DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Armenia: l'Oriente Cristiano (8 giorni)

Durata 8 giorni, 7 notti
Viaggi con Tour Leader
QUOTE A PARTIRE DA: 1187
  • Mistral Tour
  • Viaggi Tour Leader

Esclusiva Mistral Tour

Descrizione del tour

Un viaggio raro e prezioso alla ricerca di una delle culle della civiltà cristiana dove tradizioni affascinanti affondano le radici nei primi secoli della nostra era.

Luoghi visitati

Yerevan

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Italia/Yerevan

Categoria Sistemazione Trattamento
Superior Grand Hotel Yerevan (ex Royal Tulip) o similare
Comfort Ani Plaza o sim.

Partenza dai vari aeroporti italiani collegati per Yerevan con volo di linea. Arrivo in nottata e trasferimento in hotel. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Yerevan è la capitale e la città più popolosa dell'Armenia. Proprio a causa della sua importanza strategica, Yerevan fu a lungo contesa tra la Persia e l'impero ottomano.

Le maggiori attrattive di questo posto si trovano negli edifici, mentre le chiese più belle sono nascoste nei cortili e nei vicoli ciechi.

Si consiglia vivamente una passeggiata nel Kond, considerato il quartiere più antico di Yerevan e risalente al XVII secolo. Annidato sulla collina, il quartiere si affaccia sul centro e ospita varie case persiane, musulmane e ottomane che si trovano lungo stretti vicoli larghi 120 cm. Vagando per queste strade si possono scoprire gemme nascoste e una splendida architettura.

Da visitare: La Piazza della Repubblica, il Museo di Storia, la Galleria d’Arte, il complesso delle Cascate, il Museo Armeno del Genocidio, il mercato delle pulce “Vernissage”.

 


2

Yerevan

Categoria Sistemazione Trattamento
Superior Grand Hotel Yerevan (ex Royal Tulip) o similare
Comfort Ani Plaza o sim.

Prima colazione. La giornata inizia con il museo di Matenadaran, che ospita una ricchissima collezione di incunaboli e antichi manoscritti miniati. Partenza verso la regione del Kotyak per la visita della fortezza ellenistica di Garni racchiusa dentro un muraglione difensivo alto 300 mt; comprendeva 14 torri e un’entrata abbellita da un arco. All’interno ci sono le terme romane, oggi parzialmente coperte da una moderna struttura; furono costruite per la residenza reale. Il tempio oggi ricostruito e dedicato a Elio, il dio Sole dei Romani, fu edificato dal re Armeno Tiridate I nel I sec. Si prosegue alla volta del monastero di Gheghard, ubicato in un profondo e spettacolare canyon. E’ la più antica chiesa rupestre e risale al VII secolo. Seconda colazione in corso di viaggio. Nel pomeriggio rientro a Yerevan, cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Garni è un tempio pagano di Garni costruito nel 77 d.C. e si trova nella regione di Kotayk in Armenia, sulla riva sinistra del fiume Azat. Il tempio era dedicato al dio Mihr, il Dio pagano armeno della luce e del sole.

Secondo un'iscrizione greca, fu fondato da Tiridate I dell'Armenia. Nel 305, quando il re armeno Tiridate III adottò il cristianesimo come religione di stato, tutti i luoghi di culto pagani furono distrutti. Il Tempio di Garni è l'unica struttura ellenistica e greco-romana pagana sopravvissuta.

Probabilmente è sopravvissuto a causa del suo status ampiamente riconosciuto di "capolavoro d'arte".


3

Yerevan

Categoria Sistemazione Trattamento
Superior Grand Hotel Yerevan (ex Royal Tulip) o similare
Comfort Ani Plaza o sim.

Prima colazione. Partenza verso la regione dell'Ararat e mattinata dedicata alla visita del monastero di Khor Virap, situato in una valle a sud della città, alle cui spalle si erge, maestoso, il monte Ararat. La leggenda vuole che qui San Gregorio sia rimasto imprigionato per 12 anni in un pozzo perché praticava il cristianesimo. La storia racconta che Gregorio venne tirato fuori dal pozzo dal re Tiridate III nel 303. Seconda colazione. Proseguimento per la regione di Vayots Dzor e visita al monastero di Noravank e al sito archeologico di Areni. Rientro a Yerevan.Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il monastero di Khor Virap si trova nella pianura dell'Ararat in Armenia, sulla riva sinistra del fiume Araks, nella regione dell'Ararat.

La fama del Khor Virap come monastero e luogo di pellegrinaggio è legata al fatto che Gregorio l'Illuminatore fu imprigionato qui per 13 anni dal re Tiridate III di Armenia.

Anticamente, il territorio del monastero era compreso nella capitale storica armena di Artashat. Khor Virap era una cittadella costruita su un'alta collina e fungeva da prigione reale.

Il complesso di Khor Virap ora comprende le mura della fortezza, il cortile, la Basilica di San Gevorg e la Chiesa di San Astvatsatsin. La chiesa di St. Astvatsatsin fu costruita nel XVII secolo in cima a una scogliera, i cui bordi in pendenza sporgono dalla pavimentazione del cortile. La chiesa si trova sul sito dove sorgeva il tempio della dea armena Anahit.

Nel XIII secolo fu fondata una scuola a Khor Virap che divenne uno dei più importanti centri educativi in ​​Armenia.


4

Yerevan

Categoria Sistemazione Trattamento
Superior Grand Hotel Yerevan (ex Royal Tulip) o similare
Comfort Ani Plaza o sim.

Prima colazione. Giornata dedicata alla visita della capitale armena. Si parte dalla fortezza di Erebuni, le cui rovine testimoniano la presenza dell’antica civilità Urartu; si prosegue con la visita del Museo della Storia situato nella centralissima Piazza della Repubblica: all’interno sono esposti, tra gli altri, innumerevoli manufatti risalenti al neolitico fino al periodo ellenistico-romano. Seconda colazione. Nel pomeriggio, dopo una visita alla famosa distilleria di cognac Ararat, la giornata termina con la scenografica Cascade, una spettacolare salinata al cui interno sono esposti magnifiche opere d’arte di artisti contemporanei come Botero, Chadwick e Flanagan. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Situata in cima al più grande viale di Yerevan, questa biblioteca di manoscritti simile a una cattedrale è motivo di enorme orgoglio per tutti gli armeni.

Il primo matenadaran (deposito di libri) per i testi armeni fu costruito da Mesrop Mashtots, l'inventore dell'alfabeto armeno, a Etchmiadzin nel V secolo e conteneva migliaia di manoscritti. Le invasioni nel corso dei secoli portarono a enormi perdite a causa di saccheggi e incendi, ma 1800 manoscritti squisitamente illustrati e rilegati sopravvissero.

All'interno ci sono più di 23.000 manoscritti, frammenti, documenti e mappe, anche se solo un piccolo numero è esposto.

La sala centrale si concentra sullo sviluppo delle scienze, della letteratura e delle arti medievali armene nel corso dei secoli. Altre sale espongono opere scientifiche e filosofiche greche e romane, manoscritti iraniani e arabi e oggetti singolari.

 


5

Yerevan

Categoria Sistemazione Trattamento
Superior Grand Hotel Yerevan (ex Royal Tulip) o similare
Comfort Ani Plaza o sim.

Prima colazione. La giornata si apre con la visita a Echmiadzin, cuore religioso della nazione. Questo luogo è il centro spirituale della Chiesa Armena e sede del Katolicos, la più alta autorità religiosa del paese. La chiesa principale sorge sopra le rovine di un tempio pagano (la domenica sarà possibile assistere alla Messa armena). All’interno è custodita la “Lancia Sacra” e un frammento dell’Arca di Noè. Si prosegue con le visite di Santa Hripsime, costruita nel 618 nel luogo dove si dice che Hripsime sia stata uccisa dopo aver rifiutato di sposare il re Tiridate III per rimanere fedele alla propria religione e di San Gayane. Seconda colazione. Sulla strada di ritorno a Yerevan, visita alle rovine della chiesa di Zvartnots, particolarmente famosa per le sue peculiarità architettoniche. Rientrando a Yerevan sosta all’antico sito di Metsamor ed al suo museo. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Vagharshapat o Echmiadzin è una città della provincia di Armavir ed è la città più sacra dell'Armenia, sede del katholikos, il capo della Chiesa apostolica armena.

 Il monumento più importante di Echmiadzin è la sua cattedrale, costruita originariamente da San Gregorio Illuminatore come una basilica a volta nel 301-303, quando l'Armenia era l'unica nazione del mondo a riconoscere il Cristianesimo come religione di stato.

Oggi è un sito Patrimonio dell’Umanità – UNESCO.       

Da non perdere: la Cattedrale di Echmiadzin, la Cattedrale di Hripsrime, la Chiesa di San Gayane, la Chiesa di Shoghakat e la Cattedrale di Zvartnots.

Sono anche interessanti il Museo d’Arte Krimian, il Museo di Alex e Maria Manoogian e il Museo Catholicosal (vecchia residenza Episcopale).


6

Yerevan

Categoria Sistemazione Trattamento
Superior Grand Hotel Yerevan (ex Royal Tulip) o similare
Comfort Ani Plaza o sim.

Prima colazione. Partenza per il lago Sevan, posto a 2000 mt sopra il livello del mare. É uno dei più vasti laghi di montagna al mondo. Visita dei dintorni del lago e la penisola di Sevan con sosta a due chiese. Proseguimento delle visite con il convento del XII secolo di Haghartsin. Seconda colazione. Nel pomeriggio visita del celebre museo di Noraduz, ricchissimo di preziosi Khatchkar (pietre scolpite con simbologie religiose). Rientro a Yerevan nel tardo pomeriggio, cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il lago Sevan è situato a 1900 m sul livello del mare e con una superficie di 1240 kmq. Questo lago è il più grande lago del Caucaso e uno dei più grandi laghi d'acqua dolce d'alta quota del mondo. I suoi colori e le sue sfumature cambiano con il tempo, formando tonalità da azzurro abbagliante a blu scuro e mille sfumature intermedie.

Le popolazioni ittiche includono ishkhan (trota principe) in via di estinzione, gamberi e sig (coregone) introdotti.

Il monumento culturale più famoso è il monastero Sevanavank situato sulla penisola, che fino alla metà del XX secolo era un'isola. Un altro importante monastero sulla sponda occidentale è Hayravank, e più a sud, nel villaggio di Noratus, c'è un campo di khachkar, un cimitero con circa 900 khachkar di stili diversi.

 


7

Yerevan

Categoria Sistemazione Trattamento
Superior Grand Hotel Yerevan (ex Royal Tulip) o similare
Comfort Ani Plaza o sim.

Prima colazione. In mattinata partenza per la visita alla fortezza e chiesa di Amberd situata a 2400 m sul livello del mare. Narra la leggenda che le mura della fortezza non siano mai state violate. Si continua con la visita ad una tipica azienda vinicola armena di Armas con degustazione di vini e prodotti tipici. Rientro a Yerevan e visita del museo del Genocidio. Cena e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Amberd è una delle fortezze armene più importanti rimaste del Medioevo. Fu costruita nella provincia di Aragatsotn sulle pendici meridionali del monte Aragats, a circa 10 km a nord del villaggio di Byurakan.

Costruita su un crinale sopra la confluenza delle piccole gole dei torrenti Amberd e Arkashen, questa maestosa fortezza in pietra risale al VII secolo, ma i suoi edifici attuali risalgono al XII secolo.

È facile capire perché il sito è stato scelto: a 2300 m sul livello del mare occupa una posizione sopra le fattorie e le rotte commerciali della pianura dell'Ararat.

A valle della fortezza si trovano le rovine di una cappella, uno stabilimento balneare del XIII secolo e una cisterna.


8

Yerevan/Italia

In primissima mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per l'Italia con volo di linea.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare