DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile

SCOPRIRE EDIMBURGO AL RITMO DELLE CORNAMUSE SCOZZESI

Il Military Tattoo è uno degli appuntamenti più attesi per conoscere il lato più folcloristico della città.

Condividi:

Non servono scuse per scegliere di visitare Edimburgo, capitale culturale e politica della Scozia, pronta a raccontare al viaggiatore curioso una storia ad ogni suo angolo.

Sito Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, la città saprà ammaliare grazie alla doppia anima del suo sviluppo architettonico: quella più antica di origine medioevale e quella più recente in stile Georgiano risalente al Diciottesimo secolo.

L'estate è sicuramente il periodo in cui Edimburgo svela il suo lato più animato e cosmopolita grazie ai numerosi festival e appuntamenti culturali tra cui l'imperdibile Military Tattoo. Un vero e proprio evento dove si uniscono in un mix di sicuro successo musica, danza, teatro e funambolismo che ha origine all'epoca della Guerra dei Trent'anni, quando l'esercito britannico, stanziato nei Paesi Bassi, sentiva il rullare dei tamburi dell'esercito olandese segnalare la fine della serata per i soldati, indicando ai locandieri di smettere di servire birra, in modo che i militari potessero tornare ai loro alloggi ad un orario consono per essere pronti alla battaglia il giorno dopo. Da allora questa parata serale, nota come "doe den tap toe" espressione olandese che significa letteralmente "chiudete i rubinetti (della birra)", fu adottata anche dall'esercito britannico. Il termine Tap toe, poi Tattoo, passò in seguito ad indicare una cerimonia in cui si esibivano i musicisti dell'esercito. Il festival, come lo si conosce oggi è stato celebrato per la prima volta nel 1949 nei Giardini di Princes Street, ma è solo dall'anno successivo che ha aperto ufficialmente con ben 6000 spettatori nella suggestiva cornice dell'Esplanade del cortile del Castello di Edimburgo, edificio-monumento posto su un picco vulcanico nel cuore della capitale scozzese, a centotrentacinque metri sul livello del mare.

La soddisfazione degli amanti delle armi non potrà dirsi completa senza una visita all'imperdibile National War Museum of Scotland, il museo della guerra contenuto nel castello che raccoglie la storia bellica di quattrocento anni. Ogni parte del castello è comunque un continuo rimando alla vita militare interessante da seguire: dalle fortificazioni, con la Mill's Mount Battery da cui ogni giorno alle ore 13:00 viene sparato un colpo di cannone a salve per segnare lo scandire delle ore della giornata, alla Governor's House, sede del circolo ufficiali, dalla New Barracks, l'opera più imponente dell'edificio, alle prigioni militari e ai Vaults, i locali sotterranei dove venivano rinchiusi i cittadini prigionieri, fino ad arrivare al Palace, il cui stile modesto rispecchia le caratteristiche dei sovrani che lo hanno abitato. Al suo interno, un'immensa sala per cerimonie ma soprattutto la Crown Room dove ammirare la preziosa collezione dei gioielli della corona.

Ogni sera dal 3 al 25 agosto l'Esplanade del castello risuonerà della musica delle cornamuse del Royal Regiment of Scotland, delle luci e delle voci degli spettacoli teatrali, di balli, di sfilate e delle più inaspettate performance artistiche che convergono in questa cornice così suggestiva fino a concludersi nei tradizionali fuochi pirotecnici del Military Tattoo.

Nel 2010 la regina Elisabetta II, in occasione del 60° anniversario del Festival, lo ha ribattezzato " The Royal Edinburgh Military Tattoo" per sottolinearne l'importanza che non ha pari nel mondo, confermata anche dal successo nei numeri degli spettatori paganti, oltre 217.000, che qui accorrono per prendere parte alla magica rappresentazione.
Un turn over continuo di reggimenti, battaglioni, sbandieratori ma anche di attori, musicisti e artisti di varia natura provenienti dai più svariati paesi del mondo coinvolgono la platea in un alternarsi di show in cui ogni paese presente interpreta a modo suo questo tributo all'arte del movimento e della coreografia con un tema che cambia di anno in anno.

Non perdete l'occasione di garantirvi un posto davanti a questo incantevole palcoscenico a cielo aperto pronto a raccontarvi una storia fatta di luci, suoni, colori e persone che vi resteranno nel cuore!