DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Ayers Rock

Durata 3 giorni, 2 notti
Natura
QUOTE A PARTIRE DA: 700
  • Discover Australia

Descrizione del tour

Ayers Rock Classic cattura l'essenza di Uluru. Sono previste le 2 escursioni più belle e importanti: alba ai Monti Olgas con colazione nel bush ( moka e biscotti) dove è previsto un leggero trekking nelle gole di Kata Tjuta, e
una camminata alla base di Ayers Rock per un'introduzione alla conoscenza della cultura aborigena e durante il tramonto calice di vino e stuzzichini. A completare l'esperienza di Ayers Rock, una suggestiva cena nel deserto sotto le stelle con bevande incluse.

Luoghi visitati

Ayers Rock, Uluru, Uluru Ayers Rock

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

AYERS ROCK: cena sotto le stelle

Si parte 45 minuti prima del tramonto nei dintorni di Uluru per un aperitivo. Avrete una vista spettacolare sul grande monolito la cui roccia arenaria, grazie ai riflessi del sole, lo rendono di color rosso “fuoco”. A seguire un informale cena a buffet & barbecue (tavoli da 10 posti), incluse bevande e vini australiani. Ad accompagnarvi durante la cena, le infinite luci della volta stellata e il suono magico del didgeridoo (strumento a fiato aborigeno ricavato dall’eucalipto) le cui vibrazioni riecheggiano nel deserto. Durante la cena un esperto (in lingua inglese) illustrerà i segreti delle costellazioni e della via lattea. A disposizione telescopi per ammirare pianeti e stelle. Per meglio apprezzare la serata consigliamo un abbigliamento caldo e pantaloni lunghi

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

ayers rock


2

AYERS ROCK: alba ai Monti Olgas, tramonto Uluru

Partenza 90 minuti prima dell'alba. Ingresso al Parco Nazionale di Uluru-Kata Tjuta dove sarà offerta una ristoratrice e calda tazza di tè o caffé mentre sorge l’alba su Uluru: il monolite, che si erge a 335m sopra il deserto circostante con una circonferenza di 9 km, all'alba e durante il tramonto viene irradiato dai fasci di luce del solo creando quell'effetto unico al mondo di "rosso fuoco. Ogni fessura, fenditura, rientranza, protuberanza e striatura della sua superficie aveva un significato per gli Aborigeni. La macchia d'umidità su un lato era il sangue del popolo del Serpente velenoso, vinto in una famosa battaglia del Tempo dei Sogni. I fori di un masso erano gli occhi di un nemico morto da tempo; la sporgenza su un altro era il naso di un antenato, ora addormentato. E ogni caverna alla base della roccia svolgeva una precisa funzione nei rituali degli Aborigeni. Per meglio apprezzare questa escursione consigliamo per le prime ore del mattino, pantaloni lunghi ed un abbigliamento caldo. Una volta sorto il sole si prosegue per i “Monti Olgas” (Kata Tjuta, che per gli aborigeni significa “molte teste”): 28 cupole tondeggianti di arenaria rossa che sembrano degli immensi pagliai. Si ritiene che questo sito fosse un immenso letto di roccia sedimentaria modellato nell'attuale struttura, nel corso di milioni di anni, da continue erosioni causate da tempeste di sabbia e agenti atmosferici. Un trekking leggero lungo Walpa Gorge conclude l'escursione. L’Ayers Rock (Uluru per gli aborigeni) è considerato un luogo sacro, dimora degli “antenati” all’epoca del “dream time”, ossia tempo dei sogni inteso come concetto di esistenza che racchiude in sé stesso il passato, il presente ed il futuro. Arrivati alla base del monolito si intraprende a piedi la Mala Walk, un sentiero che costeggia la base della montagna e vi porta a scoprire la mitologia degli aborigeni, le loro leggende, i siti sacri, sedi di cerimonie e riti spirituali. Sulla roccia sono incisi dei graffiti raffiguranti soprattutto rettili, canguri, pesci, mani; alcuni di questi graffiti si dice possano risalire addirittura ad oltre 20.000 anni fa. Al termine si sale sul pullman e ci si dirige in un'area dedicata a pochi chilometri da Ayers Rock, da cui si potrà vedere in tutta la sua unicità il tramonto su Uluru, sorseggiando un calice di vino. Per meglio apprezzare questa escursione si consiglia di indossare abiti caldi (pantaloni lunghi, giubbotto o felpa) dato che nel deserto al calar del sole le temperature si abbassano in maniera considerevole.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Uluṟu, conosciuto in lingua inglese come Ayers Rock, è il più imponente - e iconico - massiccio roccioso dell'outback australiano. Sorge nel bel mezzo del piatto bush australiano, ed è grazie a questa prerogativa che Uluru è visibile da decine di chilometri di distanza. Famoso per il suo intenso colore rosso, che tuttavia cambia in modo davvero sugestivo a seconda delle diverse stagioni e delle ore durante il giorno, passando dall'oro all'ocra al bronzo per colorarsi di viola, Uluru da lontano sembra liscio, ma realmente cela sorgenti, pozze, caverne e antichi dipinti aborigeni.

Uluru si trova nel Territorio del Nord Australiano, precisamente  nel Parco Nazionale Uluru-Kata Tjuta, 450 km a sudovest della città di Alice Springs. Uluru/Ayers Rock è un luogo sacro per gli aborigeni, ed è stato formalmente riconsegnato dal governo australiano agli indigeni del luogo nel 1985. Il suo nome in lingua locale, deriva da una parola che significa "strano". 


3

AYERS ROCK:

Prima colazione. Tempo a disposizione per relax prima del trasferimento con navetta per l'aeroporto e partenza per la destinazione successiva.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Uluṟu, conosciuto in lingua inglese come Ayers Rock, è il più imponente - e iconico - massiccio roccioso dell'outback australiano. Sorge nel bel mezzo del piatto bush australiano, ed è grazie a questa prerogativa che Uluru è visibile da decine di chilometri di distanza. Famoso per il suo intenso colore rosso, che tuttavia cambia in modo davvero sugestivo a seconda delle diverse stagioni e delle ore durante il giorno, passando dall'oro all'ocra al bronzo per colorarsi di viola, Uluru da lontano sembra liscio, ma realmente cela sorgenti, pozze, caverne e antichi dipinti aborigeni.

Uluru si trova nel Territorio del Nord Australiano, precisamente  nel Parco Nazionale Uluru-Kata Tjuta, 450 km a sudovest della città di Alice Springs. Uluru/Ayers Rock è un luogo sacro per gli aborigeni, ed è stato formalmente riconsegnato dal governo australiano agli indigeni del luogo nel 1985. Il suo nome in lingua locale, deriva da una parola che significa "strano".