DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile

IL MITO ABORIGENO RIVIVE NEI PAESAGGI ANCESTRALI DELLE FLINDERS RANGES.

La principale formazione montuosa nell’Outback del South Australia.

Condividi:


L'Australia come l'avete sempre immaginata è qui agli antipodi del mondo, ma a poche ore di auto dalla città di Adelaide. Oltre quattrocento chilometri di picchi frastagliati che, da Port Augusta al Mount Hopeless, hanno saputo preservare tutta la loro incontaminata autenticità e ricchezza naturalistica, come testimoniato dalla presenza di numerose specie di animali selvatici che qui sono di casa come wallaby, canguri, aquile ed emù, solo per citarne alcuni.

PRIMA DELL'ARRIVO DEGLI EUROPEI, GLI ADNYAMATHANHA "IL POPOLO DELLE COLLINE".

"The Flinders" devono il proprio nome allo storico esploratore britannico Matthew Flinders: il paesaggio, come allora, è caratterizzato nella parte meridionale da boschetti di eucalipto con un clima più fresco rispetto all'area più a nord dove, in uno scenario molto più brullo, è il deserto a prendere il sopravvento.
1.700 mila abitanti per una superficie pari a tre volte l'Italia di terra erosa dal tempo e dalle intemperie, la cui storia si intreccia con quello del "Dreamtime" aborigeno secondo cui sarebbero stati dei serpenti giganti (akurra) a plasmarla all'alba del mondo. Una venerazione che continua ancora oggi, dopo 45.000 anni, con l'utilizzo dei suoi giacimenti di ocra rossa a scopo rituale e medicinale.
Ripercorrendo le vie dei canti la spiritualità prende forma in grotte sacre e dipinti rupestri come quello che all'Arkaroo Rock raffigura Ikara, o meglio Wilpena Pound, una delle attrattive con più magnetismo del Flinders Ranges National Park. L'imponente cratere naturale misura 80 chilometri quadrati e ammalia lo sguardo con sfumature cangianti a seconda della luce solare del giorno. Tanderra Saddle o il Mount Ohlssen Bagge, sono tra i punti panoramici migliori da cui respirare la pace di questo territorio, lasciando lo sguardo perdersi verso l'orizzonte.

AVVENTURE A PIEDI, IN BICICLETTA O 4X4
Tra le sfide, per chi ha tempo a disposizione, è il cammino lungo l'Arkaba Walk, un'esperienza che tocca i luoghi più evocativi della storia geologica dei Flinders fino ad Adelaide, mentre tra le passeggiate meno impegnative è da segnalare la Daybreak Loop Walk, un circuito lungo circa tre chilometri per immergersi tra la flora e la fauna ai piedi ai piedi di Rawnsley Bluff accompagnati da esperte guide locali che arricchiranno la scoperta dei luoghi con numerose informazioni sul territorio e sui programmi di conservazione per preservare l'autenticità di queste aree protette.
Per chi è interessato a praticare il bushwalking, anche il Mount Remarkable National Park offre numerose occasioni di scoperta di una zona dove il monte più alto, da cui il parco prende il nome, raggiunge una quota di 960 metri. Uno dei punti di interesse più famoso di tutto il parco è l'Alligator Gorge, una profonda gola naturale che merita sicuramente una visita.
Fuori dai circuiti più battuti è il Parco Nazionale Vulkathunha-Gammon Ranges con gole profonde, sentieri, catene torreggianti, insenature alberate e sorgenti d'acqua dolce che sono paradisi per piante, animali rari e in pericolo di estinzione. Una caratteristica unica del parco è il lago Frome, un lago salato lungo 100 chilometri che svolge un ruolo importante nella vita della gente Adnyamathanha.

SAPORI A KILOMETRO ZERO E ACCOGLIENZA NELL’OUTBACK
In questo viaggio fuori dal tempo, che riporta alla dimensione onirica della natura dell'Outback, i piccoli centri di Blinman e Parachilna saranno l'occasione per stare in compagnia davanti a birra ghiacciata. Se la prima, un tempo conosciuta come il più vasto complesso di giacimenti di rame della regione aperto da uno sparuto gruppo di famiglie provenienti dalla Cornovaglia, oggi è la più alta cittadina dell'Australia Meridionale con deliziosi negozi di artigianato e gallerie d'arte, mentre la seconda è sede del pittoresco Prairie Hotel. Una suggestiva struttura di pietra immersa in un contesto naturalistico d'eccezione, risalente al 1876, che ospita un autentico pub centro della vita sociale locale in cui è possibile assaporare piatti insoliti per il palato europeo che valorizzano le materie prime locali soprattutto per quel che riguarda la carne.
Se sei pronto a sperimentare in tavola vedrete arrivare carne di canguro in salmì, cammello o stufato di alligatore, accompagnati da un ottimo vino australiano per un brindisi al viaggio!



PARTI E SCOPRI LA VERA ESSENZA AUSTRALIANA





Il Quality Group