DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile

Regno Unito


Storia

La Scozia e l'Inghilterra esistevano come entità separate già a partire dal X secolo.
Il Galles passò sotto il controllo dell'Inghilterra dal 1284, ed entrò a far parte del regno di Inghilterra tramite l'Atto di Unione del 1536.
Il 1 maggio 1707 venne creato il Regno di Gran Bretagna, dall’unione politica del Regno d'Inghilterra e il Regno di Scozia.
Quasi un secolo più tardi, il Regno d'Irlanda, che era stata messo sotto controllo inglese tra il 1541 e 1691, entrò a far parte del Regno Unito di Gran Bretagna con l'Atto di Unione del 1800.
Nel suo primo secolo di vita, il Regno Unito svolse un ruolo importante nello sviluppo delle idee in Occidente, dello sviluppo del sistema parlamentare, nonché nel contributo significativo nel campo della letteratura, delle arti e delle scienze.
La rivoluzione industriale portò alla trasformazione del paese e alimentò il crescente impero britannico.
Durante questo periodo, come le altre grandi potenze, il Regno Unito venne coinvolto nello sfruttamento coloniale, compreso il commercio degli schiavi attraverso l'Atlantico, anche se con lo Slave Trade Act del 1807 fu il primo paese a vietarne la pratica.
Dopo la sconfitta di Napoleone nelle guerre napoleoniche, il Regno Unito emerse come principale potenza navale del XIX secolo e rimase una potenza di prim'ordine per tutta la prima metà del XX secolo.
L’Impero britannico raggiunse la sua massima estensione nel 1921, guadagnando dalla Lega delle Nazioni il mandato su buona parte delle ex-colonie tedesche e ottomane dopo la Prima guerra mondiale.
Tensioni in Irlanda portarono alla separazione di tutta l'isola nel 1920, seguita dall’indipendenza nel 1922 con 26 contee irlandesi, comprese tre contee dell'Ulster formando il libero Stato di Irlanda.
Le rimanenti sei contee dell'Ulster rimasero parte del Regno Unito come risultato nel 1927 il nome formale del Regno Unito venne cambiato nel suo nome attuale: Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord.
Negli anni ’20 venne creata la BBC, prima grande rete di diffusione internazionale. Il Regno Unito fu una delle principali potenze alleate a combattere la Germania nazista durante la Seconda guerra mondiale e contribuì con la sua politica a pianificare il dopoguerra.
L'immediato dopoguerra vide l'istituzione del Welfare State britannico, tra cui uno dei primi e più completi sistemi sanitari pubblici, mentre l’economia della ricostruzione richiamò persone da tutto il Commonwealth, che contribuì a creare una società multietnica.
Sebbene il nuovo dopoguerra avesse posto in chiaro i limiti del ruolo politico della Gran Bretagna, confermati dalla crisi di Suez del 1956, la diffusione internazionale della lingua inglese assecondò l’influenza della sua letteratura e della sua cultura.
Dopo un periodo di rallentamento economico mondiale e le lotte operaie degli anni ‘70, gli anni ‘80 videro un periodo di crescita, aiutato dalle entrate derivanti dalle estrazioni petrolifere del Mare del Nord.
Il Regno Unito fu uno dei 12 membri fondatori dell'Unione europea al suo lancio nel 1992 con la firma del Trattato di Maastricht.
In precedenza, era stato un membro della Comunità economica europea, a partire dal 1973.

Il Quality Group