DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile

Il ritorno della natura in città a Singapore.

Esperienze e nuovi progetti all’insegna della sostenibilità urbana e della qualità della vita oltre che del divertimento.

Condividi:

Tra gli sfavillanti grattacieli firmati da famosi archistar, volto conosciuto ormai entrato nell’immaginario comune di uno dei principali centri finanziario-commerciali del sud-est asiatico, il panorama metropolitano sta crescendo lasciando sempre più spazio a verdi oasi tropicali. Un impegno strategico e costante nei piani di sviluppo di Singapore che si è già conquistata il titolo di città più green dell’Asia grazie anche all’attenzione verso soluzioni energetiche all’avanguardia.
I parchi, le riserve naturali ed i giardini che circondano il costruito sono, quasi inaspettatamente, talmente numerosi da esserle valsi l’epiteto di “City in a Garden”. Questi spazi affascinanti, arricchiti da sorprese tutte da vivere sempre con un occhio di riguardo verso la sostenibilità, delineano un percorso diverso, piacevole e profondamente interessante all’interno di una città che diventa sempre di più una destinazione anche per gli amanti della natura.

ATTRAZIONI MELTING POT DI ARCHITETTURA E NATURA: GARDENS BY THE BAY
Grandiosa espressione di questa nuova vocazione della Città del Leone sono certamente i Gardens by the Bay. All’interno di questi tre avveniristici giardini, in cui bioedilizia e innovazione fanno un tutt’uno con la natura, le occasioni per rimanere affascinati sono davvero tantissime.
In un microcosmo popolato da cinesi, malesi, indiani e moltissimi stranieri provenienti da ogni parte del mondo la più grande serra del mondo, il Flower Dome, esalta l’anima multiculturale di Singapore ospitando fiori e piante di specie rare provenienti da diversi paesi della Terra.
Attrazione da record è la cascata artificiale che sgorga da un giardino verticale di 35 metri di altezza nella spettacolare Cloud Forest, cuore di una scoperta di un habitat tropicale quasi montano.
Probabilmente però tra tutte le innovative esperienze che si possono fare all’interno dei Gardens by the Bay ciò che più di tutti li caratterizza e li ha resi famosi sono i diciotto Supertrees, imponenti alberi artificiali di altezza compresa tra 25 e 50 metri, diventati delle vere e proprie icone di questo luogo, animati la sera da spettacoli di luci e suoni e visibili da diverse prospettive. Tra le viste più interessanti sicuramente occupa un posto privilegiato per straordinarietà quella dall’OCBC Skyway, una passerella percorribile a piedi che collega ad alta quota i fusti delle piante. Al calar della sera le imponenti costruzioni diventano protagoniste della Garden Rapsody: una coinvolgente performance di luci e suoni che tiene tutti gli “spettatori” ammaliati con il naso all’insù.

IL RICORDO DEL PASSATO COLONIALE SBOCCIA TRA I FIORI: SINGAPORE BOTANIC GARDENS
Ai margini dello shopping sulla centralissima Orchard Road i SingaporeBotanic Gardens, sono un autentico angolo di pace disegnato da prati ondulati, laghi e giardini tematici.
Esistenti fin dalla metà dell’800 e patrimonio UNESCO dal 2015, attirano tutti gli appassionati di verde per la preziosa collezione di orchidee custodita all’interno del National Orchid Garden.
Oltre tre ettari di terreno coltivato dal 1928 che oggi ospita 60000 piante (oltre 1000 specie e 2000 ibridi), suddivise per colore e dimensione in zone differenti creando uno spettacolo cromatico che regala sensazioni visive, oltre che olfattive, uniche.
Il fascino floreale viene riproposto in una versione più recente e contemporanea nel Floral Fantasy, la nuova installazione creata nei Gardens by the Bay in cui arte e tecnologia si fondono per dare vita ad un percorso quasi fiabesco che si snoda attraverso quattro scenografie differenti in cui le piante fiorite sono protagoniste ed insieme ad altri elementi naturali (delle rocce, dei legni, un ruscello) trasportano in una dimensione sensoriale senza precedenti.

INTO THE WILD DENTRO E FUORI CITTÀ PER TUTTI
E se in città il fascino dei fiori si può ritrovare anche girando tra le strade di uno dei quartieri più ricco di colori e di vivacità, Little India, dove le ghirlande di fiori appese ovunque creano una varietà cromatica sensazionale ed un’atmosfera unica, per chi vuole immergersi completamente nella natura più autentica poco fuori dal centro, nella Riserva Naturale di Bukit Timah, è possibile fare passeggiate tra molteplici specie di piante e animali in una delle zone meglio preservate dell’isola. Cinque i sentieri escursionistici che attraversano i suoi 163 ettari di estensione, di cui uno dei percorsi più semplici consente di raggiungere la sommità dell’omonima collina più alta di Singapore.
Per chi viaggia con bambini o che semplicemente vuole immergersi nel delicato sistema di flora e fauna della foresta pluviale imperdibile la tappa al Singapore Zoo, uno dei rari luoghi in poter ammirare gli orango fuori dal Borneo e da Sumatra. Annessa a quest’area l’esperienza a contattato con gli animali prosegue anche al chiaro di luna con avvincenti Night Safari accompagnati da esperte guide naturalistiche.
All’insegna di adrenalina e divertimento è l’escursione all’isola di Sentosa che, oltre alle belle spiagge, ospita uno degli acquari più grandi del mondo: il S.E.A.Aquarium con oltre 800 specie di creature marine nei ben 49 habitat del sud-est asiatico, dell’Africa e dell’Australia qui ricreati. Una visita al Maritime Experiential Museum vi farà ripercorrere delle navigazioni commerciali lungo la Via della Seta.

SINGAPOREIMAGINE CITY & NATURE
Negli ultimi mesi la metropoli non ha smesso di continuare a guardare al futuro del turismo e con lo spirito creativo che la contraddistingue ha continuato a sviluppare nuove soluzioni che garantissero la massima sicurezza durante la piacevole scoperta delle sue numerose attrattive. Sempre all’insegna della volontà di trasformarsi nel prossimo decennio in una Città nella Natura – City in Nature tra i prossimi avveniristici obiettivi in programma ci sono la riqualificazione del Jurong Lake District come nuovo polo di innovazione a 360° e il completo rinnovamento di Mandai Precint per renderla un’oasi naturalistica di prim’ordine con l’introduzione di nuove attrazioni faunistiche e alloggi green in piena sintonia con l’ambiente circostante.

ATTERRARE E DECOLLARE NELLA FORESTA: IL JEWEL CHANGI AIRPORT
Sintesi della nuova immagine della città-stato come ecosistema è anche il Jewel Changi Airport. Connettore tra i due terminal del pluripremiato scalo che, dalle parole del suo architetto Moshe Safdie, “combina natura e retail, affermando l’idea dell’aeroporto come centro urbano edificante e vivace in grado di coinvolgere i viaggiatori, i visitatori e i residenti” . Un progetto a forma toroidale, sormontato da una cupola vetrata che regola l’incidenza della luce naturale e garantisce un efficace sistema di ventilazione. Suo fulcro la Jewel’s Shiseido Forest Valley, un giardino di quattro piani pieno di percorsi pedonali immersi in innumerevole metri quadrati di paesaggi verdi che circondano la “Rain Vortex”, la cascata indoor più alta del mondo, all’interno dell’edificio.


PROGRAMMA UN VIAGGIO A SINGAPORE TUTELATO DALLA NOSTRA POLICY #QGFREETOTRAVEL