

Oggi è un sito archeologico Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, tra i più visitati del Nepal, famoso soprattutto per la sua piazza.

Bhaktapur offre numerose attrazioni da visitare, tra cui vari templi, la Galleria Nazionale d’Arte, la Piazza della Ceramica, edifici storici come il Golden Gate e la Piazza di Khalna Tole.


12

Kathmandu

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Soaltee / Radisson 5* Come da programma

Mezza pensione. Mattino salita allo stupa di Swayambhunath, opera risalente a circa 2.500 anni fa, situato in cima ad una collina che offre una spettacolare vista della valle di Kathmandu e visita del centro storico della città, che fu capitale e sede del governo sotto varie dinastie, con la Durbar Square e la casa della “dea bambina”. Nel primo pomeriggio, visita di Patan, antica capitale del Regno. Trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo di rientro in Italia. Pasti, pernottamento a bordo. (per chi partisse più tardi nella notte o al mattino successivo, la camera è a disposizione per l'intera notte)

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Swayambhunath è un antico complesso religioso situato in cima a una collina nella valle di Kathmandu, ed è anche noto come il tempio delle scimmie siccome ci sono santi raffiguranti questi animali.

Il complesso è costituito dallo stupa Swayambhunat, da una serie di santuari e templi, alcuni risalenti al periodo Licchavi.

Da non perdere: L'enorme "fulmine" del Vajra placcato in oro e incastonato nel lato est dello stupa, la Statua del Buddha sul lato ovest di Swayambhu, il Buddha dormiente, il monastero di Dewa Dharma, noto per un'icona in bronzo di Buddha e dipinti tradizionali tibetani, il tempio dedicato a Harati, la dea di tutti i bambini.


13

Kathmandu/Italia

Categoria Sistemazione Trattamento
Mix Come da programma

Arrivo in Italia in mattinata e fine dei nostri servizi.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare